12°C
martedì 5 mar
  • Problemi tecnici per il Capodanno con Elodie, ordine pubblico ok

    Polemiche in Consiglio per il Capodanno con Elodie, Inzerillo chiede chiarimenti

    Non si placano le polemiche per il Capodanno a Palermo, con problemi tecnici e la mancata messa in onda della esibizione di Elodie.

    Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Gianluca Inzerillo ha chiesto l’accesso agli atti per comprendere come siano stati spesi i 465500 euro della manifestazione. Il coordinatore regionale di Forza Italia Marcello Caruso è stato costretto a prendere le distanze dalla richiesta dopo una dichiarazione del consigliere Antonio Rini, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, che ha parlato di strumentalizzazione contro l’assessore alla Cultura dello stesso partito Giampiero Cannella.

    I consiglieri e le consigliere comunali di Progetto Palermo, Oso, Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle e Gruppo Misto hanno chiesto che l’assessore venga a riferire in aula.

    AGGIORNAMENTO n.1: anche il capogruppo della Lega Sabrina Figuccia ha espresso critiche sul Capodanno.

    AGGIORNAMENTO n.2: l’opposizione chiede in una interrogazione «se l’amministrazione attiva abbia già accertato a chi attribuire i disservizi, se sia stata già avanzata o sia intenzione della giunta procedere con una richiesta di risarcimento e a quanto ammonta la stima di tale risarcimento, ritenendolo un atto dovuto a tutela della città e del bene comune che oggi risulta danneggiato».

    AGGIORNAMENTO n.3: la coordinatrice regionale della Lega Annalisa Tardino ha preso le distanze dalla dichiarazione del consigliere Figuccia.

    AGGIORNAMENTO n.4: martedì 9 gennaio l’assessore Cannella è intervenuto in Consiglio comunale. Ha dichiarato: «Contesto la tesi che l’evento del Capodanno a Palermo sia andato male. Per l’Amministrazione e, credo, per la stragrande maggioranza dei cittadini, è stato un successo che ha avuto un grande rilievo nazionale. Il concerto è stato visto da migliaia di persone in piazza ed è stato percepito dai cittadini come un grande evento. Il malfunzionamento dell’impianto audio c’è stato e lo ammettono gli stessi organizzatori cui abbiamo chiesto chiarimenti. Mi consulterò con l’avvocatura comunale per verificare se ci sono i termini per un contenzioso». Su presunte incongruenze rispetto al contratto evidenziate dall’opposizione l’assessore ha annunciato verifiche.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

x
Segui Rosalio su facebook, Twitter e Instagram