sabato 16 dic
  • Il Cipe dà il via libera a fondi per la Sicilia e per l’aeroporto di Palermo

    Il Cipe ha dato ieri il via libera a progetti infrastrutturali per 8,7 miliardi di euro tra cui figura il Ponte sullo Stretto di Messina.

    Ponte sullo Stretto di Messina (simulazione AP)

    L’autorizzazione relativa al Ponte è di circa 1,3 miliardi di euro per passare alla fase di progettazione e cantierizzazione.

    Un miliardo di euro servirà per mettere in sicurezza molte aree siciliane soggette a rischio idrogeologico e 58,3 milioni di euro saranno utilizzati per ammodernamento tecnologico-infrastrutturale dell’aeroporto di Palermo.

    Palermo, Sicilia
  • 10 commenti a “Il Cipe dà il via libera a fondi per la Sicilia e per l’aeroporto di Palermo”

    1. Il saldo del fondo di finanziamento ordinario alle Università e alle Scuole l’hanno mandato? I fondi alle Forze dell’Ordine?

    2. @ pepe’,
      non sembra
      http://www.cipecomitato.it/storico_sedute/159/esito.pdf

      in compenso il CIPE ha dato l’ok alla linea 4 e alla seconda parte della linea 5 di milano… mentre a Palermo lecchiamo ancora la sarda!

      immagino che una volta fatto il Ponte improvvisamente il traffico in viale Regione sparira’ perche’ i pendolari invece di abitare a Carini o Bagheria prenderanno casa a Reggio o Villa San Giovanni 🙂

    3. Su Repubblica di oggi si dice che Punta Raisi è in vendita, cioè che si sta pensando a privatizzarlo. Allora perchè metterci degli altri soldi pubblici? mah. Nel caso, l’ammodernamento tecnologico potrebbe prevedere una barriera frangi-parenti più efficiente, che ad esempio impedisca loro di invadere sistematicamente l’area degli arrivi.. 🙂

    4. Mr. Wrong, temo che per fermare la turba dei parenti palermitani non basterebbe neanche l’esercito USA… comunque non sarebbe male vedere il tetto dell’area arrivi.. sono 3 anni che hanno rimosso i pannelli e all’arrivo, oltre alla marea di gente, si scorge questo stupendo soffitto nero pieno di cavi, polvere e tubi… immagino che ci vogliano 3 anni per trovare il Kevlar necessario (e per pagarlo) per farlo diventare il tetto piu’ figo del mondo!

    5. , temo che per fermare la turba dei parenti palermitani non basterebbe neanche l’esercito USA…

      che vuoi dire? i soliti luoghi comuni…. sei per caso leghista?

    6. stai calma lisa, leghista? sei impazzita?

    7. ho detto leghista ! mica pazzo ! boooo?

    8. lisa, sono calabro/siculo, quindi i leghisti mi riescono indigesti…. quanto alla “turba”… hai mai notato che solo a Palermo i parenti riescono persino ad entrare nell’area ritiro bagagli, sotto gli sguardi allibiti dei finanzieri?

    9. Immagino che adeguare gli edifici scolastici alle norme antisismiche non sia una priorità.
      Con il ponte in caso di terremoto i bambini potranno andarli a salvare subito.
      Ben fatto!

    10. Come sappiamo questo è un gesto demagogico di dubbia concretezza per gli elettori del sud italia, area del nostro paese che avrebbe bisogno di altri interventi, interventi che stanno alla base delle necessità socio economiche del nostro paese.

    Lascia un commento (policy dei commenti)