giovedì 25 mag
  • Sondaggio sul terzo anno del sindaco Orlando

    Sono passati tre anni dalla rielezione di Leoluca Orlando a sindaco di Palermo.

    Come giudicate l’operato del sindaco finora?

    Utilizzate i commenti per argomentare il vostro voto.

    Orlando terzo anno

    Risultati

    Loading ... Loading ...

    N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

    Palermo, Sondaggi
  • 26 commenti a “Sondaggio sul terzo anno del sindaco Orlando”

    1. “..Molto positivo.
      Positivo.
      Neutro.
      Negativo.
      Molto negativo.
      Non so..”

      Scusa Rosalio, e la domanda di riserva dov’e?

    2. *dov’e’?..”

    3. Credo che il giudizio debba ritenersi positivo,perchè è stato fatto e si sta facendo l’impossibile,per restituire dignità a una città offesa,calpestata e desertificata,da circa 10 anni di totale abbandono,questa città ha sopportato tutto e di più,ruberie,scandali,e non per ultimo,l’offeesa più grave,avere tolto ai palermitani,la SPERANZA,io stesso combatto tutti i giorni con me stesso,perchè la stessa speranza non mi abbandoni! avrei voluto esprimere un giudizio ancora più positivo,ma ancora c’è molto da fare,vorrei più attenzione
      alle periferie,quartieri come borgo nuovo(dove abito)sono presidio permanente di illegalità,
      a quando un presenza costante di polizia municipale?per tutto il resto,resto fiducioso,che il sindaco che LO SA FARE veramente,al di la della facile ironia,insegni a noi palermitani,come saperlo fare anche noi!

    4. Bilancio globale su tre anni di sindacatura Orlando ?
      La citta’ e’ allo sfascio e questo e’ sotto gli occhi di tutti, per non parlare di vari problemi sociali, ad esempio quello dei senza casa, un amministrazione assolutamente inconcludente, chiusa a qualsiasi tentativo di partecipazione democratica e poco, molto poco propositiva.

    5. POSITIVO. Non dimentichiamo che Orlando ha salvato il Comune di Palermo dal dissesto finanziario derivato da 10 anni di ‘sbando’ totale. Immagino che per scongiurare il ‘fallimento ‘ non ci sia voluto un mese ma almeno un anno e mezzo.

    6. Lasciare dei ladri e mafiosi al loro posto è esserne complice!! Far finta di non accorgersene è vile!!

    7. Secondo me Orlando ha fatto il massimo di quel che si poteva fare. Non è mai stato con le mani in mano. Palermo è una città molto difficile e considerati i tempi lo è ancora di più.

    8. Con un Paese in crisi istituzionale ed economica una regione abbandonata da sempre alla mafia e un comune ridotto allo sfascio da decenni di malgoverno, corruzione e violenze l’opera di Leoluca Orlando ha semplicemente del miracoloso. Ma siccome non esistono miracoli a Palermo, l’azione del Sindaco é frutto di lavoro, esperienza, onestá e intelligenza. I palermitani onesti lo hanno stravotato perché riconoscenti per il passato e fiduciosi per il futuro. É facile sparare nel mucchio dei problemi e ancora piú facile elencare i problemi, senza saper articolare uno straccio di proposta.
      Ma alla fine ognuno ha ció che si merita e dopo Orlando giá mi immagino la Palermo che verrá…

    9. possono esprimere tutta questa dose di miele agrodolce nei confronti di leoluca orlando-cascio, gli altri hanno già detto tutto 😉

      io oggi 23 maggio preferisco ricordare FALCONE…..e ricordo anche di una certa trasmissione chiamata Samarcanda e di un certo esposto al csm…..così per ricordare 😀

    10. Forse qualcuno dimentica – o fa finta di dimenticare – lo stato in cui era ridotta Palermo “grazie” alla splendida e fulgida amministrazione che ha preceduto quella di Orlando! Mi pare che non considerare lo sfascio che ha trovato Orlando sia il segno di una tale malafede che la dice lunga sull’obiettività di questo blog. Si può non essere pro-Orlando, si può dire che avrebbe potuto fare meglio e di più (anche se ho i miei dubbi che sarebbe stato possibile), ma non si può essere così palesemente di parte: Orlando ha trovato una città MASSACRATA!!!!!

    11. Non sono stato, e non sono un suo sostenitore, ma ho sempre ritenuto Orlando una persona capace. Per commentare il suo operato bisognerebbe tener conto di diversi fattori, non vorrei sembrare semplicistico, ma sono state fatte tante scelte sbagliate, probabilmente in maggior parte nella scelta di uomini e donne che, secondo tanti e visti i risultati, non hanno la competenza adeguata. Se la competenza è data dal risultato finale, possiamo essere certi che a metà percorso si possa immaginare un risultato finale deludente, preoccupante e non vorrei mai, pericoloso. Orlando è una persona intelligente, è chiaro che qualcosa non funziona nella sua capacità organizzativa. La responsabilità è sua, per aver scelto o per non averlo fatto. Adesso dovremmo preoccuparci di ciò che farà, considerando l’inequivocabile status quo.

    12. Bravo e lucido Mario caminita!! Io invece sono per orlando ma so che non conosce molte malefatte operate alle sue spalle e sono adirato dal fatto che non faccia nulla per bloccarle!! P.s. Solo ufficialmente alle sue spalle!!

    13. Palermo è una delle città più difficili d’Italia da amministrare.
      Forse seconda solo a Napoli. I Guai sono tanti e continui. Il lavoro scarseggia
      e dal punto di vista sociale è emergenza continua.
      Si è battuto da leone, il Sindaco.
      Sì. Orlando il Sindaco lo sa fare. Come pochi.
      Sembra nato per fare questo.
      Lo ritengo uno dei pochissimi politici italiani di altissimo livello!

    14. secondo il mio modesto parere,mi sembra di capire che stia facendo l’impossibile x dare un po più di decoro a questa città..peraltro difficilissima da gestire specialmente quando il tasso di disoccupazione è altissimo…sicuramente positivo il mio giudizio su un vero politico come leo luca orlando

    15. Qui nemmeno si distingue uno che fa politica da uno che fa l’amministratore comunale.
      Qui nemmeno si leggono i risultati del sondaggio che al momento stanno al 58 % negativi
      contro un 32% di giudizi positivi.
      Qui nessuno ci ricorda che quando fu rieletto il 60 % dei palermitani disertò le urne.
      Qui nessuno scrive che ci sono da decenni sempre le stesse persone al Comune.

    16. Il nostro sindaco sta cercando di operare al meglio. Sempre disponibile e attento ai problemi dei cittadini opera nella quotidianità con estrema attenzione e dedizione. I suoi collaboratori sono solerti e sempre pronti ad aiutare anche chi, troppo spesso lamenta solitudine, incomprensione e abbandono….Credo che, dovremmo dare più fiducia ad un uomo che lotta giornalmente per risolvere problematiche assai complessoe e quasi sempre lo fa’ con l’ occhio incredulo di un diffidente .A me Leoluca Orlando piace perché ne ho visto cambiamenti positivi e sono certa che a breve raggiungerà grandi risultati!

    17. Tutto è partito con la retorica del tutti insieme. Di recuperare gli ultimi, di fare squadra la città tutta. La realtà è quella di un uomo solo al comando. Con assessori volutamente trasparenti ed inadeguati. Con amici nei posti chiave per appartenenza e non per competenza. E cosa più grave senza un progetto della città raccontato e condiviso con quei “tutti” di cui dicevamo.
      Sono state lanciate sfide potenzialmente intelligenti.La candidatura a capitale della cultura: un disastro. Non è stato superato neanche l’esame per essere ufficialmente candidati. Ho letto le ragioni dell’esclusione, in sinstesi un progetto fuori tema. Incompetenti. La chiusura della Favorita. Cavallo di battaglia della campagna elettorale. Fatta senza un progetto, e senza avvisare nessuno. Una domenica di maggio la città si è trovata staccata da Mondello e Mondello dalla città. Un disastro. Incompetenti. La campagna per il tram, non ci scusate per il disaggio è la rappresentazione dell’arroganza di questa gente. Io faccio quello che credo e tu ti adegui a stai zitto. La munnizza c’era e c’è. Tre anni sono tanti. La speranza della città era nell’umiltà di gente che si mette a lavoro e coopera per il bene comune. Ho visto uffici arroccati nelle posizioni di potere, del tutto indisponibli al dialogo, del tutto disinteressati al confronto. Ho partecipato un anno fa ad un incontro sulla partecipazione voluto dall’amministrazione. Una buffonata alla quale come prevedevo non ha fatto seguito nulla di realmente concreto. Fanno melina attendendo le prossime elezioni per poi promettere ancora una volta mari e monti. E molti come il 32% di questo sondaggio finiranno con il credere, in molto casi perchè non hanno mai visto una città realmente organizzata, che lo schifo un po’ meno schifo è meglio dello schifo un po’ più schifo, tanto più se lo schifo meno schifo lo fa la l’intellighentia radical della città. Cari concittadini. Vorrei solo dirvi che non esistono gradazioni di schifo. Lo schifo è schifo e basta.

    18. Chiara il blog non sarebbe obiettivo perché apre un sondaggio. Mi sembra una tesi quantomeno bizzarra. Saluti.

    19. Mi sembra che ci siano tanti commentatori romani in questo post… 😀

    20. Molti che difendono Orlando dimenticano che dal 1985 ad oggi , salvo l’esperienza Lo Vasco, Palermo ha avuto solo due sindaci, Diego Cammarata e lo stesso Leoluca Orlando. Questo attuale è il suo terzo mandato, dopo che nel 2007, nonostante si fosse ripresentato, non venne rieletto. Francamente i risultati non sono positivi. La città in questi 30 anni è peggiorata e se oggi si parla di una città degradata e agonizzante , culturalmente, economicamente e moralmente, certamente non possiamo scaricare tutte le colpe su Cammarata. Alcuni dei problemi di questa città, per esempio la ex GESIP e gli LSU in generale, sono stati creati durante le sue giunte precedenti. Come consideriamo un grave errore quella polemica contro il giudice Falcone, che certamente ne favorì la delegittimazione e l’isolamento di fronte all’opinione pubblica. Le candidature a capitale della cultura e dello sport , francamente sono stati degli incomprensibili autorete, che ci hanno coperto di ridicolo agli occhi del mondo.. Inoltre l’imbarazzante tour dei commissari dell’UNICEF tra i meravigliosi monumenti arabi normanni, sommersi dalla “munnizza” e segnati dall’incuria sono un altro esempio di cattiva gestione dell’immagine della città. Infine la scelta di assessori e amministratori, totalmente incompetenti , hanno reso l’azione amministrativa inadeguata e non all’altezza della gravità della situazione.

    21. Lui il sindaco lo sa fare…
      Nel giro di qualche giorno abbiamo ricevuto email dalle società MyCicero e Myticketstore.
      Per chi non sapesse, sono i gestori delle applicazioni che consentivano di pagare posteggio e biglietti AMAT con un semplice click sullo smartphone.Veniva così bypassata la vendita del tagliando (o deli biglietto autobus) allo sportello-botteghino, pagavi solo i minuti effettivi di sosta, i tagliandi non “scadevano” (mi succede di trovare in auto dei tagliandi vecchi, scaduti e quindi inutilizzabili… ma perché scadono, mi chiedo, visto che comunque li ho pagati?), l’ambiente ne traeva giovamento a motivo della mancanza del tagliando fisico stampato (risparmio di carta e inchiostro, risparmio sui rifiuti).
      Da adesso non sarà più possibile usarle perché, per iniziativa dell’AMAT (quindi del comune), non è stata rinnovata la convenzione con questi gestori.
      Che interessi vi siano dietro il mancato rinnovo della convenzione ovvero a chi dessero fastidio queste applicazioni è purtoppo facile intuirlo…

    22. Io vorrei sapere perche indicano l’indirizzo e-Mail negli avvisi della Tassa Rifiuti,
      se poi non rispondono alle Mail.
      Come pure vorrei sapere come hanno fatto a fare crescere il mio nucleo familiare da 2 a 6 unità.
      Scritto in micro scrittura praticamente sfugge alla gente.
      Si tratta di un parametro che crescendo fa scattare aliquote maggiori.
      Ma non siamo registrati in anagrafe,come nucleo familiare?
      Ma l’anagrafe non è informatizzata?
      E,l’Ufficio Tributi,da dove prende i dati?
      Ho segnalato l’errore nel 2014,chiedendo la rettifica,via Mail,e non mi hanno risposto.Nel 2015 mi hanno mandato l ‘avviso di pagamento con lo stesso errore.
      Tassa basata su 6 persone invece di 2.
      Che altro dire?

    23. Siete sicuri che molti di voi risiedono in città?
      immondizia ovunque,alberi divelti per fare posto alle linee del tram,sottopassi e soprapassi che non funzionano e non sono fruibili,posteggiatori ogni 50 metri,abusivi ad ogni angolo di strada vendono frutta e pesce allo smog ,movida nel caos,uffici comunali allo sbando con un numero illimitato di impiegati comunali che si ammazzano di lavoro ( forse) mercatini allo sbando,ecc………………..,basta mi sono stancato

    24. siamo saltati dalla padella alla brace…. il sito del comune è trasparente nel senso che il comune non fa nulla… x questa città che era ed è rimasta la pattumiera dell’Italia . per q

    25. per quanto riguarda il sociale si indignava (Lui) ora ci indigniamo noi di (Lui) la verità?… è un vero schifo!!!

    26. L ‘ albergatore pretendeva una tassa di soggiorno dal costo triplicato. Alla nostra protesta, ha tentato – in modo assai intellettualmente viscido e strisciante – di opporre l’argomento classico degli “aumenti” incontrollati, esibendo la comunicazione relativa al costo emessa dall’azienda di soggiorno locale ridicolmente contraffatto. Che dire? Abbiamo vinto perché Lui, l’omino (piccolo ed insignificante) è tornato sui suoi passi, sconnessa dosi vergognosamente.
      Una considerazione deve essere fatta: gli amministratori non hanno il dono dell’ubiquita, ma il cittadino non deve farsi raggirare per Ignavia. Se qualcosa può cambiare, un po per volta e non tutto in una volta. Altrimenti avrebbe ragione, ed a pieno titolo, Fabrizio principe di Salina.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Sondaggio sul terzo anno del sindaco Orlando, 3.9 out of 5 based on 7 ratings