14°C
domenica 17 nov

Archivio del 24 Giugno 2019

  • Oh, sant'Onofrio piluso arritrovaci il decoro di Palermo! Urbano e non urbano!!

    Oh, sant’Onofrio piluso arritrovaci il decoro di Palermo! Urbano e non urbano!!

    Un sabato pomeriggio casualmente la fanfara della banda mi rese testimone di due spettacoli opposti, il primo la rara occasione di vedere la statua del santo compatrono Onofrio piluso e la seconda di sdegnarmi del degrado maleodorante della villettina tra la chiesa di San Francesco di Paola e Villa Filippina, una villetta che sembra adesso un porcile-lazzareto. Pure il santo nudista dai capelli rasta si sarebbe schifiato alla vista di questo angolo di verde secolare e dalle radici artistiche.Tutto questo a due passi da una chiesa importante e frequentata che e da una Villa dal lungo porticato dagli affreschi sbiaditi che ospita una pluralità di eventi e spettacoli teatrali. Continua »

    Palermo
  • Norata (Rap): “Cestini usati come cassonetti, togliamoli”

    Il problema dei rifiuti è centrale anche nell’estate 2019 a Palermo e, dopo le pulizie straodinarie di #facciamounpatto e l’ordinanza del sindaco Leoluca Orlando che vedrà impegnati 200 vigili urbani in borghese per prevenire l’abbandono di ingombranti, l’amministratore unico della Rap Giuseppe Norata punta il dito sull’uso improprio dei cestini, utilizzati come cassonetti e propone di rimuoverli: «Basta, togliamoli. Non assolvono alla loro funzione. Dovrebbero accogliere il tovagliolo del gelato, l’involucro della caramella, il fazzoletto di carta: gettare altro è improprio e sanzionabile. […] Se in un itinerario devono esserne ripuliti 50 arriviamo a svuotarne 30, preferendo alleggerirli un po’ tutti, visto che spesso non arriviamo a svuotarli. Non è un disservizio attribuibile all’operatore, ma all’inciviltà della gente. In tanti gettano nei cestini gli escrementi dei cani: invece andrebbero portati a casa e aggiunti all’indifferenziato. La gente non sa usare i cestini gettacarte Ribadisco: meglio toglierli. Sono soltanto ricettacolo di discariche abusive. Vuol dire che chi produce rifiuti per strada li porterà a casa, mentre i turisti utilizzeranno i cestini messi a disposizione da bar e gelaterie». Continua »

    Palermo
x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram