13°C
lunedì 18 mar

Archivio del 23 Novembre 2009

  • Zamparini e l’esonero di Walter Zenga

    Come cambiano le cose in quattro mesi. Dalle dichiarazioni d’amore di metà luglio ai discorsi sulla fiducia degli ultimi giorni. Zenga-Zamparini, la storia di un amore, l’ennesimo del presidente, che sembra essere arrivato al capolinea. I numeri dicono che Zenga sta facendo bene a Palermo, come Ballardini l’anno scorso. E allora? Perché rovinare tutto? Con un allenatore nuovo e una squadra di giovani non si può certo pretendere risultati immediati, sconfitte e risultati negativi fanno parte del calcio e servono per migliorare. Ormai c’è da rassegnarsi: Zamparini è il padre-padrone di questo club, non è più dei palermitani. È piuttosto il suo giocattolo e il fatto che alle sue dipendenze si sono susseguiti alcuni tra i migliori allenatori italiani poco importa, il presidente non si convince che il limite del Palermo probabilmente è proprio lui. Da ora in poi Zamparini non dovrà più lamentarsi se i palermitani diserteranno lo stadio o non si legheranno più di tanto alle sorti del club rosanero. Perché affezionarsi a una squadra senza identità e possibilità di ambizioni? Spesso qui su Rosalio abbiamo parlato del famoso “Progetto Palermo”, mi chiedo se realmente questo progetto sia mai esistito o se sono soltanto parole, parole, parole… Forse fa più comodo mantenere una squadra in Serie A tra la mediocrità e l’anonimato in classifica piuttosto che puntare all’Europa.

    Palermo
  • Processo Mori: simul stabunt, simul cadent

    Il generale Mario Mori, insieme al colonnello Mauro Obinu, è imputato di favoreggiamento alla mafia. La Procura di Palermo lo ritiene responsabile della mancata cattura di Bernardo Provenzano a Mezzojuso nel 1995. Il principale teste d’accusa, il colonnello dei Carabinieri Michele Riccio, sostiene che furono Mori ed Obinu ad impedirgli la cattura di Provenzano.

    Mori (ed il tenente colonnello De Caprio) è già stato processato per favoreggiamento alla mafia e assolto (febbraio 2006) per la vicenda della mancata perquisizione del covo di Riina. Oggi è nuovamente imputato. Le due vicende appaiono strettamente connesse, perché nel 1993 inizierebbe una trattativa tra apparati dello Stato e Cosa Nostra che spiegherebbe la mancata perquisizione del covo di Riina nel 1993 e la mancata cattura di Provenzano nel 1995.

    Tanti i dubbi, una sola certezza. Oggi alcuni uomini che, sino a prova contraria, hanno dedicato la vita alla lotta contro Cosa nostra sono sotto processo per favoreggiamento alla mafia. Continua »

    Ospiti
  • Londra è nella nostra testa

    La prima volta a Londra è stata un trauma.
    Guardavo dal Bus uomini e donne come formiche. Correvano, non camminavano.
    Mi pareva impossibile reggere un ritmo tale.
    Pensavo e sorridevo, forse anche un po’ amaramente, dei ritmi lenti, lentissimi della mia Sicilia.
    Pansavo a quando si chiede un caffè al bar, e se ti finisce bene aspetti, aspetti che si concluda la cronaca post partita, o una delle tante conversazioni sui nullafacenti politici.
    Poi sono ritornata in patria, a Palermo. Mi sono resa conto che Londra anche noi ce l’abbiamo nella testa.
    Corriamo, corriamo sempre, anche quando non è necessario.
    Ci spazientiamo per una pizza che arriva 10 minuti più tardi, per un semaforo rosso che dura un secondo in più rispetto alla nostra tolleranza. Perdiamo la pazienza perfino dinanzi all’acqua che non bolle.
    Abbiamo perso il piacere di stare fermi, di pensare, di assaporare le cose.
    Di muoverci lentamente e sorridere se l’anziana che attraversa le strisce, non corre, ma passeggia.
    È vero, talvolta è necessario correre. Ma sappiamo benissimo che buona parte delle volte non è così. Ci piace trafelarci, ci piace sentirci impegnati. Continua »

    Ospiti
  • Vi parlerò di…vino

    Si svolgerà anche quest’anno il Degustivina, appuntamento annuale per gli appassionati del vino siciliano. La kermesse, ormai giunta alla decima edizione, si terrà il 27 e 28 novembre a Palermo, presso l’Ex Deposito delle Locomotive di Sant’Erasmo, che l’ha ospitata già lo scorso anno. Tutte le principali aziende che producono il vino in terra di Trinacria saranno presenti con il proprio stand, impegnate nel fare degustare i propri prodotti ad addetti del settore, giornalisti ed appassionati vari. E sarò presente anche io. E questa volta in veste di “espositore”. Continua »

    Palermo, Sicilia
  • Aperte le stazioni ferroviarie di Spadafora e di Torregrotta

    Sono operative le nuove stazioni di Spadafora e di Torregrotta sulla linea ferroviaria da Palermo a Messina.

    Sono aperte ai viaggiatori da oggi le nuove fermate sul nuovo tratto a doppio binario tra Pace del Mela e Rometta e da oggi ci sono variazioni significative al programma dei treni regionali.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram