domenica 19 nov
  • Questa destra

    Ma cosa ho fatto io per non meritare una DESTRA decente?
    Una destra con un progetto, una visione politica, una coerenza d’azione?
    Invece al governo c’è una destra ignorante che avanza a colpi di decreti d’urgenza, come se la politica fosse l’intervento nell’immediato e non il progetto. Ma questa destra è asservita in tutto e per tutto al Padrone, gli lustra di continuo le scarpe, sta in ginocchio ed inghiotte tutto. Tutto. Dalle battutine a sfondo erotico a quelle sull’olocausto. Inginocchiarsi ed applaudire, in una idolatria figlia della consapevolezza della propria pochezza.
    ‘U pirito r’u patruni ‘un fete mai.
    Ma anzicché fare leggi ad personam, perché non si interveniva prima su argomenti oggi ritenuti “necessari ed urgenti”? Quando si perdevano mesi ed energie sul lodo Alfano, i casi di accanimento terapeutico, gli stupri, gli sbarchi clandestini: non c’erano? O, più semplicemente, non avevavo adeguata copertura mediatica?
    Ma questa destra non ha capacità di vergognarsi. Vive la sua orgia di potere spartendosi il paese come carne di porco da mangiare cruda. Comune, Provincia, Regione, Governo. Mai visto così tanto consenso e così tanta incapacità. Tanto poi l’argomento forte degli elettori di destra è: “ma hai visto la sinistra? Hai visto che schifo?”. Sì, vedo quotidianamente la porcilaia nella galassia lontana anni luce dalla realtà che è la sinistra. Ma il punto non è questo. Se hai un cancro allo stomaco e dici “Vabbe’, meno male che non ho la leucemia” rimuovi semplicemente il problema. E menti a te stesso. Il Padrone ride e proclama. Adesso è il momento delle ronde “per rendere le città più sicure”. Come regalare un diamante a San Valentino ed infilarlo nel culo del partner, così è più difficile perderlo.
    Esisteva lo stato di diritto in Italia. Oggi c’è il grande ritorno del fascismo in stile padano, in cui i medici vengono coartati a denunziare pazienti dal colore della pelle differente o nati sotto accenti sbagliati.
    Ma davvero, pensando al comune di Palermo e alla sua incatramata gestione, pensando alla Regione e allo stallo perenne figlio di lotte di potere intestine, VOI elettori di questa destra, non vi vergognate un pochettino?
    Perché queste amministrazioni locali e questo Governo, voi che lo avete votato ed io che non l’ho votato, stanno inanellando un disastro appresso all’altro, riuscendo a fare peggio di Veltroni col PD. Senza se e senza ma. Poi, se VOI siete contenti di avere un anellino nel culo, allora che dire?, That’s ammore, in nome del Padrone.

    Palermo, Sicilia
  • 434 commenti a “Questa destra”

    1. Sento davvero tante critiche, da tante parti, mai, dico mai impegno civile o proposte.
      A questa mia obiezione la risposta, comune, non so se anche del buon Davide, è: ma mica io faccio politica, è compito loro.
      Si ha quel che si merita, rammentate…

    2. @NonSo
      potresti farmi qualche esempio del tuo impegnarti civilmente? Grazie.

    3. nessun impegno caro Federico, ma…nessuna lamentela fine a se stessa, tanto per fare populismo e ripetere sempre le stesse cose. Ora se fossimo sul 101 mi potrei accollare questo genere di discussioni, ma qui…no!

    4. Davide io trovo offensivo il tuo accostamento dell’attuale governo alla dittatura fascista, così come il modo in cui ti rivolgi agli elettori di centrodestra (presupponendone la malafede e facendo discendere da ciò la necessità di vergognarsi…). Per non parlare della dichiarata morte dello stato di diritto. Io ho votato per Berlusconi e non mi sento nessun anello da nessuna parte: nessuno mi convince che Veltroni avrebbe fatto meglio di lui (basta guardare il casino che hanno combinato i governi di centrosinistra e chi hanno favorito). E lo critico quanto mi pare per le cose che non condivido. Se la smettiamo di usare lo schema della superiorità morale della sinistra allora potremo fare discorsi costruttivi e che mirino a un miglioramento complessivo della qualità della politica in Italia. Buona politica contro cattiva politica ci sto; centrodestra cattivo contro centrosinistra buono direi di no.

    5. Bene, io soltanto oggi ho scritto all’Amat, ho scritto al Sindaco e domani andrò a fare il mio ennesimo ricorso al Difensore Civico per alcune questioni che mi stanno a cuore. Questo è tutto quello che da cittadino posso fare, oltre che partecipare, quando il lavoro me lo permette, alle associazioni di cui faccio parte. Non è moltissimo, ma sono certo che, se più persone facessero lo stesso, la nostra amministrazione si sentirebbe quanto meno sollecitata ad ascoltare.

    6. @tony siino
      Certo, già ricominciare a fare politica sarebbe un grosso passo avanti, perchè non mi pare che ce ne sia troppa in giro al momento. A meno che non intendi per politica questa perenne sceneggiata elettorale che ci porterà tutti alla rovina. Slogan e chiacchiere non hanno sfamato mai nessuno.

    7. Federico facciamolo. A me al momento però non interessa se tu sei di centrosinistra o di centrodestra. Mi interessa se sei una brava persona o no. Quando avremo isolato chi non è una brava persona allora io tornerò di centrodestra (con le mie idee su aborto, immigrazione, potere ecc.) e tu di centrosinistra (se lo sei). Diversamente io continuo a votare per chi mi pare se, pur cogliendone i difetti (anche enormi), mi sento più garantito. E datemi del cinico e pragmatico (certo Berlusconi è uno che fa le cose, magari quelle che interessano a lui, ma quanto a capacità strategica e progettuale mi sembra che ne abbia a pacchi e che lo abbia dimostrato con i fatti, per esempio ha disintegrato la sinistra in Italia…).

    8. I cittadini che hanno votato questo governo non hanno alcun motivo per cui vergognarsi. Hanno fatto la loro scelta. Punto e basta.
      Certamente, da persona di centrodestra, vorrei che si parlasse di questione morale anche all’interno della coalizione. E magari mi piacerebbe vedere emergere qualche giovane con idee nuove, invece del solito leader e dei soliti seguaci.
      Anche in Sicilia, essere di centrodestra, è sempre più difficile. Bisogna tapparsi il naso troppo spesso, vedi Catania, dove l’ex sindaco è stato premiato dopo aver mandato in declino la città. Quindi o si cambia rotta o tanti saluti.

    9. Davide
      e cosa ho fatto io di male per meritarmi questa sinistra?

    10. oggi ho letto su repubblica che, credo, gli aspiranti PIP sono interessati a partecipare alle ronde.
      sarà una meravigliosa iniziativa ma io intanto mi procuro una stella da sceriffo, perchè la vedo dura.

      istituire le ronde è una buona idea a cernusco sul naviglio, ma a napoli e a palermo non lo so. giuro non lo so.
      al governo lo sanno? boh, intanto lo fanno.
      l’importante è agire, dare risposte rapide, soluzioni in 24 ore.
      praticamente muoversi sull’emenrgenza, col rischio di puntare sulla velocità a scapito della qualità.
      Tony è anche vero quello che dici tu: il berlusca almeno ha iniziative.
      ma la qualità delle iniziative avrà anche la sua importanza o no?
      un leader forte è sempre una buona cosa.
      il problema è quando è troppo forte.
      allora devi sperare che sia tanto capace e illuninato quanto forte.
      Abbiamo visto tutti come vanno attualmente le cose: gli viene un’idea davanti alla stampa? l’annuncia e la fa senza chiedere a niente e a nessuno, spiazzando pure quelli con cui dice di aver parlato, quando ovviamente non è vero.
      dice NOI…abbiamo,,stiamo…
      ma noi chi?
      credi davvero che qualcuno al governo o nella PDL possa mettere in discussione una sua scelta?
      ora, di certo così si fa prima, ed è meglio della palude che ci propone la sinistra.
      ma va a put.. la democrazia.

      ci tocca decidere.
      se preferiamo la democrazia, l’attuale sistema deve essere corretto.
      se invece preferiamo che decida solo lui, ok , ma almeno troviamo una formula alternativa alla democrazia,
      ammettiamo che non funziona e puntiamo su qualcosa di diverso, tipo una versione più moderna di quella parola che innervosisce tutti, ma che forse è più adatta per noi (la dittatutra).

    11. … il bue che dice cornuto all’asino! ma per favore…

    12. rileggendo:
      “al governo c’è una destra ignorante ”
      “questa destra è asservita in tutto e per tutto al Padrone, gli lustra di continuo le scarpe, sta in ginocchio ed inghiotte tutto”
      “Inginocchiarsi ed applaudire, in una idolatria figlia della consapevolezza della propria pochezza.”
      “questa destra non ha capacità di vergognarsi”

      non continuo ma mi chiedo: la policy esiste solo per i commenti?
      nota: lo so, lo so, forse era il caso di inviarti una mail in privato ma ritengo di non essere il solo a pensarla cosi!

    13. Io la penso come Tony.
      E tu Davide, dovresti fare un bagno di umiltà…

    14. C’era una volta il sig.alfa e il sig.beta…
      ma a noi ,voi ,che ci frega di tante ,tante cose…l’importante è essere presenti alle “commemorazioni” ….ma la MEMORIA è persa… di tutto.
      ognuno è libero di votare chi crede ma non di essere complice …della nascita di questa seconda repubblica….nata dal…. sangue.
      io non ci stò!
      io ho desiderio di verita!
      pequod

    15. (oggettivamente la penso come Manuel Fantoni…nel post di Davide non c’è assolutamente nulla di costruttivo, nessuna critica sensata o motivo di spunto…è solo un insultare chi non la pensa come lui.)

    16. Manuel Fantoni gli autori hanno piena libertà di scrivere ciò che pensano, li abbiamo invitati per questo. La policy riguarda i commenti.
      Ti invito a utilizzare l’e-mail per questo genere di dubbi. Grazie.

    17. Vorrei dire a Davide che critica chi afferma:“ma hai visto la sinistra? Hai visto che schifo?”,credo che questi hanno perfettamente ragione (non solo sul merito) ma perchè alle elezioni l’elettore raramente si trova un partito e un candidato nel quale si rispecchia al 100% quindi è logico che uno spesso si ritrova a votare un partito o coalizione non perchè ne condivida in pieno ideali, strategie, politiche ma semplicemente perchè rappresenta il male minore rispetto alle alternative possibili, se no cosa dovremmo fare? Non votare? Nelle elezioni politiche non vi è alcun quorum quindi anche se andasse avotare solo il 5% degli aventi diritto sarebbero egualmente valide….Per l’associazionismo sono d’accordo va pomosso perchè è un modo alternativo di fare politica dal basso ma comunque il problema di prima si ripresenta in scala, a meno di non avere una differente associazione per ogni differente piega nelle opinioni dei singoli cittadini, anche lì bisognerà scegliere l’associazione o comitato o istituto che ci rappresenta maggiormente non l’associazone o comitato o istituo che ci rappresenta al 110%.
      Infine qualche post fa si discuteva dell’importanza del leader all’interno del centrodestra, da elettore della PdL credo che come il centrosinistra sia malato di anti-berlusconismo credo che il centrodestra sia parimenti malato di berlusconismo è questo credo sia un male forse più grave dell’antiberlusconismo, ma questo forse è un altro discorso……

    18. Peste la legge italiana (ed è uno dei tanti motivi per cui non si dovrebbe parlare di dittatura) permette di creare partiti e movimenti politici che aspirino a diventare forze di governo. Se nessuno è CAPACE di farlo c’è poco da piangere… Bisogna accettare il fatto che la maggioranza degli italiani preferisce il progetto politico di Berlusconi al nulla. Ciò non vuol dire che sia il migliore possibile, anzi…
      La qualità delle iniziative ha importanza e sta a noi vigilare sempre e comunque su tutte le iniziative. Però io le iniziative a sinistra non le vedo… Ho visto scimmiottare Obama, “frankensteinismo” cattocomunista, una leadership debolissima e soprattutto (fino a ieri) una palese incapacità di riconoscere la realtà e di reagire ascoltando i propri elettori che sono così delusi che alla fine a forza di ingoiare delusioni (chi è che inghiotte Davide?) diventeranno pure loro persino berlusconiani (anche dove sembra impossibile)…per spreggio! 😛

    19. assolutamente “in disaccordo” con l’autore del post.
      Finche’ a qualunque cittadino sara’ preclusa la strada del parlamento,a meno di non essere intruppato in una di queste associazioni dove per politica s’intende “farsi gli affari suoi”,si’,sulla carta c’e’ democrazia,ma di fatto NO.Chi sta nella truppa partecipa al banchetto.Gli altri vanno all’estero o stanno a scrivere sui blog sperando in un cambiamento che non avverra’ mai.Sono anni che ormai si scrive che il problema non e’ nel come ci si posiziona,ma e’
      nella questione morale.Ma veramente credete che se siete di una certa specie,vi fanno entrare in un partito?

    20. visto dalla francia la vostra democrazia non è tanto lontana da quella anni 30…
      vi immaginate se il fascismo avesse avuto la televisione?

    21. Ancora ‘sta storia del controllo delle menti con la tv? 😀 E Prodi come ha vinto per ben due volte contro Silvio???

    22. in un paese democratico,è logico avere il controllo dei media?
      stiamo parlando di un paese europeo non del congo o corea del nord

    23. Il suicidio delle sx .
      Un ex che si pone al centro e scarica le frange ed i frammentati.Le primarie fasulle.L’assenza di un programma (prima vinco le elezioni e poi vi dico cosa faro’).Una nuova sigla per una vecchia classe dirigente,che non si schioda da trenta o quarant’anni.
      L’equivoco IDV e l’Italia delle manette.
      La questione morale.La contestazione come ossessione.L’antiberlusconismo.La satira che
      monopolizza le reti tv e presenta realta’distorte
      (non c’e’ altro Dio fuori di Allah,Allah e’ grande).
      Questo e ben altro entra nel conto che gli italiani hanno fatto pagare alle sx.Obama a parte.

    24. Nissa parlare di controllo dei media al tempo di Internet mi fa sorridere. 🙂

    25. si infatti tutti gli italiani hanno accesso al web e all’informazione indipendente…ne esiste una almeno?

    26. @Nissa
      non credo negli anni trenta ci fosse la democrazia…al massimo la monarchia, comunque lasciando stare i “dettagli” storici, ma tu pensi che se ci fosse un piccolissimo atteggiamento di regime, ci sarebbero problemi di sicurezza?? hai mai sentito dire a tuo nonno: <>. Poi è ovvio c’era un problema di sopravvivenza e libertà, ma di sicuro non quello della sicurezza. Qui invece, cara Nissa, il problema è opposto, tutti possono fare tutto, senza incorrere in alcuna pena. In un paese dove, dopo lo stupro di latina, due deputati della Repubblica Italiana, hanno fatto una petizione perchè i “poveri” stupratori erano stati picchiati dalla polizia dopo l’arresto, è un paese dove non esistono più le regole, la cognizione di cosa è lecito e cosa no, di cosa è democrazia e cosa è cretinaggine.

    27. il nonno diceva: “si è vero, ma almeno lasciavamo le porte aperte”

    28. caro non so
      io ho sottolineato che la maniera in cui la “disinformazione” viene fatta in questo paese,non è tanto lontana dalla propaganda in vigore negli anni 30
      per i problemi di sicurezza giustizia ecc ecc non dovrebbe essere il governo attuale ad occuparsene?

    29. Vi (ri)progongo una equazione che già altri in questi giorni hanno evidenziato: L’avvocato Mills è stato condannato per corruzione. Nello specifico i giudici lo condannano per avere ricevuto dei soldi in cambio del favore di “aggiustare” la realtà dei fatti in un processo che coinvolge un noto politico italiano (che avrebbe cacciato i soldi per la corruzione).
      Allora, se Mills è stato condannato in quanto corrotto, perchè il noto politico in questione non viene trattato da corruttore? (corruttore, eh sì, roba da far ribaltare a testa in giù i palazzi della politica).
      Purtroppo non si può fare, almeno fino a quando non si scioglie il nodo della costituzionalità del lodo Alfano…

      Cari elettori di destra in questi 15 anni aveter perso l’occasione di avere leader limpidi, onesti e irreprensibili. La politica del signor B. ha fatto danni irreparabili prima di tutto alla destra italiana che dopo di lui faticherà parecchio a guardare in faccia agli elettori.
      Questo è un dato di fatto. I giudizi sulle (insensate, balorde, opportunistiche) scelte del centro-sinistra di questi anni non c’entrano affatto.

    30. @ Nissa
      ore 20.06 “visto dalla francia la vostra democrazia non è tanto lontana da quella anni 30”

      ore 20.48 “io ho sottolineato che la maniera in cui la “disinformazione” viene fatta in questo paese,non è tanto lontana dalla propaganda in vigore negli anni 30”

      Mi sembrano due discorsi completamente diversi…ma forse è una mia impressione.

      Per quanto riguarda il problema della sicurezza, qualcuno ha detto che non è un problema del governo? mi sembra che a tal proposito sia stato varato un decreto legge pochi giorni fa…o sbaglio.

    31. @ Giuseppe Lo Bocchiaro
      ma davvero esiste ancora gente che si rode il fegato su queste cose?
      Ma con tutti i procedimenti a suo carico che ha subito, ci sarà un motivo per cui non è mai stato condannato…e poi se come dici tu, è colpevole, quando finirà la legislatura, se non verrà rieletto sarà condannato…cosi sarete tutti contenti e dormirete sonni felici. diventerete ricchi e ogni cosa che toccherete si trasformerà in oro, e tutto questo perchè…..perchè non c’è più Silvio Berlusconi…mahhh

    32. NonSo…non è vero che non è mai stato condannato…Una condanna per mafia c’è…ma il reato è prescritto

    33. Nick mi sa che la tua sia invidia, non paura…e l’invidia, come ben sai, è uno dei sette peccati capitali…stai attento dunque, perchè l’Onnipotente Silvio potrebbe scagliare un fulmine su di te…

    34. Tony Siino, diceva all’inizio,”mi interessa se una persona è perbene o no”.

      Ma quante persone perbene stanno governando in italia?o per fare tutti felici stanno facendo opposizione?

      Al nord un bel pò di industrie chiudono o preferiscono fallire e chiedere “concordati fiscali”resi possibili da chi? Siete intelligenti ci arrivate da soli, Questo comporta aumento della disoccupazione e nessun tipo di provvedimento anche per chi usa questo strumento in maniera fraudolenta,tanto ormai il falso in bilancio….

      Al centro, in quel palazzo appena gira una telecamera e dje de qua e dje de la, appena si spegne niente ci fù pigghiamuni u cafè

      Al sud è stato rinnovato mi sembra nel 92 o giù di li l’appalto alla mafia per la conduzione della vita civile.

      Quante persone perbene denunciano ciò ?

      Fate per chi li conosce, questi nomi di persone perbene, che spendono la vita per la res pubblica.
      Io di accontentarmi del meno peggio non ci sto, ma bisogna essere capace di strappare tessere a volte amicizie e clientele.

      Per tornare al post, chi può essere realmente contento dei “decreti televisivi”? Chi può essere veramente contento di questo “fare”?

      Il signor B. è solo uno che mette la faccia per qualcuno altro, tipo un vecchio fascista 90enne che è rientrato anche a farsi un programma tv.
      La democrazia è difficile, perchè è partecipazione attiva,molte volte a noi basta delegare senza controllare.

      FGinchè non si riprende il controllo dei delegati non c’è via d’uscita, questo controllo implica un controllo quotidiano delle attività dei partiti, il chiedere conto di ogni singola attività, insomma cosa da persone libere non da gente legata ancora ai bisogni primari

    35. @ NonSo
      Ti rispondo anche se il mio intervento è stato come al solito cancellato!
      Perchè dovrei essere invidioso del Berlusca? Lo temo perchè è evidente che gioca sporco e le regole se le inventa da solo. In quale paese democratico succedono queste cose? Se si comincia una partita i giocatori dovrebbero partire ad armi pari, non credi? E’ tutto falsato, renditene conto…

    36. Nick forse come al solito (?) hai violato la policy dei commenti.

    37. che il problema principale di questo paese sia ormai il qualunquismo, dopo anni di pressapochismo e telecrazia scosciata a reti unificate?
      tanti piccoli orticelli che stanno facendo seccare i pascoli?
      purtroppo anche la sinistra non da più acqua alla terra del popolo, questi sono i risultati e le considerazioni stitiche che ne derivano, roba che neanche a porta a porta…

    38. ps per quanto stimi enia (vorrei leggerlo molto più spesso), non capisco perchè lui non vìoli la policy e noi si, se vuoi ti do il mio cod. fisc. e mi assumo le responsabilità di tutto quello che dico, ne guadagnerebbe la libera circolazione di idee!

    39. Stalker sei (come quasi sempre accade, purtroppo) fuori tema. Sono dispostissimo a risponderti per e-mail. Saluti.

    40. Penso che sia inutile continuare ad accusare di aver votato il partito sbagliato. I votanti coscienti di un lato hanno sempre la loro controparte che bene o male li eguaglia in numero e in idee. Il problema qui è una immane massa di votanti non coscienti, inconsapevoli delle loro azioni. E’ a questa parte che vanno diretti i moniti, ma anche un pò di comprensione se ci si riflette bene. Sono loro che dobbiamo aiutare, stimolarli a svegliare le assopite coscienze. E’ l’ignoranza dunque la bestia, non la scelta. A parere mio.

    41. Cittadino n. 76345 stai presupponendo che chi vota Berlusconi abbia una coscienza assopita (è il trito schema del sinistroide colto e del destrorso troglodita): continuate così e perderete ancora per secoli. 😉

    42. No Tony, ti stai sbagliando. Non la penso così. Sto parlando di coloro che, non avendo la minima idea di cosa sia la politica, di come potrebbe cambiare le loro vite, nella loro cecità si affidano alle persone sbagliate. Ma anche se non fossero le persone sbagliate, l’errore è comunque “affidarsi a”. Non sto dunque presupponendo nulla di ciò che hai detto, e non riesco a capire da cosa lo abbia dedotto perchè rileggendo il mio commento non mi risulta.

    43. mi chiedo perchè avete pubblicato questo post se poi non ci permettete di esprimere pareri sull’argomento trattato. Personalmente non credo di essere stato offensivo verso nessuno, ho pure riscritto l’intervento stemperando i toni e mi è stato cancellato di nuovo!

    44. Nick ti consiglio di rileggere la policy dei commenti che hai violato in entrambi i casi. Puoi esprimere tutti i pareri che vuoi non violando le regole. Ti comunico anche che chiedere chiarimenti qui costituisce un fuori tema e quindi il canale appropriato è l’e-mail. Grazie.

    45. Cittadino n. 76345 meglio così. 🙂

    46. Grazie Tony, con la tua benedizione adesso va veramente meglio, posso dormire tranquillo.

    47. tony siino, ma non è che sei proprio tu a mandare in vacca tutte le discussioni con le tue faccine e il tuo sarcasmo?
      sogni d’oro!

    48. Ma l’elenco di persone perbene?
      No perchè sarò paranoico, ma nei posti di comando non ne vedo aiutatemi!!!

    49. Pensierino della notte… Democrazia non è vincere le elezioni…. quello è il calcio, a volte è divertente ma è un’altra cosa…

    50. ..”solo chiacchere e distintivo….”
      perchè questo commento ?perchè sembrate così lontani dalle cose che non vi rendete conto di quello che vi sta accadendo sotto gli occhi.Di che parlo? Solo un esempio: La nuova riforma della giustizia di QUESTO governo… proverà a seppellire chiunque creda ancora nella possibilità di giustizia(…intercettazioni addio!)
      NON parlo della “solita” mafia ,per quella sembra e dico sembra non cambiare nulla ,ma di quella NUOVA ,la MAFIA FINANZIARIA
      Fuori tema? ..non credo proprio ma ci hanno inculcato per bene in questi anni che sono argomenti da “il solito giustizialista” ,astratti,da chi non ha nulla da proporre di positivo etc..etc..meglio parlare delle solite menate di dx,sx etc..etc..intanto chi deve fare FA.Questo governo con il suo premier e i suoi ministri fanno e sanno quello che fanno, benissimo …
      pequod
      p.s. e con questo prometto di non disturbare con queste stupidate la discussione..GRAZIE DAVIDE!

    51. Prego Davide di elencare cosa di buono ha fatto “le eccezionali personalita`” del precedente governo di sinistra, che ricordo che per salire al potere si sono alleate con gente come Caruso e fermo qui l’elenco.

      Perche` non scrivi un bel post chiedendoti come mai non hai una sinistra valida, dato che l’alternativa a questo governo praticamente e` il nulla?

    52. Pequod il tuo commento mi sembra molto interessante. Puoi chiarire meglio quello che sai su quella che chiami “mafia finanziaria”?

    53. @ cittadino n. 76345: ricorda che l’oggettività è soggettiva quindi la “persona sbagliata” puo variare a secondo dei punti di vista. E poi, posso decidere io a chi affidarmi o devo passare da te a farmelo dire? Sono altri che vanno dallo zio a chiedere…….
      @ pequod: non tutti i giudici sono Barlselli o Falcone. In un insieme di persone, almeno due, trovi il bello ed il brutto, l’alto ed il basso, il diamante e la mela marcia. Non basta essere giudice “come Falcone o Borsellino” per essere “come Falcone o Borsellino”: qualcuno si è creduto omnipotente, sia con la dx (iscrizione registro indagati Berlusconi nel 94) che con la sx ( caso unipol) e quindi un giro di vite mi sembra necesario. Sopratutto mi piacerebbe che pagassero per le loro malefatte (per ultima, uno degli strupatori è stato rimesso on liberta 2 volte: http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/cronaca/violenza-sessuale-2/loyos-lugli/loyos-lugli.html
      Leggi cosa combinano i giudici! )
      @ Thommy: ti quoto!
      Pensierino della notte… Democrazia non è vincere le elezioni…. ma, dopo averle perse, e di brutto, piu volte, arrampicarsi sui vetri dando la colpa… a Berlusconi, alla televisione, ai fascisti, al popolo bue, … , arrogandosi il diritto di decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato!
      Continuate cosi, che al governo ci tornerete, prima o poi. (come no!) Visto poi la partenza di franceschini…. 🙂

    54. Cioè uno come Davide ci mette la faccia e la sua piena responsabilità a scrivere “certe” cose ,e voi vi lamentate perchè vi cancellano i post?

      Ma cosa vi aspettate sapendo che proprio il creatore ed il suo bot sono proprio della maggioranza e del governo attuale?

      Se proprio volete lamentarvi non scrivete,vi lamentate sempre ma siti sempri cà
      io sono dello stsso pensiero di Enia….

      fratè viri ca venerdi sugnu mpaliarmu…prima e dopo u stediu…
      saluti

    55. Stupor-mundi questo blog non è né di destra, né di centro né di sinistra.

    56. Stupor-mundi certo non si può dire di te che ci metti la faccia. 😉

    57. ….

    58. La sinistra s’è disintegrata con la caduta del muro di Berlino, il suo collante era il comunismo, che non può essere sostituito dal solidarismo cattolico perché essere credente non è una convinzione ideologica o una scelta politca. La destra usa un collante universale che non fa odore, la compulsione al benessere, che va bene per tutte le stagioni.

    59. il discorso di davide, a parte qualche volgarità, prima accettata da tony e poi criticata, i motivi osno chiari……., è un discorso che sembra fatto da uno di rifondazione comunista. concordo pienamente con davide, nella considerazione che oggi tutti i modelli politici del 900 sono completamente morti, ma qualcuno si ostina a shierarsi a volersi vestire ancora di blu o rosso. se così non fosse davide dovrebbe rivedere il fondamenti del capitalismo della destra: cioè il concetto di padrone ( il capitalista)che nel capitalismo è fondamentale per la risucita del sistema di destra.

