mercoledì 17 ott
  • 80 commenti a “È morto Salvatore Cintola”

    1. Non trovo la notizia da nessuna parte..siete stati molto tempestivi….

    2. Fidati…quando si hanno dei buoni informatori 🙂

    3. Uno meno…

    4. pace all’anima sua .

    5. Mi dispiace unirmi al coro dei “cattivi” ma è sempre meglio dell’ipocrisia:
      Certo .. non è che lo immaginiamo in un bel posto, anzi : Ora sì che sono caxxi suoi.
      Brutta storia, i suoi figli mi passeranno davanti altezzosi coi loro SUV,ma se hano una coscienza ….. questi commenti qui oggi …. è il peggio che auguro al mio perggior nemico.

    6. GOKU sempre tremendo tu…. 😉

    7. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

    8. se non si processano anche i morti, un po’ di lavoro in meno nei tribunali.

    9. Roasalio, non siamo ipocriti, ognuno raccoglie quello che semina.
      poi si portanno contare quanti lo piangono e quanti no.
      RIP se gli è concesso….

    10. Stalker nel rispetto delle persone e del dolore dei familiari.

    11. Ciao Salvatore cintola. Eri un brav’uomo. Onesto. Probo. Immacolato. Lindo. Pinto di bianco. Equilibrato. Candido. Illibato. Eri tutto questo. Il giorno del tuo battesimo. Speriamo che non hai combinato minchiate nel frattempo che sei cresciuto. Ma questo lo sa solo Dio, tu e Cuffaro

    12. MENO UNO

    13. Certi commenti mi fanno rabbrividire.
      Ma siete sicuri di quello che scrivete?
      State scagliando le vostre pietre ad un cadavere.
      Vergognatevi!

    14. giuseppe… esprimi le tue opinioni, senza imporre vergogna al prossimo, considerato che c’e’ chi non s’e’ vergognato una vita.

    15. E allora visto che vergognatevi non lo volete detto si prega di rispettare anche la sensibilità degli altri “meno uno” ? ma che è ? ci sono modi e modi di dire le cose, abbiate un pò di pietà verso un morto,può essere stato la più tinta ruota del carretto ma ormai non sta più a noi giudicare.

    16. Disegni di Legge [0]
      Interrogazioni Parlamentari [1]
      Interpellanze Parlamentari [0]
      Mozioni [0]
      Ordini del giorno [1]
      una grande perdita per l’ARS!!!

    17. mi fate ribrezzo
      sono tante le persone discutibili,anche tra di voi,ma questo non giustifica l’augurarvi la morte,non giustifica la mancanza di rispetto per una figlia che piange la morte del padre,di tanti amici che gli hanno voluto bene, perché Totò Cintola sarà pure stato un uomo spigoloso,diffidente ed istintivo nella peggiore accezione,ma era uno stacanovista come pochi in ars,molto intelligente e veloce,un uomo capace di grandi gesti di generosità e rispettoso delle istituzioni. Avrà forse avuto dei vizi, fatti suoi,come per i vostri nessuno vi giudica se non la vostra coscienza.
      E’ vero che è stato coinvolto in diverse inchieste ma sempre finite con archiviazione,mai subito un processo e né ovviamente una condanna,volete farlo voi ora che non può sputarvi in faccia?
      Abbiate RISPETTO

    18. @jacko, Cintola era senatore fino a qualche mese fà, ed è ricoverato ed in chemio da mesi, vai oltre questi ultimi mesi di vita.

    19. Prima di guardare la pagliuzza che è nell’occhio di un tuo simile; guarda la TRAVE che è nel tuo occhio.

    20. Augurare la morte o compiacersi per la morte di qualcuno è cosa bruttissima, non v’è giustificazione.

    21. imparate da qui:

      http://www.livesicilia.it/2010/07/30/e-morto-toto-cintola/

      Faccio i complimenti a giusicilia, condivido ogni virgola

    22. Oh nooooooooo!
      Non sapete quanto sono addolorato!!!!
      E ora come facciamo????

    23. @giusicilia….”Totò Cintola sarà pure stato un uomo spigoloso,diffidente ed istintivo nella peggiore accezione,ma era uno stacanovista come pochi in ars,molto intelligente e veloce,un uomo capace di grandi gesti di generosità e rispettoso delle istituzioni” … poi se mi fai degli esempi di tutte queste virtù..ma esempi concreti però…documentati…specie per quanto riguarda il rispetto delle Istituzioni, per quanto concerne le vicende giudiziarie…nemmeno Berlusconi o Andreotti sono al momento stati mai condannati….anzi Andreotti è stato pescritto…ma questo non li assolve in ogni caso…e comunque ribadisco…non me ne frega nulla….uno in meno che hanno mangiato sulle nostre…e dico nostre mettendo in mezzo pure quelli che adesso (o magari l’hanno sempre fatto) lo difendono… il buonismo non fa parte della mia cultura.

      saluti

    24. io piango le persone che hanno dato la vita per la nostra città ..la nostra terra, non per chi ha fatto della politica e della nostra regione motivo di interesse personale da destra a sinistra…nessuno esluso.

      arisaluti

    25. ma era quello infognato con la coca?

    26. C’è una bella differenza tra il “non piangere” una persona che non ha fatto il proprio dovere e “compiacersi” per la sua morte. Sembra che non riusciamo neanche più ad esprimere i nostri stati emotivi presi come siamo da tutti gli “stati” virtuali simil-facebookiani dei tutto nero o tutto bianco, dei “mi piace” e “non mi piace”, “accetto” o “rifiuto”. Andiamo oltre col pensiero, visto che ancora questo non è automatizzato (o almeno si spera).

    27. personalmente non auguro la morte a nessuno e non tiro pietre sui cadaveri, ma non tutti i morti sono uguali, ed alcuni morti io non li piango.
      .
      non mi appartiene questa pietas cattolica, non mi commuove e non mi fa neanche gioire la morte di un uomo pubblico che non si è distinto in vita, e non sarà la morte a modificarne la statura.
      per chi crede ci sarà il giudizio di dio, per chi non crede rimane la memoria storica.

    28. io non mi compiaccio di nulla, la morte di una persona non fa piacere nel modo più assoluto chiunque essa sia, quindi se ho dato questa impressione me ne scuso… e non si parla nemmeno di augurarne la morte… ma parafrasando stalker “non tutti i morti sono uguali, ed alcuni morti io non li piango.” … se proprio non vogliamo usare il “piango” dirò che personalmente mi lascia indifferente, come mi lascerebbero indifferenti altri di cui citavo prima nel commento perentoriamente rimosso.

      la morte di alcuni politici non mi esalta ne mi abbatte, e non è questione di essere più o meno sensibili, di cattiveria o chissà cosa… e non è nemmeno uno stato virtuale simil facebookiano, dove tutto è solo modocromatico senza scala di grigi, è solo ed esclusivamente, è soltanto il frutto…il risultato dell’operato di questa classe politica, ne più ne meno.

      saluti

    29. Una cosa è la vita politica e sociale di questa povera anima che è stata (giustamente) presa in esame da tutti, un’altra è il rispetto per la sua morte che dovrebbe essere comunque rispettata!
      E se uno non è dispiaciuto per la sua morte eviti comunque di buttare fango proprio oggi mentre i parenti e amici sono accanto alla sua bara a piangere il caro estinto.
      Alcuni commenti
      – “meno uno”
      – “se non si processano anche i morti, un po’ di lavoro in meno nei tribunali”
      – “E ora come facciamo????”
      – “ma era quello infognato con la coca?”

      Una cosa è l’indifferenza (che rispetto) un’altra cosa è la cattiverie (che non ha giustificazioni).

      Non è uno spettacolo di grande civiltà questo che sta accadendo qui oggi.

    30. Gli uomini pubblici, da vivi come da morti, non sono tutti uguali e, soprattutto, non sono uguali ai comuni cittadini. Se non si potessero giudicare in vita così come se non si potesse fare su di loro un bilancio alla loro morte, il potere democratico di cui hanno fatto uso in vita non sarebbe controbilanciato dalla minaccia della sanzione sociale in vita e dopo.
      Purtroppo, un popolo in gran parte di cultura servile come quello siciliano, trova il coraggio per far uso della sanzione civile alla morte più che durante la vita di certi personaggi.
      I familiari e beneficiati vari, se ne facciano una ragione e imparino per loro stessi: viene per tutti il giorno del giudizio, in questa vita e, magari, anche nell’altra!

    31. Filiberto c’è modo e modo di dire le cose. Se altri fossero stati CIVILI come sei stato tu non ci sarebbe motivo di fare polemiche.
      Non si discute sul fatto ma sul modo!
      Mi sento nella savana quando gli avvoltoi aspettano la morte della preda per mangiarla.

      NB: piccola precisazione a scanzo di equivoci: non conoscevo Cintola, non voto UDC e sono simpatizzante PD!

    32. @stalker e diego
      quando non si è d’accordo con qualcosa si può anche stare in silenzio e leggere altri post tranne se non si è abbonati a questo blog e quindi devi rispondere a tutti e tutto.

    33. Pace all’anima sua…
      Dio è grande e perdona tutti, ma noi terreni non possiamo accettare che persone della politica facciano favori ai soliti raccomandati, vedi assunzioni in croce rossa! Ognuno di noi ha pari dignità e soprattutto nel lavoro non si scherza. BASTA AL CLIENTELISMO, OGNUNO DEVE ARRIVARE CON I PROPRI MEZZI, COMPETENZE E CAPACITA’!

    34. DIO è grande,DIO è amore,ma nessuno si illuda per il perdono , ognuno sarà giudicato per quello che è stato,piccolo o grande.

      LA GIUSTIZIA DEGLI UOMINI E’UN PANNO SPORCO,DAVANTI A I MIEI OCCHI dice il SIGNORE.

    35. Il fatto che uno intervenga a questa discussione non significa necessariamente essere dei familiari o beneficianti io non sono ne l’uno e nell’altra ma per coscienza mi è sembrato giusto intervenire anzichè fare scroll scroll, leggendo certi commenti fatti nel momento più sbagliato .

    36. Pace comunque all’anima sua.
      Non conoscevo personalmente il defunto ma per vox populi so che molti dei suoi “accoliti” lo abbandonarono appena scoperto che si era ammalato di cancro. Cambiarono subito bandiera tant’è che alle ultime elezioni non fù nemmeno eletto e l’incarico che svolgeva era solo partitico.
      Bello prendere le distanze quando si intuisce che un ci niesci cchiù nienti pa atta, bello così come adesso molti si compiacciono della sua morte.
      E’ come essere per la pena di morte, cosa easecrabile fra chi ha un minimo di senso civico.
      Essere civile non è solo constatare l’altrui inciviltà, è anche questo, non compiacersi della morte altrui a prescindere da chi lascia questa vita. Giudicare in vita è una cosa, dopo la morte è di qualcun altro il compito.

    37. @boris
      “quando non si è d’accordo con qualcosa si può anche stare in silenzio….”
      seguendo il tuo ragionamento hai appena perso un’occasione per tacere!
      secondo il mio ragionamento il problema è che in silenzio ci si sta fin troppo e da troppo tempo, specialmente in sicilia, e grazie a questo muto consenso si è arrivati a non stupirsi più di niente, a non essere cittadini con doveri e diritti ma servi della gleba dei soliti potentati, come mille anni fa.
      i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
      io a stare zitta non ci sto!

    38. @ Giuseppe

      Ci fai o ci sei?

      Rispetto per la morte di qualcuno? E che vuol dire? Me lo spieghi? Ognuno è quello che è stato in vita, anche da morto. Oppure Cintola non sapeva che sarebbe morto, prima o poi?

      E visto che parli di anima (?), ognuno sceglie come condurre la propria vita nel bene e nel male. E, per chi ci crede, si porta appresso il danno dovuto all’amore che non è stato capace e, non ha voluto donare mentre era in vita, per l’eternità.

    39. La regola sarebbe non accanirsi contro il morto. Anche perchè, le forze per contrastarlo in vita erano le stesse di adesso. o no?

    40. E’ Morto. La storia dirà chi sia stato. Questo non é il momento per certi commenti. Certo non hai mai avuto un aspetto salubre.
      Comunque, se ne riparlerà meglio fra più tempo.

    41. @ riccardo III

      Accanirsi contro il morto? Il passato non si può cancellare. Quel che è stato è stato e ne io ne tu abbiamo responsabilità. Le sensibilità di fronte alla morte lasciano il tempo che trovano. E’ solo una sovrastruttura culturale; buttatela nel cesso e considerate ciò che si poteva far per noi siculi e non si è fatto.

    42. stalker
      mi sono sempre chiesto quanto si può essere miserabili.

    43. boris, mi spiace per te se non hai ancora trovato risposta.

    44. @ Martuzzeddu: pensala come vuoi, ma fidati che lo scempio che si sta consumando qui è segno molto forte di odio e inciviltà per una persona che nessuno di noi conosceva poi così bene. Qui se ne parla come se fosse stato un criminale mafioso o un pedofilo, ma c’è uno che può dimostrare gli orrendi crimini che ha commesso questa persona???
      Per favore…

    45. @ Giuseppe

      Si, magari lo stiamo ammazzando per la seconda volta. Come no!

      Sia benvenuta sorella morte, disse un Santo (di quelli veri)!

    46. @Giusicilia
      Cintola era sicuramente uno stacanovista.. ma degli affaracci suoi!!! Dimmi cos’ha fatto per la Sicilia oltre la ristretta cerchia di parenti ed amici?

    47. Sconcertante!

    48. Tralasciando il dolore dei familiari, amici e conoscenti, per tutti gli altri la notizia della morte di Cintola è l’ennesima riprova che solo la morte riesce a far scendere dalla poltrona certi personaggi. Chissà perché tutti noi dobbiamo andare in pensione a 65 anni e loro invece rimangono lì per milioni di anni. In Finlandia il capo del governo ed il primo ministro sono donne quarantenni…

    49. Ciao Cintola, ti raggiungeremo presto. Nel frattempo vedi se riesci a farmi impostare anche come lsu in purgatorio che aspetto che acchiana qualche pezzo da90 che è capace che addivento usciere.

    50. Forse vi interesserà sapere che le analisi hanno smentito l’uso di cocaina http://www.livesicilia.it/2010/08/01/le-analisi-smentiscono-luso-di-cocaina/

    51. Cintola… non potremo mai dimenticarlo, ma ci proveremo comunque.

    52. francamente…chi se ne frega!

    53. Ragazzi,divertitevi pure a sfottere e fare battute,ma la signore in nero ,leggermente “anoressica”è sempre in agguato.

    54. @livesicilia tu hai letto le analisi?

    55. Ragazzi ma state scherzando? Ancora da morto qualcuno infanga la memoria di un grande uomo.
      Perchè queste cose come “stacanovista dei fatti suoi” e cose del genere non le dicevate quando era vivo, che sicuramente poteva documentarVeli, adesso che è morto è facile parlare sentendosi protagonisti e sapientoni con l’idea di sapere tutto.
      Molti di Voi che parlate non conoscevate Totò; Io invece si e mi vengono i brividi sentendo alcune cose.
      Le questioni personali sono una cosa l’impegno, la serietà e la schiettezza politica è un’altra.
      Totò era tutto questo: schietto (non le mandava a dire da nesuno le cose) sincero, leale.
      Molti suoi compagni di partito non la pensavano come lui, che lo hanno abbandonato in un letto di ospedale, e non mi vengano a dire i vari Romano, Cuffaro che non sapevano di tutto ciò. Solo il Presidente è stato un grande.
      Cmq onori a Totò grande uomo un vero padre di famiglia.

      Ciao Totò ci mancherai

    56. Mi fido

    57. penso che ognuno possa dire la propria su cintola quale uomo pubblico,senza ovviamente offendere.

    58. non giudicate per non essere giudicati.

    59. Marcoo, come giustamente non é giusto dare addosso ad un morto, neanche ha senso ‘definirlo un grande uomo’.
      Al momento non c’é più. Sulle valutazio, ed é giusto che ci siano, opinioni diverse.
      Tieniti le tue al momento. Lasciamo stare le esagerate glorificazioni di una persona alla fine piuttosto mediocre, e gli eccessi di accanimento.
      Se ne riparlerà a tempo debito.

    60. @livesicilia …io no

    61. livesicilia, ma tu sei o ti consideri più o meno GIORNALISMO o hai un blog con le ricette di nonna papera e varie ed eventuali?
      uno giornalista non dovrebbe mai dire MI FIDO, casomai VERIFICO!
      quanto al DNA bisognerebbe sapere quanto a lungo le tracce di cocaina rimangono tracciabili a qualsiasi esame.
      e poi personalmente quella della cocaina mi sembra un peccatuccio ampiamente condiviso da questa classe politica e rampante rispetto ad altre imputazioni.

    62. e per chi dice che ci si accanisce con i morti e non con i vivi, personalmente preferisco interloquire con chi mi può rispondere e lo faccio sempre.
      da parte mia intendevo solo bilanciare gli interventi dei chierici e della prefiche con quelli di chi tiene memoria!
      pace all’anima sua, ma la storia non si cambia con i fiori in chiesa.

    63. se stava così male, e se chi gli stava intorno ha avuto pietà, sicuramente sarà stato sottoposto ad una terapia del dolore, ragione in più per esaminare con la massima attenzione che un test tosicologico e gli eventuali risultati.
      gli atti di fede lasciateli a radio maria!

    64. (-che)

    65. Stalker hai inutilmente straparlato.

    66. oggi i moderatori li svendono ai saldi.

    67. Io non sono un moderatore. Quindi ti sei catalogata da sola.

    68. Vi ricordo che questa non è una chat né il vostro campo di battaglia. Grazie.

    69. Mi dispiace per la morte di: Falcone, Borsellino, Chinnici, Cassarà, Giuliano, Pio La Torre e tanti altri. Persone che sono morte per la Sicilia combattendo certa gente e politica di merda.

    70. ciao totò to conoscito nel 1989 tramite un carissimo amico tuo che oggi anche lui non ce piu ora siete dinuovo vicini salutamelo tu anche se io lo penso sempre lavorava al comune e stato lui a faammi conoscere te lo sai che mi ha detto(brutto ma con un cuore B U O N O )ed era vero ciao totò…..un saluto a chi lo conosceva.da GIOVANNI.

    71. ancora dovrebbero esserci i manifesti e i gonfaloni abusivi in giro delle ultime tornate elettorali…
      a imperitura memoria

    72. merighi lasciamo alla storia il giudizio su Cintola, politico. Io personalmente mi astengo. Eì giusto sia commemorata la persona, il fretello, il padre, il cugino ,lo zio. Le valutazioni politiche vanno fatte molto dopo, non a caldo.

    73. Ciao Giovanni mi è piaciuto il tuo commento, per noi che lo conoscevamo era una persona speciale, peer molti altri non è così anzi:
      uno che pippa (anche da malato ?!), un politico mediocre (sempre da quello che si legge dai giornali) ma alla fine per quei molti che lo conoscevamo sapevamo che persona era, un politico molto preparato, non come molti altri che con giacca e cravatta, con una poltrona all’ ARS e con una bella spinta di voti dai piani alti si sente politico,; voglio ricordare che Totò ha preso elle ultime elezioni 17 mila voti tutti suoi senza appoggio di nessuno, solo perchè in molti lo davano per morente

    74. CINTOLA E STATO MIO COMPAGNO DI SCUOLA AL GINASIO NEGL’ANNI 50 MI DISPIACE TANTISSIMO LA SUA MORTE,IO NON LO PIÚ VISTO,PERCHE VIVO IN BRASILE,MA SONO DISPIACIUTO,NON IMPORTA TUTTO QUELLO CHE É STATO DETTO DI LUI, IO SOLO LO RICORDO COME ERAVAMO NEGL’ANNI 50

    75. Certo…non importa quello che ha fatto…come no…

    76. Il ginnasio? La scuola doveva essere già in crisi da allora!

    77. l’ignoranza di tutti voi è sconcertante
      sapete cosa sono le cartolarizzazioni?
      sapete cosa significa bilancio in attivo?
      Sapete cosa significa non luogo a procedere?
      NO giudicate senza conoscere atti fatti e persone, la mamma dei cretini è sempre incinta e qui ne ha sfornati un bel pò prima di parlare documentatevi cercate di capire di politica e di giustizia e poi solo dopo potete parlare. L’on. Cintola non ha mai subito un processo perchè ha sempre spiegato la sua posizione a dei magistrati non a voi, ha presentato un bilancio in attivo entro i termini prestabiliti dalla legge, il test tossicologico era negativo e non ha mai fatto terapia del dolore! e voi oltre a parlare cosa avete combinato nella vostra vita di cintola potrei riempire pagine e pagine di cose positive ben documentate

    78. Rosellina l’invito fatto sopra vale anche per te. Saluti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.