venerdì 24 nov
  • “Camurrìa!” a Londra

    Andrà in scena oggi alle 20:00 (ora locale) al Riverside Studios di Londra (Crisp Road, Hammersmith) lo spettacolo Camurrìa!.

    Il testo è stato commissionato da Mariano D’Amora per la prima edizione dell’Italian Theatre Season e si snoda tra italiano, inglese e palermitano. Camurrìa! è ideato, scritto ed interpretato da due palermitani: l’attore Marco Gambino e il performer sperimentale Ernesto Tomasini, con musiche originali di Mario Bajardi.

    Lo spettacolo sarà preceduto da un concerto del duo di fama internazionale Othon & Tomasini (Othon Matarags ed Ernesto Tomasini).

    Palermo
  • 11 commenti a ““Camurrìa!” a Londra”

    1. miii hammersmith è “arroccata” come zona, si trova a sud ovest di londra…lontanuccia dal centro.

    2. In risposta al precedente messaggio (superficiale ed erroneo): Hammersmith è uno dei principali centri culturali della città e vanta alcuni fra i più grandi e prestigiosi teatri di Londra, fra cui L’Apollo, il Palais, il Lyric e il Riverside dove questi signori fanno lo spettacolo. Quest’ultimo è un luogo storico, nato con le avanguardie anni 70, ha visto nascere la miglior drammaturgia degli ultimi decenni ed ha ospitato sui suoi 3 palcoscenici i più grossi nomi del panorama internazionale (Vanessa Redgrave, Derek Jarman e Dario Fò, tanto per fare 3 nomi a caso). Il Riverside Studios è il massimo per quanto riguarda il teatro di ricerca, non solo a Londra ma a livello mondiale.
      Maria da Londra

    3. Maria io abito a londra come te, finsbury park.
      Da qualsiasi punto di londra parti per raggiungere hammersmith ci vogliono almeno 20 minuti di metro no?
      Partendo da piccadilly circus ci sono 8 fermate con la piccadilly line, se abiti in una zona in cui non c’è la piccadilly devi pure fare il cambio e diventano almeno 30. In realtà dicevo che è arroccato non soltanto perchè è lontanuccio dal centro ma anche perchè non c’è proprio niente da andarci a fare ad hammersmith se non visitare il teatro, non è una zona di interesse turistico.

    4. Wow!!Che notizia!!!

    5. Abiterai a Londra da pochissimo perchè definire Hammersmith, che è all’inizio della zona 2, come lontano mi sembra strano. Io definirei “arroccato” Streatham o Catford o Willsden ma non certo Hammersmith che, contrariamente a quanto dici, è molto turistica. Non è vero che ci sono solo i teatri (anche se solo quelli portano diverse migliaia di persone ogni sera). C’è anche uno fra i lungo-fiume più belli della città che attira tantissimi turisti (ogni anno ci passa la regata Oxford-Cambridge), c’è “The Dove” uno dei pubs più antichi di Londra risalente all’epoca Tudor e quello attira centinaia di migliaia di turisti, c’è l’Hammersmith Palais una delle disco più grandi della città e poi Hammersmith è a brevissima distanza da quartieri esclusivi come Sheperds Bush, Holland Park, Notting Hill, Earls Court, High Street Kensington. Chi abita in quelle zone deve fare solo 5 minuti di metro per raggiungere Hammersmith oppure un quarto d’ora a piedi.
      In ogni caso a Londra fare 20 minuti di metropolitana è pochissimo, dovresti saperlo. Da quello che dici mi fai pensare che sei arrivato qui da poco.
      Maria

    6. Da come lo descrive maria Hammersmith sembra proprio u “quartieri ‘ra cina” di Bagheria.

    7. Dimeticavo, quartiere che esiste davvero.

    8. maria non ho voglia di battibeccare con te, non capisco perchè ci tieni tanto a dimostrare che hammersmith non è fuori mano. Contenta tu te lo lascio fare…

    9. @ Dario
      se passi da Bagheria visita il quartiere, non è mio, ma puoi venire lo stesso.

    10. Mind the gap!!!!
      Se fossi stata a Londra non avrei perso l’occasione di andare…let’s shake!!

    11. ero li. favoloso il contrasto tra i due attori e la capacità della musica nel saper unire il tutto. BRAVi. sono carlo (rememberrrrrr????)

    Lascia un commento (policy dei commenti)