lunedì 22 ott
  • Palermo si candida a Capitale italiana della Cultura nel 2018

    Palermo Capitale italiana della Cultura, deserto il bando per la comunicazione

    Sarebbe andato deserto il bando per la comunicazione di Palermo Capitale della Cultura 2018 pubblicato sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione. Le dieci agenzie invitate non hanno presentato offerte per la realizzazione, tra l’altro, della grafica, del sito web e dei canali sui social media. L’importo era di circa centodiecimila 133 mila euro.

    Si pensa a una comunicazione integrata con aggiornamenti sugli appuntamenti. Il programma dovrebbe essere presentato a fine gennaio.

    Palermo
  • 4 commenti a “Palermo Capitale italiana della Cultura, deserto il bando per la comunicazione”

    1. E i nomi di queste agenzie “invitate” si conoscono? Mi sembra alquanto strano che un bando da € 110.000 non faccia gola a nessuna di queste.

    2. devo organizzare gite turistiche per la citta della cuttura… come fale?? i turisti cinesi , devono sapele le cutture palermitane, desiderano vedere i musei circondati dalla monnezza, anche quella è cuttura??

    3. Il mio pensiero e la mia vicinanza vanno a tutti quegli operatori del settore turistico e culturale che vedevano in Palermo Capitale della Cultura 2018 un’opportunità e in base a questa hanno mosso i loro investimenti e i loro sforzi.
      Peccato però che per via di una programmazione pressapochista,la cui responsabilità è mia opinione sia di Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo,dell’Assessore alla Cultura e dell’intera Giunta, non è neanche pronto un portale che racchiuda tutti gli eventi,le iniziative e meno che meno una adeguata pubblicizzazione.
      Peccato ancora una volta si spreca una grande opportunità di sviluppo per la città e di business per i tanti operatori…

    4. Naturalmente c’era da aspettarselo, io stesso in qualche commento avevo auspicato una situazione del genere, ma addirittura questa notizia mi fa cadere le braccia.
      Ma andiamo con ordine, diciamo che la nomina di Palermo a capitale italiana della cultura risale credo al gennaio del 2017, quindi un anno fa circa. Ora dico io TU SAI DA UN ANNO CHE SEI CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA E IL BANDO PER LA COMUNICAZIONE LO FAI ORA????
      Primo problema affrontato, andiamo al secondo, ovvero che avere una occasione del genere si dovrebbe sfruttare al massimo, con una serie di iniziative a 360°, coinvolgendo le eccellenze culturali della città, ripulendo Palermo da monnezza e cattive abitudini, come quando qualcuno ti viene a trovare a casa e dai una pulita per non fare brutta figura, e invece, E INVECE NIENTE NON ESISTE UN PROGRAMMA, NON ESISTONO EVENTI, NON ESISTE UN PERCORSO CULTURALE, NE UN ORGANO CHE COORDINI TUTTO CIO’!!!!
      Ma quindi di che volete parlare, del Sindaco che è inadeguato, si sei inadeguato LEOLUCA, del consiglio comnale che pensa solo ai propri interessi, si sono proprio marpioni che pensano ai CAZZI loro, mi scuso per il francesismo, oppure volete parlare di quel tessuto imprenditoriale che ha paura o che non ha voglia di sbattersi per creare qualcosa di buono finalmente, si parliamo di tutti quei PUSILLANIMI che vivono a Palermo, ovvero tutti noi.
      No dai lasciamo stare parliamo di St….io che è meglio va.
      “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita”.
      Sinceramente schifato

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Palermo Capitale italiana della Cultura, deserto il bando per la comunicazione, 3.7 out of 5 based on 3 ratings