giovedì 19 ott
  • Oggi l’udienza preliminare del processo “Addiopizzo”

    Si tiene oggi presso il Tribunale di Palermo l’udienza preliminare del processo penale per il reato di associazione mafiosa a carico di 76 imputati arrestati nelle operazoni denominate “Addiopizzo”. Gli arrestati sono accusati principalmente di operare estorsioni ai danni di alcuni commercianti.

    È prevista la presenza del sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano. In questo processo si costituirà parte civile per la prima volta il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura. Tra gli altri costituiti come parte civile ci sono l’associazione Addiopizzo e il Comune di Palermo.

    Palermo
  • 4 commenti a “Oggi l’udienza preliminare del processo “Addiopizzo””

    1. Magari è O/T malo scrivo qui perchè non ho trovato un post dedicato.
      Io mi chiedo…si fanno processi, si arrestano persone, si sequestrano beni…ecco…i beni confiscati alla mafia! Di questo voglio parlarvi!
      Siete mai stati in via la malfa? Avete mai visto quel complesso di edifici girigi che stanno lato mare quasi finiti ma mai ultimati e, soprattutto, abbandonati a loro stessi? Ecco. Questi edifici furono sequestrati a Salvatore Sbeglia tanti anni fa. Da allora sono rimasti lì! Nel 2006 si era proposto di utilizzarli per un mega centro direzionale della regione! L’allora assessore al patrimonio Enea disse che “sul complesso di via La Malfa pende un mutuo e l’ente che lo acquisterà dovrà provvedere a estinguerlo.
      Bene…la regione Sicilia è la regione italiana che paga il più alto prezzo in affitti di immobili per le sue strutture! Immobili che spesso (per non dire sempre) sono collocati in zone centrali prive di parcheggi e, dunque scomode da raggiungere. Ma se si eliminassero un po’ di sti affitti? Questo megacentro potrebbe COMODAMENTE ospitare UN SACCO di uffici a costi alti (senza dubbio visto mutuo e costi per finirli) ma, tutto sommato, ragionevoli nell’ottica in cui la regione, alla fine, si ritroverebbe con immobili di propietà!
      A Palermo, inoltree, immobili come questi ce n’è assai! Vedi il palazzo di vetro in v.le Campania (fratelli salvo) e, l’ho scovato ieri ed a quanto pare è sequestrato per mafia, un edificio uso uffici PRATICAMENTE FINITO (ci sono pure le macchine per il condizionamento sul tetto) in via Viperano (dietro via Resuttana).
      Riflettiamo

    2. E’ vero, Beny, ed anni fa gli uffici si dovevano spostare nella zona di via Bernini, dovevano fare la cittadella della Regione;purtroppo neanche questo hanno fatto!

    3. ps: e sono convinto che prima o poi il palazzo di vetro di v.le campania verrà “okkupato” da qualche sfasciallitto che ci organizzera un mega centro sociale di lusso!

    Lascia un commento (policy dei commenti)