Profilo e post di

Sito: http://www.scomunicazione.it/

e-mail: pizzino@scomunicazione.it

Biografia: Gianpiero Caldarella è direttore responsabile di Pizzino.

È giornalista professionista e "disoccupato".

Gianpiero Caldarella
  • “U pizzinu” su Radio 24

    Da quasi un mese sull’etere, precisamente su Radio 24, va in onda una rubrica di satira che si chiama “U pizzinu”, il sabato alle 7 e 15 e la domenica in replica alle 8 e 15. Dura 1’30″‘ circa ed è curata interamente dal sottoscritto. Un’altra occasione per continuare a rompere la minchia, per lavare i panni sporchi fuori casa e quelli degli altri in casa nostra.
    Sono veramente contento che il nome “pizzino” stia portando fortuna a un bel po’ di iniziative editoriali, dopo che i giornalisti l’hanno consacrato alla storia facendolo esplodere dopo l’arresto di Provenzano. Questo succede su carta e su web (pub: www.scomunicazione.it). Speriamo di aprire la pista anche per l’etere, qualcuno che se la tira (la pista) lo si troverà.
    Noi di Pizzino (periodico di satira con base a Palermo e vincitore del premio internazionale di satira di Forte dei Marmi nel 2006, lo ricordo solo per non fare confusione) invece, stavamo dalla già parte del torto nella
    primavera del 2005, quando ancora non era politically correct, quando il padrino non aveva le sembianze pubbliche di un ignaro e ignorante pastore timorato di Dio. Forse non significa nulla, forse no. Continua »

    Ospiti
  • Pizzino e il miraggio della satira. Viaggi fuori dai retaggi 2/2

    (continua)

    PIZZINO A SIENA
    Altra storia è stata la trasferta a Siena il 31 maggio per una giornata sulla satira promossa dall’Università con la partecipazione di Serena Dandini, Sergio Staino e Mario Cardinali, direttore del Vernacoliere. Stavolta per Pizzino c’erano anche lo scomunicatore Francesco di Pasquale e la collaborazionista Rossella Geraldi. Stavolta non hanno invitato Pizzino per parlare di mafia.
    Protagonista era la satira, dentro un’aula magna piena fino all’osso, cercando di mettere sul tavolo metodi, episodi, improvvisazioni e work in progress di un genere che in Italia procede a “velocità governativamente limitata”.
    Non sono mancate le domande e neanche gli studenti siciliani in quell’aula e tra i tanti che si sono avvicinati non pochi erano entusiasti per questa esperienza editoriale che veniva dalla loro terra, una volta tanto apprezzata per le innovazioni e per le “esplorazioni editoriali”. La Dandini ha brillato come sa fare quando deve intrattenere un pubblico e anche Mario Cardinali, che ormai da 25 anni dirige ed edita il Vernacoliere, ha dimostrato una verve inossidabile e un senso della posizione e delle trasformazioni della nostra società degne di un grande analista. Dissacranti le sue battute. Ammirevole la sua disponibilità nel rispondere ai nostri dubbi editoriali e nel lasciare una porta aperta. Infine Staino, storico vignettista dell’Unità, con cui abbiamo iniziato un dialogo che ancora continua. Da allora è un nostro “collaborazionista” e le sue vignette hanno raggiunto i lettori di Pizzino. Infine, i ragazzi dell’Università di Siena, tutti molto giovani, che hanno di fatto organizzato l’evento, hanno dimostrato una grande maturità e ci hanno accolto come se ci conoscessimo da tempo, a partire dalla palermitana Giulia Sarno. Un legame che ancora resiste. Così (non) finisce l’esperienza di Siena. Continua »

    Ospiti
  • Pizzino e il miraggio della satira. Viaggi fuori dai retaggi 1/2

    COS’È PIZZINO
    Diciamo subito cos’è Pizzino: un mensile di satira made in Sicily, che esiste da fine maggio 2005. Un fogliaccio senza pubblicità né padrini, nato e soprattutto vivente grazie al sostegno di centinaia di abbonati sparsi in tutta Italia e non solo. Non ha certamente tirature da grande distribuzione, né si può dire che tutti quelli che lo conoscono o ne hanno sentito parlare ne abbiano mai avuto una copia in mano.
    Questa piccola premessa potrà servire a capire meglio il seguito di questa storia. Continua »

    Ospiti