lunedì 20 ott

Archivio del 8 febbraio 2011

  • C’è futuro a Palermo, nessuna trattativa con Cammarata!

    Palermo è una città con tante emergenze, tanti punti irrisolti. E allo stesso tempo non ha più una classe dirigente in grado di affrontare tali criticità. Non sono le solite parole da “opposizione”: purtroppo ormai è un dato di fatto. Per tutta la settimana, ad esempio, al Comune di Palermo non ci saranno Consigli comunali. È stata infatti rifiutata la richiesta, avanzata da Italia dei Valori, di convocare un Consiglio per questo mercoledì, per discutere di due temi che ritengo importanti per la città, ovvero la questione della Tarsu alle associazioni di volontariato e la gestione dell’acqua, in vista della Conferenza dei sindaci che si terrà venerdì 11 febbraio.

    Ancora una volta questa Amministrazione dimostra di non voler governare la città. Come si può infatti pensare di fronteggiare le emergenze se neanche viene consentito che se ne discuta? Mi trovo costretto, anche in questo caso, a prendere le distanze da questa classe dirigente che non si vuole più occupare dei propri cittadini. Continua »

    Ospiti
  • Ho scritto t’amo e ho sbagliato

    Caro giovane Cyrano de Bergerac del centro storico, oggi il mio pensiero va a te. A te che stai nascosto dietro quell’apparente schermo fatto di pantaloni calati che mostrano a chiare lettere la scritta “ARMANI JEANS” dei tuoi discreti e timidi slip, a te che celi la tua dolce natura dietro a quei capelli pettinati con i mini ciccioli. Oggi mio giovane amico sei tu nei miei pensieri. Tu che per i professori sei solo un cognome celato tra “Benenati Maria” e “Buscemi Dario”, tu che potresti narrare le tue innumerevoli gesta compiute tra le 8:30 e le 13:30 dentro Bet Pro Scommesse in un tomo pesante come l’intera Divina Commedia (se solo sapessi cosa è la Divina Commedia). Parlo proprio con te timido e pur determinato amico che hai dentro di te tanto amore tanti quanti sono gli ormoni grossi come noci che si sballonzolano su e giù nel tuo corpo e ti fanno battere il cuore per la brunetta della 2D. Con te che vorresti urlare il tuo amore al mondo ma tutto ti sembra piccolo. Pochi i 160 caratteri degli sms, ridicoli i messaggi sulla bacheca di Facebook nessuno di questi spazi può colmarsi del tuo amore pulsante che stranamente non batte esattamente sul cuore. Continua »

    Palermo
  • Chi ha toccato il Fondo della Regione Siciliana?

    Che cosa bisogna fare per non dover continuare a leggere, magari pubblicate in libri, le infinite vergogne della finanza pubblica siciliana? Comincio ormai a pensare alle soluzioni più estreme: messa in stato d’accusa dell’intera classe dirigente siciliana per “circonvenzione di incapace” e contestuale “dichiarazione di incapacità di intendere e di volere” dell’intero popolo siciliano (pazienza per chi ancora è lucido e vigile!): sì proprio quello che, con risultati “bulgari” da 61 a 0, solleva ormai da tempo più di un dubbio di sanità democratica!

    Nell’agosto 2005 (diffidare sempre degli atti amministrativi compiuti in questo mese!) la Regione Siciliana bandì una gara per individuare un socio privato per la valorizzazione del suo patrimonio immobiliare stimato in alcuni miliardi di euro. Detto socio avrebbe avuto innanzitutto il compito di fare un censimento del patrimonio, visto che la Regione, evidentemente, non ne aveva idea né poteva rivolgersi ad alcuno dei suoi oltre 16.000 dipendenti, propedeutico alla costituzione di fondi immobiliari. Continua »

    Sicilia
  • Come comportarsi in chiesa

    Nel mese di dicembre dello scorso anno, dietro richiesta di un’amica mi sono collegato al sito della parrocchia Gesù, Maria e Giuseppe di via Sacra Famiglia per cercare gli orari delle messe.
    Il sito è stato molto esaustivo e nella stessa pagina ho trovato un link ad un’altra pagina che ha subito richiamato la mia attenzione: Come comportarsi in chiesa.
    Comincio così la lettura di questo elenco ed approvo subito i primi due punti, il terzo però mi lascia a dir poco esterrefatto!
    Mi rendo conto che sicuramente avrò letto male, troppo di fretta per percepire il vero messaggio, allora rallento, lo rileggo, faccio pure l’analisi grammaticale e logica ma alla fine mi arrendo. C’è scritto proprio così e non ci sono altri significati.
    Decido così di chiedere delucidazioni in merito ed approfitto dell’indirizzo mail indicato tra i contatti del sito della parrocchia. La mail però mi torna indietro. Continua »

    Palermo
  • Dieci punti anticrisi per Palermo

    Dopo l’appello rivolto la settimana scorsa al sindaco di Palermo, Diego Cammarata, e a tutte le forze politiche, sociali ed economiche per dare vita ad un patto bipartisan per far uscire dalla crisi la citta e creare condizioni di sviluppo, ho predisposto un pacchetto con le prime dieci misure anticrisi che, attraverso un giro di consultazioni, sottoporrò alle forze politiche, sindacali e produttive della città per poi consegnarle al sindaco. Mi auguro che prevalga da parte di tutti un sentimento di responsabilità. La città è sull’orlo del collasso e occorre subito fare qualcosa.

    Ecco i dieci punti:

    1) Abbattere i costi della politica
    Ridurre il numero degli assessori da 15 a 10. Eliminare le figure esterne di “esperti del sindaco” e scegliere come direttore generale un impiegato interno all’amministrazione. In questo modo si risparmierebbe ogni anno quasi un milione e mezzo di euro.

    2) Abbattere i costi delle aziende ex municipalizzate
    Mandare a casa i CdA delle Aziende ex municipalizzate e nominare un amministratore unico. Si risparmierebbero circa 3 milioni di euro l’anno. Continua »

    Palermo
  • Ingroia su Cosa nostra: “Possibili nuove stragi”

    Il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia ha parlato ieri in un’intervista della possibilità di nuove stragi organizzate da Cosa nostra.

    Ingroia ha detto: «Matteo Messina Denaro potrebbe essere tentato da un nuovo progetto stragista. [...] Non voglio fare la cassandra ma siamo in una fase molto delicata, di difficoltà politico-istituzionale, alla vigilia di quella che può essere una terza repubblica ed è questo il momento in cui in genere il potere mafioso cerca di fare sentire la sua voce ed incidere in qualche modo».

    Palermo, Sicilia
  • Margherita Tomasello nel cda dell’Amap

    L’amministrazione comunale ha nominato Margherita Tomasello componente del consiglio d’amministrazione dell’Amap in sostituzione del consigliere Dario Bonanno in ottemperanza alle indicazioni venute dal Tar che aveva accolto un ricorso riguardante il rispetto della normativa sulle “quote rosa” nei consigli di amministrazione delle aziende.

    Margherita Tomasello è stata presidente dei Giovani Industriali di Palermo ed è responsabile della sezione “Mugnai e Pastai” di Confindustria.

    Palermo
  • Teresa Armetta a La prova del cuoco

    Nella puntata di oggi de La prova del cuoco, in onda su Rai Uno dalle 12:00, gareggerà anche la palermitana Teresa Armetta.

    La Armetta gestisce con il marito un negozio storico in via dei Quartieri.

    Teresa Armetta

    Palermo