28°C
mercoledì 4 ago

Archivio del 21 Agosto 2006

  • Palermo come New Orleans? Ovvero siamo tutti jazzofili (che non è una parolaccia)

    Big band o trio che sia, ormai un locale non è un locale, la manifestazione non è tale, l’aperitivo non è chic se non c’è il “gezz” o “giasss”. Persone che non hanno mai sentito parlare di Miles Davis o di Herbie Hancock all’improvviso non si perdono uno dei tanti (troppi) concerti jazz di Palermo. È indubbio: dire che si va ad un concerto jazz “fa figo”, perchè prima era considerato un genere d’élite, per cultori, musica “difficile” a causa dei suoi ritmi imprevedibili, inafferrabili e talvolta un po’ ansiogeni. Da qualche anno è stato sdoganato soprattutto nei locali, nelle sue versioni più soft. Il jazz è pop. Tanto che ormai divi dello show biz ben lontani da quel mondo finiscono per reinventarsi come interpreti di musica dal sapore soul, jazz o blues (l’ultimo fenomeno: il nuovo cd di Christina Aguilera). Continua »

    Palermo
  • Palcoscenico Palermo dal 21 al 27 agosto

    Nella terza settimana Palcoscenico Palermo si arricchisce con gli spettacoli del teatro “nazionale” a Villa Pantelleria, la rassegna Suoni della città al Giardino della Zisa e con le pièce per i bambini alla Città dei Ragazzi.

    Stasera alle 21:00 (orario di inizio di tutti gli spettacoli) a Villa Pantelleria (vicolo Pantelleria, 20) si replica l’omaggio di Pino Caruso a Ignazio Buttitta; la musica dei Sun accompagna la lettura. Al Giardino della Zisa (piazza Zisa) il tema del concerto è Il jazz di Enzo Randisi con l’associazione Duke Ellington e interventi di musicisti che hanno suonato con Randisi. Al molo dei pescatori di Mondello (di fronte alla piazza) si replica Il sogno di Rosina, con Giacomo Civiletti, Giuditta Perriera, Rosa Mistretta, Vito Parrinello, Riccardo Randisi e Toni Piscopo e la compagnia di danza di Cinzia Cona. Continua »

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram