16°C
venerdì 23 ott
  • Apre il Parco di Villa Tasca

    Apre il Parco di Villa Tasca

    Aprirà il 14 luglio il Parco di Villa Tasca (viale Regione Siciliana sud est, 397), un grande polmone verde in città con sei ettari di antichi agrumeti, palme rare e alberi secolari. All’interno il primo Labirinto edule al mondo, composto da varietà botaniche autoctone che formeranno la scritta “Save Diversity”. Sono previste numerose attività culturali e ci sarà un’area ristorazione con cucina e caffetteria.

    Il progetto, voluto da Giuseppe Tasca e Luisa Mainardi, è stato realizzato dalla landscape architect Patrizia Pozzi con la collaborazione di Stefano Dentice.

    I visitatori del parco potranno contribuire attivamente alla sua realizzazione posando ciascuno una o più pietre, e aiutando poi nella cura, nella coltivazione e nella diffusione delle piante che vi verranno coltivate. I semi delle piante coltivate verranno ogni anno donati a chi vorrà coltivarli, contribuendo cosi attivamente a preservarle dall’estinzione.

    Il parco verrà gestito utilizzando tutte le pratiche idonee a minimizzare l’impatto ambientale rifacendosi ai moderni principi di sostenibilità, di economia circolare. Il parco è realizzato interamente a Km 0, recuperando le 1200 piante residuali del vivaio che sorgeva nell’area fino ai primi anni Duemila. E’ stato inoltre recuperato un antico agrumeto, mezzo ettaro composto da circa 300 alberi secolari.

    Per realizzare tutti gli arredi, le recinzioni e le costruzioni del parco sono stati utilizzati prioritariamente materiali di scarto recuperati all’interno di Villa Tasca, in un’ottica di riuso e di minimizzazione dell’impatto ambientale. Nell’area ristoro saranno infine utilizzati solo materiali riciclabili e un sistema digitale per il ticketing permetterà di ridurre a zero il consumo di carta per i biglietti d’ingresso.

    Una volta finito e messo in produzione il Labirinto edule, i piatti saranno cucinati utilizzando prevalentemente le verdure e la frutta prodotta all’interno del Parco, in un’ottica di consumo circolare.

    Un ruolo importante avranno le attività per bambini grazie alla collaborazione con Palma Nana, storica cooperativa di Palermo che dal 1983 lavora per diffondere l’educazione ambientale tra i più piccoli. Spazio anche ai servizi rivolti ai cani e alle loro famiglie grazie alla collaborazione con l’associazione Doggy Park, che porta avanti un metodo di “educazione gentile” degli amici a quattro zampe basato sull’esperienza maturata in oltre vent’anni.

    Sarà possibile effettuare tour guidati su prenotazione, a pagamento, del Giardino storico di Villa Tasca, un gioiello dell’architettura romantica siciliana che nei secoli ha ospitato celebri visitatori, come Jacqueline Kennedy e la Regina del Belgio Paola di Liegi, o Richard Wagner, che a Villa Tasca si ispirò per il terzo atto del Parsifal.

    Nei prossimi mesi saranno sviluppate ulteriori attività aperte al pubblico: lo Spazio cultura, il Cinema all’aperto e la Scuola di circo.

    L’accesso al parco avviene dopo l’acquisto di un biglietto annuale, che può essere effettuato online sul sito o in loco, presso la biglietteria del parco (con un piccolo supplemento). L’abbonamento è valido per un intero anno dalla data di emissione e consente di passeggiare nel Parco di Villa Tasca. Le iscrizioni alle singole attività potranno essere effettuate direttamente sul sito.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram