venerdì 24 nov
  • Storia di un amore ritrovato (ovvero…di una Rosanera)

    Potevi dirmi che non ti piacevo più, l’avrei compreso..i gusti cambiano.
    Che avevi un’altra, non tutti siamo monogami.
    Che volevi scappare dalla mia prigione, forse te l’ho creata senza volerlo.
    Ho dovuto mollarti io, almeno per due settimane, ho preferito così.
    Piuttosto che sentirti dire che nella mia rete non stavi comodo!
    Che avevi paura di provare il piacere della vittoria!
    Ma stasera sei tornato da me…piano, senza esibizionismi né falsi giochi.
    Con passo felino avanzavi cauto ma deciso.
    Ti si leggeva negli occhi infuocati che volevi solo buttarti sulla rete. E io con te.
    Per una serata di quelle che non si dimenticano, di quelle che ogni sabato o domenica vorremmo passarle così.
    Basta che tu ci lasci il segno!
    Basta che fai centro! Che entri in questa benedetta rete!
    Ecco si…riconosco questo Amore, com’era…
    Ora si! Che mi sento Rosanera!

    8-12-‘07
    Palermo – Fiorentina 2-0

    Scarica il video.

    Ospiti
  • 12 commenti a “Storia di un amore ritrovato (ovvero…di una Rosanera)”

    1. che tristezza…

    2. Palermo è piena di questi tifosi: tifosi dell’ultima ora, tifosi della vittoria. E prima?

    3. io invece l’ho trovato simpatica e ironica.

    4. Caro DeCurtis si sa e le mi insegna
      che il tifo di certo non si misura coi mesi
      nemmeno in chili, non esistono pesi
      per misurare la gioia per la squadra che segna
      Che importa che sia nata prima cioccolata o nutella
      Caro mio la gioia allo stadio in fondo è la più grande livella

    5. E dire che ci siamo conosciuti nel lontano ’97, retrocendendo in serie C1, mano nella mano…

    6. io sono rosanero anche quando si perde…

    7. nemmeno a mesi alterni, signor bulgakov, quelli nei quali si vince, ma si sa, questa città è piena di facciuoli!

    8. A Palermo manca il senso di appartenenza alla squadra,le persone affezzionate veramente alla squadra si e no sono 10-13 mila.Il resto solo tifosi occasionali.Il Palermo si ama se si perde o si vince.

    9. Scusate, avrei voluto non rispondere essendo solo ospite, ma si dubita dell’amor sincero.
      Primo: mica vi sto a rubbare la moglie?
      Secondo: il Palermo, in questo caso, è il mio “lui” e tra moglie e marito non mettere il dito.
      Terzo: rilassatevi. A domenica prossima.

    10. rubbare?
      ODDIO!!!!!!!!!!

    11. errate corrige: rubbà.

    12. Tutti quelli che amano una claudia ora possono dire la loro su: http://tuttiquellicheamanoclaudia.blogspot.com/

    Lascia un commento (policy dei commenti)