mercoledì 24 ott
  • Nove fermi a Palermo grazie a un pentito infiltrato

    Sono state fermate nuove persone accusate di appartenere a Cosa nostra grazie alla collaborazione di Salvatore Giordano, un commerciante dello Zen affiliato alla cosca di San Lorenzo che si è pentito e ha collaborato. Si tratta di Antonino Di Giovanni, (56 anni; Arenella Acquasanta) Francesco Lo Cicero (57 anni), Giuseppe Billeci (71 anni), Filippo Fiorellino (43 anni), Giuseppe Biondino (30 anni; San Lorenzo), Gaetano Minniti (40 anni), Antonino Pellingra (30 anni), Giovanni Fradella (37 anni) e Germana Vitale (33 anni).

    Dopo l’arresto di Gianni Nicchi i gruppi facenti capo a lui e a Salvatore Lo Piccolo, prima antagonisti, si sarebbero legati per rafforzare l’organizzazione in città.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.