martedì 22 ago
  • Arrestato Salvatore Lo Piccolo

    Salvatore Lo Piccolo (foto Polizia di Stato)

    È stato arrestato il boss latitante Salvatore Lo Piccolo. Arrestati con lui anche il figlio Sandro, Gaspare Pulizzi (reggente di Brancaccio) e Andrea Adamo (reggente di Carini). I quattro si trovavano riuniti in un garage a Giardinello. Lo Piccolo era latitante dal 1983 ed è ritenuto, insieme a Matteo Messina Denaro, uno dei boss di maggiore rilievo.

    L’indagine che ha portato agli arresti è stata condotta dai pm Nico Gozzo, Gaetano Paci e Francesco Del Bene. L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto Alfredo Morvillo.

    Una piccola folla è radunata a piazza Vittoria, dove si trova la sede della Squadra mobile.

    AGGIORNAMENTO n.1: i catturati avrebbero cercato di resistere. I poliziotti hanno sparato.

    AGGIORNAMENTO n.2: «Un plauso alla Polizia di Stato ed in particolare agli uomini della squadra Catturandi della Squadra Mobile di Palermo per l’operazione odierna nel corso della quale hanno inferto un colpo mortale, mi auguro definitivo, a Cosa Nostra. L’arresto dei boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo e di Andrea Adamo e Gaspare Pulizzi, scovati durante un summit di mafia in un comune alle porte di Palermo, è un successo di cui tutti i siciliani sono fieri ed orgogliosi». Sono parole del presidente della Regione Salvatore Cuffaro.

    Rita Borsellino, leader dell’opposizione all’Ars ha dichiarato: «La cattura di Sandro e Salvatore Lo Piccolo sono il risultato del lavoro della Dda, nonostante le difficoltà di mezzi e risorse». La Borsellino si è complimentata «per la brillante operazione e per il lavoro di intelligence che è continuato incessantemente negli anni portando prima alla cattura di Provenzano e oggi all’arresto dei boss che ne avrebbero dovuto prendere il posto» e ha concluso dicendo che «questi risultati e il clima di ribellione sociale alla mafia che si respira in Sicilia richiedono un’attenzione maggiore da parte del governo nazionale per il rafforzamento dei mezzi a disposizione della direzione investigativa e della direzione distrettuale antimafia, delle forze dell’ordine per la protezione di chi denuncia, e per la creazione di presidi di democrazia».

    AGGIORNAMENTO n.3: i catturati hanno cercato di disfarsi di biglietti e lettere gettandoli nel water da dove sono stati recuperati.

    AGGIORNAMENTO n.4: alcune voci danno per fondamentali per la cattura alcune informazioni ottenute da Francesco Franzese, arrestato nelle scorse settimane. Il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo, ha precisato che Franzese sta collaborando.

    AGGIORNAMENTO n.5:


    Il video dell’arrivo dei boss alla Squadra mobile

    AGGIORNAMENTO n.6: «L’operazione di oggi segna un altro importante e duro colpo alla mafia e ai suoi interessi illeciti. Assieme a Lo Piccolo e al figlio sono stati catturati altri due esponenti di spicco, al vertice del nuovo potere mafioso: si toglie forze a Cosa nostra e si afferma ancora una volta al supremazia dello Stato. […] Questi arresti hanno anche un alto valore simbolico, perché arrivano in concomitanza con le celebrazioni della “Giornata della memoria”, istituita dal Comune di Palermo, con la Curia, per ricordare tutte le vittime della violenza mafiosa, tutti coloro che con il loro sacrificio hanno affermato la democrazia e la legalità. L’operazione di oggi è il modo migliore di ricordare la loro memoria e di guardare al futuro con rinnovata speranza». Lo ha detto il sindaco di Palermo Diego Cammarata.

    AGGIORNAMENTO n.7: tutti i boss arrestati hanno lasciato Palermo dall’aeroporto militare di Boccadifalco per raggiungere le carceri dove saranno detenuti.

    Palermo
  • 56 commenti a “Arrestato Salvatore Lo Piccolo”

    1. Grazie ai ragazzi della squadra mobile.

    2. Mi associo a Gaetano allargando i ringraziamenti a tutte quelle persone che giorno lavorano, in silenzio, con sacrificio per rendere la società migliore.

    3. La catturandi è una delle poche cose buone rimaste …

    4. Adesso acciuffiamo pure Matteo Messina Denaro e non se ne parla più! 😀

    5. spero che questa bellissima notizia possa insieme alle altre recenti(la ‘rivolta’ di imprenditori contro il pizzo…) innescare finalmente un processo sempre più ampio di liberazione dalla mafia!

    6. Ottima notizia! Complimenti a tutti quelli che, lavorando dietro le quinte giorno dopo giorno, hanno reso possibile questa cattura.

    7. Ottima notizia nella giornata della memoria.

    8. Da oggi siamo ancora più liberi……..

    9. Cari Rosaliii….

      Festeggiamo una nuova liberazione?

      da destra a sinistra…
      una sola voce…

      “Forza Sicilia… che ce la fai!”

    10. Se i siciliani hanno veramente le palle è ora che le tirino fuori perchè hanno sempre meno scuse …
      Vediamo ora quanti imprenditori, dopo i proclami, vengono sbattuti fuori da Confindustria perchè pagano il pizzo …

    11. Grazie di cuore. Un grazie commosso a chi va avanti, a chi fa il proprio dovere rischiando in prima persona, perfino l’incolumità, come ben sappiamo nel “giorno della memoria”. Memoria di tutti quelli che sono morti ammazzati dalla mafia solo per fare il proprio dovere. Ma il mio, il nostro grazie di palermitani onesti è ancora più intenso e colmo di ammirazione pensando ai poliziotti e ai magistrati che fanno il proprio dovere quando ALTRI, nei posti chiave del potere politico ed economico, non lo fanno, o peggio sono collusi. Nei Parlamenti, regionale e nazionale, nei consigli comunali, nelle giunte degli enti locali, nei fori di troppi avvocati che travalicano la deontologia professionale, nei salotti pseudobuoni dove borghesia, imprenditoria, mafia e politica fanno affari insieme. NONOSTANTE tutto questo, nonostante il quasi smantellamento della legislazione antimafia seguita alle stragi del ’92, compreso il 41 bis, voluto dai governi sia di destra che di sinistra, nonostante tutto questo uomini eccezionali delle forze di polizia e della magistratura continuano a fare il proprio dovere e a combattere la mafia. Grazie di cuore

    12. grazie, e ora davvero si cerchi di approfittare di questo momento per alzare la testa e combattere!

    13. EVVIVA un pezzo di M***a in carcere come lui riempie i nostri cuori.
      Speriamo che lo spremano ben bene e che non facciano errori stavolta.

    14. Stasera bisteccona ai ferri. 😀

    15. Caro Siino, credo che le voci fuori dal coro generale diano fastidio forse per questo motivo il mio post delle 14.25 è ancora in attesa di essere approvato.

    16. E’ una bellissima giornata.

    17. L’arresto di Lo Piccolo è un passo importante nella lotta alla mafia, ma credo non sia ancora abbastanza per debellarla. Se è vero che “morto un papa se ne fa un altro” bisognerebbe non solo decapitare i vertici, ma scuotere e sdradicare le basi del sistema, attraverso il monitoraggio e il controllo delle attività economiche della nostra isola (appalti su tutto) e una separazione netta, decisa, fra ambiente politico e criminale

    18. ***GRANDIOSI!!!***

    19. “E’ un colpo mortale per Cosa Nostra”
      Cuffaro e i politici lodano la polizia.

      “Dopo Provenzano e in attesa della cattura di Matteo Messina Denaro, l’arresto dei Lo Piccolo è un colpo importante alla criminalità mafiosa”. Lo dice Leoluca Orlando

      “La cattura di Sandro e Salvatore Lo Piccolo sono il risultato del lavoro della Dda, nonostante le difficoltà di mezzi e risorse”. Lo dice Rita Borsellino complimentandosi con forze dell’ordine e magistratura per la “brillante operazione e per il lavoro di intelligence che è continuato incessantemente negli anni”

      “Quando la mafia sarà solo un ricordo, nel libro con i nomi di chi ha lottato e combattuto Cosa nostra dovrà essere scritto a pieno diritto anche quello del questore di Palermo, Giuseppe Caruso”. Lo dice il deputato regionale della Sd, Francesco Cantafia, in merito all’arresto da parte della Squadra mobile dei capimafia Salvatore e Sandro Lo Piccolo. “Caruso – aggiunge Cantafia – sta dirigendo nel migliore dei modi la Questura di Palermo e sta raggiungendo risultati straordinari nella lotta alla mafia. L’azione della polizia di Stato, pur tra mille difficoltà dovute alla carenza di uomini e mezzi, si sta dimostrando fondamentale”.

    20. Secondo Rita Borsellino, “questi risultati e il clima di ribellione sociale alla mafia che si respira in Sicilia richiedono un’attenzione maggiore da parte del governo nazionale per il rafforzamento dei mezzi a disposizione della direzione investigativa e della direzione distrettuale antimafia, delle forze dell’ordine per la protezione di chi denuncia, e per la creazione di presidi di democrazia”.

    21. Dopo quattro giorni, riprendere il lavoro si annunciava durissimo. Le notizie arrivate hanno reso la giornata lievissima.

    22. siamo noi,siamo noi,la sicilia quella vera siamo noi…..

      http://www.corriere.it/cronache/07_novembre_05/lo_piccolo_arrestati.shtml

      c’eravamo ed è stato emozionante!
      e adesso…vediamo, giorno 10 sabato alle ore 10.00 al teatro Biondo,di essere in TANTI:

      Ti invito a partecipare alla presentazione di LiberoFuturo
      l’Associazione antiracket intitolata a Libero Grassi.
      Tutti ricordano le immagini del teatro Biondo vuoto, nel
      2005, in occasione di un’importante manifestazione
      antimafia organizzata da ANM e Confindustria.

      Sabato 10 novembre 2007 alle ore 10 quella sala si deve
      riempire di imprenditori e consumatori per festeggiare la
      nascita di LiberoFuturo, altro grande traguardo del
      movimento Addiopizzo.

      Questa associazione organizzerà l’autodifesa degli
      operatori economici e lavorerà per moltiplicare le
      denunce contro i mafiosi.
      Dobbiamo quindi mostrarci forti e compatti: serve un teatro traboccante di persone ed energia.
      Vieni e passa parola!
      Invia questo messaggio alla tua mailing lista
      Comitato Addiopizzo

      ADESSO,ORA!
      Pequod

      p.s. rosalio ti è arrivata la mia mail con l’invito per il 10 ?

    23. 🙂 una bellissima notizia
      grazie a chi ha lavorato per questo

    24. E’ bellissimo.

    25. Complimenti vivissimi agli investigatori!!
      Su, palermitani , tiriamo un sospiro di sollievo: fuori anche Lo Piccolo, evviva!
      Mizzica, manco a farlo apposta oggi a scuola , parlando della mafia , qualcuno sosteneva l’imbattibilità , il fascino e l’immenso potere di seduzione dell’organizzazione mafiosa. Che pena: erano giovanissimi dalle idee un pò confuse , si spera !
      E tornando a casa , che gioia!!!!

    26. Che gioia, ragazzi: hanno arrestato anche Lo Piccolo!
      Fuori 2: Adesso Salvatore andrà fortunatamente tra le sbarre!
      Per gli INVESTIGATORI:al prossimo!!!!

      ciao, guaglioni!!!!!!!!!

    27. Ogni tanto una bella notizia. Brindiamo a champagne e auguriamoci che altri seguano la sorte di questi deliquenti, insieme a chi li protegge e li fiancheggia.
      Proprio una bella giornata…godiamocela..

    28. Sono contento, troppo contento, un altra testa di m…chia è stata troncata, forza Sicilia.

      Vorrei proprio leggere il messaggio di franz…

    29. Pare che hanno trovato pizzini e documenti vari. A qualcuno stasera gli è passato l’appetito.

    30. L’Altra Sicilia esprime tutta la propria soddisfazione per la cattura del boss Lo Piccolo & Co e lo considera un passo avanti per quella lotta di liberazione “preliminare” della Sicilia che è la lotta alla mafia.

      Bisogna riconoscere che questo governo e le sue strutture investigative hanno ottenuto risultati davvero apprezzabili. Senza esserne fiancheggiatori, anzi considerandolo uno dei più traballanti e dei più
      antisiciliani che ci siano mai stati, questo risultato, che non è da poco, è tuttavia da riconoscere per onestà politica.

      Ma in questo risultato vediamo anche qualcosa di diverso, che riguarda più da vicino il nostro Popolo.
      Vediamo la professionalità dei nuclei investigativi siciliani che tanto lavorano a questi risultati.

      Vediamo il riscatto che parte dal basso, da quel popolo che rifiuta i condizionamenti e le etichette che – ormai è storia – l’Italia ha da sempre riservato alla Sicilia. Vediamo il isultato di meritorie associazioni come “Addio Pizzo”, cui vanno iconosciuti i meriti che tutti sanno, ma anche degli industriali che hanno ato l’esempio e di tutti quelli che, ogni giorno, riaffermano che la icilia “subisce” l’illegalità e non la vuole. In questo rivendichiamo con odestia il ruolo avuto anche dai Sicilianisti, e, fra questi, in rima linea noi de L’Altra Sicilia nel denunciare l’estraneità di queste osche alla nostra storia e la loro triste novità nei millenni di storia iciliana.

      Sono semi gettati ogni giorno che prima o poi danno i loro frutti, olto di più di moralistici e ontroproducenti richiami ai siciliani di liberarsi della loro cultura” (dando implicitamente per “nostra” una cosa he è soltanto “altrui”) e nonostante il criminale sostegno, anche mplicito, di cinematografie ufficiali che implicitamente danno per normale” ciò che non può mai essere accettato come tale.

      Viva la Sicilia!

    31. L’Altra Sicilia chiede allo stesso Governo di alzare coraggiosamente il tiro e di consentirci d’essere liberati anche dal 3° livello di Cosa Nostra, quello degli intoccabili, dei potenti, dei politici se necessario.

      Senza ciò il successo sarà parziale e, morto un capo, se ne farà un altro…
      Viva la Sicilia!

    32. Notizia bellissima… ma le coincidenze quanto meno sono sospette: prima Provenzano che viene arrestato un secondo dopo l’elezione di Prodi; ora i Lo Piccolo che vengono arrestati proprio mentre il governo è sotto accusa per la cattiva gestione dell’immigrazione… come a volere distrarre l’opinione pubblica e dire “noi stiamo lavorando per voi”…

    33. E se fosse vero che stanno lavorando per noi?

    34. @Marco:
      non vorrei fare l’avvocato del diavolo, ma provenzano è stato arrestato con ministro dell’interno Pisanu.
      per il resto sono d’accordo con le grosse coincidenze, soprattutto per il forte impatto mediatico che hanno.
      e poi secondo me così hanno semplicemente ritardato la guerra di mafia, facendo fuori uno dei due contendenti. tradito giustappunto da un suo ex-collaboratore.
      grande lavoro delle forze dell’ordine, ma il lavoro più importante, quello che deve fare la politica, agendo sulle regole dell’economia nel nostro paese, non viene ancora fatto, anzi credo che si faccia l’opposto. in queste condizioni, potranno periodicamente svuotare le top-100 charts dei latitanti per poi rivedersele piene.
      un plauso a chi credendoci, lotta per la nostra sicurezza. ma anche per loro dovrebbe esserci un’azione più “antimafia” da parte delle istituzioni.

    35. In marcia verso la libertà….
      Per pequod: non potrò essere presente il 10 al Teatro Biondo ma è come se lo fossi….un grande in bocca al lupo per questa nuova iniziativa!

    36. il ragionamento di marco è agghiacciante. non altro commento….

    37. Avevo già postato come aggiornamenti alcune dichiarazioni dei politici.
      Franz fai male doppiamente postando quel commento, sia nel rivolgerti a Tony Siino (il moderatore sono io), sia nell’utilizzare i commenti. Usa l’e-mail se hai bisogno di chiarimenti.

    38. Ma avete notato che il figlio di Lo Piccolo è Corona???

      “ti amo papà!!!”

    39. 90 milioni di euro all’anno.
      Dove è il successo ?
      Nelle tasche della mafia.
      Smettete di farvi le canne e di sniffare cocaina… in tutta l’italia, fino a quando non la legalizzeranno, tutti i soldi spesi per stonarvi vanno alla mafia!
      Quello è un colpo duro… legalizzare la droga, legalizzare le case chiuse, i bordelli, tutto quello insomma con cui la mafia fa i soldoni.
      Poi un capo.. un altro capo, un minchione qualsiasi, un contadino.. ma a voglia che ce ne sono disponibili… quanti a palermo diventerebbero capi mafia se potessero, guadagnando 40 mila euro al mese ? ci sono tanti disperati pronti a diventare killer e poi mafiosi… proprio come questo povero uomo che ha speso tutta la vita a commettere crimini contro crimini, inculando anche quell’altro scemo del figlio , che dice di amarlo… e vedi come l’amore per tuo padre ti ha portato in cella…
      Se veramente l’avessi amato, lo avresti dovuto denunciare, non seguire nella ignoranza e delinquenza.

    40. Grande lavoro della polizia e del questore Caruso!

    41. @Luca:
      l’azienda mafia fattura 90 MILIARDI di € l’anno. non MILIONI. si parla del 7% del PIL.

    42. SONO CONTENTO.

      meno male ora bisogna beccare gli altri
      e soprattutto i politici mafiosi istituzionali…

    43. L’arresto dei Lo Piccolo è un successo delle forze dell’ordine e della magistratura, non certo dei politici.

      staff freesud

      http://WWW.RIBERAONLINE.BLOGSPOT.COM

    44. Il video l’ho girato io spero sia piaciuto 😉

    45. speriamo che questo passo avanti dia più coraggio a quei commercianti che fino ad ora avevano paura…che possa iniziare un nuovo modo di pensare di sentirsi protetti e finalmente riacquistare la legalità di tutti, nessuno escluso. Un nuovo inizio all’insegna della libertà e del coraggio di dire”NO!!!”

    46. 40 anni e 24 anni di latitanza.Sono troppi!
      Avere fatto il nome del pentito,non va bene.
      Vedere in Tv i volti dei sostituti procuratori,non va bene.
      Speriamo che i nuovi mezzi,rilevatori satellitari e visori ottici,consentano
      di catturare i circa cento latitanti di cui si e’ parlato.
      Le foto di questi latitanti dovrebbero stare
      in primis su Internet,
      poi in bella mostra in tutte le postazioni di Polizia e Carabinieri,
      e gli opuscoli con foto dei latitanti e capi di accusa dovrebbero essere distribuiti nelle parrocchie,alla messa domenicale,ai varchi aeroportuali.
      Queste persone ricercate molto probabilmente hanno una vita “quasi”regolare
      in mezzo a noi,
      che non disponiamo di alcun
      elemento per provvedere a qualche segnalazione.
      Quindi non esulto e non brindo,
      finche’ non si fara’”veramente”
      il massimo sforzo
      e si porra’fine a questa piaga
      che causa tante tragedie in Sicilia.

    47. Speriamo che i nuovi mezzi,rilevatori satellitari e visori ottici,consentano
      di catturare i circa cento latitanti di cui si e’ parlato.
      Le foto di questi latitanti dovrebbero stare
      in primis su Internet,
      poi in bella mostra in tutte le postazioni di Polizia e Carabinieri,
      e gli opuscoli con foto dei latitanti e capi di accusa dovrebbero essere distribuiti nelle parrocchie,alla messa domenicale,ai varchi aeroportuali.
      Queste persone ricercate molto probabilmente hanno una vita “quasi”regolare
      in mezzo a noi,
      che non disponiamo di alcun
      elemento per provvedere a qualche segnalazione.

    48. Ficiru bonu, ma resta ancora moltissimo lavoro da fare. La mafia non si sconfigge almeno fino a quando non si svuotano i suoi conti bancari e si svelano i suoi intrecci con la politica.

    49. Chissà se ci libereremo mai dalla piaga mafiosa,un’altro passo avanti verso la legalità,un’altro passo avanti nel riprenderci la nostra sicilia perchè la sicilia è dei siciliani onesti non dei mafiosi!

    50. dal gdS di oggi.
      SENZA PAROLE…

      uno stralcio dell’articolo:

      “…i difensori dei boss salvatore e sandro lo piccolo hanno
      depositato stamani istanza di remissione per legittima
      suspicione del processo per mafia ed estorsioni…”
      “…il possibile turbamento sarebbe stato ravvisato nelle
      numerose manifestazioni di giubilo davanti alla squadra
      mobile il giorno dell’arresto dei boss. I legali
      sottolineano che l’associazione Addiopizzo ha celebrato
      l’evento stappando bottiglie di spumante.”

      pequod

      p.s. il comitato addiopizzo è parte civile al processo gotha

    51. la mafia non la sconfiggeranno mai, Caruso è un illuso come confindustria e tutti gli altri, i boss vengono arrestati per lasciare il passo ad altri boss, il governo, la polizia sono troppo deboli ed ora che sta cadendo il governo lo saranno ancor di piu’

    52. Il problema di fondo nella lotta alla mafia sta nella sua radicazione profonda all’interno dei posti di potere…i lo piccolo erano della vecchia scuola, sangue e violenza…oggi le cose stanno cambiando, si stanno evolvendo, la minuzzaglia c’è e serve per il lavorosporco ma chi decide si sta ripulendo…non lo trovi in qualche covo ma tra i colletti bianchi, a sdegnarsi cm gli altri…
      se si estrirpano questi allora si, si può sperare…
      ho letto un libro tempo fa, cromosoma mafia, fa impressione notare come l’intreccio cn i poteri forti sia da ricercare indietro nel tempo, alle origini stesse del fenomeno mafioso
      una parte in particolare mi ha turbato, si tratta di una relazione che due studiosi fecero nel 1875 o giù di lì…stesse parole utilizzate più di un secolo dopo da caselli…
      Per quanto riguarda la docu fiction…tanto di cappello ai realizzatori…fatta bene e cn una ricostruzione ottima del lavoro delle forze dell’ordine

    Lascia un commento (policy dei commenti)