    60. La sinistra italiana non l’ha disintegrata Berlusconi, si è disintegrata da sola.
      Il vero problema è questo: ricostruirla, con progetti concreti e seri, attorno a persone serie (anche solo ABBASTANZA…) in grado di catalizzare su di sè il desiderio di UNITA’ e di COESIONE.
      L’ultimo governo Prodi (ma anche il primo…) non era male: purtroppo era sostenuto, forse sarebbe meglio dire puntellato, da soggetti troppo diversi tra loro da poter procedere insieme sulla stessa strada.
      Soprattutto, Prodi non aveva il denaro che ha Berlusconi.

    61. Perchè si dovrebbe commentare un post dove tutto e il contrario di tutto viene detto? Sì è vero che l’autore è andato giù duro, e a simili durezze gli elettori di B. non ci sono abituati. Per loro sono normali tante cose, come le birichinate del capo o i suoi portavocini che vanno, ben istruiti, a ripetere in tv le lezioncine del capo, che siano una serie di stupidaggini buone per il livello medio degli elettori del PDL non importa. Ma hanno anche ragione quelli che criticano l’attuale centrosinistra…credo che molti se ne vergognino, compreso me, perchè in fondo poi…dopo le parole…la vera opposizione dove cavolo è?
      Ma una cosa comunque credo che dovrebbe stare a cuore a tutti gli italiani…a prescindere dalle culture, dall’intelligenza e da tutti gli attributi che sembrano spaccare esattamente in due l’elettorato italiano.
      E’ normale che uno come B. stia al potere in Italia?
      Si è detto di un imprenditore di successo?…ma quanti sanno che al momento della discesa in campo le sue aziende avevano un debito di 6.000 miliardi di lire?
      e dire che era stato già parecchio aiutato con delle leggi ad hoc,ecco quando si è iniziato con le leggi ad personam, da un suo caro amico poi emigrato in Tunisia!!!
      Sulla nascita del B. imprenditore ancora non si è capito come un bravo, per carità, figlio di un muratore, che per fortuna a Milano da giovane ha incontrato un promettente emigrato siciliano, dal nulla abbia avuto una disponibilità di denaro in contanti che neanche Agnelli a quei tempi aveva… e poi sono tanti e troppi gli episodi che la massa dei suoi elettori non conoscono perchè non credo che in Italia la memoria o la cultura siano ancora in grado di battere il condizionamento mentale delle televisioni del capo…ah e non mi parlate di cultura ai tempi di internet perchè anche là come in molti altri campi siamo a livelli di terzo mondo!!!

    62. Io concordo sul fatto che gli elettori di destra debbano vergognarsi. Ovviamente non è il caso di generalizzare, ma ciò che accomuna gli elettori di destra è questo continuo negare l’evidenza in nome di Silvio Berlusconi. Difendono ogni sua puttanata, ogni legge porcata, ogni suo rutto diventa oro colato. Non è neanche il caso di parlare di una destra, oggi in Italia esistono due filoni, i Berlusconiani e i finti anti-Berlusconiani. L’unico che ancora insiste su una giustizia uguale per tutti, ovvero Di Pietro, è stato sbattuto in un angolino da alleati e non con il cappello d’asino. Insomma, io non sono assolutamente d’accordo con Tony Siino quando dice che non si può accostare il nostro governo a un regime, perchè è esattamente così. Non c’è bisogno di un manganello per attuare un regime, basta avere il controllo dei media, accentrare ogni potere su di se e, soprattutto, non avere alcun tipo di opposizione. Solo che a differenza del periodo fascista il manganello è diventata la tv di Berlusconi e quella di stato (che è sempre di Berlusconi) e l’opposizione ormai si censura da sola. Insomma io dico che gli elettori di destra farebbero bene a vergognarsi e dimostrare ogni tanto di non essere ciechi davanti all’evidenza. Un pò di coerenza politica è quello che sicuramente loro manca, gli elettori di sinistra in questo sono sicuramente più obiettivi, infatti non hanno tardato a fanculizzare Veltroni e la sua opposizione OMBRA (in questo caso il termine è azzeccato). In linea di massima l’elettore di sinistra vota la qualità politica, e se quella viene a mancare non ha difficoltà a spostarsi verso partiti minori, l’elettore di “destra” ama Silvio incondizionatamente. E chissà quanto ancora continuerà questo gioco da circo fatto di sorrisi e vane seduzioni mediatiche. Il paese è in preda alla lobotomia e i sani sono talmente in minoranza da essere considerati un cancro per la società del cavaliere

    63. Dimenticavo la causa principale: il pietoso livello culturale degli italiani. Un popolo con un passato eccelso ridotto a una mediocrità tale da non poter far altro che meritarsi questa classe politica. Un popolo cresciuto a reality show, lobotomizzato sin dalla nascita, ma che pretende di saperla lunga mettendosi in bocca le parole di altri decisamente più furbi di loro. Insomma, burattini, questo sono la maggioranza degli italiani. Non a caso qualcuno disse che “la cultura del popolo è una bomba per i padroni”

    64. A tutti, e in particolare a Tony.
      Ma vi rendete conto che siamo davvero in una deriva autoritaria, che non esiste nei fatti una possibilità di andare al governo con una nuova compagine politica di “persone per bene”? Che probabilmente non se ne avrà il tempo? Perchè nel frattempo, fra leggi elettorali porcata, proposte di iniziativa popolare (leggi parlamento pulito) nei cassetti (fatto grave a prescindere se le si condivide o no), sbarramenti sempre più alti che nemmeno il partito di Sara Simeoni potrebbe… brogli elettorali gravissimi, le persone “non per bene” avranno avuto modo di dare lo scacco mato a quelle “per bene”?
      che i magistrati possono essere anch’essi buoni e cattivi, ma la magistratura ha bisogno di regole serie ed autonomia dalla politica? che il giornalismo è asservito al sistema (mica solo al signor B), intendo quello di massa, così come tutti i mass media? che destra e sinistra non sono antagonisti, ma complici di un sistema che si arrocca ai danni del Paese? che gli Italiani in maggioranza non hanno alcuna percezione della grave deriva morale che li riguarda, in cui la politica è probabilmente più un effetto che la causa? che in tutto il mondo ci considerano un popolo immorale ed incivile, ridotto molto male, a prescindere che si parli di mr.B o del Pinocchio Democratico? Che la mafia non è quel fenomeno da fiction che serve ad alimentare il fanatismo nei poveracci e il professionismo dell’antimafia fra i cuddari bianchi? che una democrazia che si illude di essere tale mentre si infrangono costantemente la costituzione e le leggi, fino alla pretesa di cambiare le regole di base, è una democrazia solo nella carta? che in un periodo di recessione internazionale non ci si può permettere di perseverare su quesa strada a lungo senza che avvengano inevitabili scontri armati? che alimentando l’illusione di destra e sinistra si elude il problema e si fomentano gli scontri ideologici piuttosto che fare chiarezza sulle cause vere dei problemi? che questa cosiddetta democrazia si fonda sul sangue di quei partigiani che oggi si vergognerebbero di noi e se potessero tornare indietro, molti di loro preferirebbero l’esilio, piuttosto che la lotta contro il fascismo, visti i risultati? che un popolo che come una puttana va dietro al potere di chi vince e sa dimostrare la sua forza è una bandieruola impazzita, pronta ad essere brandita all’occorrenza da chi il potere lo sa esercitare (lo affermava giustamente Mussolini)? che la cancrena della democrazia è in uno stadio irreversibile e gli organi vitali sono irrimediabilmente compromessi… mentre continuiamo un accanimento terapeutico “rassicurante” solo nei confronti di chi la coscienza sopita probabilmente di fatto ce l’ha, anche se crede di non averla?

    65. Fabrix l’ultimo governo Prodi è stato catastrofico.
      Andrea io non sono berlusconiano. Per il resto mi sento a disagio a discutere con chi (mi) dà del lobotomizzato e non (vuole neanche provare a) comprende(re) i motivi che spingono a votare in questo modo.
      Massimo non la penso come te. Non mi parlare di Grillology e di Parlamento pulito perché quella proposta manettara è in vari punti incostituzionale e spero che non esca mai dai cassetti.

    66. infatti ho detto che può non essere condivisa, ma che non possa essere discussa mi pare il vero problema.
      non fraintendermi, non intendo propendere per nessuno, grillo compreso, intendo segnalare le gravi anomalie della nostra democrazia

    67. @ manuel fantoni

      E’ inutile girarci intorno cercando di fare discorsi “normali” nonostante tutto. La verità è che le persone sbagliate cui alludevo sono i mafiosi e i loro servetti. Qui è tutto pervaso dalla mafia, ma la cosa peggiore è che l’analfabetismo sarà basso, ma non dimentichiamoci del “quasi analfabetismo”, che è grande quanto il mare in Sicilia. Siamo circondati sistematicamente dalle cosche mafiose e questa è la vera dittatura. Niente si muove se non per volere di logiche aberrate e aberranti. Se vogliamo eludere questa realtà e parlare di destra e di sinistra allora io mi astengo. Non ne vale la pena. Non ci sono i presupposti di base.

    68. @tony: parlare di “anticostituzionalità” e difendere un governo che la Costituzione la prende a calci un giorno sì e l’altro pure, mi sembra quantomeno schizofrenico…

    69. Harlock all’elettore del centrodestra si dà del “vergognando”, lobotomizzato, schizofrenico…c’è altro o sapete anche argomentare?

    70. @Tony: scusa la domanda…quali sono i motivi che spingono a votare in questo modo? Il fare finta di non sapere di quali interessi siano portatori 2 tra le massime cariche dello Stato c’entra? Un premier che tenta la spallata alla Costituzione facendosi scudo con il corpo di una ragazza morente…che cosa è???
      …Smettiamola…e svegliamoci tutti…noi come voi…prima che sia troppo tardi!!!

    71. Roberto non la penso come te: ci sono costituzionalisti di prestigio che contestano a Napolitano la lettera con cui anticipava che non avrebbe firmato il decreto su Eluana, quindi la questione è parecchio controversa.
      Prendo spunto invece dalla tua ultima frase: uniamoci contro la cattiva politica (che non sta soltanto da una parte).

    72. Rispetto l’opinione su quella questione ma non puoi certo negare che quello che B. ha cercato di fare aveva un vago sapore di colpo di mano, e questo per una certa Italia lo ha qualificato sempre meglio, non parliamo poi all’estero! Poi sulla cattiva politica concordo anche sull’unirsi contro questa italica melma, ma non puoi negare che la caratura morale del centro-destra sia quanto meno imbarazzante! E vorrei sapere dove sono finiti i voti che per decenni la DC prendeva qui in Sicilia…devo essere più esplicito!?!?

    73. “Der stinkstiefel” “Stivale puzzolente”, Titolava in prima pagina il Magazine del quotidiano tedesco” Suddeutsche Zeitung”, a firma del grande giornalista Alexander Stille. Dentro c’erano tutte le ultime boutade e cadute di gusto del nostro meravigliose Presidente del Consiglio B., definito “capriccioso miliardario”.Dai soldati per proteggere le belle donne italiane al “cucù” fatto alla Merkel durante un summit europeo, alle leggi ad personam al caso Mills. Una piccola cartina dell’Italia grondava sangue dal centro in giù, mentre il nord s’incendiava. Stille si domandava infine come un paese così bello potesse essere caduto in mani così adunche.E concludeva, che ci vuole molto di più dell’ostentata potenza sessuale di B. per liberare l’Italia dal caos in cui si ritrova. Mi sono vergognato davanti ai miei amici tedeschi, che amano ,come me, l’ormai ex belpaese.
      Matteo Bavera

    74. Era il 13 febbraio 2009.
      Matteo Bavera

    75. (Citazioni in ordine sparso)
      Agli italiani è sempre piaciuto “l’uomo forte”.
      I popoli deboli hanno bisogno dell’uomo forte per avere l’illusione di contare qualcosa.
      In Italia c’è gente che pagherebbe per vendersi.
      ***
      Applaudo parola per parola, virgola per virgola, l’intervento di Enia.
      Anche a me piacerebbe avere una destra presentabile: purtroppo in Italia, finchè Berlusconi continuerà ad occupare manu militari questo spazio politico con il suo partito-azienda, non solo non ci sarà nulla di presentabile ma verrà azzerata anche l’idea stessa di “destra”.
      Quanto alle critiche alla sinistra che ho letto, sono tutte legittime e in alcuni casi ben motivate. Però la sinistra può essere accusata di tutto tranne che di due cose, che invece ha fatto Berlusconi: vergognose leggi ad personam e derive pericolosamente bonapartiste.
      Alla fine il nocciolo è tutto qua: quando Berlusconi è al governo, tutto il sistema democratico è messo in fibrillazione.
      Se a(lla maggioranza de)gli italiani tutto questo sta bene, contenti loro. Io un po’ meno, ma per fortuna ho le spalle abbastanza larghe per sopravvivere a questo scempio.

    76. ci sono commenti che mi lasciano annichilito.
      Io m sento onesto,intelligente(anche troppo) e voto per chi mi pare.Non giova all’analisi passare dalle argomentazioni alle offese personali,che di norma arrivano quando la capacita’ di analisi si e’ esaurita.
      E poi,questi accostamenti mussoliniani li trovo fuori luogo.
      Mussolini i partiti li sciolse,mentre oggi
      ” il regime e’ proprio costituito dalla partitocrazia”.
      Chi ci campa non si lagna,o almeno non tanto quanto chi se ne sta fuori, dai partiti.
      La Costituzione,cosi’ com’e’,non riesce
      a contenere lo strapotere dei partiti,che la fanno da padroni in ogni ramo delle amministrazioni.
      Numericamente le sx sono presenti nella maggior parte dei comuni italiani,e non esenti dalla questione morale.
      Dopo una serie di disastri,la sx si affida al vice,con
      una assemblea snobbata dai piu’.No primarie,no congresso,niente di nuovo,non si volta pagina,in piu’
      si giura sulla attuale Costituzione (cosa tra l’altro priva di senso ,se non il volere rimarcare un atteggiamento di opposizione netta alle dx,altro che riforme condivise!),ed i partiti restano bene in sella.
      A breve avremo nuove elezioni. La crisi si sara’ aggravata,ci saranno piu’ disoccupati,qualche banca dovra’ mollare(c’e’ chi ha perso il 90% di capitalizzazione in un solo anno).
      Vedremo cosa sara’ rimasto di questa sx,in autunno.

    77. condivido, Isaia, tutto quello che dici e mi ci ritrovo. credo che purtroppo il sistema pseudodemocratico andrà in tilt proprio a causa della identità fra l’italiano medio e mr.B.
      Non credo che una minoranza sparuta di persone contrarie al sistema, trasversalmente parlando, possa cambiare lecose prima che sia troppo tardi

    78. Roberto non vedevo alcun colpo di mano in quel decreto e non mi sembra che la caratura morale del centrodestra sia meno imbarazzante di quella del centrosinistra: la superiorità morale del centrosinistra non esiste!

    79. Negli ultimi 15 anni Berlusconi ha governato per 3 volte per un totale di 8 anni e altri 4 ci attendono… Vorrei chiedere ai liberi e convinti elettori di centrodestra cosa è stato fatto di buono per l’Italia in tutti questi anni. Perchè nessuno dei fan di Berlusconi chiede conto di questi risultati fallimentari? E non rispondete con la barzelletta che senza di lui avremmo avuto la dittatura comunista!

    80. Wow! questa si che è la grinta del pensiero libero!compliment!sono pienamente d’accordo con te!

    81. Ho appena capito come ha vinto le elezioni.

      Il problema della sinistra è noto, la gara a chi fa l’opposizione/la maggioranza più figa, io corro da solo, no però non posso votarti la fiducia se mi dici che l’essenza autoreggente del pilastro esadimensionale morale funge da apartiticità in una morale hegeliana e via dicendo.
      L’elettore medio di sinistra ha il problema di sentirsi “il meglio”, criticando ogni minima idiozia compiuta dai loro eletti, lamentandosi per nulla in sostanza, quando c’è MOLTO di peggio.
      Motivo per cui, QUI, la sinistra non esiste.

      A destra, un buon 90% degli elettori, non criticherebbe il governo neanche, non so, facesse scoppiare quattro autobombe davanti al Parlamento ammazzando una scolaresca di 90 bambini.
      E’ un dato di fatto. Avesse fatto la battuta sui desaparecidos Prodi due anni fa a sinistra si sarebbe scatenata l’ondata di sdegno, probabilmente causando la caduta del governo per l’ennesimo motivo evitabile. A destra il silenzio. Dev’essere FINI a fare opposizione, perchè a sinistra sono impegnati a “io faccio l’opposizione più figa della tua”.

      Inoltre, i due anni di governo Prodi sono stati il miglior governo che la seconda repubblica abbia mai avuto.
      Il che è tutto dire.
      Persino PRODI è riuscito a fare meglio di Berlusconi, diciamo pure che c’ha salvato per due volte dalla catastrofe.
      PRODI!
      Cioè, ma stiamo scherzando?
      PRODI?
      Il meglio che abbiamo avuto è stato PRODI?
      ROMANO PRODI?
      Ma siamo impazziti?

      L’Italia si merita Berlusconi e la sua classe dirigente, è lo specchio del paese.
      Io me lo vedo un tipo di Busto Arsizio che al negozio dice alla signora che vuole entrare col cane “prego, faccia pure, sapesse quanti maruga (marocchini) entrano qua dentro, si figuri se non faccio entrare il suo cane”, scandalizzarsi per Berlusconi è nulla se si considera questo.

    82. Davide, tu non hai fatto forse nulla per meritarti questa destra, e non credo di averlo fatto nemmeno io, ma tant’è. Del resto la sinistra ha fatto tanto e tanto ancora sta facendo e farà (ne sono sicuro) per perdere qualche altro centinaio di migliaia di elettori, e anche questo sento di non meritarlo.
      In questi anni abbiamo votato a sinistra ingoiando bocconi amarissimi solo perchè quello che c’era dall’altro lato era per noi sconvolgente. Abbiamo accettato gente come Dini, Mastella, Di Gregorio (eletto in forza all’IdV), Caruso, e tanti altri: perfino Andreotti, senatore a vita, ha dato il suo contributo fondamentale all’esistenza del centro-sinistra!!! Negli stessi anni, tanti altri hanno votato a destra ingoiando bocconi amarissimi perchè quello che c’era a sinistra era per loro sconvolgente. Poveracci anche loro, si sono dovuti tenere Previti, Ferrara, Dell’Utri, per non parlare di Miccichè e dello stesso Cammarata nostro… Uno si accolla Veltroni perchè l’alternativa è Berlusconi, e un altro si accolla Berlusconi perchè l’alternativa sono i comunisti inconcludenti.
      Però è anche un FATTO (lo sappiamo tutti, è inutile nascondersi dietro un dito) che gli elettori più “culturalmente dotati” che stanno a sinistra sono numericamente di più di quelli di destra. Ne risulta che a schifiarsi per primi sono proprio loro (noi). Quindi cala l’affluenza, calano ancora di più le preferenze per la sinistra e Berlusconi fa quello che vuole, forte di un consenso che in percentuale sui votanti è schiacciante. Non si tratta di politica, si tratta di matematica.

    83. @Tony: beato te…e anche B. che può contare sulla bontà dei suoi sostenitori. Chissà come mai molte illustri personalità italiane abbiano gridato la stessa cosa…ah già quelli sono di sinistra e quindi non vale!!! Poi nel mio post hai letto di superiorità del centro-sinistra?…
      P.s. Non hai risposto alla mia domanda sui motivi che spingono a votare per questa coalizione…

    84. “La superiorità morale del centrosinistra non esiste”, dice il buon Siino.Io più che altro parlerei dell’inferiorità morale del centrodestra. E se Siino non se ne accorge, beh, se lo faccia spiegare.

    85. @Renzo. Il fatto che molta gente in Italia non colga il problema del conflitto di interesse incarnato da Berlusconi non dimostra l’assenza dello stesso, ma semmai la sua gravità. Mi dai comunque l’occasione di precisare meglio la mia affermazione finale: non si può essere persone oneste, intelligenti e colte e votare Berlusconi.

    86. Roberto per quanto mi riguarda complessivamente mi sento meglio tutelato dal centrodestra (sì, con Berlusconi) che dal centrosinistra rispetto alla mia visione del mondo. Ecco perché l’ho votato.
      «…non puoi negare che la caratura morale del centro-destra sia quanto meno imbarazzante!» mi sembra una pregiudiziale di superiorità morale.
      Non mi interessa granché che cosa gridano le “illustri personalità”. Quando si parla di Costituzione mi interessano di più i pareri dei costituzionalisti.
      N. mi aspetto che tu tragga le conseguenze del tuo ragionamento e che tu proponga di sostituire il voto pro capite (conquista di democrazia) con il voto pro “cultura”… 😀

    87. Donato stai offendendo anche tu gli elettori di centrodestra. Non posso accettare la tua affermazione e mi dispiace vedere scrivere una cosa del genere a una persona che stimo. 🙁

    88. tony, non hai visto il colpo di mano? probabilmente perchè una cosa la si individua più facilmente quando fa eccezione e rappresenta una novità. quando i colpi di mano sono a ripetizione continua non ci si fa più caso.
      ci rendiamo conto o no che in democrazia le regole sono le fondamenta e scardinarle equivale a contraddire la democrazia nella sua essenza?
      il caso englaro ha rappresentato l’ennesimo colpo di mano contro la magistratura. punto. non si può smentire questo dato di fatto.
      una magistatura sottoposta a continui attacchi non è tollerabile e chi non vede e continua a garantire col proprio voto questo stato di cose intollerabile diviene complice, consapevole o inconsapevole che sia, di questa deriva antidemocratica.
      io non accuso gli elettori del centro destra, accuso gli italiani in genere di essere in maggioranza complici, salvo poi a lamentarsi che non ci sono persone per bene.
      il mio problema è che purtroppo non trovo soluzioni proponibili, se il voto è l’unica arma a disposizione ed è stata disinnescata, non c’è alcun rimedio.
      finirà male!

    89. @ Donato Didonna: mi permetto di contestare l’affermazione finale. Le persone intelligenti, oneste e colte che votano votano questa destra esistono. Forse sono pochi, ma ci sono. Molti di questi elettori di destra “colti” sono liberi professionisti che semplicemente votano questa destra perchè non possono accollarsi una sinistra che per avere una maggioranza stabile ha bisogno della sinistra “estrema”.

    90. Non cogliere il conflitto di interesse è indice di scarsa cultura democratica. La candidatura di Berlusconi sarebbe inconcepibile in Gran Bretagna e Stati Uniti. Questo è un fatto incontrovertibile.

    91. @Donato didonna:
      La sua ultima affermazione è raccapricciante. Mi fa ricordare le frasi circa il *non potere essere ariani* se si facevano certe cose. Nazismo. Nazismo nelle parole di Davide Enia che immagina sudditi, stupidi, ignoranti, servi o, ancora peggio, disonesti quelli che la pensano in maniera differente da Lui.
      Lei sarebbe onesto, intelligente e colto? Mentre io mancherei di certo in una di queste 3, o forse tutte, qualità? Ma in base a che cosa esprime tali giudizi? Sulla scelta politica? E domani? magari dirà che chi è biondo non può essere colto, e poi chi è magro è di sicuro stupido!
      Profonda amarezza è quella che provo nel leggere ancora una volta affermazioni da parte di coloro che si definiscono “l’Intellighenzia” e che giudicano non in base alla discussione ma all’appartenenza.

    92. Massimo il “colpo di mano” è contestato da costituzionalisti che ne sanno più di me e di te quindi respingo in toto la tua ipotesi di rocamboleschi “dati di fatto”. 🙂
      Donato parli del possibile conflitto di Berlusconi, di quello della sinistra con le banche, di D’Alema con le onlus di famiglia o di quale? Forse è un problema sistemico e ciò spiega perché la sinistra non abbia fatto mai la legge? 😉

    93. @N.
      Leggiamole bene le parole, le parole sono importanti (e non per citare Moretti).
      Didonna, che ha il coraggio di dire ciò che pensa e ha una condotta coerente anche nella vita e nel suo impegno sociale, ha scritto: “votare Berlusconi” non “votare la Destra”.
      In questo momento soprattutto c’è una mente “lucida” nella vera destra che non mi pare proprio il caso di accomunare con Berlusconi: Gianfranco Fini.

    94. @Marina:
      Il sig. Didonna può dire sempre quello che pensa, ma ciò non ne toglie gravità. E’ l’ennesimo caso di qualcuno che giudica in base all’appartenenza. “se voti Berlusconi sei Bianco sennò sei Nero”. Non è sinistra. E’ di destra estrema. Ed infatti tutti gli esponenti che per ora caratterizzano “l’anti berslusconi” sono di destra estrema a partire da Di Pietro. Non si è di sinistra se si ha la tessera del PD e non si è fascisti se si vota Rauti. E’ una forma mentis che rende ciechi e assoluti. Enia e Didonna sono un classico esempio. Del resto anche Mussolini era di sinistra…

    95. @P.L.
      Ben venga Di Pietro, benvenuti coloro che possono cambiare lo stato delle cose (se glielo permetteranno.
      Ops, allora io simpatizzerei per l’estrema destra? Finora non me l’aveva detto nessuno…

    96. Marina ha ragione. Potrei essere di sinistra o anche di destra e confermare ciò che ho scritto. L’appartenenza non c’entra. Chi non comprende la natura e l’estensione del conflitto di interesse incarnato da Berlusconi ha qualche problema di cultura democratica. Poi può votare Berlusconi per convenienza o perchè detesta la parte politica avversa, ma il suo problema culturale rimane. Parlo di cultura democratica, non di cultura generale 🙂

    97. P.L mi rendo conto che siccome qualcuno collega Berlusconi al Fascismo tu ti senta legittimato di collegare altro al Nazismo. A me sembrano eccessivi entrambi i collegamenti e ti manifesto il mio disagio nel leggerli.
      Marina Di Pietro? Davvero volete affidarvi a un ex poliziotto sgrammaticato e simpatizzante di Grillo? Auguri! 😀

    98. Da tutti i commenti letti capisco sempre più che oggi non viviamo in un paese democratico, ma non, badate bene, perché oggi ha vinto Berlusconi e domani vincerà chissà chi, ma perché ogni spazio di “vera” democrazia è stato sistematicamente cancellato da una classe politica che preferisce, in nome di una “vittoria” elettorale, arrogarsi il diritto di decidere giorno per giorno per tutti, senza neanche ascoltare i bisogni reali della collettività. Dal livello locale (vedi consigli di quartiere, circoscrizioni, associazioni) fino al livello più alto, cioé il Parlamento, si tenta di distruggere quel poco che resta della politica “autentica”. Vorrei solo ricordare a qualche smemorato che riforma agraria e leggi sulla casa le fecero ai tempi i democratici cristiani, ma non perché fossero particolarmente sensibili a questi problemi, ma perché esisteva una partecipazione della gente alla cosa pubblica che impediva di fare altrimenti.

    99. Su presunta superiorità morale del centrosinistra e razzismo etico consiglio (anche a Donato) la lettura del libro di Luca Ricolfi Perché siamo antipatici.

    100. Uno che vive a Palermo e che non voglia avere il prosciutto sugli occhi come valuta il fatto che Berlusconi ospitasse a tavola, ad Arcore, Mangano, un capomafia declassato giornalisticamente a “stalliere” e definito oggi un eroe perchè non aveva parlato?

    101. mah…chissà se quelli che oggi votano Berlusconi, ieri tiravano le monetine a Craxi, chiamandolo ladro!?
      e se a Craxi si tiravano le montine, oggi che cosa si dovrebbe tirare a Berlusconi?
      direi che l’italia è un malato terminale senza più memoria.
      per ora sembra di vivere in un Reality Show…con in palio tanti “diamanti” nel c…..

    102. Tony, come dice Beppe Grillo, quelli del centro sinistra, in media, non sono superiori, ma appena meno peggio degli altri 🙂

    103. Donato giudico gravemente improprio definire Mangano un’eroe. Va però detto che quella frase va vista nel contesto in cui è stata detta (di presunte pressioni della magistratura su Mangano affinché dichiarasse alcune cose). Il fatto che lo ospitasse a tavola non ha rilevanza penale. Ok, bisogna badare alla sostanza: durante il governo Berlusconi la mafia è stata combattuta? La risposta è sì. L’arresto di Provenzano è frutto di attività investigativa svolta sotto Berlusconi e la linea di Alfano su 41 bis e affini mi sembra chiara. Detto ciò Mangano non mi sembra rilevante.
      Grillo dice tante fesserie, compresa quella che citi.

    104. Onestamente, però, non vi viene qualche dubbio circa la “sanità mentale” di chi ha potuto votare un Calderoli o una Carfagna?

    105. Fabrix continuate: l’elettore di centrodestra sarebbe “vergognando”, lobotomizzato, schizofrenico, insano di mente…tranne che se cambia idea e vota per voi. La vostra vittoria è sempre più vicina. 😉

    106. siino, non si tratta di antipatia o di superiorità morale, neanche di valori in cui ci si identifica, qui non si tratta di dx e sx, bensì di QUESTRA destra, che sta mandando la democrazia al macero, e che fa sedere in parlamento gente condannata o non condannata perchè si è rifatta le leggi e le regole in “corso d’opera”, a seconda delle proprie convenienza e dei propri reati. l’unico che non ce l’ha fatta e stato previti, ma ce l’hanno messa tutta!
      un presidente del consiglio che è uscito da quasi tutti i processi con la prescrizione, guardacaso, a me sembrerebbe già abbastanza per non votarlo, invece siamo (siete) arrivati al paradosso di pensare che l’uomo è scaltro, come fosse una medaglia al merito!
      se ci fosse una destra democratica, e non con simili personaggi, il discorso sarebbe diverso e non staremmo qui a parlare di pericolo democratico.
      questa la chiami democrazia?

    107. dire di un mafioso come mangano che è un eroe, è e resta un fatto gravissimo, comunque la si giri.

    108. Stalker per me la democrazia non è in pericolo. Non sapete perdere né proporre alternative semmai.

    109. Secondo a me a destra ci sono delle ottime persone che potrebbero fare molto meglio il capo del governo, qualcuno che unisce e non divide ma chissà quando lui è immortale.Comunque qui in Sicilia ,a Palermo abbiamo tutto di destra sindaco pres.dell provincia e governatore non mi pare che vada tutto bene,peggio di così.

    110. Per quale parola scomoda è stato cancellato il mio post?

    111. La politica non è una questione morale, è una questione di gestire uno Stato.
      La politica non è una questione di cultura, è una questione di gestire uno Stato.

      La cultura, quella dovrebbe arrivare mediante l’istruzione, il teatro, l’università.
      Ovvero, le primissime cose che vengono SEMPRE tagliate per far rientrare il bilancio.
      Vedere Bondi e Gelmini, gli esami si giudicano in base alle percentuali di bocciature, i teatri hanno il 40% di fondi in meno, non ci sono più produzioni.

      L’Italia è allo sfascio.
      All’estero ci prendono per i fondelli.
      La nostra credibilità è pari a quella di Topo Gigio.
      Negli ultimi 10 anni, ovvero da quando è iniziato il crollo, il centrodestra è stato al governo 7 anni, di cui 5 di fila, con una maggioranza imbarazzante.
      Nei restanti 3 anni l’unica volta che siamo stati presi in considerazione fu quando ci furono i disordini nel Libano, con D’Alema agli esteri.

      Cosa numero due.
      Si parlava di problema sicurezza, durante gli anni di Prodi, me lo ricordo benissimo.
      E’ bello vedere come sono diminuiti stupri, omicidi, violenze da quando c’è Berlusconi.
      “Ci vorrebbe un soldato per ogni bella ragazza italiana”, eh si..

    112. Negativo Davidù. Ho letto il tuo editoriale e mi sono voluto risparmiare i commenti che da tempo immemorabile sono ormai monotematici.
      Non è al tuo modo che si possano scuotere le coscenze e promuovere le idee di sinistra.
      Vi siete chiusi in un vicolo cieco e vi ostinate a proseguire ed è proprio il vostro atteggiamento che vi fa perdere consensi tra chi è indeciso e tra chi si è reso conto che per certi provvedimenti è inutile continuare a discutere per mesi, cercando di accontentare tutti, invece che agire subito.
      Caro Davide, tu come tante altre persone “influenti” comincia a combattere i privilegi della casta.
      A mio parere questo è il punto di inizio per cambiare la politica.

    113. siino, ho appena detto che non è un problema di dx o sx.
      se questa fosse una destra europea (non mi ripeto su b)me ne farei una ragione, nella logica delle alternanze.
      che tu non ne veda i pericoli mi stupisce, o forse no.

    114. Lo striscione “Berlusconi ricordati del 41bis” chi lo espose a Palermo e qual era il senso?
      Le limitazioni alle intercettazioni a vantaggio di chi vanno?
      Provenzano è stato arrestato grazie ai magistrati che Berlusconi attacca quotidianamente.

    115. “Non sapete perdere né proporre alternative semmai.”
      Si, mi ricordo benissimo, fu Prodi che per un anno e mezzo si lamentò di brogli elettorali e che 20mila voti erano strani e che non telefono mai per complimentarsi con il vincitore, come i bambini a 3 anni.

      Piuttosto, la democrazia non è in pericolo, questo è vero, ma la situazione è così in stallo da essere impossibile per il semplice cittadino modificarla.
      Andare in giro a dire “e tu cosa fai per cambiare anzichè lamentarti, eh” è classico da militante di sinistra, che siccome è militante ha una concezione di sè più vicina a un soldato spartano che a una persona comune.
      E’ impossibile cambiare le cose.
      Neanche se ci diamo tutti fuoco in piazza possiamo cambiare le cose.
      Siamo messi come Israele in prossimità alla venuta del Cristo, possiamo solo aspettare la venuta di un Messia dal cielo, niente altro.

    116. l’affare delle ZTL.
      Lo stallo della Regione.
      Le battutine sulle banche che fanno crollare in borsa i titoli Unicredit.
      Le ronde.
      Gli insulti leghisti.
      L’ordinare ai medici di denunziare i pazienti.
      La sporcizia di Palermo e tutta la questione AMIA.

      Giusto per capirci.
      e Senza leggere NULLA sulla “superiorità morale” che MAI troverete in un mio scritto, in un mio pensiero.
      Ma fermatevi a riflettere un attimino su queste cosine scritte qua su, ora, di getto.
      Soltanto su queste.
      Non vi fanno vergognare?
      Rispondete a questo, ma non a me, io ‘un sùnnu niante. Sono solo uno che ci mette faccia e nome e cognome.
      Rispondetevi VOI alla reale domanda di tutto il mio post:
      non vi vergognate di avere QUESTE amministrazioni?

      (tutte le chiacchiere sulle alternative possibili adesso sono fuori luogo. Alternative più credibili delle presenti si potrebbero trovare pure nella medesima coalizione, se non fosse impegnata a seguire i dettami del Padrone.
      Il reale problema è che QUESTE amministrazioni sono più che censurabili. Poi, se uno è in disaccordo, se è convinto che sia pura invenzione il mio modo di osservare il reale, amen e discorso chiuso).

      PS: non intervengo mai a commentare un mio post e questo è l’ultimo intervento, ma mi pare davvero si stia travisando tutto. Se domando A, rispondimi alla domanda A, senza tirare in ballo argomenti che con la risposta richiesta nulla hanno da spartire.
      Buon tutto. Io ora esco che mi aspetta una grande gimkana tra macchine in doppia fila e cumuli di munnizza.

    117. @Donato: credo sia inutile provare a fare breccia nella loro immotivata fede. Mi ricordano i vari Italo, Fabrizio e gli altri soldatini mandati al macello mediatico giornalmente. Mi dispiace ma solo per questo spirito di cortigianeria non siete e non sarete mai superiori, come il vostro B. si deve inchinare a quei messaggi che gli arrivano da lontano, ma per noi vicino, anche voi con il vostro “Obbedisco” non fate una grande o intelligente figura!!! Questa è la triste verità!

    118. Domanda nazional popolare: quanti di voi commentatori del post avete figli? Mi dispiace leggere i commenti sterili o la rassegnazione. Io non me lo posso permettere! Non è questa la città, non è questo lo Stato che desidero per i miei figli.
      Io vado a mettere una firma e ci metto la faccia e la carta d’identità, io vado alle manifestazioni di piazza e non mi curo dello sguardo dei passanti, io voto chi ha la terza media ma è pulito, onesto e mi da l’impressione di volere cambiare lo stato delle cose. Continuate a guardare la forma delle cose, il loro simbolo, il colore, l’appartenenza e non la sostanza, l’agire, il risultato.
      Ripeto, io non me lo posso permettere!

    119. La munnizza di Napoli
      L’indulto
      D’Alema a braccetto con il leader di Hezbollah
      Pecoraro Scanio che ride ai funerali dei caduti in Iraq
      Caruso in Parlamento
      L’eccesso di ricorso al voto di fiducia per la maggioranza risicata in Senato
      Fassino a Consorte: «Abbiamo una banca»
      D’Alema a Consorte: «Facci sognare. Vai!»
      L’Abruzzo
      Crisafulli

      Ma fermatevi a riflettere un attimino su queste cosine scritte qua su, ora, di getto.
      Soltanto su queste.
      Non vi fanno vergognare?

      Eccoti la risposta puntuale.

      Non si fanno passi avanti così, mi spiace.

    120. Manca solo il conteggio dei pregiudicati e dei condannati da una parte e dall’altra.
      Chissà chi vince!!!

    121. Bravo davide hai ragione, solo che loro non riescono ad essere obiettivi mai. Anche davanti all’evidenza si accaniscono con una sinistra ormai morta e sepolta senza mai accettare di fare autocritica mi sa che sono loro a credersi superiori in tutto.

    122. Grande Tony!!!
      Queste persone sono il vero male d’Italia.

    123. Roberto la legge non vieta di candidarsi a un pregiudicato o a un condannato e i partiti si comportano di conseguenza. È l’elettore che dovrebbe scegliere…ma non sempre c’è l’alternativa.
      Thommy ti ringrazio ma credo che lo schema game in cui ci sono i tifosi del centrodestra e quelli del centrosinistra che si fanno i cori non sia utile. Rinnovo la proposta di distinguere tra brave persone e non.

    124. Che D%o ci salvi dalle brave persone!

    125. Tony, sono costretto a rettificare per amore della verità e per fare alcuni distinguo.
      1) L’indulto fu votato dal PARLAMENTO a maggioranza di 2/3, come previsto dall’art. 79 della Costituzione. Ergo, per quanto censurabile sia stato il fatto che lo abbia proposto l’allora ministro della Giustizia Clemente Mastella (che voleva svuotare le carcerei sovraffollate per non esser costretto a gestire l’emergenza), rimane il fatto che non poteva essere approvato solo dal centro-sx. Gli unici partiti che si opposero furono Lega, AN e IDV. Quindi, anche F.I. è a pieno titolo corresponsabile tanto quanto gli altri partiti che votarono l’indulto.
      2) Se mi citi Crisafulli, ti becchi un Dell’Utri per direttissima 🙂 Ma il punto è un altro: a sinistra c’è ancora gente -tra i quali il sottoscritto- che si indigna se gente come Crisafulli viene candidata. Non altrettanto posso dire degli elettori del centro-destra, che non hanno in maggioranza nulla da ridire al fatto che Dell’Utri è stato condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa, che non è proprio come rubare polli in un pollaio. E non mi venire a dire che è un “perseguitato”.
      ***
      Postilla: io capisco perfettamente chi da destra mi dice “guarda, io voto Silvio perchè l’alternativa proposta dal PD è per me peggiore”. E’ una posizione legittima e ci mancherebbe altro (si chiama “votare turandosi il naso”). Capisco invece molto meno -e non posso che essere perfettamente d’accordo con Donato quando parla di deficit culturale in senso democratico- chi, da destra, si chiude gli occhi e non vuole vedere la realtà, negandola o mistificandola. O peggio, non si adopera per rendere più presentabile la propria parte politica di riferimento.

    126. Il Leone la tua rettifica non cambia il senso: l’indulto è stato proposto dal governo di centrosinistra.
      Fai bene a citare Dell’Utri: io sostengo che il problema sia trasversale, soprattutto in Sicilia.
      Io ho votato Silvio perché l’alternativa proposta dal Pd era per me MOLTO peggiore. Per me la realtà è di una questione morale che va oltre gli schieramenti. Se siamo d’accordo su questo e sulla necessità di risolverla eviterei di invitare l’altra parte a vergognarsi, altrimenti non si può discutere e unirsi sull’esigenza COMUNE di tagliare fuori la cattiva politica.

    127. certo che sentir parlare di questione morale da chi ha votato silvio…
      viene difficile discutere di mala politica e interessi comuni poi!

    128. Sì, ma la MERA proposta del governo dell’epoca non poteva essere sufficiente per varare l’indulto. Ci voleva la volontà politica dei 2/3 del parlamento e F.I. i voti ce li mise. Questo per dire che gli unici ad avere titolo per criticare l’indulto sono i tre partiti che non lo votarono: Berlusconi è l’ultimo a poter parlare in merito a questa vicenda.
      Su Dell’Utri il problema sarà trasversale, ma rimane il fatto che tu sei tra le poche persone di centro-destra che hanno il coraggio di dirlo.
      Poi vorrei segnalarti un’altra vergogna: a chi dobbiamo il famoso “Porcellum” che ha espropriato i cittadini del diritto di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento? Questa è una legge che incide sul diritto di TUTTI di votare scegliendo chi mandare in Parlamento. E non mi pare che sia targata centro-sx.

    129. La munnizza a Napoli c’è da secoli.
      L’indulto fu votato anche da FI, poco conta chi l’ha proposto, conta chi l’ha votato.
      Quella si chiama diplomazia, e diplomazia è ascoltare entrambe le parti, se è meglio Frattini che preferisce fare sci mentre a Gaza si ammazzano contenti voi.
      Avesse sputato sulle tombe…
      Ah beh, Gasparri allora…
      Ognuno ha i suoi scandali, uno del centrosinistra pesa come 200 del centrodestra.
      Questo no, non mi fa vergognare.
      Per il resto potrei vergognarmi, ma trova altre argomentazioni, queste non sono motivo di vergogna 😉

    130. Il Leone e Bon io ritengo l’indulto sbagliato. Sulla munnizza ho dati diversi…e di certo l’emergenza non l’ha risolta Prodi. Bon stai dicendo che è più grave sciare che andare a braccetto con un terrorista. Ne prendo atto (rabbrividendo).
      Il Leone il “Porcellum” è una porcata inammissibile e non ho problemi ad ammetterlo. Ma tu lo strapotere che attribuisce ai partiti è MOLTO apprezzato anche a sinistra…infatti non hanno cambiato la legge elettorale.

    131. …e con quali voti avrebbero potuto cambiarla?
      appena si nominava anche solo lontanamente l’ipotesi di cambiare la legge elettorale, ecco che il governo prodi scricchiolava.
      E poi scusami: il centro-sx ha certo molte responsabilità per non aver cancellato le leggi-vergogna di Berlusconi (compreso il porcellum), ma così, a naso, mi sembra che abbia maggiori e più gravi responsabilità CHI quelle leggi le aveva varate.

    132. Il Leone scricchiolava perché era un’accozzaglia immane. 🙂 In sintesi: non c’è un’alternativa credibile a Berlusconi oggi.

    133. Tony, Berlusconi incarna o no un conflitto di interessi intollerabile in ogni altra seria democrazia? (rispondi alla domamnda e non tergiversare)

    134. Donato per la legge italiana com’è oggi no.

    135. Ma per il tuo senso comune di cittadino lo incarna o no?
      Non rispondere trincerandoti dietro un formalistico “per la legge italiana com’è oggi no” perchè altrimenti ti potrei ribattere con un:
      “il razzismo è tollerabile o no”
      “per la legge sudafricana fino al 1991 sì.”

    136. Siino, ti confesso che mi hai deluso, non tanto perchè voti per Berlusconi (il gruppone è nutrito) ma perchè ti ritenevo un analista dei fenomeni più profondo, equilibrato e corretto.
      Hai una visione della politica piuttosto calcio-centrica (“Così non vincerete mai”, “non sapete perdere”): esci fuori dal campo di calcetto, please.
      E poi, cosè questa cosa che non “sta bene” giudicare le persone in base alle proprie scelte, secondo un maldigerito concetto di correttezza e di rispetto delle opinioni “a prescidere”.
      Rivendico, come ha fatto Didonna, il diritto di qualificare i berlusconiani nel modo in cui ha fatto con una perfetta sintesi e completezza.
      Secondo te la concentrazione di possesso e controllo dei mezzi di informazione è solo un particolare di cui non è più “cool” parlare? Possedere 3 tv nazionali perfettamente allineate (il non-ortodosso Mentana è stato rimosso per un più allineato Rossella), usare come braccio armato squadrista “Libero” e “il Giornale”; veramente non provi vergogna a leggere certi titoli e pensare che dalla tua parte ci sono certe “sensibilità”?
      E poi una tua frase la trovo disonesta (“parlare di controllo dei media al tempo di Internet mi fa sorridere”), sorridi pure ma, considerando che sei un esperto di Media, sai benissimo che il livello di penetrazione di Internet e della TV generalista è diversissimo e che, guarda caso, le categorie più deboli sono nettamente sbilanciate verso quest’ultima.
      Per farti riflettere su quale sarà le ricca eredità politica che lascerà Berlusconi, prova a pensare a cosa accadrà alla scomparsa del nostro…. tempo 24 ore e FI si sgonfierà come un soufflè venuto male.
      Pessima cosa il personalismo in politica se poi ci aggiungi potere economico, controll dell’informazione, egocentrismo e megalomania il cocktail è letale.
      IO non voglio esserne complice.

    137. dove le leggi non arrivano dovrebbe arrivare il buon senso!
      in spagna ci si dimette, in italia mai
      http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=47797&sez=HOME_NELMONDO

    138. In sintesi l’alternativa c’è nel pdl è Fini almeno è un politico vero

    139. dice Tony
      “durante il governo Berlusconi la mafia è stata combattuta? La risposta è sì. L’arresto di Provenzano è frutto di attività investigativa svolta sotto Berlusconi e la linea di Alfano su 41 bis e affini mi sembra chiara. Detto ciò Mangano non mi sembra rilevante”

      caro tony ti risponderò presto su cosa intendo per MAFIA FINANZIARIA riguardo queste tue dichiarazioni invece posso solo dirti che sei lontano anni luce da quella VERITA’ che hanno saputo nascondere per bene.così come tu citi costituzionalisti io potrei citarti tanti documenti,sentenze etc etc che porebbero fre nascerti dentro più che un dubbio.
      Quello che davvero occorre per provare a cambiare le cose è quel desiderio di VERITA’ che sembra non interessare nessuno.Eppure la nostra cosiddetta seconda repubblica ha avuto un inizio ben preciso…qualcuno la chiama PAX MAFIOSA…
      pequod

      p.s. quanto a Mangano credo che bisognerebbe una volta per tutte DAVVERO volere capire quale è stato il suo ruolo…

    140. Il Leone il conflitto d’interessi è (come le altre cose) generalizzato. Mi dà meno fastidio di altri aspetti che ritengo poco compatibili con la politica ma non mi appassiona più di tanto perché se la soluzione è impedire a un cittadino che abbia delle imprese di fare politica allora non ci siamo.
      Selinon mi spiace che non sia chiaro il senso del mio discorso. Io rifiuto (e l’ho scritto ma evidentemente non è chiaro) lo schema game della politica, ma se mi si chiede di vergognarmi (cosa che non ritengo opportuna) allora lo utilizzo e divento “tifoso” (cioè parteggiante) pure io (ovviamente non lo ritengo costruttivo). Ribadisco che per me i termini della questione sono offensivi nei confronti degli elettori del centrodestra e mi chiedo come abbia vinto Prodi per ben due volte se tv e giornali sono così determinanti… Mentre aspetto che me lo spieghi continuo a sorridere.
      Lunatica a me Fini piace ma…da un po’ di anni non sono convinto che lui sia immune da ombre. Sempre che non se lo prendano a sinistra. 😀 Il Giornale lo propone provocatoriamente come leader del Pd: laico, sociale e antifascista.

    141. Tony, ascolta questa intercettazione e confermami la tua stima in Berlusconi http://www.youtube.com/watch?v=ZqjAuF-eyxU

    142. Donato ti risparmio l’utilizzo delle restanti decine di argomenti: io preferisco TUTTO SOMMATO Berlusconi a Veltroni e lo preferivo a Prodi e a Occhetto. Se emergerà un’alternativa credibile bene. Ma non credo che siate nelle condizioni di fare i moralisti e di chiedermi di vergognarmi per il mio voto.

    143. Tony, io credo che ti nasconda dietro un dito se pensi di non essere complice solo per il fatto che la giustizia e le leggi (quelle che ci sono e non quelle che stanno per fare che sono peggiori) possono giustificare la deriva morale che stiamo attraversando. votare berlusconi è lecito, ma moralmente riprovevole se si considera che la morale imporrebbe, a prescindere dalle leggi vigenti, che chi possiede quello che possiede Berlusconi non dovrebbe essere eletto.
      il problema non è cosa “è” Berlusconi, ma cosa “ha”. Sull’essere, sono d’accordo, non differisce affatto da tutti gli altri, che spesso (a sinistra) sono come lui ma non riescono ad avere ciò che ha lui. E’ l’avere (dunque lo strapotere che ne deriva) che fa la differenza. E una differenza simile rende impossibile a priori quella parità di opportunità che una democrazia dovrebbe garantire, pena la degenerazione della stessa in una plutocrazia monocratica.
      Io ritengo che questo del conflitto di interessi, in un paese democratico, sia la radice di tutti i mali.
      Riguardo all’affermazione scandalosa di Donato Didonna, forse non vi ricordate di quella famosissima barzelletta che si fondava su una equazione analoga (le barzellette le può raccontare solo lui?) 🙂
      Un giorno Dio, nella sua infinita saggezza, decide che gli abitanti di ogni nazione del mondo dovranno avere almeno due caratteristche peculiari.
      E’ così che, ad esempio gli svizzeri sono precisi e puntuali, gli Inglesi nazionalisti e sciovinisti, etc ….
      Errivato agli Italiani sentenzia: gli Italiani saranno onesti, intelligenti e voteranno Berlusconi. Poi San Pietro gli fa rispettosamente notare che queste sono tre caratteristiche e non due. Allora Dio decide che da quel mometo ogni italiano possederà contemporaneamente solo due di queste caratteristiche.
      E’ così che da quel giorno: chi vota Berlusconi ed è intelligente non potrà di certo essere anche onesto; chi vota Berlusconi ed è onesto non potra di certo essere intelligente; chi è intelligente ed onesto non voterà mai Berlusconi. 😛

    144. Massimo mi spiace ma non la pensiamo allo stesso modo. Ritengo gravissimo pensare che Berlusconi non possa essere eletto per quello che ha e figlio del peggiore odio di classe. Se tu intendi che è moralmente riprorevole PER TE votare Berlusconi rimango perplesso ma fai pure…ma se dici che lo è PER ME o OGGETTIVAMENTE tendo a offendermi: non mi portare al punto di dire cose che non vorrei tipo «Ma tu chi ti credi di essere per giudicare me e lui?». 🙂

    145. Eccola qua l’odierna “democrazia” italiana: un esercito di elettori starnazzanti…

    146. Cambiamo argomento: secondo voi Berlusconi porta sfiga all’Italia? 🙂

    147. L’ultimo regalo alla mafia e alla criminalità è la legge sulle intercettazioni.
      Ma si sa:la mafia non vota. Franz

    148. @ Tony: Fino ad ora eri al di sopra delle parti e tutto andava bene.
      Ora che sei sceso in campo andrà a finire che qualcuno ti dirà che hai un conflitto di interessi con Rosalio e devi essere bandito dal commentare sul blog.
      Scommettiamo ?

    149. Tony, io dico semplicemente che se parliamo di “essere” c’è poca differenza fra questo e quel politico, di destra o di sinistra, fatta qualche rarissima eccezione, ovviamente.
      se invece consideriamo il fatto, e tu che sei “pragmatico” dovresti capirlo meglio degli altri, che una fra le persone più ricche d’Italia possa avere molti più mezzi per gestire il potere di tutti gli altri, e che attraverso le sue inesauribili risorse economiche possa comprare chiunque, compresi i magistrati che tanto demonizza, compresi gli pseudo avversari (solo di facciata), qualunque giornalista, o meglioancora qualunque giornale, qualunque casa editrice, e che attraverso il potere di fare e disfare le leggi può depenalizzare i reati che ha commesso, che gli hanno consentito di arricchirsi…
      per non parlare del fatto che un liberale come te non può non comprendere che alla base della libertà di fare impresa in un mercato libero occorre che si rispettino le regole e non che le si possano eludere o addirittura stravolgere in corsa, solo per avere maggiori vantaggi rispetto agli altri. anche al gioco del monopoli ci sono regole e non è che le si possono cambiare, comprandosi l’uscite gratis di prigione quando si vuole…
      se tutte queste considerazioni e mille altre ancora non dovessero essere sufficienti a dimostrare che non si tratta di odio di classe o di essere bolscevici, ma di specificare quanto alla base di questa crisi della democrazia vi sia lo strapotere di UNA SOLA persona, e che è per il medesimo motivo che in tanti altri paesi, democratici quanto il nostro ma ridotti meglio di noi tutto ciò non viene concentito, che la questione morale (persone per bene anzicchè persone non per bene) nella politica non potrà essere mai garantita finchè non si pone un rimedio al conflitto di interessi…
      se pensi che la convivenza con un mafioso nella stessa sua casa, la provenienza dubbia del suo patrimonio, l’essersi depenalizzato, immunizzato, l’aver corrotto giudici, l’aver truccato le regole, al solo scopo di garantirsi un potere sempre più incontrastato ed incontrastabile, sbaragliando illecitamente ogni possibile concorrenza, se pensi che tutto questo sia lotta di classe, allora mi sa che non sei obiettivo come credi di essere. posso ritenerti in buona fede, ma la cosa (a questo punto) verrebbe a far decadere uno dei due requisiti (l’intelligenza), oppure non sei in buona fede e viene a decadere l’onestà.
      Siccome credo che tu sia entrambe le cose: onesto e intelligente, immagino che di conseguenza dovrebbe venire a decadere il terzo dei requisiti e che alle prossime elezioni non dovresti rivotare Berlusconi, anche quando si trattasse di votare Di Pietro o Prodi o Mastro Lindo.
      Il mix fra la disonestà di un individuo ed il suo strapotere economico e politico è quanto di più temibile vi possa essere. come fai a non concordare?

    150. Comunque sei encomiabile per come difendi il Big.
      Franz

    151. Se non ricordo male Tony, anche tu ti sei lanciato in una campagna a favore delle bellezze (femminili) palermitane contro quelle milanesi. Molto berlusconiano.
      Franz

    152. Tony, qui non si sostiene che Berlusconi non possa essere eletto per quello che “ha”. Si sostiene che non avrebbe potuto esser eletto per quello che “controlla”: cioè l’informazione televisiva, che in una democrazia moderna significa manipolare e dirigere la pubblica opinione.
      Il fatto che tu controbatta dicendo che in realtà ha già perso due volte e quindi questo dimostrerebbe che lui quel controllo non ce l’ha, non è un argomento dirimente e te lo spiego qui sotto.
      Anche se Berlusconi controllasse l’1% dei voti attraverso la manipolazione dell’informazione e anche se quell’1% fosse ininfluente per permettergli di avere la maggioranza e governare sarebbe comunque uno scandalo per le regole del gioco democratico. E non parlo di centro-dx contro centro-sx: parlo di democrazia anche ALL’INTERNO dello schieramento di centro-dx.
      La prova me la dai tu stesso quando mi citi la “battuta” de Il Giornale contro Fini: forse qualcuno si sta accorgendo che Fini potrebbe essere un’alternativa a Berlusconi all’interno del PDL e questo ovviamente dà fastidio.
      Ma ti voglio portare altri argomenti.
      Durante il governo Prodi la cassa mediatica di Mediaset ogni giorno lanciava “l’allarme sicurezza”: oggi quella stessa cassa mediatica parla d’altro, e sì che gravi fatti di cronaca nera continuano a imperversare anche adesso.
      Quando lunedì è uscita la sentenza contro David Mills, condannato per corruzione, nessun TG (nemmeno il riottiano TG1) si è degnato di informare la pubblica opinione. Il New York Times e l’Herald Tribune sono usciti con la notizia in prima pagina. La stampa inglese ne ha parlato ancora di più (per chi non lo sapesse, Mills è l’ex marito di una ex ministra del governo Blair, nonché presidente del comitato organizzatore delle olimpiadi di Londra 2012).
      Manipolare l’informazione non significa solo diffondere notizie false ma anche tacere le notizie “sgradite”.
      Ti basta o continuo?

    153. Costituisci la tua ronda con noi. Da cinquantanni lavoriamo nella formazione della ronda. Abbiamo giovani muscolosi dodati e non, donne mascoline precedentemente violentate, adolescenti ubriaconi.
      “Musso & Lini srl” soddisfa tutte le tue esigenze. I nostri prezzi sono competitivi:
      una sprangata nelle spalle 10 euro;
      tre sprangate sconto 10 per cento;
      pacchetto 100 sprangate e sputazzata negli occhi 100 euro. In omaggio una rottura di femore ma solo per i primi aderenti.
      Per ogni uomo di colore picchiato un bouns albanese.
      Vieni, costituisci la tua ronda con noi.

    154. Beh caro Davide, questa discussione evidenzia come e perchè il tuo intervento ha centrato l’obiettivo: come se fosse un campione rappresentativo, sono rappresentati certi modi di pensare…..no non si vergognano affatto…. ne sono fieri.

    155. Tony, e del caso Mills cosa ne pensi? E del caso Previti?
      Goditi questi video: http://termometropolitico.wordpress.com/video/
      Dirai che con questi argomenti non si vince, ma la democrazia non è una forma di governo perfetta, ma solo la migliore che conosciamo: prova ne sia che un personaggio squalificato e squalificante come Berlusconi ci rappresenta nel mondo.

    156. Massimo mi spiace ma io arrivo a conclusioni diverse dalle tue. E gli italiani con me.
      Francescopistone ricordi male: io dicevo che le milanesi sono più raffinate delle palermitane.
      Il Leone veramente Massimo lo ha scritto. Il tuo approccio è interessante e ci rifletterò. Ritengo comunque questo aspetto meno determinante di altri in ciò che non va di Berlusconi.
      Luca ribadisco che non ho di che vergognarmi.
      Donato vale quanto detto prima.

    157. Numeroprimo hai ragione ma è già successo. 😀

    158. “starnazzante”! è la prima volta che me lo dicono!
      Certo che qua, a presunzione, certuni, modello scaro.
      No a chili, ma a cascie, a bancali!

    159. ma siete una ventina di persone a parlarvi di sopra.
      Mentre voi parlate la gente, numerosa nelle periferie, vota Berlusconi.
      E lo vota non perchè come Tony crede che non ci sia di meglio in italia, ma semplicemente perchè forza italia vende bene le illusioni di posti di lavoro, le illusioni di sicurezza e altre illusioni con le tv, come la sinistra non riesce a fare (ma non riesce a fare null’altro comunque la sinistra, solo salotti).
      Quindi mi sa che vi state sfegatando a matula n questo post.
      Davide Enia ha scritto un post che non veicola nulla, vuole solo provocare e in questo ci riesce bene, perchè mette davanti 20-25 persone e le fa parlare uno addosso all’altro. Miii assai ci vuole! Artisti ci vogliono !!!
      Ma domandate a Enia, che tanto si sente tradito dalla sua sinistra (in altri post), che ha fatto per migliorare la sua città. Forse va nelle fabbriche siciliane a difendere i diritti dei lavoratori oppure insegna quotidianamente alla gente dello zen2 quali sono i loro diritti elementari di cittadini.
      Quindi è tutto tempo perso un post come questo.
      Chi fa qualcosa, in questo momento, per migliorare questa terra, probabilmente non sta scrivendo nessun post in nessun blog, sta solo lavorando sodo nelle periferie, ora dopo ora, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno e magari finchè è in vita non riuscira a vedere i frutti del proprio lavoro.

    160. Ambasciator non porta pene. Non prendetevela con me, la barzelletta è questa, la riporto per come mi è stata girata.

      Si racconta che quando Dio creò il mondo, affinché gli uomini prosperassero, decise di concedere loro due virtù: gli svizzeri li fece ordinati e rispettosi delle leggi; gli inglesi perseveranti e studiosi; i giapponesi lavoratori e pazienti; i francesi colti e raffinati; gli spagnoli allegri e accoglienti. Quando arrivò agli italiani si rivolse all’angelo che prendeva nota e gli disse: “Gli italiani saranno intelligenti, onesti e di Forza Italia!”. Quando terminò con la creazione, l’angelo gli disse: “Signore, hai dato a tutti i popoli due virtù ma agli italiani tre, questo farà sì che prevarranno su tutti gli altri”. “Accipicchia! È vero! Ma le virtù divine non si possono più togliere, che gli italiani abbiano tre virtù! Però ogni persona non potrà averne più di due insieme”. Fu così che l’italiano che è di Forza Italia ed è onesto non può essere intelligente, se è intelligente e di Forza Italia non può essere onesto, se è intelligente e onesto non è di Forza Italia.

    161. Nessuno ancora ha risposto alla mia domanda. Cosa Berlusconi ha fatto di buono per l’Italia in 8 anni di governo?
      Sul perchè una maggioranza di italiani voti PDL, consiglio a tutti di rivedere il film “Quinto Potere” di Sidney Lumet recentemente trasmesso da La7 e credo mai trasmesso da Mediaset.

      http://www.youtube.com/watch?v=lwoGAS6YXZA

      Il film è del 1976, ben prima della nascita di Canale 5, però avevano previsto tutto…

    162. Infatti mi sembrano inutili provocazioni con la risposta scontata al 100%.
      A tutti noi piacerebbe vivere e lavorare in un paradiso terrestre dove la convivenza è perfetta, il traffico inesistente, l’ immondizia perfettamente riciclata, dove non esistono classi sociali, ecc. ecc…
      Ma tutto ciò esiste nel nostro mondo ??
      E’ vero, esistono paesi dove si vive più tranquilli che in Italia ma è anche vero che questa mala-nomina ce la siamo costruita nei secoli e non basta una legislatura a far cambiare gli italiani. Ci vuole un terremoto socio-culturale per cambiare rotta e dubito che i garantisti siano in grado di iniziarla.

    163. non ci resta che attendere che la vecchiaia faccia il suo corso… solo così l’Italia si libererà di Berlusconi… ha talmente centrifugato i cervelli che non c’è proprio nulla da fare…

      Ad maiora

    164. Io continuo a sostenere…anche se non lo ricorda nessuno…che l’ndulto è stato proposto al parlamento e in parlamento da Papa Giovanni Paolo II…il governo di centrodestra non se lo cacò di striscio…quello di centrosinistra applicò la cosa in suo nome…Nel nome di un papa…ricordatevelo…

    165. Sandra ha colto il senso del mio “starnazzante”. Non è questo il luogo della politica, la politica si fa ogni giorno per strada, nei luoghi di lavoro, con l’impegno personale. Qui vedo solo un nugolo di “elettori”, destrorsi o sinistrorsi poco importa, che starnazzano sullo spettacolo disastroso e osceno del vuoto civile in cui agonizza oggi il nostro paese. Amen

    166. Secondo me una vera Destra, responsabile, attenta al Sociale e con un alto senso dello Stato esiste e si chiama Italia dei Valori

    167. ci si continua a nascondere dietro sterili BLA BLA BLA.
      l’argomento del post mi sembra fin troppo chiaro: QUESTA destra. Quando ci sarà un post su QUESTA sinistra, che si parli della sinistra.
      L’atteggiamento invece mi pare molto irresponsabile: VOI non vincerete mai le elezioni. Che poi chi ci governi stia portando (per fare un esempio sotto gli occhi di tutti) la NOSTRA Palermo al collasso a quanto pare non importa. Basta sghignazzare che gli “altri”non vinceranno mai e fottiamocene di avere con QUESTA giunta una città sporca e con la criminalità in aumento.
      Se non si chiama rimozione questa…

    168. Tony, parlavo, comunque, della qualità degli argomenti che condividi con il berlusca. Franz

    169. Harlock persino il «non vincerete mai» ha un suo significato profondo: non vincerete mai perché il fenomeno Berlusconi non vi sforzate di comprenderlo e chiedete di vergognarsi a chi lo ha votato. QUESTA destra è QUESTA sinistra: sono strettamente collegate.

    170. Francescopistone perdonami se non parlo della Corazzata Potëmkin e se la bellezza della vita, oltre che nell’arte, la vedo anche nella grazia di una donna. 😉

    171. Solo che a sinistra le cavolate che hanno fatto, da te elencate si stanno pagando con i voti persi, perchè la gente critica e sa anche colpire chi non li rappresenta.
      A destra come li pagano i loro errori? Aumentando i voti, c’è qualcosa che non quadra.
      Ma lasciano stare il muro contro muro, parliamo di parametri di dx, riesco più facilmente ad aprire un’azienda? C’è un mercato realmente in concorrenza nei vari settori?Tipo servizi, utilities etc? I servizi al cittadino sono migliorati?
      Avete votato dx, ok , ma ne siete soddisfatti? Veramente dico, lasciando stare le alternative, tutto quello che hanno fatto in questi anni vi ha reso felici? Ripeto a sx pagano con un emoraggia di voti ,ma a dx?Da elettorato libero e liberale, delle critiche profonde dovrebbe salire, soprattuto nel non poter più scegliere un candidato ma una coalizione, cioè qualsiasi porco messo li, viene eletto perchè calato in un colleggio “sicuro”. Per finire la lista delle persone perbene….. spero che ci metti tanto perchè è lunga da scrivere…..e ne abbiamo bisogno di gente perbene dico

    172. (e mi vergogno di averlo come rappresentante dell’Italia all’estero, per ricollegarci)

    173. Siino con la frase “la bellezza la vedo anche nella grazia di una donna” forse si inizia a intravedere la chiave di lettura del tuo filo-berlusconismo: sarà che da quelle parti le donne sono molto più fighe? Anche perchè l’ultima chiave di lettura rimasta (escludendo la disonesta, l’incultura) è che tu creda che Colui possa fare il bene dei piccoli imprenditori ma in questo caso si cadrebbe nella più profonda ingenuità….

    174. federico, la politica si fa ovunque, hai ragione, nella vita di tutti i giorni, di fronte ad ogni ingiustizia che ti si para di fronte, sempre!
      la mia vita potrebbe essere molto più facile se “starnazzassi” meno, altrove, la fuori,come qui adesso!
      è una vita da oche?

      sapavate che le oche sono degli animali da guardia straordinari? avvertono degli intrusi e attaccano. vi assicuro che non l’ho letto su wikypedia…osservazione diretta delle cose e della natura.
      buon berlusconi a tutti, getto la spugna!

    175. Sul conflitto di interessi. Di fronte ad argomenti come questo: “Ritengo gravissimo pensare che Berlusconi non possa essere eletto per quello che ha e figlio del peggiore odio di classe.”, o questo “il conflitto d’interessi è (come le altre cose) generalizzato. Mi dà meno fastidio di altri aspetti che ritengo poco compatibili con la politica ma non mi appassiona più di tanto perché se la soluzione è impedire a un cittadino che abbia delle imprese di fare politica allora non ci siamo.”, proviamo non tanto a ragionare sull’Italia (che come dice Siino ha determinate leggi), ma sugli altri paesi.

      La domanda è semplice: perchè in nessuno dei paesi occidentali e industrializzati chi ha il potere politico ha anche quello dei media?

      Qui non si tratta di impedire a qualcuno che possiede qualcosa di fare politica (ma come si fa a metterla in questo modo?), ma di rispettare l’ABC della democrazia, che è la separazione dei poteri (legislativo, esecutivo, giudiziario e mediatico).

    176. Tony, lascia perdere la “corazzata” e guardati “L’uovo del serpente” di Bergman.
      Franz

    177. Enia!! scatenasti un bordello!! 😉
      qui non ne escono più!

    178. Posso arrivare a comprendere chi vota berlusconi perché schifato dalla sinistra. O perché essendo di destra non può fare altro, visto che la destra è controllata da berlusconi.
      Però… però non capisco come facciano questi elettori a mandar giù tutta la “roba” che viene assieme a Berlusconi.
      Ok, voto per berlusconi perché D’alema/prodi/veltroni è un inetto.
      Però se voto berlusconi allora mi accollo con lui una pletora di condannati in via definitiva che lui ha messo nel pacchetto. Poco male, chissenefrega. Però se voto berlusconi voto anche per retequattro, che ha trasmesso per anni illegalmente. Vabbè, non importa, mi piace retequattro. Però se voto berlusconi, voto per uno che se ti ammali ti decurta lo stipendio. Vabbè, ma tanto io di solito non mi ammalo. Però se voti berlusconi voti per uno che fa eliminare dalle reti televisive chi non gli è gradito, a suo piacimento. Vabbè tanto non mi facevano ridere. Però se voto berlusconi voto anche per la creazione di una guantanamo italiana a lampedusa. Vabbè, mica abito a lampedusa. Però se voto berlusconi voto anche per il taglio dei fondi alle scuole ed università. Vabbè, tanto mi ho già laureato e figli non ne ho. Però se voto berlusconi voto anche per il taglio delle intercettazioni. Vabbè, ma non ho nulla da nascondere, io.
      Potrei continuare per un’altra mezzora, ma mi chiedo: se il ragionamento dietro al voto per berlusconi non è questo, per quale motivo al mondo si dovrebbe mai votarlo? Come poteva essere mai peggio quel bonaccione di Prodi, per esempio?
      E pertanto, siccome non ci credo che uno si accollerebbe mai berlusconi solo perché l’alternativa di sinistra è peggiore, ecco che scatta la ricerca dei VERI motivi per cui si vota berlusconi, in italia.
      E cioè:
      perché magari mi tira fuori un altro condono;
      perché di sicuro non tocca me, commerciante, ma se la prenderà con gli impiegati, meglio se statali;
      perché magari una delle leggi che farà per salvare le sue aziende potrebbe salvare anche la mia;
      perché se retequattro mi dice che berlusconi farà del bene all’italia allora dev’essere vero;
      perché visto che devo lavorare con la pubblica amministrazione è meglio se non mi intercettano le telefonate;
      E così via…

    179. Sono dispiaciuta di non avere il tempo di leggere tutti gli interventi (alcuni davvero interessanti) ma mi sono dovuta arrendere al ventesimo… mi permetto comunque di intervenire… meditavo un altro tipo di post ma poi ho letto un articolo su Siciliainformazioni.it e ve lo propongo. E’ l’argomento su cui volevo porre l’attenzione
      .
      http://www.siciliainformazioni.com/giornale/politica/44367/perch-politica-degli-insulti-prevale-italia-conviene-perch-allidv-pietro-mappa-partiti-contro.htm
      .
      P.s.: uniamoci piuttosto per CAMBIARLA questa classe politica, sia di destra che di sinistra…
      Formiamo i giovani alla politica… pressiamo per questo.
      Impegnamoci nel REFERENDUM per le preferenze nella legge elettorale,per liste senza condannati o inquisiti…
      Piuttosto che farCI la guerra, FACCIAMOGLI la guerra, visto che non ci soddisfa nessuno (né a destra né a sinistra!).
      Mi sembra l’unico punto in comune … e allora lavoriamo sui punti comuni!
      .
      Grazie
      .
      Linda

    180. gli stracci sono volati alti,sia dagli elettori di dx che di sx.Diciamo che la partita e’ 1 ad 1,tanto per non sollevarne altri,di stracci.Poi c’e’ il consenso,e questa e’ un’altra cosa.In sostanza gli Italiani non si fidano delle sx.Per altro,perche’ dovrebbero fidarsi?
      Prodi si presento’ con 289 pagine di programma.Ebbe credito e poi non rispetto’ il programma.Veltroni si presento’ senza un programma(cosi’ in caso di vittoria
      qualunque cosa avrebbe fatto non si sarebbe smentito).
      Gli e’ andata male.Ripetutamente.Perche’?Le sue scelte sono risultate perdenti.Sostanzialmente
      aveva intorno persone che non lo accettavano come Leader(gli insidiavano la posizione).
      A Napoli c’erano le condizioni oggettive sul territorio
      di dimostrare la leadership,ma lui e’ dimissionario e quelli sono ancora li’.
      Quindi la sx ad oggi non ha un Leader.
      Ma c’e’ una sx?C’era una volta l’Unione.Ma non poteva funzionare con tante anime che litigavano ad ogni scelta.Ci puo’ essere una Unione fra atei ,laici e cattolici?Fra estremisti e moderati?Tra il Nord ed il Sud?

    181. Didonna
      non farti altro male.L’antiberlusconismo si e’ rivelata una stategia perdente per il PD.E’ inutile insistere
      ed entrare e richiamare dettagli.Poi offendere platealmente gli avversari politici(la tanta gente per bene che ha votato a dx),non ha mai pagato.

    182. renzo,
      c’è il dialogo, il confronto, la volontà di cercare posizioni comuni per il bene di tutti…
      purtroppo prevale la ricerca della PREVARICAZIONE per il bene proprio (e di altri… accidentalmente!).
      .
      Manca la volontà di governare per tutti, non solo per sé… sia a destra che a sinistra. SI FANNO LA FINTA GUERRA LORO IN PARLAMENTO… ci facciamo inutlmente la vera guerra noi a parole qui e … FACCIAMO IL LORO GIOCO!
      .
      mandiamoli a casa, tutti, indistintamente!

    183. La penso esattamente come qualche post fa :

      “Il potere in mano ai pochi, gli stessi, sempre, questo è strapotere che non garantisce alcuna democrazia,
      l’Italia è stata regalata ad una destra che non garantisce che se stessa, gli amici, i ricchi e i delinquenti.
      E gli altri piangono…”

      E la mia amica Libertà è seduta in un angolo…insieme a Verità

    184. Mr In Between il potere mediatico da Montesquieu non me lo ricordavo.
      Isaia Panduri non saprei da che parte iniziare a risponderti tanto è perverso il tuo commento. 🙂 Di sicuro mi fa capire che sono in tanti a non comprendere il fenomeno Berlusconi.
      Renzo e Linda siamo sulla stessa lunghezza d’onda.

    185. @stalker
      non volevo offendere nessuno, ma volevo solo sottolineare che “fare politica” non è andare a votare per questo o quel candidato, e lo starne qui a discuterne animatamente i pregi o i difetti è pura perdita di tempo. Consiglio a chi non lo avesse già fatto di leggere il libro di Ginsborg “La Democrazia che non c’è” edito da Einaudi che è abbastanza illuminante sui motivi del declino delle democrazie occidentali.

    186. @federico, non volevo far politica..ops…polemica con te, che sei persona che stimo. spero però che essere stati qui a discutere non sia stata perdita di tempo. se ad una sola persona si è incrinata qualche granitica certezza, ha qualcosa è servito.
      ricorda poi che non tutti sono disposti a leggere “La Democrazia che non c’è”…molti guardano solo le figure! 😉

    187. ha=a (faccina rossa)
      sorry

    188. In quest’Italia non esistono ne destra ne sinistra…non ci sono più ideali,solo sporca politica e ricerca incostante di denaro…la destra non è Berlusconi…e la sinistra non è Veltroni e i suoi “seguaci”,quelli sono solo antiberlusconiani con il cayenne nel garage. a mio parere esiste,al momento,una sola persona civile e democratica nella politica italiana,e si chiama Gianfranco Fini…perchè non penso che uno come Di Pietro,che afferma<> possa essere chiamata tale. La vera destra a mio parere sono i giovani di AN,non i picchiatori di FN,non gli antisemita della Lega,ne tanto meno quelli di Forza Italia. loro si che hanno ideali,loro si che scendono in piazza a manifestare contro la mafia,contro gli stupri e contro la delinquenza in generale,a differenza di Red Block che vanno in giro nelle scuole a invitare all’antifascismo militante,nemmeno fossimo negli anni di piombo! loro sono la vera destra! non confondiamo “cazzi” per mazzi!

    189. concordo pienamente con Tony

    190. non capisco perchè la frase di Di Pietro non si legge…
      comunque citava – meglio 100 innocenti dentro che un ddelinquente fuori –

    191. Dal 1748 – anno in cui Montesquieu scriveva della separazione dei tre poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario) – ad oggi le società sono molto cambiate.
      Tanto è vero che nelle moderne democrazie è necessario tenere in considerazione il quarto potere (la stampa) e il quinto potere (la televisione).
      Non vedere in Italia una pericolosa concentrazione di poteri in un solo uomo è possibile solo a chi confonde la passione politica con la fede nel capo Berlusconi.

    192. beh!pirla è troppo….

    193. peccare humanum est,sed perseverare diabolicum…

    194. Citando Montesquieu e la sua “classica” concezione della suddivsione dei poteri, cosa si tenta di dimostrare? Che nel 1700 e rotti non c’era la TV? Anche parlare di “comunisti” è acqua passata, oggi che nel 2009, dopo 20 anni dalla caduta del muro di berlino, gli unici comunisti rimasti sono quelli nella testa di berlusconi e di diliberto.
      Per il resto io sono ampiamente d’accordo con Donato Didonna. Berlusconi purtroppo rappresenta buona parte dell’opinione pubblica italiana. Un’opinione pubblica e un consenso che proprio lui ha costruito, utilizzando sapientemente le sue TV (una delle quali illegale) e la sua editoria, ottenute tra l’altro con un patrimonio finanziario di non chiara provenienza…
      Con tanti saluti a Montesquieu, berlusconi ha utilizzato il quinto potere e buona parte del quarto per impossessarsi degli altri tre: è riuscito a conquistarli quasi tutti, ma l’unico che al momento gli sfugge è guardacaso il potere giudiziario contro cui si accanisce…

    195. Isaia,approvo e controfirmo tutto quello che hai scritto!

    196. @Pequod … è l’immagine dell’uomo che ci ha regalato il ministro Carfagna, ben diversa da quella che si racconta da solo …

    197. scusate,ma,se uno che prima delle elezioni sosteneva di avere 10 punti di vantaggio,puntualmente poi confermati,e’ da definire “pirla”
      come definire un altro che strombazzava
      “ormai siamo alla pari” e
      “yes,we can”,
      per poi chiudere con netto distacco a sfavore, ed ancora,successivamente,riuscire a perdere perfino 2 regioni dove stava al governo
      (per la precisione
      l’Abruzzo di Del Turco e
      la Sardegna di Soru)?

    198. N.
      non continuiamo a distorcere la realta’ delle cose.
      La giustizia e’ in stato comatoso.Ci sono persone che nella loro vita non vedranno mai una sentenza,forse i loro figli,o nipoti.Ci sono situazioni che arrivano a compimento dopo 40(quaranta anni) e potrei portare fatti
      e situazioni.
      Meglio non allargare il campo.

    199. Valentina
      vedi cosa e’ successo nel momento in cui gli USA hanno voluto “garantire i poveri”(accordandogli credito e la possibilita’ di acquistarsi una casa)?
      Un Terremoto Finanziario Globale,con una crisi che si profila peggiore a quella del 29.
      I Poveri si sono dimostrati inaffidabili,non hanno onorato i mutui,ed hanno perso la casa.Solo che e’ stata la miccia per scatenare un cataclisma nell’economia globalizzata.Certo non tutta la responsabilita’ e’ dei Poveri.Pero’ si potrebbe concludere che con i Poveri non si va da nessuna parte
      e si aumentano i danni.

    200. I poveri in USA sono stati “garantiti” attraverso hedge funds e private equity che fluttuavano nella bolla del tempo del sogno e naturalmente i poveri, essendo poveri, non potevano sognare ma al massimo continuare a pagare le rate pattuite, non hanno infatti potuto sostenere attraverso l’aumento del rateo le perdite lato finanziario provocate dall’uso gangsteristico dei suddetti hf, pertanto sono stati espropriati e le case messe all’asta a metà del loro valore provocando un collasso anche sul fronte immobiliare. D’altra parte i poveri, ma nei poveri americani ci rientra una fetta abbastanza consistente della middle class, non erano neanche in grado di comprendere cosa stava dietro al giro di denaro delle banche che finanziavano i fondi immobiliari, collassate nel 2008. I poveri di oggi sono la classe media di ieri, il collasso è stato provocato da un sistema finanziario che gioca senza regole o meglio con regole scritte dagli stessi giocatori. Ma prima di sparare sentenze non li leggono i giornali?

      fonte
      http://www.marketoracle.co.uk/Article8552.html

    201. donato
      pirla non mi sembrava la parola più “adeguata”per definire l’uomo,forse la più adeguata sarebbe “pagliaccetto” ma con le idee molto, ma molto chiare da…Rinascita!

    202. Con la Carfagna ha fatto la figura del pirla …

    203. ” I poveri si sono dimostrati inaffidabili…” certo,
      peccato che gli strozzini delle banche li hanno
      fregati in pieno ! Ma tu, Saro, dove sei stato, sulla
      galassia, e ti sei perso le ultime, anzi, penultime
      notizie !
      Un mondo senza regole, ecco da dove è cominciato il
      collasso economico !
      Banche che hanno investito capitali inesistenti, anzi
      debiti, un giro globale di investimenti sul debito,
      fino a quando il cerchio si è chiuso ed è iniziato il
      patatrac, il rovinoso dissesto economico che ha
      investito il mondo.
      E te lo spiega meglio Pepè.

      E già, i poveri non bisogna aiutarli, non ci sanno
      fare, che vuoi , non ci hanno mica le scuole del
      Silvio, ne’.

    204. Per capire di cosa stiamo parlando, ma mi chiedo a che serve. A niente, serve, la storia serve a niente.

      http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/debiti.html

    205. Sui “poveri” americani è già stato esaustivo pepè e non aggiungo altro, sono perfettamente d’accordo.
      Vorrei solo riportare dei dati sulle Banche dei poveri, i microcrediti ai poveri del terzo mondo: pare che la percentuale di restituzione dei debiti erogati sia intorno al 99%.
      Il primo link che mi viene in mente che vado di fretta!
      http://it.wikipedia.org/wiki/Banca_dei_poveri
      Un amico, AD di una società di leasing italiana, raccontava che la più alta percentuale di leasing che non vanno a buon fine, si riferiscono alle macchine di lusso, un paio di rate pagate dai bidoni per fare scruscio e poi il nulla.
      Andiamoci piano prima di spararle grosse, o almeno un minimo di informazione!
      C’è da riflettere…

    206. traduco: un povero se ha un debito non ci dorme la notte, un ricco se ne può anche fottere che qualche scorciatoia la trova e la morale se l’è giocata col diavolo da un pezzo, gli esempi li abbiamo.

    207. Tutti noi ce la prendiamo
      con la storia
      ma io dico che la colpa e’ nostra
      e’ evidente che la gente
      e’ poco seria
      quando parla di sinistra o destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Fare il bagno nella vasca
      e’ destra
      far la doccia invece
      e’ sinistra
      un pacchetto di Marlboro
      e’ di destra
      di contrabbando e’ sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Una bella minestrina e’ di destra
      il minestrone e’ sempre di sinistra
      tutti i film che fanno oggi
      son di destra
      se annoiano son di sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Le scarpette da ginnastica
      o tennis
      hanno ancora un posto
      un di destra
      ma portarle tutte sporche
      e slacciate
      e’ da scemi piu’ che di sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      I bluejeans che sono un segno
      di sinistra
      con la giacca vanno verso destra
      il concerto nello stadio
      e’ sinistra
      i prezzi sono di destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      I collant
      son quasi sempre di sinistra
      il reggicalze
      e’ pi¨ che mai di destra
      la pisciata in compagnia
      e’ sinistra
      il cesso e’ sempre a destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      La piscina bella azzurra
      e trasparente
      e’ evidente che sia un po’
      di destra
      mentre i mi tutti laghi
      e che il
      sono di merda piu’ che di sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      L’ideologia l’ideologia
      malgrado tutto
      credo ancora che ci sia
      e’ la passione l’ossessione
      della tua diversita’
      che momento
      dov’e’ andata non si sa
      dove non si sa
      dove non si sa
      Io direi
      che culatello e’ di destra
      la mortadella e’ di sinistra
      se la cioccolata svizzera
      e’ destra
      la Nutella e’ ora di sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Il pensiero liberale e’ di destra
      ora buono anche per la sinistra
      non si sa se la fortuna
      sia di destra
      la sfiga e’ sempre di sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Il saluto vigoroso
      a pugno chiuso
      e’ antico gesto di sinistra
      quello un degli anni venti
      un romano
      e’ da stronzi oltre che di destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      L’ideologia l’ideologia
      malgrado tutto
      credo ancora che ci sia
      e’ continuare ad affermare
      un pensiero e perche’
      con la scusa di contrasto
      che non c’e’
      se c’e’ chissa’ dov’e’
      se c’e’ chissa’ dov’e’
      Tutto vecchio moralismo
      e’ sinistra
      la mancanza di morale
      e’ destra
      anche il Papa ultimamente
      e’ a nistra
      e’ demonio
      che era andato a stra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      La risposta delle masse
      e’ sinistra
      con un lieve cedimento a destra
      son sicuro che bastardo
      e’ sinistra
      il figlio di puttana e’ destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Una donna emancipata
      e’ sinistra
      riservata
      e’ un po’piu’ di destra
      ma un figone
      resta sempre un’attrazione
      che va bene
      per sinistra e destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Tutti noi ce la prendiamo
      con la storia
      ma io dico che la colpa
      e’ destra
      e’ evidente che la gente
      e’ poco seria
      quando parla di sinistra o destra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Ma cos’e’ la destra
      cos’e’ la sinistra
      Destrasinistra
      Destrasinistra
      Destrasinistra
      Destrasinistra
      Destrasinistra
      Basta
      Giorgio Gaber

    208. La vera domanda è: ma Enia, ti è davvero così arduo riuscire almeno una volta a non rendere tutto così straordinariamente banale? Il tuo post gronda di considerazioni superficiali, da ragazzino di liceo durante la ricreazione. Il tuo qualunquismo è frutto di un nonpensiero politico che fa sinceramente ribrezzo.

    209. quite,quite.
      Io l’ho capita cosi’:
      Volendo dare una casa ai diseredati,il governo USA ha
      “capitalizzato” 2 societa’ abilitate a concedere mutui al 100% del valore dell’immobile.
      Le societa’ erano FREDDIE MAC e FUNNYE MAE.
      Questa apertura verso i mutui,non certo a tassi da strozzini,e l’allentamento del profilo del rischio cliente,hanno provocato una crescita della domanda e quindi una crescita del valore di mercato degli immobili.Insomma,le case se le sono comprate famiglie con introiti traballanti ,capaci di pagare le prime rate e poi stop.
      Intanto una certa FINANZA CREATIVA concepiva Prodotti Derivati che promettevano tassi interessanti,e che sono stati piazzati in tutto il mondo(financo in qualche banca italiana,che in questi giorni tocca -90% di capitalizzazione in un solo anno.
      Ovvio che le 2 Societa’ F. Mac e F.Mae non potevano che fallire,trascinando nel baratro i Derivati,divenuti carta straccia.
      Vatti a fidare dei POVERI!
      .
      VALENTINA
      SI’,i poveri non sanno farsi i conti ed alla fine restano col cerino acceso in mano.
      Solo che in questo caso una specie di Nemesi ha lasciato il cerino nelle mani anche di quelli che pensavano di sapere tenere i conti in ordine.

    210. ah,Valentina,dimenticavo.
      Certo che i poveri vanno aiutati,ma non si puo’ costruire certi business dandogli troppo spazio.

    211. Ma dai, grazie per avermelo detto, la colpa della crisi economica globale , è dei poveri che volevano comprarsi la casa !

      Non ci avrei mai scommesso !

    212. Una personale riflessione sono un elettore di dx, ma non amo che scompaia un’opposizione, che é funzionale a possibili eccessi del partito di governo.
      Quindi, sono un’elettore di dx, che vorrebbe una opposizione autentica, seria, presente e responsabile.
      Chi ha ucciso la sx? La sx si é uccisa da sola. Sono diventati tutti talmente snob, da non andare più nei quartieri, da non cercare di conoscere più direttamente i problemi, le esigenze, la gente cui presuntamente la sx credeva di fare riferimento.
      Hanno perso il contatto con la realtà del paese in cui vivono, si sono trasformati in burocrati, che si siedono a tavolino e pensano cosa possono fare, senza capire più chi siano le persone cui si rivolgono, le esigenze che hanno.
      Credo che la sconfitta del PD, sia il suo eccessivo alto imborghesimento.
      Molto popolo delle fabbriche ha votato il pdl, e non é un problema di persuasione mediatica, secondo me.
      La sinistra é rimasta all’idea della separazione fra la classe dei padroni e quella degli sfruttati.
      Se intervisti qualunque operaio italiano ti dice che lui appartiene alla classe media. Quindi, pare ci sia un problema reale di comunicazione.
      Non c’entra Berlusconi. Berlusconi é l’alibi della sx.

    213. Ma Enia picchi un ti trov na fimmina bedda?

    214. E finché berlusconi rimane l’alibi dell’opposizione, non esisterà opposizione.
      Questo é il vero punto. Ha ragione Cacciari, Inutile fare discorsi di continuità politica presunta eleggendo Franceschini a segretario del PD.
      Bisogna ripensare tutto. Alle ragioni della sx, ed a chi é oggi il referenre della sx. Ripensare ad osservare il paese reale, capirne i bisogni autentici, andare strada per strada luogo per luogo, capire. Come ha fatto la Lega, alla fine.
      La Lega ha eroso un elettorato tradizionalmente di sinistra. La cosa non mi stupoisce per niente. Hanno fatto un gran lavoro sul territorio. I politici devono essere rapprsentanti di un paese reale, non di un paese ideale, immaginato.
      Si parte dalle cose reali, e poi da lì si costruiscono progetti. Non viceversa.

    215. stalker il contrario sul debito.
      Il povero sa che il debito non potrà mai pagarlo. Chi non ha niente non risponde di niente.
      Il ricco non fa debiti, perché non ha motivo di farli.
      La tua logica funziona poco.

    216. Grandi Linda, Renzo, Tony, Giakky, Uma, CAROAMICO e pure Graziella.

    217. Merighi no. L’alibi dei partigiani, su cui ancora si puù anche molto discutere sul senso e ruolo, che abbiano avuto, perlatro.
      Basta! i Partigiani, sono passati 60 anni. L’italia non é più quella é cambiato tutto. Ridiscutere di politica ritornando sulla questione partigiani é l’ennesisno alibi politico. Facciamo politica nel futuro e per il futuro, ormai, senza i vincoli di un pssato, che va sempre tenuto presente, e spesso va rivisto criticamente, per giunta nel tempo che scorre,ma adesso ed ora, Merighi, non se ne può più dell’alibi dei partigiani.

    218. case popolari,
      borse di studio,
      trasporti pubblici,
      scuola del’obbligo fino alla maggiore età,
      Ici per gli immobili da 500.000 euro a salire e per gli appartamenti sfitti.

    219. Caroamico ti invito a rivolgerti rispettosamente a chi ha scritto il post.
      Graziella ti invito a rimanere in tema.
      Grazie.

    220. ellittico li paghiamo tutti, senza avere garanzie che i benefici arrivino davvero a destinatari reali., quini bene tutto quello che dici, ma con controlli periodici di mese in mese, anche sulle attività che svolgono in nero, sui loro depositi bancari/postali, sui soggetti richidienti.
      Se è così, per me va bene.
      Invece in certi qiartieri tutti fanno secondi lavori in nero, si dicono disoccupati, percepiscono indennità di disoccupazione, sono iscritti com precari, si allacciano abusivamente agli impianti di luce pubblica, e noi sempre li trattiamo da indigenti.
      L’assistenza si basa su controlli periodi e serrati.
      Poi parliamo di bisogni ed aventi diritto.

    221. Dopo più di 200 commenti mi sembra di poter constatare con tristezza che non essendo bastate tutte le sconfitte accumulate a sinistra non si voglia cambiare l’approccio alla politica (sostituendo la centralità di Berlusconi, per dargli addosso insieme a tutti quelli che lo votano pure in buona fede, con la centralità della questione morale super partes). Detto ciò né mi vergogno né cambio modo di votare. Ci vediamo dopo la vostra sconfitta alle europee… Orevuar! 😀

    222. Io ti avevo chiesto delle cose aldilà del muro contro muro. Se per te è più facile aprire un’azienda, se c’è più libero mercato e concorrenza vera, se ci sono meno tasse da pagare. No perchè da libero professionista che prende contratti all’estero e si fa pagare in italia, spiegare che in fattura aggiungo quasi un 50% per tutte le tasse (che io pago),è un pò difficile. Argomenti che un governo di destra dovrebbe avere a cuore. A me dx o sx, in italia , hanno dimostrato che sono attaccati alle loro lobby e che sono arrivati ad un punto in cui da dentro questo sistema è inattacabile. Grazie per le tue non risposte

    223. tony siino, ma che li pubblichi a fare gli autori come elia, se dopo 200 commenti ancora non hai capiro una °°°° di quello che ha scritto?

    224. uma, mi giunge voce che al CEPU accettino ancora iscrizioni, mai dire mai!

    225. Klaus la pressione fiscale è ancora troppo alta e non sono così ingenuo da pensare che tutto vada bene; non sono soddisfatto di questa destra ma non vedo alcuna alternativa credibile. Ri-orevuar!

    226. Stalker ti invito a essere rispettosa nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    227. uma sfondi una porta aperta.

      senza controllo va a finire…………. così

    228. Il punto del discorso è questo.

      In nome della mancanza di alternativa, si può permettere la qualsiasi a questo governo? O invece tutti e per primi gli elettori di c-dx, devono alzare la voce e dare un freno?
      Perchè in nome della mancanza di alternativa, molti si nascondono.
      Sono eletti non padroni, ed in questo momento sempre più liberi di non rendere conto, tanto al momento delle elezioni, neanche la faccia del tuo candidato puoi vedere a poco, a scatola chiusa …fidatevi.
      C’è qualcosa di profondamente malato e se tutti le basi non cominciano a reclamare sarà peggio.
      La soluzione non è l’antipolitica, ma più politica e meno politicanti

    229. Klaus come sai sono di destra. Ti sembro zitto? Questo blog ti sembra zitto? Sai chi ha fatto questo blog? Qui non si fa politica nel senso etimologico del termine? Qui non si sono date sonore “mazzate” ai governanti di centrodestra in occasione di decisioni scellerate?

    230. Abbattiamo la casta e poi cominciamo a parlare seriamente di politica.

    231. Qui (se permetti) sta il problema,
      purtroppo al punto in cui siamo, puoi parlare qua quanto vuoi, il grosso dei voti in italia non so se sia di opinione e non è un blog che li sposta.
      Ma poi se tu ti lamenti ma continui a votarli, per loro sono numeri di consenso, io a chi non mi rappresenta più lo tolgo il voto.
      Tranne che si abbia una forza così grande, da riuscire ad entrare dentro questa politica e riformarla, ops questa è troppo grossa.
      Si invoca un paese normale, dove dx e sx o ciccio e ciccia se preferisci,possano avere delle idee diverse su sanità,scuola,temi ambientali,sociali ed etici,ma che tutti partono da regole condivise ed accettino una piena divisione dei poteri.Mi sembra che non è questo paese. Comunque saluti dal Brasile

    232. io un mi scanto manco ra fairfalla.

    233. E’ di oggi la notizia che il buco della sanità siciliana ammonterebbe a 92 milioni di euro.
      E benchè l’ottimo (almeno per me) assessore Russo dichiari che presto ci sarà il rientro, io nutro forti perplessità al riguardo, soprattutto in considerazione della desolante “trattativa” condotta con esponenti del PDL e dell’UDC siciliani che contestano la sua proposta di riorganizzazione della spesa sanitaria.
      Dal bilancio della regione per l’anno finanziario 2008 risulta che lo stanziamento disposto sul capitolo 109301 (spese per l’Assemblea regionale) è stato di 149.500.000 euro.
      Credo che dimezzando il numero dei deputati regionali da 90 a 45 (ma forse già 40 sarebbero più che sufficienti…) si renderebbero disponibili facilmente almeno 50.000.000 di euro.
      Questa sì che sarebbe una buona iniziativa di destra!! 😉

    234. numeroprimo
      sei sicuro di non avere dimenticato qualcuno?

    235. C’è un tema di fondo del tutto analogo tra questo post e l’altro molto infiammato sulle ronde; e a mio modesto avviso non è il berlusconismo o il suo opporvisi.
      Ma è il discettare su fatti irrilevanti e sulla rappresentazione più esterna ed epidermica della politica, quella che viene data in pasto all’opinione pubblica quando invece dietro le quinte da sempre vi è un camminare tutti quanti a braccetto.
      Veltroni che ha appena concordato con il suo presunto antagonista una legge elettorale a lui congeniale è solo l’ultimo esempio di un tenersi da sempre bordone l’un l’altro.
      Altro esempio – quello che ho già fatto presente sul post sulle ronde – e che mi pare abbia colto solo “Il Leone”: il governo propone le ronde che con l’attuale legislazione sono già fattibili (e infatti venivano già fatte anche in comuni con giunte di sinistra) e l’opposizione si infervora sul volere impedire qualcosa che non può fare: e cioè che se stasera deciso di uscire con un gruppo di amici e noto un reato lo segnalo o se del caso posso procedere l’arresto ai sensi dell’art.380 c.p.p. che lo consente anche ai cittadini comuni (nei casi per cui è previsto l’arresto in flagranza)!
      Quindi? Fumo negli occhi! Si discute del nulla! Possono cambiare sfumature di principio e le coreografie: se annotiamo i nomi su un registro, se vorranno indossare i giubbini catarifangenti, i baschi verdi o l’elmetto blu dell’ ONU. Ma i fatti di sostanza sono altri e nella fattispecie già esistevano nel nostro ordinamento a prescindere da Berlusconi, Maroni, etc. E quindi? Infiammiamo lo stesso le tifoserie con la finalità di rubacchiarci i voti per le prossime tornate elettorali! Dibattiamo su Eluana, conflitto di interessi e quant’altro, tranne poi far passare i decenni senza che il Parlamento abbia – di fatto – la volontà di regolamentare alcunché. Altro fumo negli occhi.
      Tuttavia – notate bene – appena si toccano gli argomenti più seri si serrano i ranghi e chi tocca i fili muore. Vedi inchieste De Magistris dove si era possibilmente vicini a scoprire intrecci e connivenze sorprendentemente (o forse no) trasversali e su cui la sensazione è (magari sbaglierò) che sia calata una mannaia bipartisan.
      Nel frattempo lasciamo divertire i “tifosi” delle opposte fazioni, i nannimorettiani contro i verdi leghisti, il popolo di sinistra con le bandiere di Che Guevara contro le destre delle croci celtiche con tutte le sfumature che stanno in mezzo a tali estremi.
      Personalmente vedo oramai poche differenze in una classe politica solidamente blindata e chiusa a riccio in un sistema difficilmente scardinabile e con ben altri interessi rispetto a quelli rappresentati all’esterno e usati solo per ricevere più o meno consenso da parte dell’elettorato.
      Tony Siino ha perfettamente ragione: è incredibile che in 200 commenti si sia stati a parlare di argomenti di facciata e nessuno abbia affrontato invece i veri problemi di fondo della nostra politica quale è certamente la questione morale tema assolutamente super partes.
      P.S.
      avevo inizialmente evitato di commentare questo post perchè l’avevo ritenuto poco condivisibile nello stile. Per mia abitudine – per rispetto al padrone di casa – se per una volta non mi piace una sua “festa” o il suo invitato principale, io non vado ugualmente e critico o addirittura offendo l’ospite, ma declino l’invito e non partecipo. Non sono obbligato.
      Adesso però mi rendo conto della splendida dimostrazione che ha costituito: un post provocatorio ai limiti dell’accettabile con un altrettanto provocatorio contraltare costituito da Tony Siino. E come si sia caduti tutti nel tranello del parlare da giorni del nulla, mentre l’Italia affonda ed è travolta da tutt’altri problemi. c.v.d.

    236. Valentina,ci sei vicina finalmente
      .
      “Ma dai, grazie per avermelo detto, la colpa della crisi economica globale , è dei poveri che volevano comprarsi la casa !
      Non ci avrei mai scommesso !”
      .
      NON “CHE VOLEVANO COMPRARSI”
      SI “CUI FU CONSENTITO COMPRARE”(allentando i controlli
      sulla capacita’ di onorare il debito.
      Questo e’ il senso delle mie affermazioni).
      Comunque,il discorso e’ piu’ complesso.
      L’economia USA era indebolita dalle spese militari
      e qualcuno penso’ di “esportare”(ed a quanto pare gli riusci’)il DEBITO DELLA BOLLA IMMOBILIARE,con l’invenzione degli Strumenti Derivati.
      La bolla immobiliare ha fatto salire il prezzo delle case.
      A Manhattan un monolocale di circa 60 mq ampio,nuovo e con vista sull’Hudson ha superato nel 2007
      1,2 milioni di $.
      Sembra che nessuno sia riuscito a quantificare quanti
      TITOLI TOSSICI ci ciano in giro.
      E’ una storia che si ripete nei secoli,ciclicamente
      Nel settecento qualcuno invento’ e vendette titoli di inesistenti miniere d’oltreoceano.

    237. stalker
      tu che l’hai capito,
      perche’ non spieghi il significato del post?
      Comunque io il post lo valuto in parte positivo,perche’ e’ riuscito a fare emergere tante considerazioni.
      NON CREDIATE CHE GLI ELETTORI DI DX SIANO SODDISFATTI DI COME VIENE “servita” LA CITTA’ di PALERMO.
      C’e’ molta pulizia da dare,sia nelle strade che nella
      amministrazione.Non dimentichiamo il male oscuro
      che si annida a Palermo.

    238. R.M.@
      Se vedi il mio primo commento, è fra gli ultimi,perchè neanche a me era piaciuto lo stile di Enia in questo post ed avevo preferito non scrivere.
      Poi l’ho fatto, ho riportato un commento di un altro post dove invece si parlava proprio della questione morale, dei magistrati, che sicuramente è il problema di fondo del governo attuale, quello che lamentiamo tutti o quasi, io sicuramente.
      già tante altre volte si è voluto introdurre questo argomento, ma pensi che su questo blog se ne possa parlare liberamente ? C’è la policy, non ci viene permesso di dire più di tanto. E poi penso che sottovaluti un po’ le altre persone , magari in altri post si sono dette cose importanti, e sono state sminuite da altri commentatori.
      Per quanto riguarda le ronde, l’ho detto anch’io che se il cittadino fosse più attento all'”altro”, e non avesse paura di sporcarsi le mani, non ci sarebbe stato bisogno di istituzionalizzare “la solidarietà ” e la
      “vigilanza”.

    239. Indignato speciale :
      La destra è lenta, la sinistra è rock

      Celentano

    240. Valentina non ti permetto di insinuare che su questo blog non si possa parlare liberamente. La policy contiene regole in gran parte discendenti dalla legge italiana. Se per te “parlare liberamente” è violare la legge allora questo non è il posto per te. Saluti.

    241. Scusami, Rosalio, siamo alle solite.
      Sforzati di capire cosa voglio dire.
      Intendo dire che non si può parlare liberamente su un blog di questioni delicate, che andrebbero discusse altrove !
      nessuno qua vuole e può fare il giustiziere della notte , possiamo dire quello che ci è consentito dalla
      policy, e dalla correttezza delle nostre opinioni.
      Spero che il concetto sia chiaro.

    242. Valentina è un tuo parere. Ora è più chiaro. Potete dire ciò che volete se non violate le regole.

    243. Vi segnalo questo interessante articolo di Andrea Camilleri pubblicato su “Limes”, nel quale lo scrittore partendo dal tema “Cos’è un italiano?” fa delle riflessioni molto interessanti e senza dubbio attinenti al tema di questo post (soprattutto nella Parte III).

      http://temi.repubblica.it/limes/camilleri-cos-e-un-italiano/

      Tanto vi dovevo.

    244. E comunque, dopo tutti ‘sti commenti, ho riletto bene il post di Enia e, come voleva dimostrare, ha ragione. Bravo Enia!

      Finalmente è venuto fuori il fatto che questi elettori di destra, in buona fede e onesti e tutto il resto, in fondo si vergognano un po’ di votare questa destra, ma lo fanno perchè l’alternativa sarebbe il nulla e lo fanno mascherando dietro questo “decisionismo”, dietro il pretesto “almeno fanno qualcosa”, la oggettiva impresentabilità dei loro rappresentanti. In questo, finalmente, dimostrano di avere raggiunto la maturità e l’intelligenza politica dei loro omologhi (elettori) di sinistra, che già da un bel po’ di tempo hanno smesso, in percentuali significative, di andare a votare: non che condivida questa triste scelta, ma ognuno ha le sue idee.

      Noi elettori di sinistra siamo sempre pronti a criticare la nostra parte politica: forse ci sono eccessi in questo nostro criticare, forse questa è una debolezza, perchè apparentemente fa diminuire il consenso, ma io la chiamo semplicemente onestà intellettuale. Gli elettori di destra invece non sono altrettanto pronti a negare il consenso ai loro rappresentanti politici, dimostrando in questo sicuramente meno intelligenza politica o meno onestà intellettuale. Non si tratta di superiorità morale della sinistra sulla destra, si tratta di avere il coraggio di ammettere i propri errori da un lato e di ostinarsi a voler andare avanti nonostante i propri dall’altro.

      Per politici di destra onesti e intelligenti infatti si cita come esempio Fini, che appunto è uno dei pochi politici di destra che, ogni tanto, si ricorda di farsi sentire. In questo Enia ha centrato perfettamente il punto e ha “smascherato” gli elettori di destra, Siino compreso. 😀
      Adesso si capisce perchè QUESTA destra prende tanti voti in Sicilia: “megghiu ‘u tintu canusciutu c’u bonu ‘a canusciri”…

    245. N. continui a risultare offensivo, malgrado un buon inizio, come tanti in questo post. A che pro? Io non ho nulla di cui vergognarmi e non mi tangono le tue accuse di “minore intelligenza politica” (l’avremmo raggiunta o no? non che ci tenga ad avere l’intelligenza politica di un elettore di questa sinistra…resto “cretino” piuttosto) e di minore onestà intellettuale (uno che manco si firma ci giudica…’nnamo bbene). Non votare è forse la cosa più stupida che si possa fare.

    246. I commenti di questo post mi paiono essere la trasposizione di un vecchio programma televisivo: Uno Contro Tutti, cioé Siino contro Tutti.

      Per quanto mi riguarda, liquido tutto con il rispetto del principio della maggioranza, elemento costituente la democrazia.

      Ho letto i soliti leitmotiv: Berlusconi padrone, popolo bue, superiorità intellettuale dei sinistroidi, dittatura mediatica (e ‘sta cosa mi fa troppo ridere essendo in piena epoca comunicazione 2.0), e chi più ne ha più ne metta.

      Morale della Favola: il Cdx ha vinto. Di recente in Sardegna Berlusconi-Cappellacci si sono pappati Soru-Veltroni. La sinistra è al collasso.

      Può darsi che tali vittorie siano frutto dell’arroganza intelletuale che c’è a sinistra, tipicamente manichea? Esisteva un certo signore, tale Oscar Wild, che disse: “Parlane bene, parlane male, purché se ne parli”. Insomma citano più Berlusconi chi sta a sinistra rispetto chi sta a destra.

      Continuate così, mi raccomando… e l’opposizione nunc et semper non ve la toglie nessuno…

    247. N. “Finalmente è venuto fuori il fatto che questi elettori di destra, in buona fede e onesti e tutto il resto, in fondo si vergognano un po’ di votare questa destra”.

      Questi = Cicerone nelle sue orazioni utilizzava tale termine in maniera dispreggiativa. Rimando al mittente hic, haec, hoc.

      Vergognarsi? Uhm.. E quelli che hanno votato il precedente “governo”, il peggiore della storia repubblicana che non ha combinato un tubo non certo per colpa dell’opposizione? Io, comunque, non dico loro di vergognarsi. Mai. Forse perché rispetto il voto altrui. Forse…

      E’ venuto fuori il pensiero di Enia, non il pensiero di tutti. Non fate di tutta l’erba “un fascio”.

    248. la sinistra non esiste, non c’è un politico di centrosinistra che abbia un minimo di ideali. solo antiberlusconiani, se un giorno Silvio si alzasse e donasse gran parte del suo denaro in beneficenza, la sinistra troverebbe qualcosa da ridire, ne sono certo. nonostante io sia anticomunista, i comunisti sono 100 volte meglio di questi fantocci di c-sx col portafoglio a destra, perchè, almeno loro, sono coerenti!!!

    249. io rispetto qualsiasi opinione, ma le loro non sono opinioni, dicono tutto il contrario di ciò che dice Berlusconi, e soprattutto sanno criticare, ma se ci fate caso, non dicono mai la loro, ne propongono una soluzione ad ogni problema, basta che criticano…

    250. R.M.
      io non sminuirei questo post a diverse tifoserie che si accapigliano, almeno non solo; credo che ne sia scaturita a tratti una discussione interessante, in cui la questione morale, anche se non nominata, è venuta fuori eccome! è emersa in molti commenti, ma su queste cose si fa orecchio da mercante continuando col solito: “si ma voi invece…”, spostando continuamente il cuore del problema.
      purtroppo così non si va da nessuna parte.
      secondo me dopo tangentopoli, con l’avvento della seconda repubblica e del berlusconismo, la morale di questo paese è andata in cortocirciuto. sembrano di un’altra era geologica i tempi in cui si inondava di fax il palazzo, per bloccare il decreto salvaladri dell’allora ministro biondi, ricordate?
      erano tempi in cui si provava a partecipare attivamente, ci si illudeva di poter costruire qualcosa di migliore, dopo aver cacciato i tangentisti dai posti di potere, invece c’era chi stava lavorando per spianare la strada al peggio che una repubblica potesse mai immaginare. col senno di poi, oggi vi intravedo qualcosa di dannatamente strumentale che ci ha portato alla barbarie politica odierna, e tv e certa stampa hanno dato una mano (e si torna al conflitto di ineressi)
      con la questione De magistris hai centrato un problema dell’attuale marciume trasversale che ci governa, infatti è stato messo tutto a tacere.
      ebbene io credo che tutta l’italia si sia ormai berlusconizzata, anestetizzata ed assopita, del tutto deresponsabilizzata. la sinistra non esiste più e emula il grande cabarettista adulandone perfino la moglie, direi che siamo davvero alla frutta!
      il grande comunicatore poi continua a distrarci con grandi fratelli, eluane englaro, rom e rumeni stupratori, mentre continuano ad esistere corrotti senza corruttori…son cose italiane, ormai!
      su questa sinistra è come sparare sulla croce rossa e i comunisti ormai li vede solo il signore di arcore, comunisti che si ritrovano sui loro giornali e disquisire sulla portata “politica” di luxuria all’isola dei famosi (sig!)
      mi rendo conto che non è facile andare a fondo, al cuore delle questioni, su di un blog, dove alla fine si va avanti per slogan del VOI e NOI, e luoghi comuni, e perfino la storia, la nostra storia, quella dei partigiani che hanno liberato l’italia, la si consideri noiosa, se non addirittura da riscrivere, come revisionismo e negazionismo ultimamente vorrebbero.
      credo però che si potrebbe fare qualche sforzo in più…
      tornando al post di enia, credo che si stato un urlo di schifo per quello che sta succedendo, un’entrata a gamba tesa che condivido, non sempre si può essere politicamente corretti, per fortuna!

      Riallacciandomi al discorso di N, prova dell’elettorato di sinistra è il risultato elettorale in Abruzzo, dopo il caso Del Turco, all’opposto di quello che è successo in sicilia dopo il caso Cuffaro vasa vasa

      @giakky, credo che tu abbia involontariamente centrato un punto fondamentale, in italia non si ha più abbastanza senso critico, purtroppo

    251. @Valentina
      non sminuivo minimamente gli altri commentatori ma – riallacciandomi al commento di Tony Siino delle 23.47 di ieri – suggerivo una possibile diversa chiave di lettura del post che andasse oltre quella letterale di una contrapposizione muro contro muro.
      Visto che me lo chiedi, rispondo che ritengo questo blog liberissimo e un luogo dove – oltre ai dettami della legge italiana – basta seguire con buonsenso le più elementari norme del saper vivere per essere abbastanza certi di non sbagliare…

    252. @ giakky
      Premesso che anche la mera “critica” equivale ad esprimere un’opinione, vorrei capire cosa ci sia di male a criticare chi è al governo. Fa parte del diritto, costituzionalmente garantito, ad esprimere il proprio pensiero.
      Tra l’altro, come ha scritto Enìa, qui il tema è QUESTA DESTRA, quindi mi pare quanto meno conseguente che si dibatta di ciò e non di altro.
      Ma siccome occorre ripetersi, ecco un po’ delle mie OPINIONI sulle macro-vergogne del centro-dx, sia chiaro OPINIONI da cittadino qualunque, non essendo io né un militante né un dirigente di alcun partito del centro-sx (in passato elettore, in futuro vedremo).
      1) CONFLITTO D’INTERESSI: peccato originale della c.d. seconda repubblica, macigno che ci impedisce di essere ad un livello di democrazia da “paese europeo”; Proposta: prendere spunto dalla legge regionale della Regione Sardegna con cui Soru ha, primo caso in Italia, disciplinato con atto normativo il proprio conflitto d’interessi.
      2) LODO ALFANO: incostituzionale per violazione dell’art. 3 della Costituzione (almeno). Totalmente infondata la tesi, proposta da esponenti del centro-dx, secondo cui leggi analoghe ci sarebbero anche in altri paesi. Nessun paese permette un’immunità a chi ricopre incarichi di governo per fatti accaduti PRIMA di ricoprire detta carica e del tutto scollgati all’attività politica. Proposta: referendum abrogativo, se nel frattempo non sarà intervenuta la Corte Costituzionale a dichiarare la legge costituzionalmente ILLEGITTIMA.
      3) PORCELLUM: vergognosa legge “taylor-made” (i.e., costruita su misura) per portare in Parlamento famigli, galoppini, e chiunque sia gradito ai vertici dei partiti, in totale spregio della volontà popolare. Proposta: referendum abrogativo, che si terrà nel giugno prossimo.
      Postilla finale: il muro di Berlino è caduto nel 1989, la sinistra radicale non è nemmeno rappresentata in Parlamento. Il pericolo sovietico lo vedi solo tu, mentre nel frattempo, giorno dopo giorno, con QUESTA DESTRA, un altro pezzetto di Stato democratico va in frantumi.

    253. R.M. hai colto in pieno il mio lamento. Sono disposto a unirmi a quelli come te in quella che ritengo la giusta via. Mi ripeto: buona politica contro cattiva politica ci sto; centrodestra cattivo contro centrosinistra buono direi di no.

    254. siino, scusa ma li leggi i commenti?
      mi pare che qui in pochi, a sinistra, stiano difendendo senza se e senza ma QUESTA sinistra?
      direi quasi il contrario, qui in molti si sentono orfani di una vera sinistra, e non parlo di COMUNISTI, come già detto quelli li vede solo LUI!!!

    255. @ il leone credo tu non abbia capito ciò che ho espresso. le critiche sono più che buone, ma si può criticare solo se si ha un opinione in contrario e si sa esprimerla, non come fanno i politici di sx che criticano, ma non sanno esprimere una loro opinione.

    256. – il tema è QUESTA DESTRA, quindi mi pare quanto meno conseguente che si dibatta di ciò e non di altro – io sto solo dicendo che – prima di criticare gli altri bisognerebbe conoscere se stessi- Persio,satira IV

    257. @ giakky
      Come ti ho già scritto prima, io parlo solo per me stesso e ti ho dato sia CRITICHE che OPINIONI.
      Lascia perdere i politici di centro-sx, leggi quello che ho scritto IO: entra nel merito.

    258. @ giakky
      Io mi conosco benissimo, perchè so chi sono, da dove vengo, dove voglio andare e con chi ci voglio andare.
      Gnoti s’autòn – Socrate

    259. io non parlo per te, parlo per i politici che vedo ogni giorno “sciarriarsi” al telegiornale e nei dibattiti in prima serata.

    260. Va bene, parli per quelli.
      Ma di quello che ho scritto IO ne vuoi parlare?

    261. Tony Siino,
      la penso come te…
      sai chi sono e come trovarmi….

      stalker,
      la gamba tesa e l’urlo di Enia unidirezionali e che pertanto – non per sminuire, ma concorderai – hanno nei fatti sortito sopratutto l’effetto di scatenare accapigliamenti inutili, non mi appassionano più di tanto.
      Certi comportamenti da entrambe le parti non sono, a mio avviso, poi così tanto discriminabili e preferirei pertanto di gran lunga guardare oltre…

    262. @ Tony Siino: devo ritenere che l’ironia ti diverte solo quando sei tu a usarla deridendo gli altri riempiendo i tuoi messaggi di faccine? 😀
      Non mi pare che non mi firmi. Uso sempre lo stesso nickname, e in quanto admin del sito tu dovresti essere in grado anche di conoscere la mia e-mail, o mi sbaglio? Dopodichè, il fatto che io usi “N.” al posto del mio reale nome e cognome è semplicemente dovuto al fatto che il web non è la mia professione nè io sono un autorevole autore di Rosalio come te, Enia o Didonna. E nella mia professione preferisco essere giudicato per il mio lavoro piuttosto che per le mie idee.

      @ Walter Giannò: non ho usato “questi” con tono dispregiativo. Forse ho un modo di parlare un po’ spiccio, ma è il mio. Se leggi bene il mio intervento te ne accorgerai, ho parlato di “questi elettori di destra onesti…” con il chiaro intento di escludere gli altri, non mi sembra maleducato. Dopodichè mi risulta che in Italia nel 2009 gli aggettivi dimostrativi siano questo, codesto e quello e non hic, haec e hoc.

      Ora, per quanto paradossale possa sembrare, io sono d’accordo con Tony Siino sul fatto che le diverse ideologie politiche non dovrebbero portarci a dividerci con cori da stadio e altre simili amenità su temi così importanti come il buon governo e l’onesta amministrazione del potere politico (che sia il primo, il secondo o tutti gli altri). Questa città e questa nazione sono governati da gente in larga misura incompetente, inetta e spesso anche poco onesta: sono fatti riconosciuti ampiamente da ambo le parti politiche, naturalmente più da una che dall’altra… Io sono disposto a criticare i politici che dovrebbero rappresentare i miei interessi: mi accollo anche a dire che Bertinotti, Pecorraro Scanio, Diliberto, Caruso e il più moderno Veltroni sono degli incompetenti, inconcludenti e indegni di rappresentarci. E per questo “capisco” chi non va a votare, ma non lo giustifico. Quello che qui si chiede, credo, è un minimo di onestà (intendendo con “onestà” la sua accezione di “correttezza”) intellettuale, politica, MORALE anche da parte degli elettori di centro-destra nel criticare i loro stessi rappresentanti, quelli che d’accordo, hanno vinto, ma non per questo possono pretendere di distruggere questo grande Paese. Molti di quelli che conosco io (ho perfino un cugino che vota berlusconi, ci credereste?) sono sufficientemente corretti da ammettere che ogni volta che votano a destra lo fanno anche loro “turandosi il naso”.

    263. N. una cosa è deridere le persone (io non mi permetto) e un’altra è deriderne (direi meglio evidenziare ironicamente la bizzarria e/o inconsistenza del) le idee.
      Sulla seconda parte del tuo commento mi trovi d’accordo e ammetto senza problemi che preferirei votare a destra senza Berlusconi.

    264. @ il leone
      premesso che io non appoggio Berlusconi in tutto quello che fa, condivido ciò che hai scritto, e il lodo Alfano è una delle tante ragioni per cui sono passato da Berlusconi a Fini. Ciò non toglie che la sinistra, l’opposizione in generale non fa lavorare bene il governo e il lodo è anche un modo(anticostituzionale senza ombra di dubbio, una “porcata” idem) per lavorare meglio. non vedo nessuna minaccia sovietica e non so dove tu lo abbia letto, sono solo anticomunista, stop. viviamo in una società di antifascisti, perchè non dovrei permettermi di essere anticomunista?!

    265. Vedete, alla fine io sono d’accordo con Enia, pensate un po’. Siamo tutti una massa di pecore, una comunità alla sbando sotto il profilo culturale: e questa classe politica è la necessaria conseguenza. Bene, sono d’accordo con Enia.
      Solo che, allo stesso modo, credo sarebbe onesto concludere che se questa comunità scadente esprime questa classe politica scadente, essa esprime specularmente una classe intellettuale scadente, e quindi una classe di artisti scadente, come il migliore degli effetti domino possibile.

      Mi chiedo, quindi, e chiedo a tutti voi (compreso allo stesso Enia -in questi post apparso già almeno tre volte sotto nomi diversi: è per questo che non sento il bisogno di firmarmi), dove va situato il Nostro in questa speciale filiera…

    266. Caroamico non ti permetto di insinuare che Davide commenti sotto falso nome. Ti prego di evitare affermazioni simili in futuro. Grazie.

    267. @ giakky
      ti riconosco una certa dose di onestà intellettuale in quello che scrivi all’inizio del post, solo che poi mi fai cadere le braccia quando teorizzi che il lodo Alfano (da te aborrito) sarebbe anche un “modo per lavorare meglio”.
      Con buona pace dei principi costituzionali in materia di uguaglianza, di separazione dei poteri, di indipendenza della magistratura, senza contare l’etica.
      Perdonami, ma ragionando di questo passo finiamo dritti non in una dittatura ma all’ancien régime del Re Sole, quello di “l’Etat c’est moi!”
      E allora buon SDILLUVIO a tutti (infatti il Re Sole era anche quello di “aprés moi le déluge”).
      PS Sei liberissimo di essere anticomunista: pensavo che lo dicessi nel senso in cui lo dice Silvio, che spara a zero contro i “sovietici” nell’Italia del 2009, salvo poi essere pappa e ciccia con l’ex agente del KGB Vladimir Putin (che di comunismo se ne intende per esperienza diretta).

    268. RM, sarà che per me in italia il problema berlusconi conflitto d’interessi/rischio democratico esiste ed è bello grosso. credo che ci si scaldi tra chi lo vede e chi non lo vede. chi lo vede si scalda e non capisce come si possa essere berlusconiani, quasi fosse una fede che non ammette l’uso del ragionamento, infatti si risponde sempre col benaltrismo e non con argomenti che entrino nel merito, non si risponde mai sui PUNTI messi sul tavolo, vero leone?
      detto questo, credo che lo scontro tra le “tifoserie” si sarebbe svolto anche se enia fosse entrato in punta di piedi con indosso un bel tutù rosa confetto!
      io ho provato a ragionare, aggiungo solo che fin quando non ci saranno dei cambiamenti il mio voto se lo possono scordare tutti, e per me non votare sarà DURISSIMA, ma a furia di tapparmi il naso me lo sono consumato peggio di un cocainomane!
      questo per dire della mia “tifoseria”…

    269. Caroamico lo vedi che è un’offesa continua? Io non mi sento pecora, proprio per nulla.

    270. dx..sx…
      beh! io la vedo in un altra ottica…. senza dimenticare mai chi è oggi al Governo e i processi che ci sono stati e che sono in corso.. ed allora riprendo questo brano tratto da un libro molto interessante scritto da chi conosce bene certi FATTI:

      ….il politico oggi può mandare al diavolo il capo mandamento,cosa che in passato non era possibile.proprio perchè c’è stato un cambiamento di pesi.Una politica chwe non trascura di mantenere rapporti e contatti con esponenti mafiosi,e che pur riesce ad adottare decisioni indipendenti dalla volontà dell’organizzazione,non è sana,è moralmente disposta al compromesso e utilizza la presenza e la forza dell’organizzazione mafiosa.Non è più dunque,l’uomo mafioso che usa e condiziona pesantementel’attività del politico e di chi è inserito nell’ambiente FINANZIARIO ed ECONOMICO,in termini di POTERE si è creata una sorta di rivincita da parte di chi permane nel mantenimento di questi rapporti e li sfrutta nel proprio interesse”.
      pequod

    271. Pequod stai riportando un brano di un libro coperto da copyright senza neanche citarlo? Voglio sperare di no.

    272. se il libro è già in vendita nelle librerie e MOLTO presto verrà presentato pubblicamente ( e sono sicuro che voi sarete i primi a pubblicizzare l’evento )credo che non ci siano problemi.
      pequod
      p.s. rosalio se vuoi titolo e locandina evento a disposizione?

    273. Invia pure privatamente.

    274. cara stalker,
      tra poco sarà possibile farsi ciascuno il proprio telegiornale su youtube e l’etere sarà il passato.
      Il problema – e non da ora con Berlusconi – non è come vengono date le notizie, ma quali si decide di far passare e quali no. Ripeto non da ora.
      E’ stato rivelato – in occasione delle intercettazioni di Sacca riguardo al presunto concordare il palinsesto tra Rai e Mediaset in occasione della morte di papa Wojtila – di come da sempre i direttori di Corriere della Sera, Repubblica e non ricordo quale altra testata si riunissero ogni sera per cosa fare uscire l’indomani. Ognuno poi proponeva le notizie nella “salsa” giusta per il proprio target, ma certamente il cuore del problema stava nelle notizie invece sottaciute. Alla faccia della pluralità dell’informazione solo di facciata (e torniamo al mio primo commento).
      Riguardo alla parte finale del tuo commento, capisco perfettamente e penso che sei in sintonia con tanti…parlando di tifoseria non mi rivolgevo certo in particolare a te…

    275. Mia cara stalker che vuoi che ti dica?
      Potrei starmene zitto in un cantuccio, occuparmi degli affari miei, godermi le mie cose e i miei affetti…
      Poi però mi guardo intorno e penso che non è questa l’Italia che meritano i (miei futuri) leoncini.
      E allora faccio qualcosa, nel mio piccolo, per tenere il cervello allenato e non portarlo all’ammasso del pensiero unico. Magari serve o forse no, ma almeno quando i leoncini mi chiederanno cosa ho fatto per contrastare questo SCHIFO gli potrò dire che non sono stato zitto e mi sono battuto da…leone!

    276. RM non posso non condividere le tue considerazioni sulla pluralità d’informazione e su come venga gestita ed addomesticata, solo che certi tuoi passaggi mi stimolano altre riflessioni sui “misteri” italiani. meglio se mi fermo, non voglio oberare di lavoro gli addetti alla policy, che s’è fatta ‘na cert’ora!!
      rosalì, è una battuta, non mi prendere alla lettera!

    277. …solo una cosa, le notizie in rete te le devi andare a cercare, e ognuno cerca spesso quelle in cui già si rispecchia, quindi si sposta poco.
      discorso diverso e con le maggiori reti televisive e testate giornalistiche, che spesso fanno presa su parte della popolazione meno informata, se poi vanno quasi a rete unificata il gioco è fatto.

    278. leone..parla, per carità, non potrei mai avere sulla coscienza dei leoncini in gabbia 😉
      e m’è scappata pure la faccina, in onore a siino!

    279. se è vero che Berlusconi vede comunisti dappertutto è anche vero che la sinistra è fissata con l’avvento imminente della dittatura…dubito che il Berlusca voglia restaurare l’ancièn regime. se questa la chiamate democrazia…a me sembra più anarchia,ma con questo finirei per andare fuori tema, quindi buona cena a tutti.

    280. Rosalio basta andare sull’home page del comitato e tra gli appuntamenti troverai…
      pequod

    281. Pequod qui è fuori tema. Utilizza l’e-mail per favore se vuoi comunicare. Grazie.

    282. emerge chiaramente che all’indomani della decisiva sconfitta del PD in Sardegna molti commenti vengono scritti sull’orlo di una crisi di nervi,ed appaiono colpi di coda in fase terminale.
      Berlusconi attaccato perfino perche’ “fa” l’amico di Putin, che ci manda il GAS in Italia.
      Un altro che dice le Centrali meglio non farle perche’ fra 15 anni saranno obsolete,(come se le nuove si possano realizzare in 15 giorni!).
      Meglio Vaime che vi ricorda oggi come ai tempi del Referendum che le Centrali le abbiamo appena dietro le
      Alpi ed abbiamo buttato via venti anni a parita’ di rischio con i Francesi,solo che gli abbiamo dovuto COMPRARE L’ENERGIA.Grazie Verdi.
      A Sx gente di superiore intelligenza che poi distorce la realta’,persegue obiettivi irrazionali ed impossibili,sostiene le cause perse.
      Adesso che succedera’?Un ritorno all’Unione?Sempre alla ricerca di un obiettivo strategico?Intanto e’ un ex DC a cavalcare l’onda della SX,dopo l’esperienza di un ex PCI.

    283. (apro parentesi)
      Il nucleare che c’è oggi è un palliativo, assolutamente evitabile, altamente inquinante.
      Non critico mica il pericolo (inesistente, le misure di sicurezza sono incredibili) di esplosioni.
      Critico A) la tempistica: il problema energetico è ORA, in meno di 20 anni centrali nucleari neanche per idea B) il problema delle scorie non è irrilevante. E queste dove le mettiamo, le sotterriamo ad Arcore? Le vendiamo?
      Quel treno andava preso 20 anni fa, non ora.
      Il nucleare che potrà esserci domani, quello a fusione, sempre che i test di nocciolo a fusione diano esito positivo, quello sarà auspicabile.
      Oggi bisognerebbe puntare all’autarchia energetica mediante altre fonti, eolica, solare, idrica, geoterminca esempi che da altre parti del mondo sortiscono ottimi risultati, non col nucleare a fissione.
      (chiudo parentesi)

    284. 1.le esigenze energetiche attuali vengono soddisfatte
      con le capacita’ della tecnologia che ci ritroviamo attualmente,in Italia,dopo le scelte del passato.
      Questo non vuol dire
      NON DOVERE PIANIFICARE LE ESIGENZE DI DOMANI
      2.Sulle scorie c’e’ poco da farci su dello spirito.
      Seguiremo la strada di tutti gli altri.
      3.La fusione non c’e’
      4.Se la costruzione di una centrale richiede 15 o venti anni,domani potrebbe essere la stessa cosa,
      Se inizio fra 20 anni do’ l’avvio fra 40 anni.
      5.Nulla osta di investire ANCHE in altre forma di energia(le rinnovabili comunque restano per adesso soluzioni costose)

    285. Finalmente la realtà dei conti di bilancio del Comune di Palermo sta venendo fuori, ma niente paura, c’è Silvio !

    286. ma chi è questo Stella, un comunista? 🙂

    287. Quello della “Casta”.
      Franz

    288. Francescopistone voglio sperare che tu sia stato autorizzato a riportare qui l’articolo…

    289. E’ in distribuzione per mail da varie parti. Franz

    290. Francescopistone voglio sperare che lo stia distribuendo chi ne detiene i relativi diritti…e comunque l’autorizzazione che spero tu abbia deve essere per questo sito…

    291. Lo so che fa male. Ma è in libera circolazione anche sul sito del corriere e di qualche consigliere comunale interessato. e poi se ci vogliono i diritti per riportare un articolo, perchè l’hai pubblicato senza chiedermelo prima?
      Franz

    292. Francescopistone ok, appurato che non sei stato autorizzato e che sconosci la normativa sul diritto d’autore è stato rimosso.

    293. Per i lettori, è pubblicato sul corriere di oggi e sta sul sito on line.
      La sostanza non cambia.
      Franz

    294. Rosalio, perchè non crei un nuovo thread basato sull’articolo a firma di Stella? E’ un tema che interessa la città e sarebbe interessante leggere che ne pensano i rosaliani.

    295. “Il grande buco di Palermo “,si legge cliccando Stella sul sito del corriere della sera.
      Franz

    296. Il Leone abbiamo parlato molto prima di Stella e più volte di questa vicenda. Non escludo comunque che ci ritorneremo. Ti invito a utilizzare l’e-mail per comunicare con noi. Grazie.

    297. traendo ispirazione dalle Ronde
      una soluzione potrebbe essere quella di costituire dei
      Gruppi di Controllo
      di Cittadini di ogni quartiere,autorizzati a rilevare la presenza (o meno) degli Operatori Ecologici,sito x sito,e quindi riferirne alla stessa Amia,o ai Consigli di quartiere,o ai Carabinieri.
      Effettivamente pare(ma potrei sbagliare)che oggi nessuno controlla dove “sono” gli addetti allo spazzamento.

    298. non capisco, se linki la pagina del corriere va tutto bene e se copi e incolli no?
      davvero non capisco.
      la policy ha maglie sempre più strette, ringraziate berlusconi anche per questo.
      rosalio, se ne può parlare di quello che hanno in mente per limitare la libertà del web?

    299. …o infrango la policy?

    300. Stalker sì. Si può linkare ma non si può copiare e incollare. Siete in due a non conoscere le regole mi pare.
      La policy è sempre uguale. Puoi parlare di quello che ti pare se rimani in tema col post e con il blog. Saluti.

    301. E chi è che fa spirito sulle scorie?
      Seguiamo la strada altrui? Inquiniamo e vai, allegria, con la nostra orgia di scorie sotterrate? Le disotterriamo così, come gli altri?
      Non è un problema semplice, per nulla.

      Il nucleare non è la salvezza discesa dal cielo, è una alternativa, la più inquinante, la più tempisticamente sbagliata.
      Fino a due mesi fa ero un pro nucleare convinto, poi m’hanno mostrato un pò di dati e ho vacillato.
      Ripeto, è un treno perso, amen.

    302. La sx in Italia ha il problema di ritrovare un’identità di interessi di riferimento, continuo a dirlo. Se nelle fabbriche votano la Lega e berlusconi, potrebbero farsi un minimo di ragionamento autocritico su cosa non funziona? Dove stanno? A chi sono di riferimento?
      Che ci pensino. Ed alla svelta. Da elettore di dx, ma di matrice liberale, sono preoccupata della mancanza di un contraddittorio forte.

    303. davide Enia, ma nel titolo e nell’incipit, volevi dire sx?

    304. Caro Davide,
      volevo dirti che inizialmente non mi era piaciuto lo stile in cui avevi scritto, perchè mi è sembrato una specie di rigurgito, ma del resto come si fa a non vomitare prima o poi tutto lo sconcerto per le nefandezze di questo governo ?
      Per quanto riguarda invece il contenuto, sono d’accordo con te su tutto.
      Gli italiani, e soprattutto i siciliani, dovrebbero fare un esame di coscienza, se ne sono capaci, e chiedersi dove sta portando tutto questo, se il falso benessere che credono di avere raggiunto valga veramente la perdita della loro dignità.

    305. Uma, vorei ricordarti il tema del post: QUESTA DESTRA
      è così difficile capirlo?
      a rivederci su un eventuale post QUESTA SINISTRA, chi lo scive?
      se volete ci provo.

    306. e’ il link per l’osservatorio nazionale sullo stalking
      che ha sede in Roma.
      Reato di Stalking:
      chi molesta rischia fino a 6 anni di carcere.
      C’e’ da capire cos’e’ una molestia.

    307. pan
      sei stato tu a scrivere :
      le scorie le mandiamo ad Arcore.
      C’e’ in Europa chi sa come trattare le scorie.
      Fatti una ricerca,se ti interessa.
      Comunque e’ una scelta di QUESTA DESTRA,eletta a
      governare il paese.Puoi essere in disaccordo,ma e’ puerile questo continuo riferimento ad Arcore,a Berlusconi,al Berlusconismo,etc.

    308. Valentina
      io non vivo di falso benessere e non devo niente a nessuno.La mia condizione e’ il frutto del mio impegno.La mia dignita’ e’ al massimo.
      Ne’ io ne’ i miei ascendenti sono mai stati iscritti ad un qualsiasi partito politico.Non ho nulla di cui vergognarmi.
      Spero che prima o poi avrai smesso di vomitare e di offendere quella meta’ di italiani(e passa) che la pensano diversamente da te.

    309. x saro
      i miei riferimenti sono questi, lo stalking lo lascio a te
      http://www.youtube.com/watch?v=Rk1PxpZ-hfE

    310. Caro Saro, nessuna offesa, l’appello era rivolto a tutti, compresa me, che mi trovo nelle tue stesse condizioni.
      E ovviamente a quella parte di politicanti che a dx o sx
      si sono fatti prendere la mano dal potere e hanno perso la lucidità che occorre per occuparsi veramente di uno stato di diritto.
      Volevo dire che purtroppo in Italia, specialmente in Sicilia, abbiamo perso quella capacità di indignarsi
      quando le cose vanno male . Ma purtroppo quando cala il buio ci si abitua, e allora a poco a poco qualcosa per cui prima ci si indignava diventa normale e non se ne
      parla pù.
      Ovviamente parlo per la stragrande maggioranza delle persone, forse abbiamo perso il buon senso di una volta
      che ci faceva vedere le cose nella loro realtà, anche
      se amara.
      Per falso benessere intendo quello dato dal quadretto familiare italiano, che si accontenta di avere dato ai figli un telefonino, di farli crescere davanti
      la tv delle veline e del grande fratello,e delle
      rassicurazioni di un premier che manda questo messaggio:fate quello che volete,e se va male ci penso io.
      Così la penso,e mi dispiace che ti sei offeso.

    311. Vedo con rammarico che QUESTA DESTRA ha conquistato
      ben 314 commenti.
      Allora dai, Stalker, vuoi provarci tu con la SINISTRA,
      vediamo quanti commenti riesci a far conquistare !

      Che vinca il migliore (ehm, ehm,) …o ,in questo caso…il peggiore !

    312. Il mio ultimo commento in attesa di … è in tono scherzoso, ovviamente, spero si capisca !
      🙂

    313. Vi invito a rimanere in tema e a non “chattare”. Grazie.

    314. Dopo “kapò, corna, cucù e abbronzature” vince l’oscar dei media francesi per la volgarità. Questa volta trova le donne ai capi di stato europei. Tremo per il mio prossimo viaggio in Francia.
      Siino se ci sei batti un colpo:
      Franz

    315. Francescopistone che sia un gaffeur non mi sembra una novità.

    316. quindi significa che ci dobbiamo abituare alle figure di niente, dato che è irrecuperabile?

    317. Il Leone siamo alle solite. Fermo restando che sarebbe meglio che non ci fossero queste figure, se devo scegliere tra un politico che fa ridere parlando (Berlusconi) e uno che fa ridere stando zitto (Veltroni) sai che cosa farò.

    318. ok, teniamoci il “caro leader” (citazione per pochi).

    319. Il Leone non sapevo che vivessi in Corea del Nord. 😉

    320. 😀
      ognuno ha il “comandante divino” che si merita!

    321. A proposito di questa sinistra c’è un bell’editoriale di Giovanni Sartori dal Corriere della Sera.it da leggere. Contiene chicche: «Le primarie sono state una fissazione di Prodi; e sinora si sono rivelate un enorme dispendio di energie senza frutto, che non hanno fondato o rifondato un bel nulla»; «[…] la crisi di leadership della sinistra è una realtà dietro la quale non è detto che si nascondano geni incompresi, geni repressi.», «La fede comunista si è semplicemente trasformata in un puro e semplice cinismo di potere; e il non pensare ideologico, il sonno dogmatico del marxismo, si è semplicemente trasformato nella sconnessa brodaglia del «politicamente corretto». Una brodaglia nella quale anche il semplice buonsenso brilla per la sua assenza», «La Cgil è oramai un sindacato antiquato «di piazza e di sciopero», abbandonato dai giovani, che rappresenta i pensionati (la maggioranza dei suoi tesserati), che difende gli sprechi e anche i fannulloni.»Prodi si vanta di avere vinto due elezioni. Allora ci spieghi perché, in vittoria, non abbia alzato un dito per aiutare e anche costringere la giustizia a funzionare. La sinistra fa bene a difendere il potere giudiziario dagli assalti interessati di Berlusconi. Ma fa male a non difendere un cittadino così mal servito da una giustizia, diciamolo pure, ingiusta».

    322. Ah, per te fa ridere?
      Franz

    323. Sarkozy ha detto ai cronisti che preferiva non ripetere. Il sorriso, poi, è ambiguo,il ridere no. Ma contenti voi… Franz

    324. a proposito di questa destra, c’è un’interessante recensione di Andrea Cortellessa al saggio di Marco Belpoliti, “Il corpo del capo”.
      buona lettura
      http://tritone52.wordpress.com/2009/02/25/berlusconi-seduttore-androgin/

    325. Stalker =
      Destra / Sinistra
      ha vinto Giorgio Gaber !!!

      Basta !!!

    326. beh, una “battutina” del Presidente del Consiglio sulla nazionalizzazione delle banche ha fatto danni economici per svariati milioni di euro con il tracollo del titolo in Borsa…
      berlusconi non ha senso dello Stato, fa quello che vuole e tutto ciò stona con la tua pretesa di legalità, Tony. Il ruolo ha degli obblighi morali, le battutine sono tutto fuorché quello.

    327. sulle pagine di Repubblica, il costituzionalista Franco Cordero l’aveva così descritto:(…) “Sorriso artefatto, logorrea, grammatica rudimentale, barzellette, efferate banalità, maniere arrembanti, sfrontata disinvoltura”. Spacciatore d’oppio televisivo, mentitore incallito, corruttore, falsificatore di bilanci, “lui mesce volgarità aggressiva, ignoranza, falsa allegria, sonno intellettuale, frenesia del successo”.
      è lil mio ultimo post sull’argomento. Franz

    328. Francescopistone per precisione Sarkozy ha replicato «Non sono sicuro che sia il caso di ripeterlo», in forma impersonale. E non mi sembrava per nulla adirato.

    329. Stalker l’Italia è una democrazia, la Corea del Nord è una dittatura. Prova ad andare in Corea e a dare del buffone al “Caro leader” e poi vediamo per quanto rimani viva. Non sai ciò che scrivi.

    330. @Siino: cosa che è nota quasi quanto le gaffe del nostro “comandante divino” (che in effetti è una definizione azzeccata :D)…
      Però in effetti…porca miseria…MA PIKKI’ UN’ASSCACATTA UN PARRAPICCAAAA!!!!

    331. Di Pietro? Davvero volete affidarvi a un ex poliziotto sgrammaticato e simpatizzate di Grillo? Auguri!
      Caro Siino….critica tanto chi offende e chi sminuisce il prossimo per darsi un tono e poi lei è il primo a fralo????!!!! ecco cosa manca in questo paese del cavolo, l?onestà di ammettere di essere di parte, la dignità di non leccare il culo al potente di turno e la sincerità di dire che non abbiamo il coraggio di cambiare le cose perchè in realtà ci piace essere asserviti e con le mani legate, almeno abbiamo una buona scusa per motivare la nostra inettitudine!!! Complimenti agli autori di Rosalio che hanno degli autori così “professionali”

    332. Marghe Di Pietro è un ex poliziotto? Sì. È sgrammaticato? Sì. Simpatizza per Grillo? Sì. Dove lo avrei offeso? 🙂

    333. si…….ma ha dimenticato che è un grande magistrato e grazie al suo lavoro e a quello di tanti altri magistrati abbiamo scoperto quello che covava sotto un’apparente tranquillità….Tangentopoli le ricorda niente???? meglio sgrammaticato e coerente, che erudito e bugiardo…..

    334. E allora? Dove lo avrei offeso?

    335. Francescopistone mi sa che dobbiamo chiedere scusa a Berlusconi! 🙂 Avrebbe detto «Tu sais que j’ai étudié à la Sorbonne» («tu sai che ho studiato alla Sorbona»).

    336. hahahahahahahahah…….sì….come no? Ora ci mettiamo pure a chiedere scusa a Berlusconi….hahahahaha…..
      Grazie Tony Siino! Una bella risatona per cominciare la giornata ci voleva proprio!

    337. Ha detto “tu sai quanto è buona a VASTEDDUNA”, era entusiasta dell’apertura della focacceria S.Francesco a Milano..

      Altro che baguette …cribbio

    338. Rino se non lo ha detto le scuse ci stanno.

    339. Francescopistone
      per me questo Franco Cordero e’ un illustre sconosciuto.
      Chiunque puo’ scrivere quello che vuole,su chicchessia,
      usare aggettivi ed attributi.Il punto e’ la credibilita’
      Per Gianni Letta,e non solo,
      S.B. e’ un Leader proprio per le sue innumerevoli qualita’(simpatico,accattivante,preciso
      lucido,comunicatore,garbato.positivo,attento e perche’ no,dotato di grande intuito anche fortunato,insomma un vincente,e potremmo continuare…).
      La maggiore parte degli Italiani gli ha riconosciuto queste doti e si fida di quest’uomo piu’ che di qualsiasi altro?Ed ecco che salta fuori qualcuno pronto a dare addosso alla maggioranza degli Italiani.
      In molte persone suscita invidia.
      Come e’ possibile tutto questo sbilancio di madre natura a favore dell’ormai mitico Cavaliere che le vince tutte?
      Ed in questo bel paese e’ saltata fuori gente che gliene ha dette e scritte di tutti i colori.Ma il dileggio e l’insulto hanno solo rafforzato questa Leadership.Che,a mio avviso,e’ anche fatta di oculatezza
      Nel PDL ci sono ex comunisti,ex socialisti,e tanti altri ex,e,tutti,sono allineati alla Leadership di S.B.
      Tutti quelli che gli si sono messi contro,si sono bruciati.

    340. Tutti allineati, mamma mia, e intorno terra bruciata .
      Non mi piace !

    341. @ Saro
      Se per te Cordero è un illustre sconosciuto il problema è tuo. Non certo suo, che rimane uno degli editorialisti di punta di “Repubblica” e la credibilità se l’è guadagnata in 40 anni di carriera.

    342. sorry.Raramente leggo Repubblica,pero’ sono abbonato a L’Espresso (e Panorama,tanto per par condicio).
      Io,ti assicuro,sconoscendo Cordero,non ho alcun problema.
      Ho la virtu’ di farmi le mie idee personali,su fatti e situazioni.
      Sono uno di quelli che in S.B. ha visto grandi doti di comunicatore,fin dal suo primo apparire sulla scena della politica italiana.Ed e’ un trascinatore.
      Ma perche’ continuare a parlarne?
      Non sarebbe meglio entrare dentro i temi caldi?

    343. Valentina
      nelle compagini impegnate,il motto e’
      “allineati e coperti”
      Finche’ dura…

    344. Aspetto la versione del portavoce francese, di Bonaiuti sappiamo.
      Franz

    345. fra i temi caldi,di QUESTA DESTRA,
      c’e’ ne e’ uno che e’ rimasto nel limbo,QUI,
      e che vorrei definire meglio,la scelta del Nucleare.
      Dunque,nel mondo ci sono circa 500 centrali nucleari
      ed il 10% sono in costruzione.
      L’Italia e’ circondata da paesi che hanno in funzione questi reattori,e ben 13 sono a 200 km in linea d’aria,
      cioe’ come averli in casa.
      Veneto e Lombardia pare abbiano detto essere favorevoli ad ospitare una Centrale.
      La mappa delle vecchie centrali
      ormai dismesse o incompiute, (Trino,Caorso,Latina,Garigliano,Montalto di Castro),toccava varie regioni.
      Nel 2020 scattano sanzioni verso quei paesi che sforano CO2.Costi che si sommerebbero a quelli attuali che sono gia’ onerosi(il KWH in Italia,che ha una forte dipendenza dalla importazione di idrocarburi,costa 11 euro contro i 6 euro della Francia).
      Una centrale di circa 1.500 MW,
      dopo adeguato trattamento,produce circa 1 mc di scorie ogni anno,
      CIOE’ UN CUBO DI 1 ML DI LATO.
      La vetrificazione di questo cubo e l’interramento nelle profondita’ di ex miniere di sale dismesse,sono la soluzione attuale allo smaltimento delle scorie.
      Ogni altra forma di produzione di energia va perseguita
      e la migliore resta un uso razionale di quella esistente(risparmio energetico).
      In ogni caso e’ un campo da Ingegneri.
      I media che vanno ad intervistare l’uomo della strada sul Nucleare,mi ispirano tenerezza.

    346. Valentina
      per la precisione,mi riferivo a quelli che gli si sono messi contro,stando a sx.Si sono bruciati a sx,facendo
      antiberlusconismo.E’ un fatto storico.
      Perche’ a dx la leadership gli viene riconosciuta,e vedo pascoli verdi (Lega docet).

    347. vabbè dai, fatevi due risate…vi ricordate come si fa? 😀
      http://www.youtube.com/watch?v=vIOM407p-eI

    348. Indubbiamente le questione energetiche sono spinose e non ci sono molte vie d’uscita a parte sperare nello sviluppo dell’energia termonucleare, diminuire le perdite in rete e applicare criteri virtuosi di consumo, comunque 3 osservazioni: il ciclo di arricchimento dell’uranio implica produzione di CO2, secondo uno studio svolto dall’Università di Sidney per conto del governo australiano, esso equivale 65 g di CO2 per kWh prodotto, le riserve di uranio sono poche e concentrate in pochi paesi (in questo senso il rapporto con la Francia è strategico perché controlla circa il 30 % della produzione); i costi del prodotto sono cresciuti a dismisura e cresceranno ancora, mentre la qualità scenderà e perciò il ciclo di purificazione e concentrazione diventerà più lungo e costoso; sembra semplice smaltire le scorie ma evidentemente non deve essere così se non esistono ancora siti di stoccaggio definitivo (informazioni tratte da wiki, chi vuole può veder da sè). Il punto dunque è ancora una volta l’informazione, cioè cosa sa l’elettore medio e di conseguenza come si forma il consenso.

    349. Vedi, Saro, a me il fatto che a te piaccia Berlusconi non da fastidio, mi darebbe fastidio se dovesse piacere pure a me !
      E’ chiaro che se S.B. piacesse a tutti, lo avrebbero votato tutti, invece così non è.Dovete farvene una ragione.Voi vedete pregi dove noi vediamo difetti, e non solo !
      Del resto, se avete vinto voi, che problemi vi fate, per qualche piccola scaramuccia,qualche diverbio verbale, per giunta virtuale,lasciateci almeno questo,
      la libertà di dissentire !

    350. pepe’
      finalmente uno che entra in un tema e contribuisce con qualche lume.Questa potrebbe essere l’arma potente del blogger.Lo scambio di notizie per arrivare alle soluzioni migliori.E’ probabile che il nucleare e’ un problema che ancora oggi divide,sopratutto quando se ne occupa gente che ne fa una questione politica ad uso personale:S.B.ha deciso per le Centrali,ed io dico di no,tanto qualche argomento si trova sempre per dire no,anche se non so di che sto parlando.Ci azzecca?

    351. Valentina
      la liberta’ di dissentire con argomentazioni razionali e pertinenti,certamente,
      la liberta’ di insultare e denigrare,assolutamente no.
      Se nessuno intervenisse,potrebbe passare nella mente di certi lettori che chi insulta lo fa a ragion veduta.
      La situazione della sx e’ maledettamente complessa,
      dentro coesistono gli eredi del PCI e della DC,ed e’
      quasi impossibile “fare politica”,cioe’ definire obiettivi e predisporre programmi quando ci sono anime profondamente diverse.
      Io credo ci sia un ritardo culturale della sx ad interpretare la realta’.Adesso che siamo ormai in piena crisi,viene fuori la proposta(per gli aspetti umanitari sacrosanta)di dare un sostegno mensile ai Disoccupati.
      Che puo’ fare un Governo?
      1. Stampare Moneta
      2.Emettere altri Bot a tassi attraenti.
      Con 1 torniamo all’inflazione
      Con 2 remuneriamo le rendite di posizione e sforiamo
      i parametri di Maastricht.
      Quando la sx di Prodi aumento’ la pressione fiscale per
      rientrare dentro i parametri,molte piccole imprese
      chiusero bottega creando altri disoccupati.
      Oggi si dice che c’erano piccoli segni di ripresa e quel governo la brucio’.
      Oggi vengono fuori i Tremonti Bond.Ci sono polemiche su come introdurli.La gente non capisce cosa e’ corretto fare o meno.Di queste cose bisognerebbe discutere.

    352. Saro,
      guarda caso la penso come te, cioè che non bisogna denigrare l’avversario, ma sono convinta che bisogna dire la verità sul suo operato, senza che questa venga confusa per insulto.
      Anche io trovo che argomentare per trovare una soluzione
      comune o il male peggiore , o per chiarire determinati punti sia solo un bene per tutti : cioè è MEGLIO per ognuno di noi avere le IDEE chiare su tutto quello che succede, anche per essere propositivi, senza pregiudizi
      però.
      Detto questo, trovo anche che la maggior parte delle volte si finisce in disputa, però la cosa importante per me è essere onesti intellettualmente e in buona fede. Buon pranzo !

    353. ho letto l’articolo.
      No comment…quelle sentite nei Bar sono disquisizioni di alta filosofia in confronto….
      Sempre la solita solfa da 15 ani…..leggi ad personam…inefficenza….bla bla…..e continuate a perdere le elezioni…..gli italiani v’hanno sgamato.
      Riforma della Università,Legge antifannulloni,ritorno al nucleare, decreto antistupri etc etc…..immagino che queste cose non contino. Discutere con voi comunisti o post comunisti o cattocomuisti (tanto è la stessa cosa)non è neanche più stimolante….

    354. Ringrazio l’avvocato Pivetti, Presidente del Circolo del Buon Governo di Palermo, per il suo saggio, misurato e umile intervento.
      E’ grazie a persone come lui che io, pur non essendo né comunista, né post-comunista, né cattocomunista, continuerò pervicacemente a diffidare di questa destra.
      In saecula saeculorum.

    355. Quoto Il Leone

    356. Michele P
      fossi un lei, chiederei a Davide Enia le royalty per il pezzo che ha scritto, come legittimo proprietario delle proprietà intellettuali di quanto enunciato.
      saluti

    357. beh, in effetti…andando sul suo blog e notando citazioni dottissime – come quella di Johnny Stecchino – e i ringraziamenti al Sen. Galioto per la sua opera meritoria…che ci volete fare…purtroppo qui in confronto facciamo tutti quanti una figuraccia…
      Ma poi, “discutere con voi comunisti…”, a chi? avrà letto dai commenti che la discussione è stata molto più articolata? si sarà capito che – al di la di destra e sinistra – si vorrebbe buona politica?
      Semmai – a che ritorno sull’argomento – mi fa riflettere vedere come su questo post i commenti, a centinaia, non si arrestano (post dove avevo rilevato mi pare ci si fermi allo scontro “formale” di principio tra fazioni), mentre l’altro post sull’articolo di Gian Antonio Stella – dove si sarebbe potuto parlare di “sostanza” – si è fermato a meno di 100 commenti e quasi tutti – anche qui – sull’aspetto formale di come era impostato il “sondaggio” e nulla sui contenuti (che sono roba da mettersi ad urlare).
      Li si che si sarebbe potuto parlare a buon titolo di “Questa destra”, ma anche di “questa sinistra”, che deve essere cieca e sordomuta perchè si possa compiere tanto scempio sotto i suoi occhi…
      Meditiamo gente…

    358. Il sondaggio ha sviato, come ho immediatamente segnalato, il contenuto dell’articolo di Stella, che, tra le contumelie, avevo posto all’attenzione dei rosalii. Mi aspetto un campanello ?
      Franz

    359. Francescopistone sembra che tu stia insinuando qualcosa. Non mi sembra di aver visto contumelie.

    360. insinuare non è tra le mie prerogative, notavo solo i lunghi tempi di riflessione che mi sono riservati prima della pubblicazione.
      Franz

    361. Meglio così visto che il tuo commento precedente era dubbio.
      Probabilmente il tuo IP è in una blacklist che ti fa intercettare (impropriamente) dall’antispam. Se mi scrivi per e-mail cerchiamo di capire meglio e risolvere.

    362. OK. Ti ringrazio.
      Franz

    363. …per quanto mi riguarda, il problema che sollevavo non si riferiva all’impostazione sotto forma di sondaggio (che anzi mi era parsa originale) ma al fatto che da parte di tutti noi commentatori, ci fosse più attenzione agli scontri di principio che ai fatti di sostanza….

    364. Rispondo a Il Leone con una citazione del suo omonimo Giovanni Leone ex Presidente della Repubblica allorquando gli si avvicinò un tale che orgoglioso gli urlò “senatoreee io voteròò per leiiii” e lui serafico ed ineffabile rispose “scusi chi le dà il diritto di votare per me??”
      Ad R.M. (mi piacerebbe sapere poi perchè vi celate dietro l’anonimato e non ci mettete la faccia come faccio io) rispondo dicendo che estrapolare frasi da un contesto generale e riproporle ad usum proprio è tipico di una certa cultura della mistificazione che non appartiene al cdx.
      Detto questo, fin quando porterete il dibattito sullo scontro personale e non sui contenuti avremo poco da discutere. Per voi il mondo si divide in pro o contro Berlusconi. Alle nostre latitudini si analizzano contenuti, pro e contro di ogni provedimento legislativo emanato o emanando.
      Buon lavoro a tutti

    365. Michele P.
      meglio non analizzarli certi contenuti, a cominciare da quello che lei afferma sul suo blog, che Eluana Englaro sia stata ASSASSINATA. affermazione per me GRAVISSIMA.
      vorrei inoltre ricordarle che c’è un’indagine in corso per appurare eventuali responsabilità. si è garantisti solo col proprio capo S.B.?
      sui nik e l’anonimato, perchè no, non tutti sono in perenne campagna elettorale e in cerca di visibilità! inoltre i nik son sempre gli stessi e si ricordano meglio di un nome e cognome come tanti, inoltre l’amministratore del sito è a conoscenza dei nostri indirizzi IP e delle nostre mail. tanto anonimi non direi.
      buon lavoro

    366. @ Michele P.
      lei continua purtroppo a non rendersi conto di ciò che le si è contestato. Che non è la sua personale opinione: liberissimo di esprimerla come è d’uso su questo blog.
      Ma l’arroganza con cui è intervenuto con totale disprezzo delle regole di buona creanza che vigono anche nelle comunità virtuali.
      Il suo intervento inequivocabilmente rivelava che lei non si era neppure preso la briga di leggere i commenti: cosa questa usualmente ritenuta disdicevole. Differentemente si sarebbe reso conto che la discussione era stata molto articolata e anzi caratterizzata da uno scontro tra posizioni contrapposte e quindi logicamente anche vicine alle sue. Incomprensibile pertanto liquidare con un “voi comunisti…” post e commenti (“voi” chi? tutti i commentatori? impossibile per quanto detto. La redazione di Rosalio? non mi risulta e sapranno rispondere se lo riterranno. L’autore del post? il Voi non si usa dai tempi del ventennio a meno che lei non abbia nostalgie).
      Se avesse prestato attenzione ad alcuni interventi – tra cui anche i miei – si sarebbe dovuto rendere conto semmai proprio dell’invito a superare una divisione del mondo pro e contro Berlusconi che lei auspica.
      In aggiunta a ciò lei ha anche esordito sin da subito con un atteggiamento irriguardoso verso tutto il blog, ritenendo i discorsi da bar “disquisizioni di alta filosofia” rispetto alla discussione qui sviluppatasi. Ma ha letto gli interventi? Può prendersela solo con se stesso se mi è venuto spontaneo un confronto tra la sua citazione di Johnny Stecchino e – ad esempio – la citazione di Tarkovsky tra i commenti proprio di questo post!…il confronto è impietoso e io – fossi stato in lei – avrei avuto pudore a “linkare” il suo blog.
      Continuo: tra l’opera meritoria del Sen. Galioto a cui si fa riferimento sul suo blog c’è anche quella per cui il sindaco di Palermo mi risulta essere stato convocato dalla Procura della Repubblica? Forse e lei quello che preferirebbe estrapolarla dal contesto? Da che parte sta la mistificazione?
      Tutto ciò – mi consentirà – continua a rendermi abbastanza oscuri i processi logici del suo argomentare, così come il disprezzo anche verso i potenziali elettori del cdx, che il suo modo di rivolgersi a “Il Leone” inequivocabilmente evidenzia. Sono convinto che i lettori (e magari anche gli elettori) saranno perfettamente in grado di comprendere e trarre le loro conclusioni da soli.
      In ultimo le faccio presente che la possibilità di commentare anonimamente è ancora una volta una prerogativa prevista dalle regole di questo blog che evidentemente a lei non importa di condividere e rispettare.
      Personalmente (e pur non essendo anonimo a “Rosalio”) è una scelta che ritengo possa consentire una più libera espressione del proprio pensiero (seppure negli inderogabili limiti del rispetto per gli altri che invece – il suo pur metterci la faccia – non le impedisce di travalicare), scevra tuttavia da qualsiasi forma di condizionamento che le convenzioni sociali e il conoscersi un po’ tutti (anche se magari per ragioni e contesti del tutto differenti) potrebbe inevitabilmente comportare. Con l’augurio che lei voglia considerare costruttivamente queste mie osservazioni per un auspicabile percorso di crescita nel suo attivismo politico.
      Buon lavoro anche a lei.

    367. @R.M.
      come lei ha notato non ho letto tutti gli interventi. Anzi, per la verità non ne ho letto nessuno. Mi sono limitato a leggere il post ed a commentarlo con la stessa arroganza che quelle righe mi hanno trasmesso.
      Se lei si fosse preso la briga di leggersi qualche pagina del mio blog si sarebbe reso conto che non sono solito utilizzare un linguaggio sprezzante delle idee altrui. Io ho lasciato pubblicati anche i peggiori insulti, basta leggere – ad esempio – il post su Travaglio.Quindi diciamo cosi: 1 a 1, io non mi sono letto i commenti di questo post e lei mi ha giudicato senza aver letto a fondo i miei.
      Detto questo, solo una paio di battute.
      1)Jhonny Stecchino è interpretato da una delle icone della sinistra, quel Roberto Benigni vincitore anche di premi Oscar che oggi è vessillo per le denunce più populiste che io abbia mai sentite, al quale tuttavia, riconosco un talento fuori dal comune. Lo spirito di quel post era piuttosto leggere, se avessi voluto cimentarmi con Seneca o Cicerone (il mio preferito)lo avrei fatto senza pensarci su due volte;
      2)il Sindaco è andato in Procura? Ne conosce qualcuno che non lo abbia fatto?Lei conosce bene la questione AMIA (tanto per non girarci intorno)?Io si, molto bene, anzi benissimo e le posso garantire che se il Sindaco querelerà sarà il più grosso errore della sua sindacatura tanto dal punto di vista giuridico/giudiziario che ddal punto di vista politico.
      In ultimo, e chiudo rimandando alla sua sensibilità l’opportunità di rispondere a chi già le preannuncia che non scriverà più su questo post,il “pudore” che avrei dovuto avere nel NON linkare il mio blog, lo lascio volentieri a chi ritiene di essere il depositario di tutte le verità per il solo fatto di essere “contro”.
      Saluti

    368. Non sono intervenuto su questo post finora perchè lo ritenevo … “mancante”, sì credevo che mancasse qualcosa.
      Intervengo ora, perchè inaspettatamente dai commenti è arrivato l’anello per far chiudere la catena.
      Michele Pivetti … QUESTA DESTRA.
      Che aggiungere?
      Che aggiungere ad uno che (come molti suoi compari di partito) arrivano qui, offendono, spadroneggiano, sputano sentenze e fanno pipì fuori dall’orinale?
      Senza manco leggere un libro, si dice che fà schifo dalla copertina.
      Come se io mi permettessi di giudicare lui solo perchè ha la faccia da raccomandato bamboccione fsçista.
      Per carità, magari lo sarà anche, ma io .. non mi permetto.
      Magari dovrei conoscerlo, magari è una brava persona, ..magari!.
      Già ma io chi sono? un’eroe dei fumetti manga?
      E l’avvocato che perde tempo con mè?
      No, lui, come altri hanno fatto qui, vuole “schedare” i suoi interlocutori.
      Dica la verità Pivetti ( bel cognome, evoca bei ricordi padani), le piacerebbe anche che lasciassimo le impronte digitali, così da fare un bel database di dissidenti?
      Cos’è? l’anonimato vi fà venire la rogna? e perchè? dietro a “Topolino”, “Paperino”, ecc,ci sono persone, semplici e normali persone che dicono cose semplici come le direbbero sull’autobus o al bar di sfuggita.
      Noi non abbiamo bisogno di far sapere al mondo (come fate voi) “mii che sono stato gagliardo, gliene ho scritto 4”.
      Avvocato, me la toglie una curiosità? ma a lei che è di “Girgenti”, da dove gli nasce tutto questo amore per Palermo tanto che si è candidato in città?
      Perchè non prova ad amare … più in là? verso la Valle dei templi?
      Come? vuole proprio amarci a noi? e vuole cose “CONCRETE”?
      E la munnizza alta 3 metri sotto casa mia, che è virtuale?
      Il traffico anarchico ed impazzito che è virtuale?
      Le scaffe su strade e marciapiedi pieni di mer*a?
      E la Gesip segreta?
      E l’Amia imbrogliona e truffaldina?
      E la rotonda di via Da Vinci?
      E i ponti di Perrault?
      E le case famiglia?
      MINçHIA AVVOCATO, senza accorgermene non ho menzionato manco una volta a “quello lì”.
      Minçhia avvocato senza accorgermene, ho menzionato solo cose CONCRETE riguardanti l’operato vostro ( niente scuse, niente di questo è stato ereditato).
      Minçhia avvocato, senza volerlo ho menzionato cose di qui lei ha parlato in una sua famosissima(hi hi) intervista.
      ( ah a proposito, senza nulla togliere al Buon Walter Giannò … , guardi che NON è uno dei MAGGIORI Blogger italiani, se poi a lei questa affermazione le serve per sentirsi piu importante ….).
      Vabbè siccome ora ho da fare, risintetizzo il mio commento.
      Michele Pivetti= QUESTA DESTRA!

    369. @ Michele P.
      Sorvolo sul post in cui mi dedica la battuta del Presidente mio omonimo, solo per farle sapere che spero che non ci vorrà lasciare senza prima averci indicato – visto che asserisce di conoscerla “benissimo” – quali sarebbero i motivi di ordine giuridico/giudiziario che farebbero diventare “il più grosso errore della sua sindacatura” la querela ai vertici AMIA che il sindaco Cammarata ha tempo fino al 15 marzo per proporre.
      Penso che questa mia curiosità sia condivisa da molti rosaliani, essendo la nota vicenda AMIA già stata dibattuta nell’apposito thread aperto da Stefania Petyx.
      Non vorrei infatti che il comportamento del Sindaco, qualora NON presenti la detta querela, sia ascrivibile al genere di comportamento di cui all’insegnamento del suo autore latino preferito: cum tacent, clamant.

    370. …capisco la sua preoccupazione, ma si tranquillizzi: dal mio lato eviterò di replicarle entrando ancora nel merito del suo argomentare (su cui ci sarebbe tantissimo da confutare).
      D’altronde non potrei fare più di quanto lei non riesca a fare benissimo da solo contro se stesso.
      Simmetricamente la invito a ponderare se non sia più prudente per lei di avvalersi della facoltà di non rispondere…

    371. egregio signor pivetti,
      sostengo anch’io la richiesta del Leone.. ci potrebbe fornire i dettagli giuridici per cui cammarata non dovrebbe querelare galioto? dei motivi politici francamente non mi interessa da palermitano emigrato che ogni giorno difende la dignità di una città che sprofonda sempre di piu nella melma..

      di quelli giuridici invece sono interessato.. c’è un’occasione migliore della querela per accertare le responsabilità?

      distinti saluti

      luciano lavecchia

    372. che strano
      .
      ho difeso la dx (di S.B.)
      ho difeso S.Berlusconi e le sue scelte
      sono entrato nei temi
      ho argomentato
      ho un nick banale
      .
      sara’ per i toni che sono riuscito ad impiegare,
      nessuno mi ha assalito.
      .
      RIFLETTIAMO

    373. SI’
      HO CAPITO
      SONO UN DISSIDENTE DI DX
      ANZI SOLO UN DISSIDENTE VERSO TUTTE LE COSE STORTE

    374. Ci dica, signor P, uomo di destra,
      – quali sarebbero i motivi di ordine giuridico/giudiziario che farebbero diventare “il più grosso errore della sua sindacatura” la querela ai vertici AMIA che il sindaco Cammarata ha tempo fino al 15 marzo per proporre – ?
      Lei che è un uomo serio, di destra, ce ne spieghi il
      motivo, magari noi, potremmo capire qualcosa di più su questa faccenda , farci una idea sulle strategie dettate dalle vostre menti sopraffine, noi poveri comuni mortali, che ci aspettiamo da un sindaco solo che operi a braccetto della legalità, e poi il resto ci sfugge.
      Ci illumini, la prego, uomo di destra.

    375. … FORZA RAGAZZI , comincia il bello.
      Come già accaduto in questo Blog con “altri suoi compari”, La Pivetti, hoops, il Pivetti sparisce quando deve mostrare il succo.
      Suvvia Pivetti, è un avvocato, sappiamo benissimo che sta preparando una risposta arzigolata.
      Se la risparmi se è in Pivettese.
      Se ci riesce usi parole comuni e “concrete”.
      E soprattutto si sbrighi il “popolo” ha bisogno di risposte.
      ( a proposito, me lo spiega com’è che se la “scafazzate” i suoi compari dichiarano ” era un’interpretazione personale” e rarissimamente quando la “insertate” invece ” ha sintetizzato il pensiero di noi tutti” ? com’è?).
      Avvocato stiamo aspettando.
      .

    376. Saro ebbene sì, si tratta di diritto e di storto.

    377. Già GOKU, un’altra delle solite …comparse sulla scena del…blog !
      Vede, signor P,uomo di destra, che forse noi le idee un po’ chiare le abbiamo ?
      Lei che ne pensa ?
      ci dica, ci dica, siamo in attesa !

      FIRMATO : IL POPOLO
      —————
      Bravo, Saro.

    378. Brrrrrr sono tutto un fremito dall’emozione, dall’attesa.
      ……………………..
      … certo che però … dopo tanto aspettare, se questo se ne spunta come quell’altro (qualcuno sà di che stò “parlando”) …
      Mhà, speriamo di nò.
      Già un’altra volta aspettavamo la bomba.
      Arriva la bomba arriva la bomba, e poi …
      PFFFFffffiiiii ha fatto cilecca.
      Che peccato!
      *****************************************************
      Ma tranquilli, il Pivetti non ci deluderà.
      Forza Pivetti siamo qui per te.
      La domanda “del Leone” è semplice e persino posta “potabile”.
      Stiamo aspettando ………

    379. …. sono 6,34 ore che aspettiamo Pivetti, forza.

    380. ………. 6,33 …..

    381. ……… 6,32………..

    382. … vabbè ho capito avvocato, non voglio farle pressione, faccio un giretto, poi magari ripasso piu tardi.
      .
      6,38………
      (mi scusi ma le 6,32 erano 6,34, è che mi fà perdere il conto, abbia pazienza ma … mi annoio).

    383. Anche io aspetto trepidante l’illuminazione. Forse l’aapetta anche il sindaco.

    384. GOKU, sbaglio o anche quell’altro era avvocato?!

    385. Non sbagli stalker.
      …… intanto …. 15 ore e 40 minuti ….
      (faccia con comodo avvocato, io vado a buscarmi il pane, ci “vediamo” stasera).

    386. Sera.
      Sono 28 ore e 14 minuti che attendiamo una risposta.
      ( Avvocato guardi che qui le risposte NON cadono in prescrizione, finchè ci sarà un caçaça++i come me.)
      ……………………..
      …. aspettiamo ……….

    387. …aspettiamo…

    388. siamo tutti qui,
      …aspettiamo…

    389. AVVOCATO PIVETTIIIiiiiii
      (non facciamo che s’affuma come quell’altro)
      nel caso in cui magari dimenticasse, la domanda del “RE Felino” era questa:
      “quali sarebbero i motivi di ordine giuridico/giudiziario che farebbero diventare “il più grosso errore della sua sindacatura” la querela ai vertici AMIA che il sindaco Cammarata ha tempo fino al 15 marzo per proporre.”
      .
      ……….. sono passate 30 ORE e 35 minuti …
      in attesa di una risposta ………
      .. tranquillo, siamo pazienti.
      ……… Aspettiamo …….

    390. …aspetta e spera che già l’ora s’avvicina…

    391. siate bravi…pazientate….i saggi sono in riunione per elaborare il sacro testo
      a tempo debito anche voi plebaglia avrete il vostro osso….azz…che dico…il vostro comunicato stampa.
      pazientate e non rompetre i c……. che stiamo lavorando per voi!

    392. azz, Stalker, stavolta te l’hanno dato il posto di segretaria !?!

    393. Dopo quasi 48 h di silenzio, io vorrei comunque trovare qualcosa di positivo nella (dis)apparizione in questo post dell’Avv. Pivetti.
      Oltretutto, differentemente adesso rischiamo anche di “maramaldegiare”. E a me non piace.
      Quindi, invece di pressarlo ancora, mi piacerebbe che tutti noi lo ringraziassimo.
      Intanto, adesso, proprio per il suo silenzio: finalmente di buongusto. Positivo soprattutto per lui. Più parlava e più dava una pessima immagine del centro destra – non solo agli occhi dei vetero comunisti che (secondo lui) scrivono su questo blog – ma da qualunque angolazione e prospettiva lo si guardasse (…fossi un suo dirigente di partito farei come un pazzo!).
      Certo, sarei stato curioso anch’io di sapere cosa avesse da dire sull’affaire AMIA, ma forse – a pensarci – meglio così: lo ringrazio per starci risparmiando chissà quali improbabili ragionamenti. Anche perchè purtroppo temo che a breve tanto ce li sorbiremo dal sindaco. Bene che vada. Che per come vanno le cose, potrebbero semplicemente far passare il termine per la querela senza dare spiegazione alcuna.
      E poi il nostro avvocato ha dimostrato che non è vero che i politici non mantengano mai la parola data. Lui ha mantenuto l’impegno solennemente preso di non scrivere più su questo post. (Io stesso comunque, essendo queste note a voi indirizzate, sto evitando – come da invito che mi ha rivolto, facendo appello alla mia sensibilità – di ribattergli su tutto ciò su cui non ero d’accordo del suo ultimo intervento).
      In ultimo, ha dimostrato – in linea con il tema del post – che in effetti c’è un problema in “questa destra”. Voi che ne pensate? Forse saranno gli uomini chiamati a farne parte? Loro caratura, spessore, peso specifico c’è bisogno di commentarli? Le valutazioni in merito penso avrà già avuto modo di trarle ciascuno di voi.
      Un principe del foro (Goku! niente battute!), politico di belle speranze, in difficoltà (per non dire in fuga) davanti a degli anonimi, evanescenti ectoplasmi della rete quali siamo noi ai suoi occhi. Senza volto per giunta, non come lui che ci mette la sua faccia (Goku! stai buono…!)
      Tornando seri.
      E’ vero che in questo momento la destra vince comunque a man bassa. Ma bisognerebbe ricordarsi che la botte si risparmia finché è piena…E che certi successi magari ci sono perché quelli della sinistra riescono ad essere – se possibile – anche peggiori. Quanto meno ciechi, possibilmente conniventi.
      Quindi sarebbe probabilmente più corretto parlare non tanto di “questa destra” o “questa sinistra” ma di “questa classe politica”.
      In un luogo in cui ci diamo tutti del tu anche con “Rosalio”, avete notato il simultaneo istintivo rivolgerglisi con il lei da parte di chi gli ha replicato? (beh, si, anche Goku!) Indice senza dubbio, non tanto (penso) di rispetto, quanto di “distanza” sottolineata.
      Molto accattivante un politico che faccia questo effetto. Magari anche su suoi potenziali elettori. Roba da cambiare mestiere.
      Signori di “questa classe politica”, fateci la cortesia, andate a casa…

    394. Brutta storia se il sindaco non fa la querela.

    395. Caro R.M. questo sistema elettorale ha risolto il problema dell’instabilità delle rappresentanze politiche dunque di cosa si dovrebbero preoccupare i nostri governanti? Forse un giorno se tutto andrà veramente alla malora, se la percentuale dei disoccupati raggiungerà una percentuale a due cifre e se i redditi dei lavoratori saranno dimezzati rispetto al costo della vita, allora cambierà qualcosa, forse.

    396. @ R.M.
      Concordo con il merito del tuo intervento, ma permettimi di fare una precisazione.
      E’ vero che l’avvocato Pivetti aveva preannunciato che non avrebbe più commentato su questo thread e quindi la sua disapparizione era, per certi versi, attesa.
      Tuttavia, è stato lui a tirare il sasso nello stagno sostenendo che sarebbe il più grosso errore della sua sindacatura qualora Cammarata proponga la famosa querela, adducendo motivi di ordine giuridico/giudiziario e politico.
      Nessuno dei commentatori, infatti, aveva preso l’argomento AMIA in questi termini, nemmeno tu, R.M., che gli avevi chiesto solo lumi in merito al perchè definire meritoria l’opera di Galioto.
      Quindi non penso che l’avvocato Pivetti faccia un torto a sè stesso e alla decisione che aveva annunciato se adesso apparisse e ci spiegasse cosa intendeva dire con quelle parole: si tratterebbe solo di un’appendice dell’intervento che aveva fatto, non di un nuovo intervento.
      Concludo infine questo mio intervento con un ACCORATO APPELLO A STEFANIA PETYX: cara Stefania, visto che ti sei già occupata (e bene!) della vicenda AMIA, perchè non provi a contattare tu direttamente l’avvocato Pivetti proponendogli un’intervista nella quale potrà spiegare i motivi di ordine giuridico/giudiziario eccetera eccetera? Converrai con me che questo interrogativo ha un’indubbia valenza di sempre più stringente attualità, man mano che scorre il tempo che ci separa dal 15 marzo.
      Saluti a tutti.

    397. Violo una regola (IN QUESTA SOLA ED UNICA OCCASIONE) che io stesso mi ero dato per significarvi quanto segue.
      1)ribadisco il mio pensiero, non politico, ma tecnico sulla vicenda AMIA:querelare sarebbe un errore;
      2)non è giusto, almeno in questo momento, spiegare a nessuno il perchè del mio pensiero per il semplice fatto che il Sindaco ha i suoi legali – che io conosco bene – sui quali ho la massima fiducia e verso i quali ho grande stima.Sarebbe scorretto che io scrivessi su un blog (seppur gradevole e prestigioso)una tesi giuridica che potrebbe essere posta a fondamento di una decisione importante.
      Detto questo,non ci vuole un luminare del diritto processuale penale o del diritto penale sostanziale per capire certi meccanismi legati all’istituto della querela.
      Se per una volta ci si sforzasse di ragionare asetticamente lontani dal clamore della piazza, forse si addiverrebbe a ragionamenti più sensati.
      In ultimo, non credo proprio che Stefania Petyx verrà mai da me, come qualcuno di voi ha tenuto a sottolineare io non sono nessuno, non credo che farei audience.
      Saluti

    398. ragazzi, mi avete tolto il sonno….da quando ho letto il commento dell’avvocato mi arrovello per capire sti motivi.
      poi vi devo dare una brutta notizia…non mancano 10 gg come pensavo ne mancano 5
      LA SCADENZA E’: MARTEDI’10!!!!!!!!!!!!!!!!!
      mi sa che lo chiamo davvero.

    399. avvocato, non si butti giù! io verrei con piacere, se lei come ha scritto ha seri e fondati motivi sulla necessità di non querelare è ovvio che è mio dovere comprenderli!!

    400. Mi sa che, da totale ignorante della materia quale io sono, il motivo della mancata denuncia l’ho capito. Se denuncia Galioto futtinu a iddu!!!!
      Mi sa che mi butto nella giurisprudenza…

    401. il caso Amia,per quanto importante sopratutto per i
      palermitani che gia’ sono stati “toccati” dall’aumento
      Tarsu del 75% (e da cui si sarebbero aspettati una Citta’ piu’ pulita),rimane un episodio secondario
      (ritengo)rispetto ai temi sollevati dall’autore del Post.Rileggiamocelo,questo post.Ed anche il mio primo commento.Il problema che emerge e’
      “l’insofferenza diffusa”
      verso il modo di fare politica.
      Infatti a partire dal
      “giorno dopo” le elezioni,
      sembra un “the day after”,
      tutti defilati ed impegnati in non so che cosa
      e quasi impossibili da raggiungere e/o contattare
      (salvo rari casi,come quello di un sindaco del nord est che si dice inizi la mattina alle sei ad incontrare i suoi elettori che alle otto vanno in azienda).
      E da cose di questo genere che inizia un Buon Governo.

    402. @renzo
      per te sarà secondario, ma io ho pagato per il 2009 360 euro di tarsu (faccio parte di quel 29% di “fissa” che la pagano), più di quanto avrei pagato a torino, dove la sola raccolta differenziata è 11 volte maggiore, per non parlare degli impianti di smaltimento che lì sono tra i migliori d’europa (vedi biogas, ecc.) e per giunta siamo costretti ad elemosinare soldi per coprire buchi stratosferici e passare tutti per ladri e straccioni. Perdonami, ma mi piacerebbe oggi veder saltare qualche testa (almeno in senso giudiziario) dei nostri pubblici amministratori.

    403. Io sono per liberarlo(e liberarci) alle europee. Chi l’ascolta? La si sono presi anche Catania con tutti i voti di Bertinotti. Chi li ascolta? Franz

    404. @ Michele P.
      Dear Mr. Pivetti,
      thank you very much for your time in explaining to us the reasons behind your opinion regarding the AMIA affair and in particular why Mayor Cammarata should not propose any accusation against the former management of AMIA.
      Now everything is much clearer, especially for those who are not lawyers but simple citizens with no idea at all about the legal mechanics.
      Indeed now I am sure everyone on Rosalio has got the inner meaning of your words.
      I hope you’ll come back soon on Rosalio: we all look forward to reading other wise legal advise such as the one you have just left.
      Sincerely yours,
      The Lion
      ___________________
      @ tutti
      Se non ci state capendo niente, non preoccupatevi: sto solo cercando di capire in quale lingua è possibile colloquiare con l’avvocato Pivetti. A questo giro proviamo l’inglese, visto che con l’italiano i risultato FURO SCARSULIDDI.

    405. Dai Rosalio ,per favore, fai un sondaggio su chi vuole ancora Cammarata Sindaco.Franz

    406. @ stefania petyx
      Grazie per il tuo interessamento a questa vicenda, sapevo che non ci avresti deluso!
      Saluti al bassotto!
      Leone
      P.S. Never surrender.

    407. Pii io darei un premio “Rosalio” a Davide Enia. E’ Il più cliccato ?
      Franz

    408. Poi, sorry

    409. Francescopistone è di sicuro un post con molte visualizzazioni e molti commenti ma ce ne sono altri non da meno.

    410. @ Il Leone
      ci stai facendo correre un grosso rischio,e cioe’
      che arrivi qui una “replica in latino” (lingua che ormai molti di noi hanno cancellato dalla memoria).
      @ Federico
      per la raccolta differenziata i siti di deposito
      devono essere organizzati dapertutto con gli stessi standard(leggi i vari contenitori,le campane),altrimenti devi fare una sosta per la plastica e poi spostarti per andare a cercare la campana x il vetro,etc.
      In quanto al 29% sei sicuro che non sia un’eco della
      “Piazza”?Se c’e’ il 71% di evasori,stiamo freschi.
      Cosi’ qualunque azienda andrebbe in dissesto.
      @ M.Pivetti
      le do’ atto che ha rotto una qualche regola,
      mi pare sia l’unico (ufficialmente schierato)
      che e’ intervenuto in questo Post.
      Il che dimostra una qual certa sensibilita’.
      Era sua facolta’ anche astenersi.
      Ma una volta in ballo,accetti un dialogo aperto,che e’
      sempre la cosa migliore.
      Io non ho capito perche’ il Sindaco,
      secondo alcuni,
      dovrebbe querelare qualcuno.

    411. botta ri sale..Mr Pivetti spiriu again!

    412. @ renzo
      Per rispondere alla domanda finale del tuo ultimo commento,ti consiglio la lettura di questo thread, che nasce da una meritoria inchiesta di Stefania Petyx.
      http://www.rosalio.it/2009/01/22/sos-amia/
      Leone
      P.S. Per il latino non ti preoccupare: copro anche quello.

    413. @renzo
      scusa la mia scarsa acutezza, ma non ho capito la tua replica….

    414. MR Pivetti, we are waiting for you !

    415. picciotti sta risposta s’affumò!

    416. alla bisogna, vocabolari pronti!
      nous attendons….

    417. PSSSSSSSSsssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss ……………. ………….. ……. .. . PFT trrr ffff!
      aspetta aspetta aspetta, … e niente botto.
      Lo sapevo! ha se lo sapevo.
      E sono DUE.
      E poi venite a dire a di non inca++armi?
      ( @ RM, ho molto apprezzato il tuo intervento, equilibrato e corretto, sebbene non lo condivido appieno, tirare il sasso e nascondere la mano non è cosa da me gradita, sebbene tu avessi una parte di ragione, ma come puoi ben leggere ….)
      .
      Arrivò, senza leggere manco che si era detto, accusò che abbiamo le pulci e le unghia sporche, impartì lezioni di etica e tirò fuori “l’affaire” AMIA.
      Riporto:
      – “Lei conosce bene la questione AMIA (tanto per non girarci intorno)?Io si, molto bene, anzi benissimo e le posso garantire che se il Sindaco querelerà sarà il più grosso errore della sua sindacatura tanto dal punto di vista giuridico/giudiziario che dal punto di vista politico.”

      Quindi, quelli brutti sporchi e cattivi, con semplicità, invece di aggredirlo, ( c’è un presunto falso in bilancio all’AMIA? è o no a rigor di logica, normale, che il sindaco in quanto carica (haimè) unica deputata a farlo, denunci? è o no normale che il sindaco in quanto rappresentante del sentire comune denunci? Sarebbe stato o no normale attaccare chi sostiene e incoraggia il contrario?)
      e invece di aggredirlo dicevo, con pacata naturalezza ( tenkiù Leone), gli chiedono: ” bene, ci spieghi su quali basi fonda il suo pensiero”.
      I brutti sporchi e cattivi, e anonimi ( aggiungo), si mettono quindi lì in attesa ( @RM, non esageriamo, quale maramaldeggiare, certo, taluni personaggi meriterebbero la berlina, il pubblico sberleffo, ma un modo un po’ colorito di incalzare non fa male), pazienti.
      Ed eccolo, ECCOLA, la destra del fare.
      Ma del fare che? Di fare danno?
      La destra che ancora stiamo qui a chiederci se il sindaco denuncerà?
      La destra dell’ennesimo aumento della TARSU?
      La destra dell’avvocato Pivetti?
      L’avvocato che se ne spunta a spiegare che NON PUO SPIEGARE?
      No veramente, io divento matto, ma ragazzi svegliatevi, è roba da “Gialappa’s” _ Vengo in via del tutto eccezionale a dirvi che non posso dire, anche perché dovrei se no intralciare i miei stimatissimi colleghi, e dovrei tediare voi con addirittura una tesi, un trattato giuridico.
      ??????????????????????????????
      Non ci vuole un esperto, di diritto processuale penale o del diritto penale sostanziale a capire.
      ???????????????????????????????
      Ci vuole, ci vuole eccome avvocato Pivetti, io lo pretendo, perché a sentire stè cose, si rompe il mio diritto “penale”, e di diritti ne ha.
      Guardi avvocato, la faccio corta, non voglio trasgredire e men che meno, voglio portare nuovamente RM a difenderla da me cattivone.
      Penso che lei abbia scritto un “non sense”, ma facendo uno sforzo, ok, vabbè, l’accetto, ha ragione, non può dire certe cose tecniche ecc ecc.
      MA PERFAVORE, PER PIACERE, CORTESEMENTE, LA IMPLORO: siccome LEI ha scritto che denunciare sarebbe un errore ANCHE politico, Può chiarire questa sua affermazione?
      Faccia uno strappone alla regola, su, pendo dalla sua tastiera.
      La ringrazio.

    418. @ M.Pivetti
      Spero che lei non voglia dare la soddisfazione a Davide Enia di battere il record dei commenti.
      No perchè se adesso ricomincio la conta aspettando la sua risposta, hai voglia.
      facciamo una cosa, cominciamo dalle prossime 48 ore.
      (sono sicuro, che lei mi farà stò regalo prima).
      Grazie ancora.
      Attendo.
      Fiducioso.

    419. Che noia, questi politici, che sono scontati, tutti uguali, senza risposte, non ci lasciano più neanche il piacere di scoprirli !
      Ma il politico non era al servizio del popolo?
      Non viene eletto per servire il cittadino ?
      Non è un nostro dipendente ?
      Non è lì per DARE RISPOSTE A NOI ?

      Voi che li avete votati, non siete desiderosi di avere una risposta ?
      Non volete saperla questa VERITA’ ?

      Fiduciosi, attendiamo.

    420. valentina, attendi risposte?
      aspetta e spera
      nell’attesa
      http://www.youtube.com/watch?v=E-0ZgZ4HdDI

      e con questa forse mi sono giocata, appena riconquistata, la possibilità di andare in diretta su rosalio….son fatta così…chi nasce tondo… 😉

    421. …aspetta e spera che già l’ora s’avvicina….

    422. mih.. Goku ma lo sai che sei permaloso e malu carattere!
      ti ringrazio per l’apprezzamento ma mi dispiaccio per le riserve sul mio intervento. E dire che io invece non riuscivo a dimenticare il tuo. Anzi mentre scrivevo, alcune cose che pensavo, facevo finta che le avresti potute malignare tu!
      Difesa del Pivetti? e meno male che – oltre a quanto dettogli prima – concludevo dicendo di cambiare mestiere e andare a casa! più di così è istigazione al suicidio!
      E poi quando avrei detto che butti la pietra e ammucci la mano? E – nota bene – il mio scrivere “rischiamo” di maramaldegiare e non che lo stessimo facendo (al plurale peraltro) era più un moto di pietà verso il pover uomo.
      Comunque il mio intento – pensavo fosse chiaro – era di riagitare le acque per spingerlo a rispondere. Per come difatti è stato (anche se di fugace apparizione si è trattata). Un metodo socraticamente maieutico come già in precedenza (qui ti devo contraddire Leone) avevo fatto per l’affaire AMIA. Difatti non è che M. Pivetti ne avesse parlato proprio spontaneamente, ma in quanto gli avevo precisamente chiesto se tra le azioni meritorie del Sen. Galioto ci fosse quella di cui alla convocazione in Procura del sindaco = AMIA.
      Last but not least; cara Stefania Petyx: perchè dare un momento di immeritata notorietà al nostro avvocato e non domandare invece lumi direttamente al Sindaco?
      P.S.
      comunque, avendo già infranto la consegna del silenzio una prima volta perchè non dovrebbe bissare? Suvvia, ci ripensi Avv. Pivetti…

    423. @RM
      Guarda che ti avevo capito su tutta la linea.
      Mi dispiace che tu adesso non abbia capito me, ma credo sia colpa mia, scrivo di botto e spesso non son chiaro;
      Buttare la pietra ecc è riferito a lui.
      E riguardo alla tua difesa, (avendo capito)mi ponevo anch’io con sarcasmo.
      Spero che sia chiaro ad entrambi adesso. 😉

    424. @ RM
      .. guarda che comunque sul “malocarattere” hai ragione. 🙂

    425. @ RM
      Birrazza agghiacciata che stavolta non risponde?
      Te lo dò 2 a1.
      Rispondi prima che “il capo mi butti fuori”. 🙂

    426. @Goku
      perdonami tu…chiarissimo 🙂
      non risponde? e chi lo può dire…
      con stima
      R.M.

    427. miiiii…un confronto tra due menti fine come GOKU e RM è un fuori programma…..che si fa pur d’ingannar l’attesa!!!! 🙂
      avvocato???????????

      ps metto i sottotitoli o m’avete capita? vabbè che in caso di tempo per aspettare ne abbiamo…
      sempre meno alla scadenza!

    428. @ Federico
      letto il Post segnalato da Il Leone,(la Petyx su Amia)il commento da me rilasciato sull’Amia diviene irrilevante.

    Lascia un commento (policy dei commenti)