giovedì 23 ott

Archivio del 1 luglio 2006

  • Presentato il 382esimo “Festino”

    Ieri è stata presentata l’edizione numero 382 del Festino di Santa Rosalia (14 luglio). Protagonista quest’anno sarà la peste, intesa come metafora del male del mondo. Saranno due i protagonisti della rappresentazione: il medico (impersonato da Vincenzo Ferrara) e il narratore (impersonato da Franco Scaldati). Parleranno due lingue diverse: dialetto palermitano, lingua della memoria per il narratore, e italiano, lingua della ragione, per il medico. Il direttore artistico e regista resta Davide Rampello, mentre le coreografie saranno affidate all’americano Daniel Ezralow. Il costo della manifestazione sarà di un milione e 400 mila euro a fronte dei due milioni del 2005.

    Sono previsti due atti: il primo si svilupperà davanti al Palazzo Reale dove danzatori, trapezisti e circensi si esibiranno in un grande gazebo sulle musiche di Mario Saroglia; il secondo si svilupperà davanti alla Cattedrale con la scenografia di un armadio gigantesco affiancato da altri quattro più piccoli. Lo scafo del carro sarà dotato di un sistema idraulico per permettere di ribaltare la parte frontale e quelle laterali ed esaltare la statua di Santa Rosalia.

    Palermo
  • Anche l’occhio vuole la sua parte – 2

    Siamo in tanti nel mondo, per cui c’è sempre qualcuno che per un motivo o per un un altro va a ficcare il naso dove non dovrebbe e scopre ciò che è meglio non scoprire. Conosciamo già le polveri sottili? Hanno scoperto quelle ultrasottili! Purtroppo per noi, le norme europee relative alle emissioni di polveri nell’ambiente considerano sole le Pm10 (diametro 10 micron) ed è su questo parametro che sono effettuati i calcoli per il progetto dei termovalorizzatori. Continua »

    Palermo