domenica 20 ago
  • Targhe alterne dal 24 novembre

    Da lunedì 24 novembre entrerà in vigore il nuovo provvedimento di limitazione della circolazione veicolare necessario per tutelare la qualità dell’aria e la salute dei cittadini e che prevede la circolazione con targhe alterne dal lunedì al venerdì in alcune vie della città.

    Nei giorni dispari potranno circolare veicoli con ultimo numero di targa dispari e negli altri quelli con ultimo numero di targa pari.

    La zona interessata al provvedimento è compresa tra: piazza Giulio Cesare, corso Tukory, piazza San Francesco Saverio, via Forlanini, via Cadorna, prosecuzione della via Albergheria in adiacenza all’ingresso principale dell’ospedale Di Cristina, piazza Porta Montalto, via dei Benedettini, corso Re Ruggero, piazza Indipendenza, corso Calatafimi, corso Vittorio Emanuele, via Matteo Bonello, via Papireto, corso Finocchiaro Aprile, piazza Sacro Cuore, piazza Principe di Camporeale, via Serradifalco, piazza Ottavio Ziino, piazza Malaspina, via Principe di Palagonia, piazza Armstrong, via Liszt, via Zappalà, viale Lazio, via Restivo, via De Gasperi, piazza Giovanni Paolo II, via Cassarà, viale del Fante, piazza Leoni, piazza Don Bosco, via Sampolo, piazza Caponnetto (limitatamente al ramo che unisce via Scampolo al Piano dell’Ucciardone), via Piano dell’Ucciardone, via Crispi, via Cala, Foro Umberto I, via Lincoln, piazza Giulio Cesare.

    Il divieto vigerà all’interno dell’area dalle 8:00 alle 9:30 e dalle 18:30 alle 20:30 dal lunedì al venerdì per i veicoli con omologazione Euro 0, 1, 2 e 3. Gli stessi veicoli potranno circolare a targhe alterne dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30. Circolazione libera sabato, domenica e festivi. Il perimetro dell’area in cui saranno in vigore le limitazioni sarà comunque percorribile.

    In deroga al divieto (ma sempre in regola con il controllo dei gas di scarico) potranno circolare i velocipedi, motoveicoli e ciclomotori catalizzati ai sensi della direttiva 97/24/CE (Euro 1) e quelli a quattro tempi, le vetture (fornite di bollino blu) con disabile a bordo titolare del contrassegno originale che dovrà essere regolarmente esposto; i veicoli di Prefettura, Polizia, Carabinieri, Vigili Urbani, Esercito, Protezione civile, Vigili del fuoco, Croce rossa, le ambulanze, di corpi consolari e rappresentanze diplomatiche purché almeno Euro 3, veicoli di soccorso e assistenza al servizio dei mezzi di trasporto pubblico.

    La circolazione sarà consentita, inoltre, ad autoveicoli alimentati a metano o a gpl (in regola con il controllo dei gas di scarico), ibridi o elettrici. Deroghe al divieto sono previste anche per gli autobus (urbani ed extraurbani) che svolgono il servizio di trasporto pubblico e per i taxi e le vetture a noleggio con conducente (in regola con il controllo dei gas di scarico); per le auto di pubblici e privati in servizio di reperibilità che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità che risultano individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro (per esempio chi si occupa di servizi di manutenzione o emergenza come luce, gas, acqua, sistemi informatici, impianti di sollevamento o termici, soccorso stradale, distribuzione carburanti, raccolta rifiuti, distribuzione farmaci, alimenti deperibili e pasti per il servizio mensa, mezzi di informazione); per autoveicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indifferibili ed indispensabili per la cura di malattie gravi, in grado di esibire la certificazione medica ed in regola con il controllo dei gas di scarico. Potranno circolare anche i mezzi utilizzati per matrimoni e funerali (dotati di bollino blu).

    Palermo
  • 55 commenti a “Targhe alterne dal 24 novembre”

    1. Buona passeggiata a tutti!
      Ps: Valentina, ci vediamo alla fermata el bus 😀

    2. O.K.!!!!!!!!!!!!!!!!!!:):):):):)

    3. ok…praticamente posso eliminare la mia auto….
      a che serve pagare l’assicurazione se poi non posso usare l’auto?? al lavoro vado coi mezzi, in centro idem, ma quando devo necessariamente prendere l’auto, che faccio?? …abito nella zona incriminata…magari cambio casa…:-(

    4. Valentina, aggiungi un posto nel 101 😉

    5. il 101 lo conosco come le mie tasche…oramai so pure che faccia hanno i borseggiatori 😉

    6. MA CU TI CANUSCE???

    7. Ciao a tutti…
      mi pare di capire quindi che non vige alcun divieto per i veicoli euro 4.
      potranno pertanto scorazzare liberamente qualsiasi giorno della settimana a qualsiasi orario ???

    8. Suvvia…dove sta il problema?
      Non siete tutti quanti sostenitori della bicicletta? E’ arrivato il momento di dimostrarlo concretamente: adesso le chiacchiere stanno a zero!

    9. Infatti, Maria Luisa. A me non me frega proprio niente, io la targa non ce l’ho.

    10. MAI CONTENTI

    11. Continuerò ad andare a lavoro in bici come ho sempre fatto…
      Mi rivolgo ai brontoloni, dicevate di lamentarvi delle ZTL non perchè vi impedivano di usare l’auto, (…e chi ci crede???) ma solo perchè vi imponevano il pizzo! E le targe alterne pizzo non ve ne impongono, di che vi lamentate ora???
      Non facciamo che sotto sotto vi lamentate sempre e comunque quando vi si impedisce di andare dove vi pare con la macchina?

    12. Col mio fedele abbonamento non posso proprio lamentarmi, e poi penso sia giusto… Fuori non si respira!

    13. d’accordo con numeriprimo e con filippo. Le targhe alterne come qualunque restrizione sono quantomeno un fastidio, ma almeno se ne potranno vedere gli effetti speriamo positivi…anche se ne dubito assai.

      Questo sarà comunque la progressione degli eventi

      Primo giorno: 200 vigili in giro e multe a gogo
      Secondo giorno: 100 vigili in giro e meno multe
      Terzo giorno: 20 vigili a spasso e ognuno fa come gli pare…Un film già visto??

    14. ma come non lamentarsi?? ma skerziamo!!?? se avessimo la metropolitana o i mezzi pubblici davvero efficienti sarebbe ok …credo proprio che nn sia il ns caso….. !!

    15. Tiziana, ti aggiungiamo un posto nel 101? 😀

    16. qualcuno sa rispondere a questo quesito? Le moto d’epoca, in regola con il bollino blu, possono circolare a targhe alterne oppure non potranno mai più circolare?

    17. Strano che questo annuncio del Comune non sia accompagnato da un potenziamento delle corse Amat (almeno per le corse del centro), sull’organizzazione dei parcheggi d’interscambio e sulla presenza massiccia dei vigili urbani.Tutto tace su questi ultimi.
      Se sarà flop, è meglio che vadino tutti a casa

    18. Vorrei chiedere al comune…

      – dove sa la metropolitana?
      – dove stanno i mezzi pubblici? ( funzionanti e presenti )
      – dove stanno le piste ciclabili? ( SERIE, non quella fitinzia che hanno fatto!!! )
      – dove stanno i posteggi per motocicli e biciclette in centro coem ogni città civile?
      – dove stanno filobus o tram?

      Se si impedisce al cittadino di usufruire dei suoi mezzi bisogna dargli delel valide alternative!!

    19. Alessandro secondo me i mezzi pubblici continueranno ad essere in ritardo (specie al centro città) se non la finiamo di invadere la corsia preferenziale con le macchine. Rallentiamo gli autobus di almeno 20 minuti al giro, per non parlare di chi non solo invade la corsia ma ci posteggia pure (via roma, di fronte le poste è tutto il giorno così)

    20. E’ inutile domandarsi dove stanno tram e metropolitana, quando sappiamo tutti che non saranno pronti prima dei prossimi 2-3 anni.
      Allora nel frattempo dobbiamo accollarci l’Amat.
      Bene, cosa si sta facendo per renderla efficiente?

    21. A conferma di quanto ha scritto Filippo, notare le corsie preferenziali dei bus in via Papireto, Corso Tukory, Viale Strasburgo, Corso Alberto Amedeo, via E. Restivo.
      I primi siamo noi a non far circolare egregiamente i bus.E ci lamentiamo pure!

    22. quoto filippo a go-go!
      con le ztl si pagava il pass e si circolava piu’ o meno tutti! Ma a commercianti, ass. consumatori e tanti cittadini non è andata giu’ e via al ricorso… vinto!
      Ma per istituire circolazione a targhe alterne non mi sa che ci vuole un Piano Urbano Traffico approvato !
      Smentitemi esperti !!!!!!!!
      Quindi ora che oltre il 50% delle auto circolanti (euro 0,1,2, e 3) non potranno circolare (NEANCHE PAGANDO) per 15 giorni al mese e in piu’ nel giorno in cui possono circolare non lo potranno fare dalle 8 alle 9.30 e dalle 18.30 alle 20.30, quale argomento troveranno per il ricorso alle targhe alterne, che puntuale arriverà (questione di settimane, 1-2 mesi al massimo) ????
      Queste targhe alterne sono piu’ restrittive della ZTL, anche se sicuramente non vedremo centinai di vigili urbani a controllare (si metteranno nei soliti 5 punti della città, quindi basterà prendere qualche traversina ed evitare = palermo stail). Anche perchè ho sentito in giro che le telecamere non possono essere usate per controllare le targhe se non in ZTL vigente.
      Appena i palermitani capiranno, e in queste cose capiscono molto rapidamente, penso che comincierà il bello (altro giro altra corsa).
      Ahh che ridere, pensando a chi dovrà cominciare a costruire i prossimi ricorsi e pensando all’amministrazione comunale che malgrado queste targhe alterne non riuscirà a diminuire nè traffico nè inquinamento.
      E fra qualche mese mi piacerebbe tanto essere smentita …magari fossi smentita, significherebbe che i palermitani lasciano l’auto a casa e prendono bus e bici o vanno a piedi partendo 1 ora prima per il lavoro. MAGAAARIIIIIII fossi smentita. Direi YES WE CAN (CHANGE MIDUDDA)!!!
      ah ah ah che ridere… non esiste città piu’ improbabile e paradossale di palermo

    23. La Fantasia al potere!
      Mi chiedo quanto hanno ponzato e discusso e riflettuto. Quanto si sono sfinrniciati per arrivare a questo uovo di Colombo…Mentre resto stupefatta da tanto ingegno, vado a comprarmi una mascherina da indossare con nonchalance per poter passeggiare per le strade della mia ex felicissima Palermo….;-(

    24. MacChina a Gas o Metano….si circola di piu’…e si inquina di meno!
      Io ho da giugno una panda a metano…l’unico problema è il solo distributore in via lanza di scalea…l’unico a Palermo…Mi chiedo il perchè non ne vengano aperti altri!!
      E poi a giugno 1Kg di metano era 0,820 cent di euro…in pochi mesi è arrivato a 0,950…il prossimo anno sarà quanto la benzina!!
      Mi kiedo…ma allora non c’è proprio la volontà di convertire la gente a nuove fonti non inquinabili!!!??
      Secondo me sono aumenti ingiustificati!!!!qualcuno saprebbe rispondere??

    25. Cindy ma cos’hai da ridere tanto? Prendi il 101 con me ed Antony977 per qualche mese, e poi vedremo se non ti verrà da piangere!
      Io ho sempre condannato l’uso esagerato che si fa delle automobili (io cammino a piedi), ma perchè prendersela sempre con la gente per le inadempienze del comune , che ha reso a noi cittadini la vita così difficile togliendoci i servizi più necessari?
      Per quanto riguarda le targhe alterne, ormai quasi tutti hanno due macchine e le useranno a giorni…alterni!

    26. Valentina, che dici…facciamo l’abbonamento oppure un carnet da 20 biglietti?Sempre che non trovino la scusa per aumentare pure questi.

    27. Valentina
      giro a piedi da circa 10 anni ormai, anche in bici. Prendo il motorino per distanze superiori a 5 km e l’auto per distanze oltre i 15-20 km.
      Rido per i comportamenti della maggior parte dei cittadini, per quelli di chi si erge a difesa dei consumatori e per quelli dell’amministrazione pubblica…

    28. Cindy, unisciti a noi.
      Sono entrate in servizio le nuove vetture a metano del 101, con videocamere e aria condizionata.
      Un bus veramente cool!

    29. Il provvedimento targhe alterne è valido anche per le moto?

    30. Capisco le targhe alterne…..ma la limitazione totale per le auto più vecchie tutti i giorni in determinati orari la trovo assurda…allora diteci che dobbiamo cambiarle per forza!!!..ma condizionare la vita così….

    31. Ben vengano tutte le inizitive, anche quelle volte a limitare il traffico, che spimgano il palermitano a riflettere sulla importanza dei limiti e del loro rispetto. Il palermitano è infatti privo di senso civico ed ha bisogno di essere educato al rispetto degli interessi collettivi.Ricordo che Palermo è l’unica grande città europea a non avere zone cittadine chiuse permanentemente al traffico.Perchè? Perchè iniziative del genere non hanno il consenso dei cittadini che usano la città come se fosse un hamburger. Te lo mangi e butti la carta

    32. se c’è un divieto io lo rispetto, se c’è un limite non lo oltrepasso, prendo i mezzi per andare al lavoro, rispetto tutto cio’ che è pubblico come fosse mio….
      come me tanti cittadini, eppure nonostante le iniziative, la situazione non cambia……Occorrono controlli e sopratutto , quando si infrange la legge ci vogliono pene certe !!

    33. Molto carina la deroga “per le auto di pubblici e privati in servizio di reperibilità che svolgono funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità”.

      Vuoi vedere che ci rientrano, che so, i consiglieri comunali ?

    34. questa volta il ricorso sarà più facile.
      c’è già un precedente
      cosa potremo richiedere come risarcimento danni?
      la fantasia non ha limiti
      scateniamoci

    35. s.pister ti auguro delle belle e sane passeggiate dal 24 Novembre in poi.

    36. quello che motli non hanno ancora capito è che non è cambiato nulla da quando il giudice ha bocciato le ztl a causa della mancanza del piano urbano del traffico. qualsiasi provvedimento, anche provvisorio, che non è contemplato nel piano è nullo. io amo molto passegiare,ma mi sembre alquanto ingiusto che per circolare coen le auto sia necessario avere una euro 4, diventa solo una fatto di tasca: potrà cicoalre solo colui che ha i soldi per poter comprare una auto nuova.

    37. e quindi? le moto d’epoca? e le targhe delle moto? qualcuno sa qualcosa?

    38. @s.pister
      grazie per aver confermato la mia tesi…non c’entrava nulla il fatto che le ZTL fossero a pagamento (o pizzo, come lo chiamavate voi), l’unico problema per voi era il fatto che le ZTL vi impedivano di fare quello che volete con la macchina, e adesso ve lo impediranno le targhe alterne gratuite…

    39. @s.pister, potresti fare ricorso assieme Roberto Helg.
      Ma ti auguro una buona passeggiata dal 24 Novembre a te e a lui pure 😀

    40. insomma secondo voi funzionerà o no ?
      Alla luce che siamo a Palermo!

    41. un piano urbano del traffico èuna casa importante che riguarda la razionalizzazione della circolazione: dei servizi pubblici, delle auto, delle bici, dei carretti, delle persone. è lo strumento che permette di armonizzare fra loro le varie esigenze di circolazione di una città senza penalizzarne alcune. il comune di palermo, i palermitani sono inacapaci di adottare un rpovvedimento del genere. l’ultimo consulente in materia che si è dimesso era un ingegenre dei trasporti, che aveva dimenticato che esistessero i put. fra le previsioni del piano inoltre vi è il catasto degli incidenti, questo permette diindividuare i punti critici ( dove avvnegono gli incidenti) sulla rete stradale in modo da evitearne di nuovi. anche i cisclisti sono soggetti ad incidenti. operare coem sta operando il comune di palermo è una pura follia, sarebbe come dire ad un uomo troppo grasso di non magiare più però facendolo morire di fame. la mobilità è di tutti e deve essere permessa a tutti.

    42. Mi piacerebbe che a Palermo ci fossero delle zone totalmente chiuse al traffico,
      mi piacerebbe poter circolare in bici senza rischiare di essere arrotato dalle auto euro 4, 3, 2, 1, camion, bus, moto, autoblu e con permessi a vario titoli rilasciati (praticamente circolano tutti tranne me),
      mi piacerebbe prendere l’autobus e non ritrovarmi su un carro bestiame dopo aver pagato il biglietto 1,20 euro,
      ma forse chiedo troppo.

    43. Premesso che a Palermo fare qualunque cosa è praticamente impossibile in quanto ci sarà sempre qualcuno che si lamenta mi sembra che il comune abbia scelto la via più semplice da percorrere (a scanso di ulterioni ricorsi), tuttavia è un provvedimento, imperfetto per quanto si voglia, che va nella direzione della riduzione delle emissioni nocive. Quello che mi permetto di contestare è la vastità dell’unica mega zona ZTL, probabilmente se ne poteva ridisegnare una più ridotta che non quella risultante dalla somma di ex ZTL-A + ex ZTL-B.

    44. Io non voglio nè le ztl a pagamento “pizzo”, nè le targhe alterne, vorrei il centro storico allargato e chiuso come in tutte le altre città civili, gli autobus frequenti,la possibilità di camminare senza morire asfissiata, vigili più presenti, e un po’ meno di arroganza e di maleducazione da parte di tutti.
      OGNUNO di noi vive già un disagio,che qui cerca di esprimere, è mai possibile che a Palermo la richiesta di un diritto equivale a ricevere un favore o una critica?
      Quoto AndreaA, forse chiediamo troppo.

    45. volevo chiedere se potranno circolare le auto iscritte all’ albo storico?

    46. Geniale!per cui io se devo andare in ufficio al mattino, tra le 8:30 e le 9 o scendo all’alba rovinandomi poi con una megagastrite da caffè in attesa che si apra o arrivo in media con un’ora di ritardo.al pomeriggio, poi, staccando alle 19:30 devo attendere un’ora in auto in attesa di aver libero accesso…troppo intelligente come cosa!
      considerando che i mezzi pubblici hanno una puntualità impressionante…mi sa che sarò costretta a rompermi un ginocchio ed imparare a portar lo scooter…io che cn l’equilibrio ci vado a nozze…

    47. Valentina un altro posto nel 101 per nica, che sembra essere schiava della propria auto 😀

    48. schiava assolutissimamente no!guido a stento ma per lavoro sarò costretta a muovermi parecchio…fosse per me camminerei sempre a piedi ma spostarmi da una punta all’altra della città non è semplice sui propri piedini…

    49. Avanti il prossimo!!!!!!!!!……………

    50. Quasi quasi vado a lavorare sul 101…………

    51. Certo sarebbe una gran bella cosa se qualcuno alla fine si ponesse “scientificamente” il problema se questi provvedimenti servono o meno a ridurre l’inquinamento atmosferico. Io non lo credo, ma sono pronto a cambiare idea se qualcuno mi porterà dati concreti. Per la cronaca in altre città europee l’unico provvedimento che si è rivelato efficace è stata la chiusura totale di ampie zone ai veicoli a motore di qualsiasi tipo.

    52. bravo federico

    53. Miracolo a Palermo!!!! Da lunedi’ 24 novembre ci saranno le targhe alterne!! Cio’ vorra’ dire sicuramente, visto i precedenti, che e’ stato varato un piano antitraffico come si deve….quindi di conseguenza il Sindaco avra’ sicuramente tenuto presente di potenziare i mezzi pubblici, compreso i bus della periferia; sono stati completati tutti i megaparcheggi a ridosso della zona vietata, con tanto di bus navetta a collegarli; di sicuro finalmente ci saranno anche piu’ vigili in strada a vigilare che tutto cio’ sara’ fatto con il rispetto delle regole; beh non c’e’ che dire e’ un piano traffico come si deve………..SCHERZETTO!!!! Manco per niente……le solite cose palermitane…..un provvedimento cosi’ rabberciato alla fine non crea altro che disagi alla gente come noi che non puo’ cambiare macchina ogni 3 anni, a noi poveri commercianti che tanto speravamo di incassare un po’ di piu’ con l’approssimarsi delle feste natalizie…..e dulcis in fundo non risolve neanche quello dell’inquinamento……VERGOGNA CAMMARATA E COMPANY!!!

    54. e se io fossi una donna di mezza età, separata con un bambino, un lavoro precario e non riconosciuto che gira come una matta per tutta la città per sbarcare il lunario, con un genitore che l’aiuta tenendosi il figlio ma che vive al centro, e se avesse questa disperata donna una macchina euro 3 come ca….fa a lasciare e riprendersi il figlio senza incorrere nella spietata mannaia dei vigili? Me lo riporta a casa il sindaco o mi paga lui le multe o devo rassegnarmi a lasciare mio figlio a scuola alle 7.30 davanti al cancello di scuola chiuso e rivederlo alle 9 di sera? Non sarà che a pagare saranno i sempre più numerosi disgraziati di questa città e a godere i sempre più pochi ricchi che cammineranno come signori per tutta la città senza neanche più doversi lagnare del traffico? Questa non è una questione ecologica ma una sperequazione sociale! Fra le euro 4, le macchine a metano o gpl i motorini e tutti i furbi che per un motivo o l’altro riusciranno ad evere una deroga saranno solo i poveracci figli di nessuno a rimanere fuori e vi assicuro cari ecologisti o presunti tali che la città sarà ugualmente inquinata!

    55. MI chiedo se può definirsi corretto o no tale adempimento!!Mà, chissà, io ancora non riesco a capacitarmi, però vorrei pure contribuire ad esprimere un osservazione: visto che mi trovo con una Panda(Euro 1)non posso circolare ogni giorno ma in modo alternato posso farlo(uno si e uno no) allora proponiamo a qualche associazione che ci tutela di pagare la metà il costo dei biglietti sulle strisce blu, la metà del bollo auto, la metà del bollino blu per l’inquinamento e la metà delll’assicurazione annuale, visto che anche la metà dell’anno non potrò usare la mia Panda!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)