domenica 17 dic
  • Cose che sono successe

    – Questa zona è piena di tipi poco raccomandabili.
    – Quale zona?
    – Palermo
    – Mi ricorda Skopje.
    – E chi è?
    – È un posto.
    – Ma lì di sicuro non ce n’è tipi come Toni Mallo, che chiede il pizzo alla battona di vicolo Marotta. È una che avrebbe l’età di me nanna e si mette l’ombretto rosso per sembrare più giovane, ma l’ombretto è di chiddi scarsi, ha la consistenza di una polverina che quando ci soffi passa via. Lei soldi non ce ne ha mai, se ci passi è sempre lì a sbucciare arance e cipolle, ci si fa un’insalata. Guarda la televisione nel suo stanzone, ma mette la sdraio fuori (è la sdraio quella con i tubolari di plastica, che d’estate se ti ci siedi ti lasciano i segni nelle gambe, ma nella sua alcuni mancano o sono pendenti, se ti ci siedi affossi), la sedia fuori vuol dire che travagghia, è al lavoro, operativa. Ogni tanto ci va qualche vecchio e lei lo fa entrare e chiude la saracinesca dello stanzone. Ma è solo qualcuno che c’è affezionato e si ricorda quando andava a trovarla all’albergo Colombia, perché un tempo se ne stavano tutte nell’albergo, come delle signore, anche se ogni tanto arrivava la polizia e le metteva nel furgone. Ora non busca più niente, che può manciari? Solo un’insalata d’arance. Con l’euro poi non ne parliamo. E questo Toni Mallo ancora che l’atturra, la secca, ma tutta la famiglia è di scassapagghiari: c’ha un fratello arrestato all’Ucciardone e uno morto, che ha fatto un incidente con un vespino rubato e neanche lo stavano inseguendo. Abitano a Danisinni, mia cognata che sta lì me ne racconta di cose. Il padre c’ha ancora una spilla nera, attaccata sempre nella stessa camicia, non se la cambia mai; è sciancato e fa il posteggiatore a piazzetta Sett’angeli; dice che ha conosciuto Pino Marchese e mi sa tanto che suo figlio fa la stessa fine.
    – E chi è Pino Marchese?
    – Minchia, ma tu non ne sai niente di cose che sono successe, ma da dove vieni?

    Ospiti
  • 34 commenti a “Cose che sono successe”

    1. Che viene a dire questo post?

    2. Forse è un post per i malinconici del vicolo Marotta.
      Caro Skordovic, ci illumini Lei su questo Pino Marchese.
      Mi darà così la possibilità di riconquistare il sonno perso da quando ho letto il suo pezzo.
      marchette, vicolo

    3. Mi dicono che Pino Marchese fosse un cantante di canzoni napoletane, associato a una famiglia mafiosa. A quanto pare gli capitò di “parlare” troppo. Erano gli inizi degli anni ottanta. Un giorno lo trovarono ucciso in una panchina di Piazza Indipendenza, con i genitali in bocca. Da allora, da quelle parti, fare la fine di Pino Marchese vuol dire fare una brutta fine.

    4. Grazie per la risposta.
      Ma lei è “Serbo” tra virgolette?
      nel senso che tiene in serbo (sarbate) un bel pò di informazioni?
      a presto

    5. è bello informarsi….
      so talmente poco della mia amata-odiata Palermo…..
      Come può una città stupenda come la mia avere tanto degrado e delinquenza… è difficile da accettare soprattutto quando sei giovane e avresti voglia di mettere il mondo sottosopra, ma poi è una grossa delusione quando capisci che non puoi farcela!

    6. Visto che siamo in area di storie metropolitane hard-core, chi conosce la storia di petru fudduni ? Ne ho sentito parlare da tempo, ma non ne so nulla.

    7. Subito accontentato: Petru Fudduni fu un poeta dialettale del 1600. Di mestiere spaccapietre, nelle sue poesie trattava della povertà e si divertiva a dileggiare i ricchi ed i potenti, con gusto per la polemica e con battute argute.

    8. dai Claudio, …racconta una storia, sembra un personaggio interessante ed anche attuale ….

    9. “Me muggheri s’havi a mettiri a ginucchiuni e cu’ la testa a buccuni, si voli parràri cu’ mia… ca mi nni staju ccà, sutta ‘u lettu!”

    10. Ciao a tutti, per caso sono arrivato in questa pagina web, ed ho notato che si parlava di un cantante Napoletano ma ‘ Palermitano doc ‘.
      Ebbene voglio rispondere all’amico skordovic che tutto quello che ha scritto di Pino Marchese non ci ha azzeccato nienti,, io sono di Palermo e Pino era un mio vicino,, Pino a parte che era un bravissimo cantante era una bellissima persona, con due difetti,, 1 era troppo fimminaro ( donnaiolo ), ma il difetto piu’ grande era che parlava con tutti delle sue esperienze vissute con le donne, un giorno a toccato chi non doveva, ma lo sbaglio piu’ grande, che si vantava di quello che ha fatto e con chi l’ha fatto, questo e il motivo perche’ aveva i suoi stessi genitali in bocca, e non era legato a nessuna famiglia mafiosa.
      Attualmente le sue canzoni sono state rimasterizzate su supporto cd, e devo dirti che si vendono come si vendevano quando era in vita, questo e segno che la sua voce si sente ancora nei vicoli, quartieri, o borgate palermitani, tipo Vucciria, capo , zen , falsomiele e via di seguito.
      Ecco cosi almeno chi non lo conosceva adesso puo’ conoscerlo un pochettino, e per finire: non e stato trovato seduto in una panchina, ( non so’ dove hai preso queste info, ma di sicuro hai raccontato un sacco di frottole, se non conosci le persone non parlarne ) ma é stato trovato nel bagagliaio di una fiat 127 verde.
      Ciao da Roby ( PALERMO ).

    11. Ciao a Roby di Palermo, sono Angelo di Palermo che abita a Milano,ho letto il tuo commento contro l’amico skordovic e sono daccordo con te, in quanto sin da piccolo ho sempre nutrito molta ammirazione per questo cantante “Pino Marchese”, tanto chè quando è morto ci sono rimasto malissimo come se mi fosse morto un parente caro;ho tutte le sue canzoni ma me ne mancano due, che le sto cercando da ben 20anni e non le riesco a trovare,ti domando se tu sai se c’è una possibilità di trovarle dato che lo conoscevi bene, i brani sono un disco Quaranta cinque diri “VOCCA BUGIARDA” e l’altro è una cassetta che il titolo del brano è “MAGIA”. Mi piacerebbe sapererne di più di questo cantante, chi era,e dove viveva..ecc… ti domando se puoi darmi queste informazioni. Ti ringrazio, aspetto una tua risposta. Ciao da Angelo Milano.

    12. skordovic tu non sai proprio niente di pino marchese non sparare cazzate se non sai le cose e parlo xkè ho tutti i diritti di farlo visto ke sono la nipote di pino marchese era il fratello di mia madre non ti permetto di parlare cosi sciaquatti la bocca con la candeggina quando parli delle persone sopratutto se non sai la storia…chi sa la storia è roby quella è la versione giusta…la fiat 127 verde era di mio zio…ed è vero ke è stato ucciso per una donna..skordovic informati sulla vera storia e poi parla o allmeno parla della tua famiglia e non su quella degli altri…

    13. Ciao a tutti , io sono un ragazzo di 28 anni di palermo e posso confermare con sicurezza che quello che a scritto robby e giusto , voglio aggiungere che il brano L’URDEMO APPUNTAMENTO era dedicato proprio alla ragazza che Pino Marchese corteggiava e se ricordo bene la ragazza aveva 16 anni

    14. Roby e Giuseppe avete ragione,sono della prov..ma vivo
      in America sono cresciuto con le canzoni del grande Pino,Mimma:(facistii buaanu c’a ci riscisti 4)

    15. ciao. sono un fan del grande pino marchese. ma chi sa dirmi altro della sua vita? era un usignolo. contattatemi

    16. grande cantante,bellissima questa canzone lassame si vuo

    17. mi rendo conto di quanta gente dia fiato alla bocca. ma ki siete voi ke commentate l’omicidio di pino marchese????????? e tu mimma non mi risulta ke pino avesse una nipote ke si chiamasse mimma e penso ke dovrei saperlo visto ke io sono la figlia! se vi va continuate ad ascoltare la sua voce meravigliosa per il resto lasciate perdere commenti inutili e infondati.

    18. messaggio per Claudia. piacere, mi chiamo Antonio. avevo lasciato un messaggio anche il 18 agosto 2009. a me, non interessa dell’omicidio, è una vicenda privata, che purtroppo ha toccato la vostra famiglia. posso invece dirti che sono un fan acceso di Pino Marchese, posseggo quasi tutti i suoi incisi, in vinile e cd. mi piacerebbe che venisse fuori qualche inedito, dischi mai incisi e ritrovati in qualche sala di registrazione. ammiro Pino Marchese, che ho definito “usignolo” per la bellezza e il tono della voce. scrivo da Salerno, spero tu mi risponda.

    19. Salve, per caso leggo questo commento di questo tizio PINO SKORDOVIC, in partenza le dico che deve delle scuse prima alla memoria di Pino Marchese , secondo ai familiari di Pino Marchese, terzo a tutta la Città di Palermo , per avere date delle informazioni TOTALMENTE FALSE, SUL COMPIANTO.
      Penso che prima di scrivere delle Cazzate come le ha scritte lui si deve informare,e non sparare cannonate.
      Confermo pienamente le dichiarazioni di ROBY PALERMO.
      Io abitavo in VIA COLONNA ROTTA per chi conosce Palermo sa benissimo che é a due passi comunicativa dal punto dove fu trovato il Grande PINO MARCHESE dentro un’auto vicino il bar Santoro di PIAZZA INDIPENDENZA.
      Quante persone ci sono con lo stesso nome e cognome, nonostante non siano ne parenti e nemmeno amici.
      Come fà questo tizio dire delle cose che non stanno ne in cielo e nemmeno in terra.
      SI FACCIA UNO SCIACQUO DI CANDIGINA IN BOCCA PRIMA DI SPUTARE VELENI.

    20. Cari utenti e commentatori,il 26 luglio del 82 scomparve a motivo della sua testardaggine forse,oppure per aver creduto in un amore imposibile,il bravo artista pino marchese,all’epoca elemento di primo piano tra i validi artisti napoletani trA CUI MARIO MEROLA E PINO MAURO,io sò che roberto di palermo ha detto il vero,la donna in questione e giuseppina,sorella del signor Lucchese giuseppe,e di sicuro per la cultura e per l’onore il Lucchese dovette agire di conseguenza,forse poco furbo mio padre o forse troppo cattiva la vita,ma una cosa è certa,se ne è andato a 39 anni!lasciando il vuoto nella vita di mia sorella cludia,intervenuta sopra,e di tante persone che lo amavano e lo apprezzavano,tra cui mia cugina mimma,spero lo ricordiate con passione,era bravo davvero,
      io sono suo figlio,
      un abbraccio a tutti!

    21. cercavo alcuni brani cantate da pino marchese,e mi sono imbattuto in questa pagina,non commento cio che le e successo,interessa solo avere informazioni sulle sue canzoni,per altro fantastiche bellissima voce.sono un dilettante canoro,escrittore di testi in napoletano,ma sono,di razza palermitanu,vivo a torino da 47 anni.per favore c’è qualcuno che possa esaudire questa mia voglia,grazie.

    22. ciao claudia, non tela prendere x quello che scrive la gente,in fondo tuo padre era un personaggio pubblico e come tale aveva tantissimi fans, ancora oggi ah distanza di30 anni dalla sua morte la gente cerca notizie vere su di lui, informazioni che riguardano la sua professione , e questo dimostra quanto fosse amato dalla gente io abito a milano e canto le sue canzoni e rimango meravigliato quando vedo che la gente riconosce le canzoni,,,, dicendomi questa la cantava il grande pino marchese,, ciò, vuol dire che tuo padre e rimasto un mito, x tantissime persone,,,,,, e parlando di lui o scrivendo di lui , si tiene viva la sua persona,, credo dovrebbe fatti piacere, questa realtà………. ciao claudia

    23. Se volete notizie artistiche a riguardo del cantante pino marchese contattatemi al sito roberto_marchese2001@yahoo.it.

    24. Roberto
      Mi hai incuriosito ed ho fatto una ricerca su google.
      Effettivamente tuo papà aveva una una voce melodiosa
      che grazie a Internet e youtube tutti possono ascoltare .
      Ho dato solo qualche link,ma ci sono molti altri brani che si possono ascoltare.
      Spero di avere portato un piccolo contributo e conforto al tuo grande dolore
      per una tragedia
      che ,nei tuoi commenti,emerge viva anche dopo tantissimi anni.

    25. C’è’ una cosa che dovete però chiarire,se no mi sento ai tempi dei beati paoli.
      Mimma si presenta come nipote.
      Claudia,sedicente figlia,dice che non esiste alcuna nipote di nome Mimma.
      Roberto,sedicente figlio,dice che esiste una nipote di nome Mimma.

    26. Ciao Roberto,
      Sono il Maestro Giuseppe Caruana risiedo in San Jose
      California. Mi piace la tua voce e qualora fossi disposto a ricevere alcune mie nuove canzoni con testi in Napoletano, ti prego di farmelo sapere…
      Ho anche canzoni senza parole e nel caso volessi completarle del testo, si potrebbe anche iniziare una fattiva collaborazione.
      Grazie per l’attenzione e porgo cordialissimi saluti
      Giuseppe Caruana

    27. Ciao Robertino, sono Stefanino, così come mi chiamavi tu. Avevamo venti anni….Ancorchè appartenessimo entrambi a famiglie di musicisti ci siamo conosciuti nel 1987, in tutt’altro ambiente che quello musicale. L’ultima volta che ci siamo visti credo fosse il 1988, nel mio studio di registrazione al Vomero. Mi affascinasti per il tuo grande talento e pr la tua voce antica che riscopro e confermo grazie a quei due o tre video che sono riuscito a trovare su youtube, ed anni fa per i video di un tuo disco i cui videoclip venivano trasmessi sulle emittenti napoletane, forse quando ancora vivevo più spesso a Napoli. Sono anni che ti cerco. Provo a rintracciarti anche da qui. Spero a presto fratellino mio.

    28. Ciao Roberto,
      scusa se mi permetto di darti del tu, e di scriverti; ma è da qualche giorno che per caso mi sono tornati in mente i miei 17 anni e conseguentemente anche tuo Padre, Pino Marchese di cui sotto le note di una canzone proprio cantata da Lui, mi sono innamorata…. Ricordo che ero in ferie a Rapallo; preciso che io sono di Parma, con le origini parmigianissime, ma sono sempre stata innamorata accanitamente della musica napoletana, ma non tanto delle canzoni per se stesse che sono bellissime, ma della voce di chi le cantava che mi trasmetteva emozioni indescrivibili.
      E Tuo Padre era uno che quando cantava mi trasmetteva forti emozioni, il suo timbro di voce mi arrivava al cuore; proprio in questo momento mentre ti sto scrivendo sto ascoltando la sua voce attraverso una delle tante canzoni da lui interpretate.
      Quando 33 anni fa ho sentito la brutta notizia, ho pianto per Lui; gli sbagli che una persona commette nella vita, non dovrebbero Mai essere pagati con la vita stessa, in quanto scopo unico della nostra vita.
      Comprendo cosa vuol dire perdere il Padre in giovane età, (io l’ho perso in un incidente quando avevo 20 mesi), quando ancora abbiamo bisogno di essere presi per mano, protetti, rassicurati e accarezzati; ma il destino è molto crudele e spesso non ci insegna a sopravvivere bene.
      Spero di non averti arrecato disturbo, ho voluto scriverti solo per dirti che Lui è stato importante per la vita e nella vita di tante persone, ed è grazie a Lui se ancora riusciamo a vivere e rivivere alcuni bei momenti di intensa emozione. Ciao Roberto
      con sincero affetto e rispetto

    29. Caro stefano,abbiamo fatto il CAR assieme nella marina militare a La Spezia,non mi sono mai dimenticato di te,ti lascio il mio numero,se vuoi ci prendiamo un caffè o un thè,sarò lieto di rivederti,un abbraccio di cuore. tel.3341000758

    Lascia un commento (policy dei commenti)