venerdì 24 ott
  • Un “parrino” corna dure

    Posso fare un uso criminoso di Rosalio? Posso rischiare l’epurazione dal blog per uso privatistico di mezzo di comunicazione? Dottor Siino, posso? E allora vado e scrivo una lettera a Francesco Guidolin, “parrino” prestato all’arte pedatoria, persona seria (pure troppo in un ambiente come il calcio) e martire preferito di un datore di lavoro generoso ma oggettivamente non troppo semplice da tenere a bada.

    Caro mister Guidolin,
    le scrivo a pochi minuti dalla soffertissima vittoria contro il Cagliari. Tre punti d’oro che, pensavo, le avrebbero potuto regalare qualche ora in più di serenità dopo le polemiche dei giorni scorsi. Per chi si è perso le puntate precedenti (legittimo, visto che con il suo presidente non ci si può distrarre nemmeno per un istante) ricordo soltanto che all’indomani della sconfitta con il Torino il suo datore di lavoro le ha rovesciato addosso il consueto carico di attenzioni (“questa squadra gioca il peggior calcio della serie A e la colpa è di Guidolin, i giocatori sono delle signorinette, etc.) che certo non ha giovato alla sua già precaria serenità. Tanto che era fin troppo chiaro che, in caso di risultato non positivo contro il Cagliari, lei ci avrebbe salutato per l’ennesima volta (forse l’ultima) restituendo la sua panchina al simpaticone di Anzio che l’aveva preceduta. Invece san Fontana prima e la premiata ditta Cavani-Jankovic poi (ottimo il primo, inguardabile il secondo e meno male che almeno il gol non se l’è mangiato…) le hanno salvato il posto in attesa delle prossime sfuriate a mezzo stampa del presidentissimo.
    Un altro, al suo posto, si sarebbe presentato ai microfoni dei giornalisti, avrebbe detto le solite banalità tanto care ai tifosi (e anche ai giornalisti medesimi, ammettiamolo) e se ne sarebbe tornato a casa per festeggiare una vittoria così importante. Invece lei, del quale tutto si potrà dire tranne che sia banale, è andato in sala stampa con la sua tradizionale faccia da “parrino” incazzato e si è finalmente levato il testale.
    Ecco che cosa ha detto, non una parole di più, non una di meno: “Abbiamo portato a casa una vittoria importante e meritata in ottica 40 punti perchè quest’anno l’obiettivo è la salvezza. Esagerato? Io all’inizio non c’ero, non so se qualcuno ha parlato di Champions, ma credo che questa squadra debba vivere una stagione di transizione e se è stato cambiato un allenatore significa che c’era qualche problemino anche se chi ha lavorato prima di me lo ha fatto bene. Ho 400 partite di serie A alle spalle e penso che quest’anno ci sia soprattutto da guardare dietro. Del resto non sta scritto da nessuna parte che dobbiamo lottare per il quarto, quinto e anche primo e secondo posto e questo lo dico soprattutto ai palermitani che forse sono stati abituati male da me”. Giusto, sacrosanto, da firmare col sangue.
    Poi, dopo i consueti complimenti alla squadra (vabbe’, qualche banalità ogni tanto deve dirla anche lei) si è rivolto direttamente al presidente. E lì, secondo me, ha fatto un capolavoro: “Quando parla così sui giornali fa solo male alla squadra. A me non va bene dopo tanti anni di trovarmi maltrattato sui giornali. Non per me ma perchè fa male alla squadra. Così il presidente provoca solo tensione”. Prendi e porta a casa.
    Che dirle, non è che il suo Palermo abbia fatto una gran partita. Inutile negarlo, no? Ma almeno quello che c’era da dire, lei caro mister l’ha finalmente tirato fuori. Chissà che cosa le succederà adesso. Un bravo allenatore, Silvio Baldini, proprio quello che lei ha sostituito a Palermo nell’anno della promozione in serie A, perse il posto quando osò sussurrare che il suo presidente diceva cazzate. Lei, tutto sommato, dopo la vittoria con il Cagliari è stato molto più garbato, anche se il senso era praticamente lo stesso.
    In bocca al lupo Guidolin. Domenica c’è il Milan e come finisce si “cunta”. Ma almeno da oggi anche i suoi peggior nemici (e ce ne sono tanti in questa città) dovranno ammetterlo: “parrino” sì, ma corna dure. Mi creda, a Palermo è un complimento. E non da poco.
    Con affetto.

    Ghiaccioli...online!
  • 53 commenti a “Un “parrino” corna dure”

    1. ciao lucio…mi permetto di darti del tu…anche se non ti conosco…
      aspetto sempre con ansia il tuo post-postpartita :P

      ma questa volta non vorrei concentrarmi sul parrino, sarebbe ripetitivo e soprattutto oramai tutti sappiamo quanto ti piaccia questo allenatore, il tuo apprezzamento sconfina quasi pericolosamente nell’amore :D…è bello cmq che ci siano pareri differenti per poterli confrontare con i miei…

      questa volta vorrei concentrarmi sul tuo giudizio del povero jankovic…
      dunque analizzando un pò gli sprazzi di partita che il parrino e il pelato di anzio hanno concesso a jankovic: credo 3/4 partite da titolare, un altro paio di spezzoni seri e minuti sparsi a fine di partite incredibili…jankovic ci ha regalato quanto segue: un gol che rischiava di farci qualificare in coppa uefa, una traversa a udine dove fece una gran partita, un assist per la zucca di amauri che ci permise di pareggiare contro la reggina all’ultimo minuto (anche li entrò a partita finita)…e un gol ieri…(ovviamente anche prestazioni scialbe e incolori per carità non voglio negare l’evidenza)
      non sarà molto ma come rendimento confrontato con molta altra gente non mi pare male
      secondo poi non credo che guidolin (colantuono lasciamolo da parte) lo abbia fatto giocare per due volte in una stessa posizione, ne converrai con me che guidolin è fra gli allenatori più tattici che c’è in circolazione (intendo dire che spesso non si capisce neanche a guardarla come è schierata la formazione in campo, ma non vuole essere una critica questa affermazione, tutto il contrario) e credo che per uno arrivato dalla spagna dove si gioca dalla trequarti in avanti non deve essere facile, mettici che non parla manco italiano…
      ieri manco migliaccio sapeva dove doveva giocare jankovic…che ogni tanto vagava per il campo un pò spaesato chiedendo informazioni ai compagni :P
      detto questo a difesa del serbo mi vorrei soffermare sull’entità a noi sconosciuta che ne ha preso il posto…
      un certo bresciano, uno che l’anno scorso era un giocatore di calcio, quest’anno non riesce a segnare manco a porta vuota (quando indossa la maglia del palermo, xchè contro il qatar segna sempre…)
      e dunque concludendo xchè mi sono un pò dilungato mi piacerebbe leggere che si ieri jankovic non è stato certo il migliore in campo, fai bene a dirlo xchè ragione hai, ma forse faremmo bene anche a chiederci xchè, e faremmo anche bene a dargli altre possibilità a parer mio…e se poi valeva la pena di mettere bresciano che come numeri ieri ha messo insieme almeno 5/6 palle perse un gol sbagliato a porta vuota e un contropiede vanificato (ma li forse ci colpa cavani)!
      se lo vuole ancora il city lo accompagno io in vespino…
      grazie e buona settimana a te!
      ;)
      (bravo cassani, ottima partita!)

    2. Rispetto qualsiasi opinione, per carità, ma ribadisco: ieri Jankovic è stato inguardabile. Di gran lunga il peggiore in campo. Ha segnato, per carità (e volevo vedere pure se si mangiava quel gol) ma per i rimanenti 65 minuti in cui è stato in campo ha fatto rimpiangere il peggior Capuano. Poi, Mauro, punti di vista. Secondo me, per esempio, Migliaccio ieri è stato fra i migliori per continuità. E pure Cassani. Bresciano non ha segnato ma in contropiede ha dato un pizzico di vivacità in più. E poi sul gol mangiato era già stato fischiato il fuorigioco… Non amo Guidolin, Mauro, apprezzo la sua serietà. Tutto qui. E non dimentico il passato (promozione in A, tre anni di fila in Europa, quattro giocatori del Palermo in Nazionale, tre e mezzo campioni del mondo, etc.)

    3. Guidolin conosceva abbondantemente il carattere di Zamparini. Perchè ha accettato di tornare ? Non aveva una straordinaria occasione di mandarlo a fare in….? (vedi Giampaolo/Cellino).
      Avrebbe perso una barca di soldi ? Che problema c’è ? dato che è così bravo, avrebbe di certo trovato una panchina molto più prestigiosa e remunerativa di quella rosanero.
      Forse.

    4. oddio adesso credo tu stia un pò esagerando…il peggior capuano è davvero difficile da rimpiangere…:D
      la vivacità se la tiene ben stretta se poi si perde palla…
      sul fuorigioco, perdono neanche me ne ero accorto (ma buttarla dentro avrebbe aiutato me a poter mandare giù il suo ingresso in campo)
      cmq per riportare altri pareri ad esempio la gazzetta dello sport a bresciano gli da un bel 5 pieno (e stacca tutti come peggiore in campo, è anche chiaro che il 6,5 a janko è frutto soltanto del gol) ma anche quelle sono opinioni…
      sull’amore a guidolin ovviamente provocavo…ma il tuo difenderlo spesso a spada tratta a volte stona con la realtà dei fatti…sulla sua serietà non si discute, in conferenza stampa è il migliore, sul suo passato meno che mai, a parer mio neanche sulla sua bravura tattica, ma a volte si arrocca in posizioni oltranziste e incomprensibili e questo pregiudica la possibilità di poter dare delle svolte a partite o a situazioni contro la quale alla fine andiamo a sbattere…meno male che le corna le ha dure…guidolin le corna le ha durissime…
      sul record di punti, sulla promozione in A, sui tre anni di fila in uefa…hai ragione, ma era sempre lui che in uefa giocava con le riserve, sui campioni del mondo…bhe io direi uno solo ma bello GROSSO!!;)
      (perdonate l’abusatissimo gioco di parole)
      gli altri hanno visto da fuori che succedeva…ma grosso non lo ha scoperto certo lui…

      concludo dicendo che non mi sono sognato di difendere jankovic per la partita di ieri, ha giocato male…
      ma ci si va giù un pò troppo pesanti credo…e non se lo merita…ritengo di contro che si meriti qualche possibilità in più…tutto qua!
      e non riesco proprio a spiegarmi xchè il nostro amato/odiato parrino non gliele dia…preferendo a lui dei mezzi giocatori!!

    5. Come sempre si e’ un po’ d’accordo un po’ no.
      Si apprezza Guidolin, ma non piace il suo essere parrino certe volte. Lui amministra ma non conduce la squadra, ma insomma almeno alla fine del campionato hai i punti che ti meriti. Non uno di piu’, non uno di meno.
      Io ieri ero uno di quelli che fischiavano per la sostituzione di Jankovic, perche’ preferisco vedere un ragazzino che si ammazza in campo provando a capire ed a giocare e non facendo, alla fine, un lavoro dannoso alla squadra, che un giocatore che se ne vuole andare e che gioca solo per lo stipendio.
      Una cosa che rimprovero a Guidolin e’ che non riesce a motivare tutti i giocatori ed alla fine ne utilizza solo 13-14.
      Jankovic se lo e’ conteso mezza Europa, Cavani ce lo invidiano in molte, come Rinaudo… non capisco perche’ non si trova il coraggio di farli crescere. Inoltre credo che un po’ di concorrenza potrebbe mettere un po’ di pepe nella gambe dei senatori…

    6. Non mi trovo assolutamente d’accordo sul giudizio dato a Jankovic. E mi meraviglio che uno come lei abbia potuto scrivere una cosa simile…Punto primo: Jankovic ha calciato almeno tre punizioni da cui sono scaturite occasioni pericolose e da una di queste anche il primo gol mi pare. Secondo punto: giocare con una certa pressione psicologica addosso non ha mai fatto bene a nessuno (e direi di dare un’occhiata alla sua esultanza dopo il gol). Terzo punto: la colpa di avere bruciato un giocatore che cercava mezza europa è prima di Colantuono e poi di Guidolin, non certo del giocatore escluso perchè “non conosceva la lingua”…

    7. Ieri Jankovic ha dimostrato di essere un buon giocatore dai piedi buoni (vedi calci di punizione) al contrario di Migliaccio, tanta grinta nel recuperare tanti palloni ma scarsa lucidità nelle ripartenze e negli appoggi (ricordate il contropiede che abbiamo preso a Torino quando Migliaccio si ostinava a difendere palla sulla trequarti granata piuttosto di appoggiare ad un compagno?)
      Tornando a Jankovic, spero che il mister lo faccia giocare con continuità, soprattutto sulla fascia ma anche a centrocampo dove lo vedrei bene anche come trequartista.

    8. @ Lucio Luca: “… la premiata ditta Cavani-Jankovic poi (ottimo il primo, inguardabile il secondo e meno male che almeno il gol non se l’è mangiato…)!

      …avrei voluto vedere LEI in quell’inserimento se avesse segnato o no…
      Siamo tutti campioni affermati ed allenatori di successo…

      qui si spara a zero contro i giocatori, contro l’allenatore, contro il presidente, ma si sorvola troppo sull’assoluta assenza di cultura sportiva degli spettatori del Barbera.

      La critica costruttiva è doverosa e ben accetta – al 48°minuto del secondo tempo però…prima è un’atteggiameto stupido ed infantile…
      Si, sono professionisti, devono essere abituati alle pressioni e alle critiche, ma qualcuno ha fatto caso che a Palermo un giocatore viene fischiato al 3° minuto di gioco e ancor prima che gli arrivi la palla tra i piedi?
      e poi ci chiediamo perchè Barzagli, che ditegli tutto, ma scarso non è….spazza via senza pensarci 2 volte, e non gli riesce bene neanche quello.

      Jankovic io lo vedevo in Tv già quando giocava in spagna, e sicuramente non è il giocatore visto a Palermo sino ad oggi…
      E’ un gran calciatore – non ancora completo ma lo è – e sparare a zero paragonandolo al peggior Capuano e smontandolo pezzo pezzo dopo una partita a mio avviso decente – non eccellente, badi bene – è una forzatura…un pretesto banale x andare giù con le critiche e offuscare quel poco di buono che il povero Bosketto è riuscito a far vedere in una delle sue pochissime apparizioni dal primo minuto…
      Visto che la politica della società non può essere orientata sull’acquisto del campione affermato bensì sul reclutamento di giovani interessanti e di prospettiva, dovremmo essere i primi noi ad incoraggiare, tifare e stimolare i nostri giocatori…
      Questi sono e questi abbiamo, l’amore per il palermo prescinde dal nome che sta scritto sulle spalle della maglia, e se si vuole il bene del palermo, si deve cercare di mutare il nostro atteggiamento sempre polemico e irritante in tifo di incoraggiamento e costruttivo.

      Ci manca la cultura sportiva e l’educazione civica.
      L’unica verità è questa.
      Se poi vogliamo credere di meritare una squadra a livelli di milan – inter e real…prendiamoci pure in giro.
      non lo meritiamo.
      Abbiamo vinto soffrendo.
      Ci sta anche questo, anzi, aggiungo che la sofferenza fa parte del gioco….quando si vinceva facile o di + noi grandi esperti di pallonerie non andavamo neanche allo stadio..

      Nulla di personale.
      E’ solo il mio pensiero da non giornalista – ma sicuramente da appassionato di calcio in tutte le salse…

    9. A me Jankovic non è dispiaciuto. Inoltre tira molto bene i calci da fermo, e la cosa può essere utile. Lo vedrei al posto di simplicio a centrocampo, pronto ad inserirsi come ha fatto ieri.
      Cassani come ala non è una bestemmia….
      Però su Guidolin una cosa non mi è andata giù.
      ieri ha ripetuto per l’ennesima volta che il pubblico sia troppo esigente e che non perdona nessun errore.
      BASTA…ok,l’abbiamo capito che non si deve fischiare, ma sempre incoraggiare la squadra… ma anche lui che continua ad atteggiarsi a vittima…se non c’era Palermo, il signor Guidolin si scordava Monaco. E poi mi ricorda pericolosamente quello che diceva a Bologna, e si sa come è andata a finire…
      Mister, sorrida di più e cerchi di fregarsene… o quanto meno non vada in televisione a dire che il pubblico è contro la squadra.
      L’ho sempre stimata, ma adesso mi sembra che stia esagerando…quello che succede a Palermo succede anche a Roma, Milano, Torino… si informi…
      poi se è rimasto piccato per i fischi per la sostituzione di Jankovic, se ne faccia una ragione : non tutti sono d’accordo con lei…
      Grazie

    10. E’ vero che Jankovic sembrava più confuso che persuaso ma non dimentichiamo che il primo goal del Palermo nasce da una sua punizione forte e tesa sul secondo palo…a mio modesto parere questo ragazzo ha bisogno di trovare prima di tutto fiducia in se stesso e quella del suo allenatore e, soprattutto, una collocazione tattica precisa…altrimenti resterà sempre lo scantato del presepe rosanero…

    11. mamma mia mamma mia mamma miaaaaaaaaaaaaa

      Non non ci posso credere
      Lucio,perdonami
      ma mi sto tagliando le dita

      vorrei scriverti una serie di cose
      ma evito
      ma ti dico sol una cosa
      il tuo guidolin
      cia sta facennu a torroncino croccante
      con la storia che la piazza di Palermo fa schifo.

    12. gigiottocrew wrote:
      “Visto che la politica della società non può essere orientata sull’acquisto del campione affermato bensì sul reclutamento di giovani interessanti e di prospettiva….)”
      Sante parole: abbiamo l’allenatore sbagliato, in perfetta antitesi con le direttive della nostra società.
      Tra realtà e provocazione, tra il serio ed il faceto, esprimo una mia personale opinione in proposito:
      Guidolin ha il contratto esteso anche per l’anno prossimo. E poichè appare impossibile che a giugno ci sia un altro pazzo di presidente pronto ad offrirghi gli stessi soldi che prenderà dal Palermo standosene disoccupato, dobbiamo tenere presente che Guidolin ci rimarrà nel libro paga e sarà, purtroppo per noi, l’allenatore pronto al subentro in corsa anche per l’anno prossimo nella malaugurata ipotesi in cui si andasse incontro ad un nuovo flop. Per cui, piano con l’acquisto di giocatori che “non parlano l’Italiano” perchè poi Guidolin si ritrova male.

    13. Su quello che dice gigiottocrew mi trova totalmente d’accordo la ed aggiungo che la nostra è una tifoseria di serie c e li merita restare; i ragazzi sono entrati in campo che già si cominciava a fischiare, la gente si deve mettere bene in testa che non si possono fare sempre campionati di testa, e quì mi ricollego a quello che diceva guidolin nel dopopartita, forse si è fatto qualche errore in sede di campagna acquisti ma cmq i giocatiri che ogni domenica scendono in capo non sono da meno di quelli della fiorentina o dell’udinese forse mancano le motivazioni o forse il nostro pubblico è troppo esigente(molti si sono dimenticati le partite a cava dei tirreni o con la juve stabia).La nostra dimensione di società calcistica ci porterà sempre a comprare giovani promesse e poi rivenderle ai grandi club con questo sistema si garanrisce una perfetta autonomia economica del club ma non si vincerà mai lo scudetto, certo si potrebbe tentare per la chempions, lo scorso campionato ne abbiamo avuto la possibilità ma poi l’infortunio di amauri e la poca personalità dei giocatori ha rovinato un inizio di campionato incredibile.Purtroppo con questa distribuzione dei diritti tv saranno sempre le solite tre squadre a contendersi lo scudetto .Avete visto sia la lazio che la roma quando hanno deciso di spendere di più che fine hanno fatto, si hanno vinto lo scudetto ma a quale prezzo ….!!Quindi siamo un pò più sereni con i nostri giudizi e l’annata storta può capitare a tutti( vedi Lazio).

    14. Su Jankovic:
      a me è piaciuto. Stiamo parlando di un giocatore che gioca poco, costantemente messo ai margini da Guidolin che lo considera riserva di 3° scelta. Magari la speranza di far ricredere l’allenatore lo porta a strafare. Tutto sommato ieri ha fatto una discreta gara. Mi sembra ingeneroso pretendere che dimostri di punto in bianco di essere una specie di Maradona.
      Nuovo nel calcio italiano, ha bisogno di crescere e di inserirsi graduatamente nei meccanismi della squadra. E i nostri allenatori non l’hanno certamente aiutato.

    15. @ Tutti: Bosketto è stato sostituito per un risentimento muscolare….
      e allora mi dite che diavolo ci si fischia a fare???

      @ diffidato:”il tuo guidolin
      cia sta facennu a torroncino croccante”

      mancu tu babbìì….
      Io sono daccordo, con guidolin – il pubblico di palermo fa schifo – come si cantava in curva nord quando il pubblico era un po + obiettivo….(siete sempre un pubblico di merda!”!!!)
      adesso anche la nord ha mollato la presa e si è unita al gregge…non tutta…ma è stata parzialmente contagiata dal virus fischius et criticorum dal primo munuto…..

      Ho un’idea: fate un’azionarato popolare e comprate il Palermo calcio – così da poter fare delle vostre idee costruttive, sentenze su calciatori, uomini ed allenatori…chiacchere da bar fatti, non solo parole….

      in bocca al lupo.

    16. Non condivido il pensiero di Carlo. Io ieri ero allo stadio e la maggiore concentrazione di fischi del pubblico si è avuta quando Bresciano ha sostituito Jankovic. Sai perchè il pubblico ha fischiato? Perchè si è accorto (e lo capisce benissimo) che veniva sostituito un giocatore ricchissimo di motivazioni con un altro che in tutte le altre precedenti apparizioni ha letteralmente passeggiato per il campo. Del resto la tifoseria oggi coi suoi fischi rimprovera proprio questo: non che la squadra non lotti per lo scudetto, non che la squadra non lotti per la Champion’s ma perchè domenicalmente vengono proposti sempre gli stessi giocatori che fanno sempre gli stessi errori di leggerezza ed approssimazione.
      Guidolin poi è bravo a interpretare i fischi a modo suo e a far ricadere sugli altri (in questo caso sul pubblico con la sua presunta pressione) i suoi reiterati errori.

    17. caro Lucio,
      ho visto la partita allo stadio.
      Dissento in toto sul tuo giudizio su Jankovic.
      Una partita, quella di Bosko, da 6.5 pieno. Davvero, la percezione di un evento sportivo che si ha in TV è tutt’altro rispetto a come l’evento stesso si svolge in campo. Jankovic (non inquadrato mai dalle sapienti telecamere di Sky) apriva gli spazi, raddoppiava e ben si muoveva con Cavani. Inoltre ha calciato sapientemente le punizioni. Partita non priva di sbavature, ovvio. Ma 6.5 pieno. Considerato che non gioca mai, poi…

      Veniamo invece al parrino.
      A parte l’incomprensibile sostituzione di Jankovic, che denota come è possibile devastare un giovane talento dimostrando una insensibilità nella gestione umana che non ha pari a memoria mia a Palermo, il parrino si permette di dichiarare che:
      “In chiave salvezza, che è il nostro obiettivo, credo che sia stata un importante conferma. Bisogna martellare sull’obiettivo che è la salvezza, forse si potrà sperare in un clima più sereno. Le squadre che giocano per i 40 punti normalmente non vengono fischiate dopo il primo passaggio sbagliato. C’è un minimo di tolleranza, dobbiamo ribadire che il nostro obiettivo è raggiungere i 40 punti, il prima possibile. Il nostro obiettivo è quello di salvarci, se poi la gente non sarà contenta pazienza, cercheremo di farlo in un’altra occasione.”

      Il parrino, il tecnico al 4 posto in Italia come ingaggio percepito, un ingaggio che solo chi ha ambizioni di altissima classifica percepisce, ecco che il nostro ed il suo foltissimo portafoglio si lanciano in dichiarazioni che dimostrano una volta e ancora incoerenza. Non rilasciano simili dichiarazioni suoi colleghi che guadagnano meno della metà.
      Inoltre, ecco tornare a galla il suoargomento preferito, lo scarico della responsabilità: la colpa è del pubblico.
      Sì sì, come no.
      La colpa è del pubblico.

      MAI assumersi le responsabilità per cui è strapagato.

      La squadra gioca male, e la colpa è del pubblico.
      Il Cagliari ci piglia a pallettate, e la colpa è del pubblico.
      Infatti su quella panchina è il pubblico che siede.

      Il parrino è un uomo piccolo piccolo, caro Lucio.
      In più è un bugiardo.
      Io allo stadio c’ero.
      Fischi solo quando ha sostituito Jankovic.
      Tutti se li è meritati.
      Tutti quanti.
      Ma tanto, si sa, la colpa è del pubblico.

      Allora, con atto di decenza, che spartisca col pubblico la fucilata di piccioli che si sta mangiando, visto che i piccioli sono l’unico argomento al quale il nostro è sensibile. Così, se vuole, può fischiare lui il pubblico, e accussì viviamo tutti salvi e contenti.
      buona giornata

    18. Lucio
      tu che sai tutto ed ci illumino d’immenso
      ho un problema
      uno starnuto fatto in modo errato mi ha creato una lesione/ulcera alla carotide
      con conseguente afonia e dolore pazesco
      ma secondo te
      nzoccu po iassiri?
      guidolin santo subito

    19. E il fuori gioco di Jankovic, Lucio se l’è sognato.
      Il giocatore era abbondantemente dietro la linea della palla al momento del passaggio di Cavani e non c’è nessun fischio arbitrale. Il portiere batte la rimessa perchè nel contrasto la palla prima di uscire rimbalza su Bresciano.

    20. A me Jankovic piace. Ieri ha disputato una buona partita. Finalmente abbiamo visto delle punizioni tirate come si deve. Complimenti!! Sfruttiamo il potenziale che abbiamo in casa\panchina!! Servirebbe da stimolo anche per i “titolari”. Una lode particolare a Cassani, ieri ha disputato a mio avviso la sua migliore partita con la maglia del Palermo. Bravo!
      L’importante ieri erano i tre punti, e li abbiamo presi!
      I fischi per la sostituzione di Jankovic possono starci. E’ l’unico modo civile per dimostrare il proprio dissenso. C’è chi tira le monetine, chi gli accendini, chi i motorini…:-( …Noi ci limitiamo a fischiare. Per Guidolin era la mossa giusta per molti NO. Non c’è niente di male nel non essere d’accordo con il mister. FORZA PALERMO!!

    21. Nel post precedente, ovviamente “il fuori gioco di Bresciano”

    22. Lucio, mi dispiace ma non sono d’accordo. Zampa ha aspettato anche troppo a parlare quest’anno. Credo sia chiaro che Guidolin abbia seri limiti, manifestati ancora una volta durante le ultime partite. Ieri poi ha sottolineato, con i commenti del post-gara, solo la sua mediocrità.

    23. Se Jankovic è stato sostituito ( come è stato detto ieri) per problemi fisici è un conto, ma se non è così, mi dispiace ma Guidolin nel suo orgoglio sta sbagliando… e tanto..
      Ho sempre difeso la squdra, anche quando Barzagli ebbe quello sfogo infelice…non mi piacciono i fischi tanto per…a questo punto ci facciano sapere come gradiscono le critiche.Forse con uno stadio vuoto?

    24. lucio
      mi dispiace dirtelo, ma il tuo post non è stato all’altezza questa settimana. comunque accetto il tuo commento.
      secondo me il corna dure è jankovic che non l’ha mandato a quel paese dopo la sostituzione.
      alla prossima settimana e speriamo con bosko in campo.

    25. Quoto Marco.
      Secondo me ieri Jankovic è stato con Cassani e Fontana il migliore in campo per il Palermo. Per quanto riguarda Guidolin…..E’ sicuramente il miglior allenatore che il Palermo ha avuto e quando ha iniziato la stagione ha finito una volta 6°(da neopromossa) e una volta 5° ma, detto ciò, ieri non gli darei grandi meriti tecnici (per l’intervista sono d’accordo con te , Lucio) infatti la formazione schierata era l’unica possibile, la squadra non ha giocato bene e le sostituzioni specie quella di Jankovic sono state quanto meno opinabili….

    26. limmy
      il veneto è il miglior allenatore che il palermo ha avuto in serie A perchè è stato l’unico a cui zamparini ha dato possibilità di esprimersi

    27. Dai ragazzi jankovic non ha fatto per niente una bella partita…oltre al gol non faceva altro che girovagare in campo!!!
      So che è un giocatore forte ma,il suo scarso impiego da guidolin ovviamente non giovera’ mai alla sua “integrazione” con gli schemi e il gioco del palermo.
      bresciano l’ha sosituito ed ha fatto molto di piu’ in molto meno tempo.
      io sono convinto che il palermo dovrebbe confidare su 3 perni ovvero:zaccardo,balzaretti e amauri,anche se quest’ultimo gioca per se e non per la squadra.
      Si dovrebbero integrare cavani e jankovic e “posizionare” meglio simplicio e guana!!!
      Questo è il mio parere,ognuno poi dice la sua…

    28. ps. i perni sono 4..mi sono scordato fontana
      Ma sapete come si dice; dulcis in fundo…

    29. Tiutto sta avedere dove giocava Jankovic l’anno scorso. Per come l’ho visto ieri, l’ho già detto, potrebbe trovare posto a centrocampo in alternativa a simplicio ( Caserta è un’altro che sta dando l’anima). Non può nè sa giocare sulla fascia, nè mi sembra una mezza punta.
      Altrimenti sono cinque milioni di euro buttati via…

    30. Guidolin, è il classico tipo che noi palermitani doc, definiremo “chianci minestra”.
      Se perde è disperato ed ha da rimproverare, se vince idem.
      Si lamenta del suo capo (Zampa), attraverso una telecamera, del fatto che è meglio ricebere le notizie in modo diretto piuttosto che da i giornali. Ma nello stesso istante in cui a finbe partita lo dice alle telecamere, non sta facendo la identica cosa???
      Sè proprio gli si vuole dare del “…Corna dura”, il tecnico avrebbo dovuto alzare la cornetta e dirle direttamente a Zamparini . . . .

      PS
      Ok ammetto che non amo Guidolin, ma chi di voi non è stanco di sentirsi dire che siamo una tifoseria: difficile, impaziente, male abituata, incontentabile, che fischia troppo, ecc.
      Se non sa tollerare i giudizi, forse l’allenatore non è il mestiere adatto per lui.

    31. Come vedete il calcio rimane sempre un’opinione… ognuno ha la sua. Davide Enia, anch’io ero allo stadio e Jankovic, per me, ha giocato 65 minuti inguardabili. Poi ognuno la pensi come vuole, ma se uno è utile solo perchè batte le punizioni ma poi resta perennemente fuori dal gioco e perde 9 palloni su 10 (10 su 10 va…) secondo me un allenatore (giustamente) non lo guarda neppure. Se poi la gazzetta gli ha dato 6,5 ne prendo atto: opinione anche quella. Ha segnato, quindi 6,5. Se non avesse segnato non sarebbe andato oltre il 5-5,5. Mi sbaglierò… Spero che giochi ancora ed esploda, ha un gran fisico, i piedi non sembrano male. Però ieri… lasciamo perdere va…

    32. A proposito, il fuorigioco di Bresciano se l’è inventato il guardalinee che ha alzato la bandierina… mica io…

    33. Signor Luca,
      mi spiace, ma non mi trova d’accordo. Guidolin va davanti una telecamera a dire che non si parla attraverso i mezzi d’informazione, ma vis a vis?!? E dov’è la coerenza? E la riunione chiarificatrice avvenuta in settimana? Non glielo ha detto questo a Zamparini? E di cosa hanno parlato allora? E la contraddizione palese? Il parrino dice ad Italia ! che sarebbe meglio che il presidente stesse più vicino, anche fisicamente, alla squadra come ha ben fatto questa settimana dopo Torino e….poi aggiunge che infatti i primi 20 minuti la squadra era attanagliata dalla tensione a causa delle dichiarazioni del presidente!!! Ma come?!? E’ venuto a Palermo, ha riunito la squadra, ha fatto come suggerisce il tecnico e la squadra è comunque in tensione?
      E la storia del pubblico?
      Ma la smetta, il parrino in bicicletta. Si capisce lontano un miglio che non ne può più….avesse le corna dure, si dimetterebbe rinunciando a quella vagonata di soldi che percepisce ogni mese.
      Dispiace dirlo, perchè lo stimavo, ma comincio a pensare che sia in malafede. Oppure è un immaturo: anch’io da bambino davo la colpa a tutto e tutti pur di non ammettere i miei errori. Da bambino, però….
      Saluti

    34. A proposito del proposito: il guardalinee non alza nessuna bandierina.L’azione è perfettamente regolare.
      Quando la palla va fuori, allora,solo in q con la bandierina

    35. Solo in quel momento, dicevo, con la bandierina tesa indica che è rimessa dal fondo e non calcio d’angolo.

    36. Caro Lucio, in tutto questo cornadureggiare mi pare che manchi un semplicissimo: “Ho sbagliato soprattutto io”, del mister. Perchè se la squadra gioca male e si dibatte addirittura per salvarsi – il Palermo non è da Champions ma nemmeno da lotta per non retrocedere – la colpa non è certo mia, né tua, né di Davide Enia.

    37. inoltre ripeto
      la finisse di attaccare i tifosi rosanero
      certo alla stadio c’e’ parecchia munnizza che entra a gratis specialmente in tribuna
      ma non si dimentichi che a Palermo di contestazioni u parrinno non ne ha viste,anzi forse non sa neanche cosa siano le vere contestazioni.
      Lui guadagna bei soldini per condurre una squadra che deve solo salvarsi
      dovrebbe vergognarsi
      ma quannu sinni va mai?

    38. ma che tifoseria di serie C, con la squadra che abbiamo dovremmo fare paura a mezza europa, poi abbiamo un allentore che vale 0, senza grinta, senza palle che non sa tenere testa ad una squadra, che non sa punire un Barzagli che gioca già altrove dando chances a Rinaudo che scalpita. Oppure un Simplicio che non sa cosa sia un pallone invece di fare giocare una promessa come Jancovic.
      La squadra è quello che è e non dobbiamo aspettarci un campiontato da salvezza, dovevamo ambire molto più in alto, d’altronde è la squadra più forte che il palermo abbia mai avuto!!!!!!

    39. caro lucio mi piace quello che scrivi, ma stavolta non sono d’accordo su alcune cose e cioè che il serbo jancovic sia stato inguardabile è uno dei più promettenti giovani e ha delle grandi qualità.
      non ha mai giocato e quindi non ha avuto la possibilità di far vedere di cosa è capace.
      altra nota riguarda il mister che io stimo-mavo, ero allo stadio e non ci sono stati fischi, tranne quando ha sostituito bosko e quei pochi fischi se li è meritati tutti.
      non è possibile prendersela sempre con il pubblico ricordiamoci che quando il mister ci ha fatto sognare lo abbiamo osannato io gli farei allenare la roma o qualche altra squadra del genere dove le contestazioni sono talida definirle noi tifosi palermitani siamo abbastanza tranquilli e miti.

    40. ma daltronde da un allenatore cosi civile come lui che dichiaro che bologna è una città di me….. da cosi ci si può attendere?
      finisca quello che deve finire e si tolga dalle scatole al più resto
      stu corna rure da due lire

    41. e po dillo foschi che lo difende ad oltranza significa ca astuto i cannili senza viantu
      “La piazza palermitana è straordinaria”.
      Non mi trovo molto d’accordo con Guidolin in merito alle valutazioni sull’atteggiamento della gente – ha spiegato il ds roanero – Nel calcio ci sta che il pubblico fischi quando non è contento o applaude quando è soddisfatto. Io non farei drammi anche perché devo dire che ieri non ho notato un atteggiamento particolarmente ostile da parte della gente. Quando il pubblico di Palermo non è soddisfatto magari non viene allo stadio, una forma di contestazione che reputo molto civile. Bisogna accettare, comunque, i fischi del pubblico. Il calcio è anche e soprattuto questo

    42. Addirittura lodi a Guidolin…
      Complimenti,Colantuono è stato “fucilato” dopo tredici partite di “non gioco”,con il guido nulla è cambiato a parte che la colpa non è sua e della squadra, ma dal publico palermitano.

    43. IO DICO: FORZA JANKOVIC! A me è piaiucto molto: tira punizioni molto tese, si batte e ha pure un buon tocco di palla. Secondo me, manco gli pareva vero giocare ieri. Anche io ero uno di quelli che ha fischiato la sostituzione. Meglio uno Jankovic oggi che 4571075174 Simplicio/Bresciano domani
      FORZA PALERMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    44. Guidolin corna dure?
      AHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHH

      delle corna non so…di duro credo abbia poco.

    45. ZEMAN1 ZEMAN! ZEMAN! ZEMAN! ZEMAN! ZEMAN1 ZEMAN! ZEMAN!
      Meglio un giorno da zeman che cento da guidolin!!!

    46. Zeman? Quello esonerato dalle ultime sei squadre in cui è stato? E poi sono io che non voglio bene al Palermo…

    47. almeno non ha scheletri nell’armadio
      e non hai mai dico mai sputato addosso ai tifosi come tuo compare guidolin

    48. Vabbè, oramai si è capito, Lucio Luca difende a spada tratta Guidolin e disprezza Zamparini. Si vede da tutti i suoi commenti. Quindi essendo d’accordo con l’allenatore pensa anche lui che Palermo è la piazza più difficile della serie A e che la squadra è scarsa. Non mi è piaciuto Colantuono, ma non si è mai permesso di dire niente contro il pubblico e contro la società, anzi ha ringraziato per l’occasione…un vero signore. Tutti i difetti di Guidolin, da quelli comportamentali come il disprezzo verso chi gli dà da mangiare (il Palermo) e verso il pubblico, al fatto che si para sempre le natiche, fino a quelli di gestione tecnica cioè sempre il solito gioco, sempre gli stessi uomini a dispetto di stato di forma e motivazioni, la tensione che crea nello spogliatoio, il tutti contro tutti, si conoscevano anche da prima. E’ un piccolo uomo che ha creato tensioni ovunque e che ovunque sia stato si è inimicato presidenti e pubblico con scelte al limite dell’assurdo. D’altra parte il suo curriculum parla chiaro, il massimo che ha realizzato è a Palermo, con uomini e mezzi con cui altri allenatori hanno fatto molto meglio. Quando un tifoso del Bologna mi ha messo sull’avviso non ho voluto dargli peso e adesso questo mio amico mi rinfaccia tutto.
      Comunque visto che la GEA non c’è più credo che una squadra di serie b l’anno prossimo farà fatica a trovarla. Anzi gli auguro di allenare il Catania…:-)

    49. Io non disprezzo nessuno e di tutto ho bisogno tranne che di uno che interpreti il mio pensiero. Io dico quello che penso, esattamente come te Giuseppe. Tu sei libero di pensare che quello che scrivo è una fesseria, io farò altrettanto. Appena a Palermo arriverà un allenatore che farà meglio di Guidolin sarò il primo a osannarlo. Finora nessuno ci è riuscito. Il Catania ha un ottimo allenatore Giuseppe, uno che qui a Palermo stava facendo benissimo. Solo che a Palermo non si può lavorare con certe pressioni societarie così forti. Chiedere a Prandelli, Spalletti, Novellino etc… vogliamo dire che sono scarsi anche questi? Eppure qualcuno li ha cacciati via? Io? Guidolin? Tu Giuseppe? Questo non è disprezzo, questi sono fatti. Scriverli significa fare un buon servizio per la collettività. Tacerli significa fare i tifosi con i paraocchi. Io i paraocchi non ce li ho. E tu, Giuseppe?

    50. Se io non vado daccordo con il mio capo,alzo i tacchi e me ne vado,ma non per questo mi devi sciacquare la bocca con chi mi da la possibilità di campare
      esempio
      io faccio il cuoco a roma,e il mio datore di lavoro mi frantuma i cocomeri una volta no tre volte si,io alzo i tacchi e me ne vado,ma non cerco scuse,come,i clienti romani sono ignoranti non capiscono la mia filosofia d cucina
      mi pare tropp comodo.
      inoltre co sta storia pure che è stato il migliore fino adesso
      certo l è stato dopo 35 anni di monezza( e quanto mi piaceva io mammate e tu) è stato l’unico che ha avuto la possibilità di continuare e di arrivare nel momento del massimo entusiasmo,
      però u parrino e quell’altro filetto di primo taglio di corini,ci devono ancora spegare il girono disastroso dello scorso campionato,salvo poi scappare con la scusa del contratto inadeguato ( a 37 anni)
      io ca sugnu.

    51. il migliore in 108 anni, non negli ultimi 35, e su corini non mi dilungo. Diffidato mio, brutta bestia la memoria… quella ritorna sempre… ciao bello

    52. I paraocchi non ce li ho neanche io, ed ho capito benissimo che con Zamparini la continuità tecnica è una chimera. Quindi potrei snocciolare una serie di difetti di Zamparini, prima di tutto il non avere pazienza con gli allenatori ed ancora di più non considerare squadra, allenatore e società come un tutt’uno da migliorare e proteggere in blocco. Poi parla assai etc. Il suo più grande difetto è quello di innamorarsi dei giocatori e aspettare al varco gli allenatori. Infatti quando Barzagli, Zaccardo e Fontana (tra gli altri) hanno chiesto la cacciata di Colantuono che li faceva allenare troppo, lui doveva dire:”questo è l’allenatore fino al termine della stagione, chi rema contro è fuori”, come fece Berlusconi con Sacchi. Si vede che non aveva fiducia in lui. Detto questo però i difetti di Guidolin non si possono non notare. Quindi ai fatti che tu riporti, ti riporto io gli stessi fatti cioè una carriera mediocre del tecnico ed una attitudine a non legare con l’ambiente e a spaccare lo spogliatoio oltre ai limiti tecnici di cui ho già parlato. Cmq il calcio è bello perchè è interpretabile e soprattutto perchè non è importante. La realtà è pure che uno meglio di Zampa in giro non c’è, meglio di Guidolin immagino di si. Con stima

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.