sabato 18 nov
  • Giornalista aggredito, va in onda con l’occhio pesto

    Il giornalista di TeleJato Giuseppe Maniaci, aggredito e picchiato nella notte di ieri a Partinico (Palermo) da alcuni giovani tra cui il figlio minorenne del boss mafioso Vito Vitale, ha poi condotto con l’occhio pesto e diverse escoriazioni il telegiornale. Maniaci combatte da anni una dura battaglia contro i boss presenti nel territorio partinicese.

    Sono giunte diverse attestazioni di solidarietà. Rosalio è solidale con Giuseppe Maniaci.

    Palermo
  • 18 commenti a “Giornalista aggredito, va in onda con l’occhio pesto”

    1. In provincia è più difficile. I condizionamenti sono maggiori, tutti conoscono tutti. Solidarietà affettuosa a Pino Maniaci e a tutti i corrispondenti dei paesi che, quotidianamente, si confrontano con una missione difficile, eppure riescono a svolgerla.

    2. Il pugno nell’occhio (in senso figurato, naturalmente) lo meriterebbero i tanti giornalisti prezzolati che filtrano, ritardano o modificano le notizie, quelli del “copia-incolla” delle agenzie di stampa, quelli che dalla comoda poltrona del loro ufficio si permettono di pontificare con critiche e giudizi…
      Quello di Maniaci è il vero giornalismo, fatto di intuito, coraggio ed esposizione in prima persona.

    3. Maniaci siamo con te!, bella figura hanno fatto stì picciotti, veramente! scaltri!

    4. Solidarietà e stima a Maniaci, cronista dalla schiena dritta.

    5. Se sono stati individuati i responsabili, spero che almeno passino qualche giorno in caserma, o no?
      Se potete teneteci aggiornati.
      Solidarietà a Maniaci.

    6. Solidarietà a Maniaci..se tutti ci comportassimo come lui la mafia non potrebbe più fare nulla. Purtroppo però c’è ancora moltissimo “Nenti vitti e nenti sacciu”. In quanto ai due bastardi che lo hanno aggredito io piuttosto che sperare solo in qualche giorno in caserma spero che li sbattano in carcere e buttino la chiave. Persone che si comportano così non sono altro che piccoli boss che crescono, meglio isolarli subito.

    7. solidarietà a Maniaci. ce ne vorrebbero di più come lui.

    8. purtroppo la strada è ancora lunga e tortuosa
      ma finche ci saranno persone come Maniaci, possiamo ancora sperare
      grazie per la speranza

    9. si conoscono tutti, si conoscono nomi e cognomi cosa c’aspettano a sbatterli al Malaspina?

    10. Ok la nostra solidarietà, ma più importante sarebbe quella (vera) dei suoi concittadini.
      La caratteristica principale di Cosa Nostra è il controllo del territorio, specie in un paese della provincia la ribellione anche solo morale di un paese intero è molto più importante di un arresto, di un servizio giornalistico o quant’altro!!

    11. Solidarietà a Pippo Maniaci, un hombre verticàl.

    12. Telejato è una avanguardia di legalità e coraggio nel cuore di una terra violentata dalla feccia mafiosa. Noi stiamo con Giuseppe Maniaci.

      staff freesud

      http://www.riberaonline.blogspot.com

    13. Va bene la crisi di governo, va bene l’emergenza rifiuti……però un servizio di 1 minuto nei telegiornali nazionali potevano farlo, anche se siamo in un non-paese come l’Italia l’intimidazione-aggressione ad un giornalista non credo rientri nell’alveo della normalità

    14. Incredibile …se non era per Rosalio non ne avrei saputo niente!! Ma babbiamo o diciamo vero!?!
      Combatti Maniaci,combatti!!
      Ma la cosa che più mi sconcerta è leggere” gruppo di giovani minorenni..” Dico,sei figlio di Boss?..Ti capitò sta disgrazia..ma porca miseria..pensa ca to tiesta,ce l’hai!!..usala!!!

    15. senza parole..continua a fare il tuo lavoro e mostra a tutti come anche in sicilia abbiamo i nostri orgogli. ps…spero che questo possa mobilitare positivamente una certa opinione pubblica ancora spenta

    16. Partinico é un luogo strano. Ci insegno da quest’anno. E sento rassegnazione, rabbia, e certe pesanti forma di connivente malcostume.
      Certamente anche io come molti soffriamo di questa esposizione ai ‘fumi bertolino’, che non si sa se siano solo fastidiosi, od anche dannosi.
      Una cosa é certa. E’ difficile anche respirare, quando il vento gira. Se sia dannoso o meno o quanto non lo so. So solo che non credo sia giusto che una comunità civile tolleri questo disagio pesante, solo perché la Bertonino a Partinico é una realtà produttiva importante. Che mettano dei filtri. Qualunque cosa smorzi il livello di disagio diffuso.

    17. Siamo tutti Pino Maniaci, e tu?…

      Ad un gruppo di cittadini è venuta questa idea, ci è sembrata magnifica e ci auguriamo lo sia anche per te.
      La mafia si può combattere in tanti modi. Pino Maniaci e quindi la redazione di Telejato (Partinico – Palermo) la combattono così: trasme……

    18. Una giornata con Pino…

      Ecco il video della giornata trascorsa alla redazione di TeleJato in occasione dell’iniziativa “Siamo tutti Pino Maniaci” il 20 Settembre 2008!
      Buona visione!

       
      Presto anche l’intervista realizzata a fine giornata!
      ……

    Lascia un commento (policy dei commenti)