32°C
lunedì 8 ago

Archivio del 1 Maggio 2008

  • Slitterà all’8 giugno l’obbligo del pass per le Ztl

    Ci sarà un mese in più per munirsi del pass per le zone a traffico limitato che entreranno in vigore il 5 maggio. Un’ordinanza è in fase di definizione. Fino all’8 giugno resterà “congelato” l’obbligo di esporre il pass sul parabrezza o sul cruscotto dell’auto. Per chi ha già il pass l’esposizione del cartoncino è comunque opportuna anche durante il primo mese e consentirà agli interessati di evitare di essere fermati per i controlli dai Vigili urbani in servizio. In caso contrario verrà verificata l’omologazione antismog dalla carta di circolazione del veicolo.

    Le telecamere installate nei varchi video-controllati saranno utilizzate soltanto per dei test di funzionamento, non per verbalizzare le infrazioni, e i varchi stessi saranno presidiati dai Vigili che all’ingresso dei perimetri non faranno multe ma fermeranno i veicoli privi dei requisiti invitando i rispettivi conducenti a tornare indietro e, quindi, a non entrare nella zona a traffico controllato.

    All’interno dei perimetri saranno comunque multate, in caso di controllo da parte dei Vigili, le automobili che risulteranno prive dei requisiti per circolare nelle Ztl.

    Palermo
  • Ztl a Palermo: considerazioni oggettive

    Caro Rosalio,
    ti ringrazio per l’ospitalità per segnalare gli innumerevoli disagi percepiti da cittadini succubi del provvedimento sulle Ztl.

    È doveroso fare una premessa, il provvedimento può avere un senso e una sua utilità ma per avviarlo e renderlo operativo ci devono essere dei concreti presupposti, oltre che di carattere normativo, anche di carattere sociale.

    1. Palermo è una città con servizi di trasporto pubblico davvero carenti, (basta provare ad attendere il fatidico 101 in un qualsiasi giorno per rendersene conto o riflettere sul fatto che a Londra il sig. Tony Blair lo si trova sul treno metropolitano che collega la città all’aeroporto e, a Palermo, neanche c’è l’ombra di incontrare personalità politiche sull’autobus…).
    2. Palermo è una città con un reddito medio procapite tra i più bassi d’Italia. Questi sono fatti oggettivi e inconfutabili. Continua »

    Ospiti
  • “Festa del lavoratore in nero” a Santa Chiara

    Folkalb, il laboratorio di “musica altra” e arti contemporanee ideato da Francesco Calabria e Mario Crispi, presenta la Festa del lavoratore in nero che si svolgerà dalle 14:00 a mezzanotte all’oratorio di Santa Chiara (piazza Santa Chiara, Ballarò). Si tratta di una festa all’insegna dell’interculturalità e dello scambio tra i popoli di diverse culture in occasione del primo maggio con musica, mostre, incontri, cucina etnica e siciliana e dj set.

    Ingresso libero.

    “Festa del lavoratore in nero”

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram