venerdì 17 ago
  • Santa Rosalia in versione Murano alla Galleria d’Arte Moderna

    Alle 17:00 verrà presentata presso la Civica Galleria d’Arte Moderna (piazza Sant’Anna) da Philippe Daverio insieme a Jean Blanchaert e Silvano Signoretto la statua, realizzata in vetro di Murano e regalata alla città di Palermo, di Santa Rosalia.

    La statua, che doveva sfilare ieri ma è poi stata sostituita, è alta circa due metri e venti, ha un abito in vetro lattimo incastonato di rose e una parte superiore composta da una mantellina blu. Le medesime rose dell’abito si ritrovano sulla corona. I capelli sono dorati, gli occhi azzurri (Rosalia Sinibaldi era normanna). L’incarnato, volto, mani e piedi, è rosa. La mano destra tiene una croce in vetro ametista, la sinistra la Bibbia e un teschio. Alla base, il piede, che fuoriesce dall’abito, schiaccia la testa di un serpente. La base, sempre in ferro, ha un diametro di 130 cm. Sulla mantellina blu è stata incisa una strofa tratta da Triunfi e nuveni di Santa Rosalia, calligrafata da Blanchaert e incisa da Luigi Camozzo: «Nun vogghiu curuna ca li cosi ‘ntra ‘stu munnu ‘un sunnu nenti. Vurria alautra vita la furtuna di rignari ‘ntra lu cielu eternamenti».

    La statua rimarrà in mostra fino al 31 luglio dalle 9:30 alle 18:30 da martedì a domenica.

    Ingresso è libero.

    Palermo
  • 6 commenti a “Santa Rosalia in versione Murano alla Galleria d’Arte Moderna”

    1. I miei emozioni sono altissimi, perche sempre emozionato al festino della nostra Santa Rosalia! Oggi non vado con i miei grandi emozioni nella Galleria d’arte moderno, invece vado gioccare tennis. Poi sono troppi africani a Palermo, però commando io! W! SANTUZZA ROSALIA!

    2. Allora sono andato con la mia macchina alla Galleria d’Arte Moderna per verdere questo regalo di pezzo di vetro inutile. Non c’è niente! Neanche ho visto solo un milanese. Però mi ha fermato un africano che sta morendo di fame, mi ha detto. Lui mi ha presa in giro, ho sentito subito. Non si fa e non con me, perche sono un palermitano importante e dentro sono anche un africano. Ed io dico: W Santa Rosalia, W Palermo!

    3. Adesso sono molto contento a casa dopo un giorno bellissimo di grande festa a Palermo. La città era mia. Ho mangiato assai. Ora guarderò un bell’ video porno, poi vado tranquilla a letto.

    4. Oggi sono triste, perchè il giorno del festino non ce più

    5. Vista la statua di Murano, che non poteva essere messa sul carro perché fragile (ma allora perché farla fare? Se non si capisce dove andava messa?).
      Perdonatemi una santa Rosalia così rigida non l’avevo mai vista. Due tronco-coni uno per il busto, uno per la parte inferiore. Una santa Rosalia davvero molto poco evocativa. Forse l’artista Belga non conosce la Sicilia, forse ha stilizzato troppo, forse, come dice Daverio, gli ignoranti siamo noi. Fatto sta che questa statua comunica algidità, estraneità, sia nelle forme che nei colori adoperati.
      Non ci appartiene.

    6. Pappo ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.