martedì 23 set
  • Biodiversità e Alimentazione: “SoLeXP” dal 6 all’8 dicembre 2011

    Non senza cambiamenti e rivoluzioni SoLeXP giunge alla terza edizione. Un obiettivo che riteniamo importante perchè in una terra dove tutto è provvisorio e transitorio, la costanza, o se preferite la caparbietà, è un elemento che può segnare un punto importante di discontinuità.
    Quest’anno siamo a Palermo, ospiti di Palazzo Chiaramonte (Steri). Con un focus di attività incentrato su Alimentazione e Biodiversità, che sono elementi a nostro avviso centrali nel preoccuparci del futuro economico e non solo, sia della Sicilia che del pianeta intero.
    Occuparsi di alimentazione significa occuparsi della qualità di quello che viene prodotto, guardando alle esigenze di chi lo consuma, ma anche trovando il modo di valorizzare chi produce, oggi schiacciato dall’invasione di prodotti che hanno il solo pregio di costare poco.

    Apriremo la manifestazione con la presentazione di un progetto straordinario, finalizzato a sviluppare la certificazione genetica del vino di origine siciliano, un progetto di ricerca già in atto che porterà alla definizione di protocolli operativi entro un anno e che consentirà alle cantine che “dicono la verità” di potersi facilmente distinguere da chi “non la dice” a danno della nostra salute. Ed ancora parleremo ed avremo modo di degustare carne biologica, con gli allevatori dell’entroterra della Sicilia, per la prima volta raccolti in un consorzio: Consorzio per la carne biologica siciliana (Con.Ca.Bio); e ci occuperemo di pesce e di pescato con le lavorazioni di operatori della provincia di Siracusa.
    Sono previste tre aree esperienziali: che come sempre rappresentano il linguaggio preferito da SoLeXP; due dedicate al gusto, con gli incontri d’arte culinaria in collaborazione con Natale Giunta, che vedranno protagonisti la carne biologica ed il vino biologico, giorno 6 dicembre; ed uno dedicato al pesce ed alle sue lavorazioni, giorno 7 dicembre. La musica dei Made in Sicily farà da collante sonoro.

    Altro momento esperienziale che segnalo con entusiasmo sono le proiezioni 3D dedicate al mare che avranno protagonisti i delfini: vorrei che mia figlia avesse qualche anno in più per potersi godere questi splendidi filmati, la cui proiezione farà da corredo a storie di mare in compagnia dei ricercatori del CNR di Capo Granitola. Tra l’altro si parlerà delle campagne di avvistamento, e del progetto pilota del CNR di Capo Granitola che prevede escursioni, per i giovani e gli appassionati, volte alla conoscenza in mare di questi incredibili esseri viventi.

    Delfino

    Saranno tre giorni che si svilupperanno ad un ritmo lento, in sinergia con gli argomenti che tratteremo, aspettiamo quanti come noi pensano che siano questi temi ed argomenti sui quali costruire e progettare un futuro possibile.

    La sede è straordinaria ed invita ad una riflessione attenta e misurata, proprio per questo per partecipare ad alcune attività è necessario prenotarsi. Lo si può fare agevolmente dal sito solexp.it, dove è pubblicato il programma della manifestazione.

    Venire a trovarci sarà l’occasione per incontrare quei produttori di qualità che stanno scegliendo strade sempre più difficili a garanzia dei territori e della nostra salute, ma sopratutto, sarà l’occasione per confrontarsi su questi temi in compagnia di un buon bicchiere di vino.

    Palermo
  • 9 commenti a “Biodiversità e Alimentazione: “SoLeXP” dal 6 all’8 dicembre 2011”

    1. Giovanni, state portando avanti un lavoro egregio e vi faccio i complimenti. Secondo me altra cosa importante da fare sarebbe un’opera di informazione e comunicazione virale sul cibo a vantaggio dei consumatori, dei produttori e dei distributori che condividano i valori del cibo di qualità, sicuro e del territorio. Dato che il cibo è stagionale, ogni mese ci potrebbero essere uno o più temi da trattare attaverso brevi video da far girare in rete in modo virale.

    2. Grazie. Una delle cose su cui stiamo lavorando come gruppo è proprio sul contenuto nutrizionale di alimenti come ad esempio il vino dei quali siamo informati solo del contenuto alcolico e non della presenza o meno di elementi che possono fare bene o male all’organismo.

    3. Analogo lavoro dovrebbe essere fatto anche sull’olio, visto che ne importiamo così tanto da fuori: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/24/muffe-in-quasi-la-meta-dellolio-in-commercio/172839/

    4. Proprio oggi la multinazionale Barilla risponde da par suo alla pubblicità scorretta dell’altra multinazionale Plasmon, che aveva messo a confronto un prodotto Plasmon ad uno Barilla, indicando presenze di micotossime etc etc. Pubblicità scorretta o terrorismo alimentare? Nessuno parla dei veleni che assumiamo in piccolissime dosi, ma ci sono, eccome!

    5. @donato
      abbiamo in corso anche un progetto sull’olio. vi terrò aggiornati sul blog.

      @anonimo panormita
      il punto è che ne assumiamo in dosi massicce perchè micro dosi in cibi che consumiamo ongi giorno sono molto più pericolosi che grandi quantità episodiche.

    6. ma come e che la vita media si e allungata?
      Non dimenticate l’aceto.

    7. Il vino! Che in teoria conterrebbe rosveratrolo e polifenoli benefici. Peccato che per fare effetto si dovrebbero assumere – se non ricordo male – 15 litri al giorno di vino (rosso)!
      Quello che è certo è che contiene un minimo del 12% di alcol, sostanza citotossica (ossia tossica per le cellule), psicotropa (ossia attiva sul sistema nervoso, come gli stupefacenti) ed in grado di indurre dipendenza (idem come sopra).
      Per cui, da un punto di vista scientifico, meglio NON indagare sugli effetti benefici del vino…
      Che poi possa essere buono di gusto, che assunto in dosi moderate non sia immediatamente nocivo, e che sia grande fonte di guadagno e volano economico, è tutto un altro discorso, che ovviamente immancabilmente ha la meglio sui fatti nudi e crudi.

    8. OOops!! Vedo che ci sono un sacco di cantine coinvolte nell’incontro del 7 dicembre allo Steri…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.