lunedì 25 set
  • Lombardo sbarca nella blogosfera ma privilegia la penna (e la carta?)

    Da ieri il presidente della Regione Raffaele Lombardo è online con un blog e da qualche giorno è anche su twitter, su “flikr” (correggere in flickr) e su altri siti del social web (pure su aNobii ma la libreria è al momento vuota e se fossi quel mattacchione di Bolzoni potrei fare battutacce del tipo che forse se li è già mangiati tutti…ma sono certamente falsità!). Bravo.

    Però per commentare bisogna registrarsi (e prova ad argomentare pure perché incartandosi non poco). Meno bravo.

    E il widget di facebook è posticcio. (Perché?)

    E candidamente ammette di essere «uno di quelli che privilegiano ancora la penna per esprimere il proprio pensiero in forma scritta». E la carta, certo. 🙂

    AGGIORNAMENTO n.1: sullo stesso argomento Lombardo e il piccione viaggiatore e Raffaele ha fatto blog.

    AGGIORNAMENTO n.2: l’etichetta “flikr” è stata corretta. Date un’occhiata anche a Se il blogroll ha un senso … quello del governatore Lombardo che vuole dire?.

    Palermo, Sicilia
  • 4 commenti a “Lombardo sbarca nella blogosfera ma privilegia la penna (e la carta?)”

    1. Mi auguro che sia proprio lui a leggere i commenti e non qualcuno delegato a farlo, riferendo poi al capo, magari effettuando anche una selezione o, peggio, rispondendo al posto suo.
      Perchè uno dei problemi degli “eletti” è proprio questo: la perdita del contatto con la gente e la consapevolezza delle sue vere esigenze e necessità, spesso anche per colpa di un entourage che decide quando e chi frequentare…

    2. @fabrix: A giudicare dal tono scandalosamente artificiale dei commenti inseriti e dal fatto che è necessario registrarsi per commentare dubito che sarà così..
      Si tratta solo dell’ennesima iniziativa di propaganda, esattamente come un muro appena costruito dove gli attacchini hanno l’imbarazzo della scelta per cominciare ad incollare manifesti elettorali.. (e bada bene: non è mica lombardo che se li va attaccando in giro per la città)

      Tristezza 2.0

    3. Un politico che si apre alla rete va sempre incoraggiato ….

    4. Visto che c’è, chiediamogli di far qualcosa per la velocità delle connessioni: http://www.repubblica.it/popup/2009/adsl/01.html

    Lascia un commento (policy dei commenti)