22°C
sabato 20 lug

Archivio del 5 Novembre 2007

  • Lacrime romagnole

    Le sceneggiate napoletane non mi sono mai piaciute. Troppo pathos, troppa deferenza nei confronti del mariuolo di turno. Figurarsi quindi se mi appassiono alle sceneggiate romagnole, cesenati in particolare. L’anno scorso, dopo aver fatto il pazzo in campo, il direttore sportivo del Palermo Rino Foschi andò in una scuola a parlare ai bambini: “Ho sbagliato, non si fa così. Vi prometto che non succederà mai più”. Ma Foschi ci è ricascato domenica a Genova macchiando una partita bellissima e ricca di emozioni. L’arbitro non ha visto un rigore su Cavani e il Nostro si è infuriato come una bestia meritandosi l’espulsione dal campo e i commenti non proprio benevoli di tutta la stampa italiana. E così è passato in secondo piano l’ottimo punto conquistato dai rosa su un campo difficilissimo come quello di Marassi, la grinta e la determinazione di una squadra che pare non arrendersi mai, il quinto gol in campionato di Amauri, le giocate fantastiche di Cavani (ma si può farlo giocare terzino???). Vabbe’, vuol dire che quest’anno deve andare così. Continua »

    Ghiaccioli...online!
  • Arrestato Salvatore Lo Piccolo

    Salvatore Lo Piccolo (foto Polizia di Stato)

    È stato arrestato il boss latitante Salvatore Lo Piccolo. Arrestati con lui anche il figlio Sandro, Gaspare Pulizzi (reggente di Brancaccio) e Andrea Adamo (reggente di Carini). I quattro si trovavano riuniti in un garage a Giardinello. Lo Piccolo era latitante dal 1983 ed è ritenuto, insieme a Matteo Messina Denaro, uno dei boss di maggiore rilievo.

    L’indagine che ha portato agli arresti è stata condotta dai pm Nico Gozzo, Gaetano Paci e Francesco Del Bene. L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto Alfredo Morvillo.

    Una piccola folla è radunata a piazza Vittoria, dove si trova la sede della Squadra mobile.

    AGGIORNAMENTO n.1: i catturati avrebbero cercato di resistere. I poliziotti hanno sparato.

    Continua »

    Palermo
  • Cose cattive

    Te lo ricordi il “Piccoli amici”?
    Io facevo l’asilo e tu dovevi fare la primina.
    A volte mi chiedo se stronzi ci siamo nati o lo siamo diventati lì tra quaderni da colorare e pupazzi fatti col pongo.
    Come si chiamava quel bambino nuovo? Carlo? Andrea? Boh, sap’iddu!
    Per noi era solo il nostro momento quotidiano di cattiveria.
    Tu eri bravissimo, ti avvicinavi a lui con aria preoccupata ed a bassa voce gli confidavi:
    “Bambino, Bambino”.
    “Che c’è?”.
    “Lo saaaai tuo padre oggi non viene a prenderti”.
    “E perché?”.
    “L’hanno arrestato”.
    “Ed ora?”.
    “Ed ora ti lasciano qui a scuola per sempre!”.
    Minchia, attaccava a piangere come un vitello orfano e non la finiva, finchè non lo venivano a prendere.
    Che schifo avesse ogni giorno quel bambino la maestra Laura non l’ha mai capito.
    Mi chiedo ancora come cavolo riuscivi a farlo piangere ogni giorno. Continua »

    Ospiti
  • La macchina è cool

    Ho sentito che il Comune sta per tassare gli ingressi nel centro storico con obolo da 15 euro annuali. La destinazione dei proventi di questa manovrina non è stata però ben specificati. Suppongo che saranno ben poca roba, ma mi permetto di suggerire una sorta di investimento al Comune: l’acquisto di biciclette pubbliche, di lucchetti e di rastrelliere per il parcheggio delle stesse.
    Immagino una decina di punti sparsi nel centro storico dove altrettanti LSU potrebbero occuparsi di “affidare” le bici ai cittadini prendendone le generalità. Il cittadino le usa e le restituisce dove più gli aggrada mentre gli LSU li registrano. Un semplice software di gestione, caricato dagli LSU, verfica che entrate e uscite corrispondano.
    I soliti burloni si lamentano del provvedimento perché manca a Palermo l’alternativa dei mezzi pubblici. Non nego. Ma nessuno ha mai pensato come fattibile l’uso delle bici?? Ora dico io, gli amministratori non sono dei tecnici, ma non ci vuole un topografo per rendersi conto che la città è piatta (nenti acchianati alla Fausto Coppi va..), né di un idrologo per rendersi conto che a Palermo piova pochino e raramente (picca rischio di vagnarisi va). E qualche viaggetto se lo saranno pure fatti??!! Città molto più “difficili” di Palermo (sia altimetricamente che meteorologicamente) sono invase dalle bici?? Capisco che la macchina è cool.

    Ospiti
  • “Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile”

    L’assessorato Ambiente e Territorio del Comune, la Scuola di alta formazione ambientale Orsa, l’Arpa Sicilia, il Coordinamento Nazionale Agenda 21 Locale, Confindustria Palermo e l’Università degli Studi di Palermo aderiscono alla campagna patrocinata e promossa dall’Unesco, sul tema “Alt ai cambiamenti climatici! Riduciamo la CO2”.

    Da oggi all’11 novembre in città si svolgeranno una serie di iniziative che riguardano l’agricoltura sostenibile, i rifiuti, l’inquinamento, il risparmio energetico, i veicoli ecologici e la sensibilizzazione dei cittadini sui piccoli accorgimenti che è necessario adottare per contribuire a ridurre le emissioni di CO2. Le manifestazioni saranno portate avanti con la collaborazione di Wwf Sicilia, Coordinamento Palermo CiclabileFederazione Italiana Amici della Bicicletta, Slow Food, Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, Amat, Amia, Amg e con il contributo di Fiat Center Palermo, Lombardo, Itis “Vittorio Emanuele III”, Angelo Armetta Salumeria e Ageas.

    Programma completo.

    “Settimana dell'educazione allo sviluppo sostenibile”

    Palermo
  • Oggi è la “Giornata della memoria”

    Palermo celebra oggi la ”Giornata della Memoria”, iniziativa voluta dal cardinale Pappalardo a cui hanno deciso di dare nuova vitalità il sindaco Diego Cammarata e l’arcivescovo monsignor Paolo Romeo.

    In tutti gli edifici comunali, sedi istituzionali o di uffici, vengano esposte le bandiere a mezz’asta. Nelle scuole i docenti dedicheranno le ore di lezione a una riflessione comune, attraverso la realizzazione di un elaborato (disegno, tema, drammatizzazione) o di un dibattito. Verrà anche distribuito un pieghevole con i nomi di tutti i caduti per mano mafiosa.

    Alle 18:00 verrà celebrata la santa messa in Cattedrale in memoria di tutte le vittime della violenza mafiosa. Alla stessa ora, presso la Sala degli specchi di Villa Niscemi (piazza Niscemi, 2), verrà presentato La scelta, volume che raccoglie racconti e articoli scritti da imprenditori, giornalisti, scrittori, magistrati e artisti siciliani.

    AGGIORNAMENTO: alle 21:15 al Nuovo Montevergini (piazza Montevergini) Lucia Sardo interpreterà Felicia Impastato in La madre dei ragazzi. Regia di Marcello Cappelli. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram