18°C
giovedì 22 apr

Archivio del 22 Febbraio 2011

  • Perdere il senso dell’orientamento

    Io sono di sinistra perché la sera bevo birra alla Taverna azzurra o a Ballarò.
    Io sono di destra perché il Reloj è irrinunciabile.

    Io sono di sinistra perché protesto in piazza contro la Gelmini.
    Io sono di destra perché non so chi sia la Gelmini (è quella con gli occhiali trendy?).

    Io sono di sinistra perché mi vesto con la roba usata.
    Io sono di destra perché vendo i miei vestiti a quelli di sinistra.

    Io sono di sinistra perché rispetto tutte le culture indistintamente e senza pregiudizi tranne quella di destra.
    Io sono di destra perché le culture mi stanno tutte un po’ sulle palle, in particolar modo quella di sinistra.

    Io sono di sinistra perché mi rullo e mi faccio le canne.
    Io sono di destra perché le canne me le rullano ma me le faccio pure io. Continua »

    Ospiti
  • Quaderno di Palermo 17

    Adesso che siamo alla fine del periodo più cospicuo dell’anno rispetto a tutto quello che riguardano i tanto attesi e desiderati e sognati saldi, adesso – ma anche molto prima – ho capito che i saldi sono comunque fasulli. In verità, dopo le solite mie passeggiate lungo le strade di Palermo, ma questa volta cercando di non lasciare sfuggire i prezzi che mostravano, diciamo con sfacciataggine, le vetrine di tutti i negozi di abbigliamento che incontravo nel mio svagato deambulare – non direi che le sbirciavo con noncuranza ma sì con certa apprensione -, dopo queste camminate cittadine sono certo che i prezzi variati sono rimasti quasi invariati e cambiati solo nella forma e non nel contenuto nella maggior parte dei negozi. Ma adesso che ho visto come dal primo giorno che è partita questa finta gara dei saldi, tutti i palermitani si sono riversati nelle strade alla ricerca della loro pretesa pepita d’oro, adesso e ancora per l’ennesima volta mi dico che abito in una città dove tutto si sa che è un’autentica finta commedia. Continua »

    Ospiti
  • Assolto in appello Giovanni Mercadante

    L’ex deputato regionale di Forza Italia Giovanni Mercadante è stato assolto dalla sesta sezione della corte d’appello di Palermo dall’accusa di associazione mafiosa. In primo grado la condanna era stata di dieci anni e otto mesi di reclusione.

    Giovanni Mercadante

    Le altre pene del processo Gotha: 16 anni per Antonino Cinà, sette anni per Lorenzino Di Maggio, sei anni per Bernardo Provenzano e sei mesi per il commerciante Paolo Buscemi.

    Palermo
  • L’Amat presenta la riduzione delle linee da 96 a 60

    Amat

    È stata presentata ieri la nuova rete degli autobus dell’Amat. Si passerà dalle attuali 96 linee urbane a 60. Con la semplificazione delle linee si ridurrà la capillarità del servizio per i brevi tratti stradali molto trafficati dalle auto e, quindi, la lunghezza della rete, che passa da 330 chilometri a circa 265, a fronte di un miglioramento della frequenza di passaggio delle singole linee, che passa da un tempo medio di 27 minuti a 13.

    Un altro elemento di cui si è tenuto conto nella ristrutturazione della rete è stata la necessità di ridurre la sosta dei bus nei capolinea in alcune zone della città particolarmente congestionate, sia dal punto di vista del traffico sia da quello dell’inquinamento atmosferico. In tale ottica, il progetto di ristrutturazione della rete consente di liberare i nodi capolinea di piazza Don Sturzo e piazza Principe di Camporeale e di ridurre i capolinea esterni da 15 a 9. Continua »

    Palermo
  • “Coltura è cultura” con i cosmetici ecologici

    Alle 18:00 si terrà nei locali dell’associazione di promozione sociale “Crescita Civile” (via Pellingra, 24) un incontro di autoproduzione di cosmetici ecologici con la dottoressa Stella Bastone organizzato dal gruppo di acquisto solidale Bi.Bi.Gas.

    L’iniziativa si inserisce nel ciclo di appuntamenti Coltura è cultura – Incontri e pratiche per una nuova ecologia del quotidiano.

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram