martedì 17 ott
  • No-comment day

    Oggi Rosalio vi accoglie con una sorpresa. Fino a mezzanotte i commenti e i trackback a tutti i post rimarranno chiusi.

    La motivazione principale di questa chiusura sta nel fatto che troppo spesso (seppure in una minoranza di casi) la discussione nei commenti degenera e si basa su un’intolleranza di base nei confronti delle opinioni altrui: questo non va bene. Se solo un potenziale commentatore viene intimorito dalla rissosità di alcuni questo blog non fa quello per cui è nato: dare a tutti la possibilità di dire «A Palermo (ci sono, partecipo, commento) pure io!».

    Palermo è una città di forti contrasti e Rosalio vuole rappresentarla, però questo blog (come spesso non avviene nella nostra città) è ordinato da regole che vanno rispettate da tutti. Quello che chiedo a tutti voi lettori oggi è una riflessione sulla libertà che un blog offre ai fruitori rispetto ai media tradizionali. Questa libertà, questa facoltà di partecipare e di farsi medium non deve diventare un abuso.

    Vorrei che i commenti fossero più pacati, più rispettosi nei confronti degli altri, più meditati. Vorrei che faceste attenzione a non divagare rispetto al tema del post. Vorrei che ricordaste che alcuni fatti vostri non rientrano nell’interesse generale, così come i chiarimenti sui commenti che vengono rimossi per violazioni della policy (in questo caso meglio usare l’e-mail). Nessuno vi contesterà mai le vostre opinioni, ma il modo in cui si esprime qualcosa è importante e rischia di farvi torto. Farsi querelare (voi e il blog) non risolve un problema, dire parolacce non rafforza il messaggio, avere l’ultima parola in una discussione non corrisponde ad avere ragione. Se proprio non riuscite a evitare di violare le regole di questo blog createne uno vostro: si impiega meno tempo che a postare un commento insulso. C’è una sottile forma di violenza, forse anche una leggera mafiosità, nel pretendere di postare ciò che vi pare in barba alle regole, sbandierando un’improbabile censura! se vi viene impedito. Mi spiace per voi: non ci riuscirete qui.

    Vi chiedo anche di essere più sereni nel valutare il blog, compresi gli errori che possiamo commettere: un post che non gradite non può diventare un “tiro all’autore” e la pubblicazione di un post su un tema caldo, per esempio politico, dovrebbe portare a conclusioni (“Rosalio è di destra!” / “Rosalio è di sinistra!”) un po’ più meditate (a volte basta scorrere l’archivio per notare come ci sia uno sforzo nel rappresentare equilibratamente le posizioni di tutti in città).

    Abbiamo scelto di dare la possibilità di commentare (non è scontato, oggi ve ne rendete conto) e abbiamo scelto di rendere i commenti soggetti a moderazione successiva (seppur con cautele e antispam); questa soluzione non è irreversibile. Se fosse necessario potrei chiudere i commenti, moderarli, richiedere la registrazione ecc. Ovviamente non voglio arrivare a questo.

    Da ultimo mi rivolgo ai commentatori che si vedono oggi negata la possibilità di commentare pur avendo sempre messo in pratica comportamenti irreprensibili. Ci dispiace, ci scusiamo con voi e vi chiediamo di sopportare il lieve disagio che vi arrechiamo: per colpa di qualcuno oggi non commenta nessuno.

    Buona lettura!

    Rosalio
  • 7 commenti a “No-comment day”

    1. aaaah finalmente!
      respiro!

    2. dubbioso.
      c’era davvero bisogno?

    3. Faccio mio l’appello di Rosalio alla moderazione dei toni: a zozziiiii!!!!
      Scherzi a parte, credo proprio che ce ne fosse bisogno. Per riflettere sull’importanza della comunicazione che ogni tanto qui viene travolta a vantaggio di polemiche, attacchi e offese.

    4. Beh…per quanto io possa condividere in pieno le intenzioni, le premesse, gli intenti, le idee e le ragioni che hanno portato Rosalio a questa decisione, credo fermamente che “il metodo d’urto” vada sempre evitato giacchè blocca ogni possibilità persino di pensiero, rischiando di diventare esso stesso simile a quella sottile forma di violenza che vuole contrastare.
      Ovviamente, questo è solo ciò che penso io…

    5. buona l’idea….scelta a caso la giornata?

    6. Dovevi fare il “no-comment month e/o year” così riposavamo un pò e ci disintossicavamo dal S i i n o (che non possiamo lasciare da solo a sparare caz– sul web)

    7. Io dico viva Rosalio!è bello potersi esprimere rispettando tutti e sopratutto leggendo il pensiero di tutti.

    Lascia un commento (policy dei commenti)