lunedì 22 ott
  • Elezioni politiche 4 marzo 2018

    Si vota per la Camera e per il Senato, a Palermo caos schede e sezioni chiuse

    Dalle 7:00 di stamattina e fino alle 23:00, soltanto questa domenica, si vota per il rinnovo della Camera dei deputati (scheda rosa) e del Senato della Repubblica (scheda gialla). Complessivamente, gli aventi diritto al voto nel territorio comunale sono 529640 per la Camera e 478976 per il Senato.

    Palermo è già un caso nazionale perché le schede elettorali sono state ristampate per Passo di Rigano e il Centro storico dove per errore sono state recapitate le schede di Bagheria per il Senato con alcuni errori. La ristampa in extremis ha ritardato l’apertura di alcuni seggi e ha causato proteste.

    Per potere esercitare il proprio diritto di voto l’elettore dovrà presentarsi munito di un documento di identità valido e della propria tessera elettorale.

    Sono aperti l’ufficio elettorato di piazza Giulio Cesare 52, l’anagrafe di viale Lazio 119/A e dodici postazioni decentrate per il rilascio delle tessere elettorali e delle carte di identità.

    Sono 2193 ragazzi (1115 maschi e 1078 femmine) a votare per la prima volta.

    Sono 600 i seggi elettorali, divisi in 132 plessi, in cui lavorano complessivamente 3600 componenti di seggio (un presidente, quattro scrutatori ed un segretario per ciascun seggio).

    Ulteriori informazioni utili sul portale delle elezioni del Comune di Palermo.

    Palermo
  • Un commento a “Si vota per la Camera e per il Senato, a Palermo caos schede e sezioni chiuse”

    1. se indagano ,si scopre che, è stato tutto studiato a tavolino, sabotaggio Fù….

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.