martedì 22 ago
  • Vivibbilitè

    E con grande slancio Palermo sale di BEN 7 posti nella classifica di vivibilità tra le città italiane.

    Ou, sette posti in più.

    Siamo al 92° posto su 103 disponibili.
    Ma ora che c’è Guidolin in zona UEFA ci arriviamo sicuro sicuro.
    Cosa da spasciarsi almeno 63mila euri in albero di natale con tutte le palle di svaroschi.
    Grande metafora, in fondo.
    Le palle di vetro si rompono prima.

    (Nel link, la classifica completa. Come si vede, Catania e Agrigento stanno sotto. C’è da gioire, fuoirse: http://www.ilsole24ore.com/includes2007/speciali/qualita-della-vita/scheda_finale.shtml)

    Palermo
  • 13 commenti a “Vivibbilitè”

    1. Mentre leggevo questo post ascoltavo alla radio che quest’anno la “tube” londinese compie 144 anni.Il vero confronto nn sta nè con chi ci sta dietro (bella consolazione)nè tantomeno con le altre realtà italiane…il vero abisso si configura oltrepassato il confine nazionale…là si che si apre una voragine di pensiero…troppo faticoso e svilente riuscire a prendere coscienza dell’infinita distanza che ci separa dai parametri di vivibilità delle altre città europee…..è un gap che non recupereremo mai ….mi vieni ri chianciri!

    2. Tutte le città siciliane si trovano dall’ottantesimo posto in giù! Siamo ricchi ricchi ricchi!

    3. per festeggiare la risalita in clasifica il Teatro Massimo è stato vestito da casino’ di Las Vegas ….

    4. iiih mi avete censurato! rido…non ci credo…

    5. Per cui, volendo analizzare all’incontrario la classifica: quest’anno siamo solamente all’undicesimo posto nella classifica delle città peggio vivibili d’Italia.
      Porca miseria l’anno scorso abbiamo fatto meglio.
      Eravamo solamente quarti?
      Quarti è da scempio league
      Undicesimi è da ScoppItalia.

    6. Bu mi sembra il minimo che ti sia stato rimosso il commento con quello che hai scritto…

    7. non conosco bu e non so neanche qual è il commento in questione! ma rimuovere un commento è sempre e comunque una censura, che limita e offende l’intelligenza delle persone che frequentano questo blog. Caro Rosalio, capisco che gestire uno spazio spesso crea manie di potere, ma credo che qui il 99,9 % delle persone sia in grado di discernere autonomamente le argomentazioni intelligenti da quelle stupide/volgari/fuoriluogo/ecc.

    8. Caro Davide, lasciare un commento su questo blog è soggetto a delle regole che sono in buona parte dettate dal nostro ordinamento legislativo e per la parte rimanente dal buon senso, dall’educazione ecc. Ecco perché si rende necessarie (per fortuna non troppe volte) rimuovere dei commenti. Non ho alcuna mania di potere, c’è semplicemente una necessità di darsi delle regole e farle rispettare. In questo senso forse somigliamo meno che a Palermo (anche se alcuni commentatori quanto a rispetto delle regole somigliano tanto a certi palermitani…).

    9. Davidù…fidati di Rosalio!!

    10. Giusto per chiarire: il Davide del commento non è Enia.

    11. Infatti era troppo strano! scusate….

    12. ecco…i soliti…commenti depistatori!
      la vera notizia è il nostro posto in classifica! dai andiamo tutti sotto il balcone di cammarata a ringraziarlo!
      soprattutto per le palle di natale!

    13. La cosa più triste nel leggere la classifica è che leggendo con più intelligenza i dati che la compongono, le città siciliane sarebbero ancora più in basso! Non ci credete? Pensate ad esempio che Agrigento è la peggior città ma è in testa alla classifica dei consumi di acqua potabile. Secondo la classifica consumare poco è un fatto positivo ma gli agrigentini consumano poco perché NON POSSONO consumare. E questo è solo un esempio.

    Lascia un commento (policy dei commenti)