16°C
lunedì 18 nov

Archivio del 2 Novembre 2019

  • pupi di zuccaro

    Il giorno dei morti per i bambini siciliani

    C’era l’attesa e c’era la magia.
    La magia che coinvolgeva l’immaginazione, la fantasia, i pensieri.
    Quando stava per arrivare il giorno dei morti, attorno si respirava l’attesa.
    Un’attesa che non era riferita solo al giorno in cui sarebbero venuti a trovarci, ma che pervadeva tutto il periodo che comprendeva la festa di Ognissanti e il 2 novembre. Questo periodo aveva inizio già giorni prima, con lo scrivere la letterina in cui si cercava di “esagerare” per ottenere di più. Più cose si chiedono, si pensava, più si ottiene.
    E, nella mente, l’immagine di questi parenti che ancora ci pensavano e che erano così affettuosi e cari da venirci a trovare la notte del 2 novembre era vaga, indefinita, pervasa da un mistero che sembrava avvolto in una nebbia. Continua »

    Palermo, Sicilia
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram