25°C
venerdì 19 lug

Archivio del 24 Novembre 2006

  • Fini rilancia la candidatura a sindaco di Lo Porto

    Guido Lo Porto

    Gianfranco Fini, presidente di Alleanza Nazionale, ha rilanciato la candidatura di Guido Lo Porto a sindaco di Palermo alle prossime elezioni amministrative. Fini era a Palermo per partecipare a un incontro con i professionisti a Villa Igiea sul tema del decreto Bersani.

    Palermo
  • Cena

    Ai tempi del pititto scurava sempre presto, pure d’estate nei giorni in cui ero immitato dal vicino di casa a Villaciambra. Enzino aveva l’età mia e aveva uno stupendo nolito: non mangiava la carne se non c’ero pure io. Così mi sacrificavo, attraversavo la via Cappello, lasciavo a casa mia madre e mia sorella a riscaldare il latte e a fare fette di pane arrostito e entravo da Enzino che già sua madre arrostiva trinche o costate che a me mi sembravano tagliate no da un vitello ma da un dinosauro. Magari dalla parte dove la coda si attacca col culo. Continua »

    Palermo
  • Pranzo

    Fammi mezza porzione aglio e olio e peperoncino.
    “E per secondo?”
    Appena finisco t’u dico.
    Mi piace la pasta aglio e olio e peperoncino. È netta. I sapori hanno una riconoscibilità tale che la difficoltà di preparazione sta nell’equilibrio dell’insieme. Il giallo dell’olio intriso di aglio, che senza il piatto sarebbe triste, un luglio senza sole. Il rosso d’u peperoncino che s’ammùccia mentre il verde d’u prezzemolo compare unnegghiè. E poi: il bianco d’u caciocavallo, che dà risalto e profondità al volume del gusto, ‘u caciocavallo che dall’alto scende delicato sul piatto come mano di padre sulla testa del figlio ma piaaano ca ‘u piccirìddu s’addurmiscìu ora ora, shhhh! asennò s’arruspìgghia, mentre la sua mano di padre e lavoratore non è mai stata accussì gentile e tranquilla come ora che accarezza la testa di suo figlio piccirìddu, sogni d’oro gioia mia, dormi con gli angeluzzi, ciao.
    “Te ccà ‘a pasta”
    Portami ‘u caciocavallo, Ciccio, per cortesia.
    “E te ccà puru ‘u cascavallu”
    Mano sinistra sul cucchiaio, caciocavallo a tempesta sul piatto, forchetta a firriàre tra gli spaghetti, bocca chiusa a masticare, birra Forst agghiacciàta nel bicchiere, minchia che bella la vita a volte. Continua »

    Palermo
  • Nonsolomoda, strisce blu, tribunale e cassate

    Nonsolomoda dell’11 novembre ha parlato di Palermo nel modo in cui vorrei che se ne parlasse sempre. Nel servizio ci sono il bed and breakfast BB22, le delizie di Cappello e i vini di Picone, Uwe Jäntsch, il Kalhesa, il Nuovo Montevergini (che adoro), EXPA, Skip La comune, la Tonnara Bordonaro e la Tonnara Florio. Nonsolomafia. (grazie a Tiziana per la segnalazione)

    Vi hanno multato perché non avete esposto il biglietto per la sosta o avete superato l’ora indicata posteggiando tra strisce blu che erano all’interno della carreggiata? C’è una sentenza (n.16237 del 27 marzo 2006 emessa dal giudice di pace di Roma dott. Romano) che ne stabilisce l’illegittimità, perché per l’art. 7 comma 6 del codice della strada (d. lgs. n.285 del 30 aprile 1992) gli spazi adibiti al parcheggio a pagamento devono essere localizzati al di fuori della carreggiata. I verbali sono annullabili. Maggiori informazioni sul sito di Soccorso sociale. Sì, pare che ce ne siano anche a Palermo… Continua »

    Spigolature palermitane
  • Il gusto dell’imprevisto

    Ai tempi del liceo andavo a scuola dalle parti della Cattedrale.
    Dopo cinque ore passate a trastullarmi con latino e greco mi toccava pure prendere l’autobus. Dalla mia scuola alla fermata, in Piazza Indipendenza, erano dieci minuti buoni di cammino. Mi piaceva costeggiare Villa Bonanno, soprattutto in autunno, quando le foglie diventavano rosse. In quel tratto di Corso Vittorio, non so perché, gli odori si mescolano fino a formare un bouquet che difficilmente si dimentica.
    Ogni giorno, tornare a casa, aveva il gusto dell’ avventura. In quegli anni, il 389 si chiamava ancora 8/9, ed era uno dei pochi bus che si arrampicavano su per Corso Calatafimi, lì dove abitavo.
    Purtroppo, però, la linea faceva il giro della città, accumulando interminabili minuti di ritardo; il mio unico desiderio, era quello di non vederlo passare prima che io raggiungessi la fermata, perché avrebbe significato per me una sosta prolungata ed imprevista davanti al bar Santoro, in attesa della corsa successiva. Continua »

    Cassate da Milano
  • Palermo primeggia per l’aumento delle aree verdi

    Uno studio dell’Istat vede Palermo terza tra le città italiane (dopo Terni e Torino) che hanno registrato il maggiore incremento di aree verdi negli ultimi cinque anni (+14%).

    Ogni palermitano può contare su 32,3 metri quadrati di verde (0,5 di verde attrezzato, 27,5 di parchi urbani, 0,4 di verde storico, 0,9 di aree di arredo urbano, 0,5 di giardini scolastici, 0,3 di orti botanici e vivai, 0,4 di cimiteri urbani, 2,1 di altro). Negli ultimi cinque anni sono stati realizzati o riqualificati circa ottanta ettari di verde in città con oltre 25 mila alberi e 50 mila specie tra piante e arbusti vari. Gli interventi principali riguardano il prato del Foro Italico, il giardino della Zisa, le villette a San Filippo Neri e a Borgo Nuovo, i quartieri Cruillas, Cuba-Calatafimi, Bonagia e Pallavicino e la zona della Stazione centrale.

    Palermo
  • “Wintercase” al Blow up con Dj Kaos

    Continua oggi la prima edizione del festival di musica elettronica Wintercase – Happy clubbing for happy people! al Blow up (piazza S. Anna). Stasera suonerà Dj Kaos; l’apertura è affidata ai dj resident G-Blaster & The Advocate (IndipendanceSoundSystem) e sono previste installazioni video di Filippo Messina e di Dario Basile.

    “Wintercase”

    Palermo
  • “Seme d’arancia” a Ciampi e alla signora Mubarak

    Oggi Suzanne Mubarak, moglie del presidente egiziano Hosni Mubarak, e il presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, riceveranno il premio “Seme d’arancia” quale riconoscimento per l’attività svolta nella promozione della cooperazione tra i popoli del Mediterraneo. Il premio verrà consegnato nell’ambito della decima assemblea del Coppem (Comitato permanente per il partenariato euromediterraneo dei poteri locali e regionali) che si svolge oggi e domani a palazzo dei Normanni e a villa Malfitano.

    Domani la signora Mubarak visiterà palazzo Steri e l’Ismett.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram