Archivio del 22 settembre 2010

A chi è intestato il dominio del tuo sito web?

Alcune agenzie e sviluppatori di siti web registrano a proprio nome i domini dei clienti (ad esempio nomecliente.it oppure nomecliente.com) per poi rivendicarne la proprietà o per utilizzare la registrazione come strumento di pressione durante il rapporto professionale o alla fine di esso.

Verificate adesso l’intestazione del vostro dominio .it qui e per le altre estensioni (ad esempio .com, .net, .org, .info ecc.) qui.

Kifulab può supportarvi nelle verifiche e anche in eventuali procedure di riassegnazione dei domini, anche con assistenza legale.

Consultateci per un parere via e-mail.

Kifulab

In: Messaggi promozionali | Commenti disabilitati

Si può fare!!!

In: Palermo, Sicilia | 27 commenti

Non so se in campagna o anche in una città come Palermo, divenuta ormai una topaia, vi siate mai cimentati in una lotta all’ultimo sangue con un topo. È una guerra molto istruttiva, intelligenza contro istinto, dove il roditore riserva ben più di una sorpresa, quasi un insegnamento. Forte del ricordo delle immagini dei cartoni di Tom & Jerry, ho pensato ingenuamente che bastasse una trappola a molla, di quelle che scattano appena il roditore tocca l’esca, il classico pezzo di formaggio. Niente da fare! Inequivocabili tracce di zampette sulla farina, fanno intuire che il mio avversario, ritto in piedi, ha visto, valutato il pericolo e girato alla larga. Cerco allora di comprendere meglio i suoi gusti: osservo che predilige granaglie e gliene servo su cartoni impregnati di una speciale colla antiratto. Attendo di sentirlo squittire mentre è inchiodato a questa nuova trappola, ma niente! Ancora una volta l’adattamento all’ambiente frequentato da umani lo ha guidato al fine proprio del suo istinto: sopravvivere! Ovviamente, il mio avversario ha avuto poi la peggio: ha fatto la classica fine del topo, murato in una parete senza vie d’uscita. E non potrebbe essere diversamente, altrimenti la mia diminuita autostima non mi avrebbe certo portato a raccontare questa storia! Ma voglio rendere comunque onore al mio avversario, confidandovi gli insegnamenti che mi ha regalato. Continua »

In: Palermo | 29 commenti

Stasera e sabato alle 22:30 andrà in onda su Music Box (canale 703 di Sky) The documentary per il ciclo Viaggio al centro della musica indipendente sul gruppo palermitano dei Pivirama.

In dieci minuti, tra interviste, backstage, videoclip e concerti, la leader Raffaella Daino presenterà il secondo album In My mind e ripercorrerà la storia della band.

The Documentary

In: Palermo | 3 commenti

Alle 18:00 a la Feltrinelli (via Cavour, 133) verrà presentato il libro La mala aria di Alessandra Lavagnino. Interverranno con l’autrice Rosanna Cusimano e Salvatore Ferlita.

Alessandra Lavagnino - “La mala aria”

Il libro racconta la storia naturale, sociale e scientifica della Malaria, con tutta l’amara epopea collettiva dei grandi morbi e il comico e il tragico che vi si mescolano. Malattia contadina per eccellenza, era l’epidemia che veniva dal lavoro, per cui, l’accompagnava tutto il corredo culturale dell’ineluttabile, di poesia, dicerie, leggende, ragione e superstizione. Questo libro, «in forma accessibile a chiunque, ma non romanzata», inizia dalle origini biologiche lontane milioni di anni e insegue la zanzara attraverso le civiltà e le forme sociali, fino alla genetica oggi.

In: Palermo | 1 commento

Phiale Aurea

Oggi e domani a partire dalle 20:00 e fino a mezzanotte si svolgerà a Palazzo Abatellis (via Alloro, 4) Notte preziosa, evento organizzato dall’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana per presentare, prima del definitivo rientro nei musei del territorio di provenienza, i recuperi dell’operazione Andromeda effettuati dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Artistico di Roma.

Recuperato recentemente in Svizzera, sarà esposto il tesoretto di 173 dinari d’argento provenienti dall’Acropoli di Pantelleria e databili al I-II secolo d.C., un rarissimo cratere del VII secolo a.C. proveniente da Gela e la celebre Phiale Aurea, un piatto votivo risalente al periodo tra la fine del IV e l’inizio del III sec. a.C.

In: Palermo, Sicilia | 2 commenti