32°C
sabato 2 lug
  • Esordio a Napoli per “Le pulle” di Emma Dante

    Esordisce stasera al Teatro Stabile di Napoli (dove rimarrà fino a marzo) l'”operetta amorale” Le pulle della palermitana Emma Dante. Lo spettacolo è coprodotto dal Théâtre du Rond-Point di Parigi e dal Théâtre National de la communauté française di Bruxelles. Gli attori sono Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Sabino Civilleri, Emma Dante, Clio Gaudenzi, Ersilia Lombardo, Manuela Lo Sicco, Carmine Maringola e Antonio Puccia.

    Le “pulle” del titolo sono prostitute trans alla ricerca di un equilibrio con la propria morale.

    Una foto da “Le pulle”

    Palermo
  • 10 commenti a “Esordio a Napoli per “Le pulle” di Emma Dante”

    1. […] Esordisce stasera al Teatro Stabile di Napoli (dove rimarrà fino a marzo) l’”operetta amorale” Le pulle della palermitana Emma Dante. Lo spettacolo è coprodotto dal Théâtre du Rond-Point di Parigi e dal Théâtre National … Leggi la notizia alla fonte » […]

    2. Emma Dante trova ospitalità al Mercadante di Napoli ed in tanti teatri italiani ed europei.
      Viene, addirittura, chiamata ad inaugurare, con la regia della Carmen, la prossima stagione della scala di Milano.
      E per vedere un suo lavoro a Palermo?
      Ricordo una serata, dicosi una, al Museo delle Marionette; una serata al Montevergini un paio di anni fa e poi…basta.

    3. Esordisce?

    4. Giorgio, chiedi a Carriglio, non l’ha adottata?
      Bartleby: esordisce! Che ci vuoi fare ?
      Franz

    5. @giorgio

      che ci vuoi fare, i totucci (i palermitani) sono troppo COOOL!

    6. Emma Dante sta “consumando” tutti i termini tipici palermitani per i titoli delle sue commedie, ancora un altro paio ed è in crisi :-p

    7. Esordio con semi stroncature! La montagna ha partorito il topolino.
      Franz

    8. Dopo Il Mattino e Repubblica ,oggi anche l’Unità. Franz

    9. dopo il mattino e repubblica ANCHE IL SOLE24ORE che è assolutamente entusiasta.
      e comunque, non penso che l’opinione dei giornalisti sia l’unica voce da ascoltare per commentare un lavoro.
      forse, prima di parlare sarebbe bene VEDERE, CAPIRE (se ci si riesce), PENSARE E RIFLETTERE e poi, soltanto allora, PARLARE E GIUDICARE. questo modo di procedere, peraltro, mi sembra valido per ogni cosa della vita.
      A me, che l’ho visto, è sembrato un lavoro importante.

    10. Ho visto lo spettacolo e la penso cosi’: http://www.studiolegalelopiccoloilblog.blogspot.com/

  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram