domenica 23 nov

Archivio del 15 giugno 2007

  • Sospese le trivellazioni nel Val di Noto

    La società di ricerche petrolifere Panther ha comunicato a Salvatore Cuffaro, presidente della Regione Sicilia poco prima della presentazione dei lavori di restauro sulla cattedrale barocca di Noto (l’inaugurazione sarà lunedì) la sospensione delle trivellazioni in tutto l’abitato della città di Noto, in tutto il sito Unesco e nell’intera area di Noto Antica, oltre alla porzione di area vicina alla zona sud-est della riserva di Vendicari.

    Cuffaro ha detto che «è un risultato del quale siamo fieri perché in questi anni abbiamo lavorato e insistito moltissimo. Il governo regionale della Sicilia è sempre stato contrario alle trivellazioni nei siti dell’Unesco, che riguardavano comunque la ricerca di metano e non di petrolio, per la quale siamo contrari per tutto il territorio dell’isola».

    Nei giorni scorsi Andrea Camilleri aveva lanciato su la Repubblica.it un appello contro le trivellazioni e le prospezioni nel Val di Noto, ripreso anche da Rosalio.

    Sicilia
  • Incubi d’alta quota: disavventure di una frequent flyer

    Molto più spesso di quanto si pensi, un viaggio aereo a “lungo raggio” può trasformarsi in un incubo.
    Sono diversi i fattori che condizionano il livello di comfort del passeggero: catering, intrattenimento a bordo, condizioni dell’aereomobile, ma primo tra tutti è il posto che ci viene assegnato in cabina….

    Per i comuni mortali costretti a viaggiare in classe economica, la faccenda poi si fà ancora più complicata. Provate a sciropparvi tredici e più ore di volo vicino al “reparto ostetricia” (normalmente collocato nella prima fila dopo la business class dei Boeing 737 o 777) ovvero la poltrona assegnata alle donne con neonati che urlano ininterrottamente a pieni polmoni.
    Oppure si puo’ rischiare di essere messi alla gogna come “guardiano di gabinetto”, ossia l’ultima poltrona in coda adiacente ai servizi igienici, che si rivela non essere minimamente reclinabile: In previsione di un volo notturno vi sveglierete come il gobbo di Notre Dame.
    Anche rimanere intrappolati nella poltrona di mezzo delle file centrali non è una bella esperienza, specialmente se il fato vi presenta due ciccioni extra-large come compagni di poltrona, che smanettano al computer per tutta la durata del volo. E così, nell’eventualità di dovere andare al bagno più di una volta, ve la terrete per timore di scomodare i vostri vicini un’altra volta, che dovendo nuovamente mettere da parte le loro apparecchiature ingombranti vi incenerirebbero con lo sguardo. Continua »

    Palermo
  • Si chiude a piazza Magione il “Cinetour”

    Stasera dalle 20:00 a piazza Magione si chiuderà Cinetour, l’iniziativa promossa da Cinecittà Holding, in collaborazione con Istituto Luce e Ministero della Solidarietà Sociale, che è partita il 9 maggio da Albano Laziale e ha toccato 26 comuni in tutta Italia in occasione del 70° anniversario di Cinecittà. La legalità sarà il tema di Palermo.

    L’iniziativa è organizzata con il patrocinio del comune di Palermo, in collaborazione con la Fai (Federazione delle associazioni antiracket italiane) e Addiopizzo.

    La serata prevede un forum e la proiezione di alcuni spezzoni e del film Placido Rizzotto. Alla discussione parteciperanno, tra gli altri, il sostituto procuratore antimafia di Palermo Michele Prestipino, uno dei fondatori di Addiopizzo (Vittorio Greco) e l’assessore comunale alla Cultura e al Centro storico del Comune di Palermo Mario Milone.

    Palermo
  • Per un mese a Palermo “Ars Siciliae”

    Da oggi al 15 luglio è visitabile nella sala Duca di Montalto di Palazzo dei Normanni (piazza del Parlamento) Ars Siciliae, una mostra dei più grandi capolavori artistici come omaggio al Parlamento siciliano in occasione del sessantenario.

    Le opere esposte – da Antonello da Messina a Caravaggio, da Renato Guttuso al Satiro Danzante – sono icone della civiltà contemporanea e simboli della nostra memoria.

    La mostra è visitabile da lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:00 e domenica e festivi dalle 8:30 alle 13:00. Ingresso gratuito.

    Palermo
  • Aperto il portone dell’Ars

    Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha presenziato ieri alla seduta solenne dell’Assemblea Regionale Siciliana in occasione del sessantenario della prima riunione.

    Un piccolo gruppo di manifestanti del Comitato Cittadino di Lotta per la Democrazia a Palermo ha consegnato al presidente alcuni certificati elettorali. La manifestazione era stata vietata dal questore per «motivi di sicurezza dovuti alla visita del presidente della Repubblica».

    Durante la serata è stato aperto l’ingresso monumentale chiuso dal 1840.

    Stamattina il presidente della Repubblica commemorerà le vittime della mafia nel corso di un incontro con i movimenti antimafia, le scuole, le università e i sindacati siciliani al Giardino della Memoria di Ciaculli. Verranno piantumati quattro alberi in memoria delle vittime di Portella della Ginestra, di Peppino Impastato, di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani, di Pio La Torre e Rosario Di Salvo.

    Palermo, Sicilia
  • “L’uomo di vetro” alla libreria Feltrinelli

    Oggi alle ore 18:00 verrà presentata, presso la libreria Feltrinelli (via Maqueda, 395), la nuova edizione de L’uomo di vetro di Salvatore Parlagreco, edito da Sugarco.

    Il romanzo racconta la drammatica vicenda di Leonardo Vitale, da molti considerato come il primo vero pentito di mafia. Vitale, emotivamente fragile, decide di pentirsi perché afflitto dai rimorsi per i crimini commessi: pur trovando un puntuale riscontro, le sue dichiarazioni vengono dichiarate inattendibili: colpa dell’instabilità mentale di Vitale che viene rinchiuso per anni in manicomio e quando finalmente ne esce, viene ucciso a sangue freddo dalla mafia.

    La riedizione del libro, pubblicato per la prima volta con Bompiani nel 1998, si accompagna all’uscita nelle sale cinematografiche dell’omonimo film, liberamente tratto dal romanzo, per la regia di Stefano Incerti (che sarà alla presentazione insieme all’attore Davide Coco). L’uomo di vetro è l’unico film in concorso al prossimo Festival del cinema di Taormina, che si terrà nella città siciliana dal 16 al 22 giugno.

    Salvatore Parlagreco - “L'uomo di vetro”

    Palermo