mercoledì 19 dic
  • Raffica di multe ai posteggiatori abusivi

    70 posteggiatori abusivi sono stati multati negli ultimi giorni dai Carabinieri delle compagnie cittadine di piazza Verdi e San Lorenzo.

    La scorsa settimana erano stati multati in 43 (tra 35 e 64 anni) per 35 mila euro. Questa settimana 28 con sanzioni per 28 mila euro.

    Le zone sono Cala, piazza Marina, piazza Borsa, piazza Verdi, via Volturno, viale Del Fante, piazza Giulio Cesare, via Messina Marine in prossimità delle strutture ospedaliere, piazza Unità d’Italia, viale Campania, via Libertà, via Cavour, via E. Albanese, piazza Sant’Oliva, viale Croce Rossa, via Autonomia Siciliana, via Sciuti e via P. di Villafranca.

    (foto da Google Maps)

    Palermo
  • 3 commenti a “Raffica di multe ai posteggiatori abusivi”

    1. Sono sicuro che avranno debilitato e compromesso queste attività abusive di posteggiatori e le loro economie ne risentiranno irremediabilmente!!
      Le multe sono solamente fuochi d’artificio per ponzi pilati dei palazzi…..serve presidio del territorio e appropriarsi fisicamente del territorio e diffondere e mostrare la presenza della legalità ed il suo esempio tangibile.Pari ca un lu sapissiru….!!

    2. le multe? a gente nulla tenente che non le pagherà e tornerà a fare quello che faceva? sì al presidio del territorio, ma io sono dell’idea che se nessuno gli desse i soldi sarebbe ancora meglio. a muso duro!!!! a costo di dover litigare ad ogni marciapiede, io lo faccio e non mi è mai successo nulla.

    3. i posteggiatori cosiddetti abusiviper me sono cittadini ausiliari del traffico svolgono un lavoro utile e indispensabile, riesconoa mettere un ordine di parcheggio in un’area sfruttata diciamo che su 100 autovetture parcheggiate da solo i palermitani non riuscirebbero a parcheggiare al max 15% di autovetture e 85% di risse di coltello ma se vogliamo metterli alcospetto dei vigili allora diventano concorrenti anti-multe infatti i vigili mandano i carabiniere a rilevare multe perditempo come vuole la prassi al posto loro.Questa collaborazione urbana e gestibile civilmente solo con posteggiatori di colore che non hanno ancora ereditato il nostro culto mafioso …

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.