venerdì 17 ago
  • Undici fermi per truffe alle assicurazioni

    Undici fermi per truffe alle assicurazioni

    La Polizia di Stato ha fermato undici persone appartenenti a due pericolosissime organizzazioni criminali dedite alle frodi assicurative. I fermati mutilavano braccia e gambe a migranti e altre vittime compiacenti per truffare le assicurazioni, anche utilizzando pesanti dischi di ghisa come quelli utilizzati nelle palestre e scagliandoli sugli arti dei complici per procurare delle fratture. I feriti usavano stampelle per lunghi periodi e a volte anche la sedia a rotelle.

    Sembra che un cittadino tunisino, trovato morto su una strada alla periferia di Palermo nel gennaio del 2017, sia rimasto vittima delle fratture multiple causate da un finto incidente.

    I complici erano tossicodipendenti, persone con deficit mentali, affetti da dipendenza da alcool, o in difficoltà economiche.

    È stato fermato anche un infermiere dell’Ospedale Civico. Potrebbe avere somministrato dosi di anestetico per sentire meno il dolore.

    AGGIORNAMENTO

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.