sabato 22 set
  • Contrasto ai posteggiatori abusivi al concerto di Jovanotti

    Sabato le forze dell’ordine hanno presidiato la zona del velodromo dove si è svolto il concerto di Jovanotti. Sono stati identificati 39 posteggiatori abusivi e uno è stato denunciato perché si è rifiutato di fornire le proprie generalità.

    Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha commentato: «Positiva esperienza […] per la prima volta un grande evento di massa non è stato disturbato dalla presenza assillante dei posteggiatori abusivi, può diventare un modello di intervento per quanto riguarda il coordinamento fra le diverse Forze dell’Ordine. […] Erano infatti presenti sul territorio uomini e donne della Polizia di Stato, della Polizia Municipale, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, che, grazie al lavoro di coordinamento svolto dai rispettivi vertici nei giorni precedenti, hanno garantito un sereno svolgimento della manifestazione, dentro e fuori il Velodromo. […] Per contrastare il fenomeno dei posteggiatori, che la nostra Giunta ha in un documento ufficiale equiparato all’estorsione, occorre però una vera e propria ribellione civile e il rifiuto sistematico da parte di tutti i cittadini. Così come tutti noi consideriamo un dovere non pagare il pizzo, tutti gli automobilisti devono considerare un dovere il non pagare questo “pizzo da strada”. […] Le Istituzioni hanno dato un segnale forte che si muove in questa direzione. […] Credo inoltre che sia utile rispondere in modo chiaro a qualcuno che su questa vicenda vorrebbe costruire speculazioni razziste. Il fenomeno dei posteggiatori abusivi è un fenomeno prevalentemente palermitano e siciliano e con legami ormai chiari con la criminalità organizzata, come tutti sanno e come dimostrano i dati sulle persone che vengono denunciate dalle Forze dell’Ordine. Chi diffonde la finta equiparazione posteggiatore=extracomunitario mostra solo di perseguire scopi ben diversi dalla legalità».

    Palermo
  • 5 commenti a “Contrasto ai posteggiatori abusivi al concerto di Jovanotti”

    1. Mamma mia, sono terrorizzato all’idea di quello che mrs. Colorina potra’ scrivere come commento a questo post. Attendiamo squilli di trombe e rulli di tamburi.

    2. David ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    3. Una mossa eccezionale, che diventi la prassi non solo nei grandi eventi. Garantire la presenza dei vigili per scoraggiare il manifestarsi dei posteggiatori e, nel caso, rimuoverli prontamente!

    4. veramente anche io pensavo quello che ha pensato david…
      cmq bene bravi bis, ma in tutto il resto della cittò è il solito sfacelo.
      Che abbiano voluto fare bella figura davanti a Lorenzo?

    5. Se mettessero poliziotti in borghese ogni giorno per la città (non solo per eventi particolari), si risolverebbe questo problema: noi cittadini non avremmo paura di dire “NO, compratelo da solo il caffè” e i posteggiatori non si farebbero più vedere o si beccherebbero la punizione che meritano!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Contrasto ai posteggiatori abusivi al concerto di Jovanotti, 5.0 out of 5 based on 1 rating