23°C
mercoledì 22 set

Archivio del 19 Settembre 2006

  • Purtroppamente (n.3)

    Purtroppamente ci sono cose che fanno impressione e non dovrebbero e cose che non fanno impressione e dovrebbero. E Palermo è la patria di queste contraddizioni. Sono rimasto colpito (non nel senso dell’ichis, grazie a Dio) dalla storia delle assunzioni “facili” nelle aziende municipalizzate. Giornali, telemusione, indignazioni, scandalo. E va bene: scandalizziamoci perché i concorsi sono la prima cosa e le chiamate dirette puzzano sempre di “amicizia”. Poi ho sentito che uno dei casi in discussione rigarda una settantina di assunzioni (a tempo determinato) di persone con l’incarico di fare un censimento dei tombini. Continua »

    Palermo, Purtroppamente
  • Tombini, amici, parenti, taglienti e indulto

    Attilio Bolzoni, giornalista di Repubblica, scopre che a Palermo ci sono 70 persone che vengono pagate per contare i tombini. Non capisco lo scandalo. Lo sanno tutti che “quello che conta” oggi è un lavoro…

    Nello stesso articolo ci sono le prime indiscrezioni sulle 397 assunzioni dirette degli ultimi tre anni nelle ex aziende municipalizzate. Amici e parenti. Attenzione: bipartisan.

    Questa cosa dell’area che si affaccia sull’insenatura della Cala che diventerà un giardino con spazio giochi per i più piccoli, con il recupero dei locali dell’ex opificio (che lavorava il ferro e la ghisa che finì nel liberty palermitano in buona parte distrutto dalle speculazioni edilizie) da adibire a caffè letterario e spazio culturale a me piace assai. La pazienza dovrebbe bastarmi per un anno e mezzo.

    Qualcuno mi spieghi (sempre che non fosse un sosia) perché Gigi Burruano è uscito dall’Ucciardone con Toto Cordaro, il presidente del Consiglio Comunale. La campagna elettorale è aperta e sarà tagliente?

    La Questura di Palermo comunica i dati dei reati ad agosto: +32% scippi, +32% rapine. Soltanto da Pagliarelli sono usciti in 538 (su 1300 totali) con l’indulto. A quando il prossimo? «La serietà al governo».

    Spigolature palermitane
  • Dal 2 ottobre tornano i lavori sulla A29

    Tornano i lavori sull’autostrada A29 che collega Palermo a Mazara del Vallo per la messa in sicurezza delle gallerie “Isola delle Femmine” e “Sferracavallo”. Il cantiere dovrebbe rimanere aperto per tre mesi a partire da lunedì 2 ottobre.

    Disagi anche in ingresso a Palermo sul lato opposto provenendo da Messina per un altro cantiere all’altezza di Villabate.

    Palermo
  • Rhum & Pera a Panarea

    Prima di dire ufficialmente addio all’estate 2006 non posso non dedicare un post ad un’icona delle Eolie, un simbolo del divertimento ferragostano: il Rhum & Pera. Non stiamo parlando del bicchierino di rhum da bere tutto d’un fiato seguito da quello di succo di pera che si butta giù subito dopo, per addolcirne il sapore (anche se non mi dispiacerebbe dedicare a questa pratica odi, inni e manifestazioni di giubilo). Stiamo parlando della barca a vela che al largo di Panarea fa sollazzare frotte di “twenty/thirty something” durante la settimana di ferragosto, con i suoi festini a base di buona musica, sole, mare e ovviamente di rhum e pera. Funziona così (ormai gli habitué lo sanno): l’appuntamento è nel primo pomeriggio, quando si esce in barca, (non prima, visto che la sera si va a dormire minimo alle 5). Il vento fa arrivare alle orecchie della musica che definire festaiola è riduttivo: è il segnale che Rhum & Pera sta arrivando. Poi da lontano la barca a vela spunta all’orizzonte e si avvicina, con sopra gruppi di ragazzi che si dimenano a ritmo di musica. I motoscafi di 22 metri, i barchini di legno noleggiati sull’isola, i tender degli yacht, gommoni, qualsiasi imbarcazione si trovi nei paraggi viene calamitata vicino al Rhum & Pera, fino a formare un unico gruppo di barche colme di giovani danzanti. Pomeriggi passati a ballare in barca, lo sfondo del mare più bello e il sole d’agosto: il cocktail del divertimento è fatto. Il Rhum & Pera ha suscitato persino le simpatie di Dolce e Gabbana, la leggenda vuole che l’estate scorsa, da uno yatch di dimensioni abnormi giungessero casse di alcolici in bottiglie ricoperte di strass…

    😉 Continua »

    Sicilia
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram