mercoledì 18 ott
  • Cadavere in auto a Borgo Nuovo

    Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato in una Fiat Punto in via Tommaso Marinetti a Borgo Nuovo.

    Il cadavere presenta un foro alla nuca dietro l’orecchio destro.

    AGGIORNAMENTO: la vittima è Claudio De Simone, 34 anni, pregiudicato con precedenti penali per detenzione di armi. Secondo gli inquirenti gravitava nell’ambiente dello spaccio di droga.

    Palermo
  • 20 commenti a “Cadavere in auto a Borgo Nuovo”

    1. Ripeto un mio commento postato pochi giorni fa:
      “Al di là dell’efferatezza, questo fatto non piace. M’inquieta! A questo letamaio di città manca soltanto una nuova guerra tra clan…..sarebbe la ciliegina sulla torta (avvelenata).
      Spero soltanto di cambiare al più presto aria magari all’estero. Francamente “m’abbutto”!!!”
      FORSE E’ LA VOLTA BUONA CHE NOI “PALEMMITANI” INIZIAMO A SVEGLIARCI. DUE SBERLE OGNI TANTO FANNO BENE!

    2. Brutto segno..

    3. Solo una piccola precisazione: il rimando al mio commento di pochi giorni fa è relativo alla prima esecuzione, quella di Romano.

    4. :-O si ricomincia…
      🙁

    5. 1 a 1 e palla al centro! 🙁
      E adesso stiamo attenti in quale bar entriamo, quali strade fare, a chi somigliamo (he si c’è anche questo)

    6. miiiii attasso!

    7. pregiudicato per droga, non per mafia. pesce piccolo, non collegato col romano

    8. Ottimo ottimo! lasciateli fare, lasciateli ammazzare tra di loro, magari si ammazzassero tutti tra di loro fino a scomparire!

    9. Freddie meglio di no, ci potrebbe andare di mezzo per sbaglio qualche innocente.

    10. @antonio: il fatto che sia un ‘pesce piccolo’ non modera quanto successo. Inoltre, la vittima aveva precedenti anche per ‘detenzioni di armi’.

      Non mi ricordo, poi, ultimamente di due omicidi nel giro di poco tempo nella nostra città.

      Mi auguro che davvero il collegamento con l’assassinio del boss Romano non ci sia ma il fatto che giunga a poche ore da quello di via Tritone senza dubbio inquieta.

      Magari non ci sarà una guerra tra clan per il riequilibro dei poteri. Forse è il risultato di un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio di droga. Ma a Palermo, si sa, la mafia ha mani in pasta dovunque e non dà spazio ad altre criminalità organizzate.

    11. sempre piu’ perplesso.
      Ma cosa volete che ci importi se si ammazzano fra di loro?
      Volete dire che e’ meglio che continuino ad operare in santa pace e con buona pace di chi subisce?
      Muoiono in trecento su un barcone che affonda e
      qui nessuno ne parla!

    12. ? leggasi ! (esclamazione)

    13. ma finitela. succede anche in tutte le altre grandi città del mondo, dell’europa, o almeno dell’italietta. ogni scusa è buona per parlare male di palermo. io faccio un lavoro in cui devo viaggiare spesso, e più viaggio e più m’innamoro della mia città e della mia terra. questo chiaramente non vuol dire che non ci siano problematiche particolari da risolvere, ma tutto st’odio e questo disprezzo lo si può tranquillamente evitare:se proprio non vi piace palermo e la sicilia andatevene. pi mia è ‘u me sangu.

    14. Borgo Vecchio, Borgo Nuovo, manca Borgo Ulivia e Borgo Molara e completamu, che tristezza!

    15. giuseppe
      e’ per gente come te che Palermo e’ ridotta in questo stato.
      Comunque sarei curioso di sapere che giri fai nei tuoi viaggi!
      Parigi,Vienna,Madrid,New York,Boston,Washington,Los Angeles?

    16. @giuseppe
      il tuo sangue eil sangue di qualsiasi morto ammazzato chiedono vendetta e giustizia SEMPRE.Nessuno tocchi l’altro essere vivente con violenza ,nemmeno verso CAino sarebbe giustificato.Questa citta’per molti versi e’ uno schifo.

    17. ..riguardo a @ diciamo la verita’
      in effetti pare che qui d<a Rosalio ,a parte il caso del povero ambulante di PAlermo datosi fuoco qualche mese fa ,non si pèarli granche' della situazione LAmpedusana o ,ancor meglio, della situazione del Nord Africa

    18. Io personalmente non provo nulla per questa gentaglia, anzi che risolvano da soli i loro problemi esistenziali. Quì forse va a finire come a Napoli anni fa. Può darsi che così la situazione si stabilizza ed è imprevedibile quando accadrà un altro omicidio imminente. Altro che “famiglia” ! Questi non hanno più nulla da perdere e nemmeno da guadagnare. La morte per loro non basta, se ne vadano tutti quanti all’inferno !

    19. ci vuole la pena di morte !!

    20. Due sono le cose: o è stata la mafia oppure anche noi abbiamo finalmente un supereroe che elimina i cattivi, stile Batman.
      Per chiamarlo in azione, il sindaco deve esporre un sacchetto di immondizia sul tetto di Palazzo delle Aquile…

    Lascia un commento (policy dei commenti)