domenica 19 nov
  • 36 commenti a ““L’ultimo padrino” su Canale 5”

    1. Premetto che sono favorevole a tutte le iniziative che hanno come scopo quello di tenere alta l’attenzione su un tema, come quello della mafia, che molto spesso e per lunghi periodi cade nell’ oblio.Mi piacerebbe solo una più attenta politica della Regione e delle istituzioni su ciò che della mafia viene detto e proposto sia in italia sia all’estero.Per esempio, molto fastidio ho provato ,da siciliano e palermitano, quando in un recente viaggio all’estero, in una guida inglese dell’Italia, nella prima pagina della sezione Sicilia, trovo una spiegazione sommaria del fenomeno mafioso con la rassicurazione per i turisti che in alcun modo saranno colpiti dal fenomeno, se seguiranno le istruzioni della guida.Per puro scrupolo, guardo la sezione Campania o Calabria:niente che potesse fare presagire fenomeni criminali presenti in quelle terre.Per non parlare della nota multinazionale alimentare Mac Donald’s che in Francia propone un panino dal nome Don Sicily’s:il vero panino della Sicilia;che di siciliano nel menù ha solo vecchie foto di anziani con la coppola seduti al bar e altre foto di giovani con la lupara in spalla.Ora,se la Sicilia vuole veramente crescere dal punto di vista turistico forse bisognerebbe fare attenzione a come veniamo presentati e dipinti all’estero e nelle altre città italiane. Forse prima di presentarci come la città più cool d’italia dovremmo liberarci da alcuni stereotipi e luoghi comuni che ci vogliono tutti ancorati ad un modello vetusto ed obsoleto.La vigilanza dovrebbe spettare alla Regione ed al Comuni che potrebbe assegnare ad uno dei tanti dipendenti il compito di vigilare su ciò che viene detto e proposto della nostra terra dandogli anche il potere di proporre azioni legali per danno di immagine nei confronti di quanti sfruttano a nostro danno l’immagine della Sicilia solo per trarne profitto o magari rilasciando il patrocinio della Regione o del Comune solo a quelle iniziative(fiction comprese)che lasciano almeno intravedere accanto la piaga mafiosa la forte presenza di una vita normale,di gente che vive e che lavora e che passeggia e che si diverte come in ogni altra parte del mondo…Magari è un azzardo,sicuramente una provocazione ma è pur vero che da qualche parte bisogna pur cominciare.P.S. Complimenti Rosalio per la petizione per i danni alla mafia.

    2. Ben detto! Mi torna, infatti, alla mente uno spot girato dal Presidente Totò Cuffaro, nella quale prova ad ironizzare sull’atteggiamento mafioso indossando una coppola e forzando il suo accento.
      Quoto Marco Alessi: La vigilanza dovrebbe spettare alla Regione ed al Comuni che potrebbe assegnare ad uno dei tanti dipendenti il compito di vigilare su ciò che viene detto e proposto della nostra terra dandogli anche il potere di proporre azioni legali per danno di immagine nei confronti di quanti sfruttano a nostro danno l’immagine della Sicilia.

      Non so se sia la cosa più utile ma sicuramente qualcosa va fatto.
      Riguardo alla fiction: la guarderò per pura curiosità.
      Mi piacerebbe poter guardare, un giorno, una fiction dedicata a tutti i personaggi positivi nati nella nostra bella Terra di Sicilia, penso ai tanti Artisti, Poeti e Scrittori.
      Buona Sicilia a Tutti

    3. …vai Orio…! anche se “Scaduto” sei sempre il più bravo…

    4. forse sarebbe ora di fare una petizione anche per chiedere di smetterla con ste fiction sulla mafia, mi pare accanimento terapeutico.

    5. D’accordo con Amelia..basta!
      Non mi risultano che siano state mai realizzate fiction sulla vita di Pirandello, di Bellini o di Verga.
      Con sconcerto ho letto ieri su Repubblica che alcuni bambini a scuola si fanno chiamare “il capo dei capi” o “il corleonese”.. Continuiamo con le solite solfe. I MODELLI positivi ci vogliono..MODELLI P-O-S-I-T-I-V-I!
      Come giustamente sostiene il sostituto procuratore Ingroia, con modelli positivi al massimo si può cadere nel retorico, ma non nell’emulazione.

    6. Ciao Marco, la petizione è un’iniziativa anche “nostra” che sosteniamo con convinzione, che non è partita soltanto da noi ma da un gruppo molto ampio di giovani siciliani.

    7. Rosalio, invece di censurare gli interventi, perchè non commenti anche il resto del discorso di Marco e di tutti gli altri sulla costante campagna di denigrazione che i mass media, con la scusa del problema mafia, operano ai danni della Sicilia e della sua gente?

    8. Mai censurato nessuno. Se si viola la policy dei commenti è logico che il commento in violazione venga rimosso. Non sta a me commentare, io ho compiti di moderazione qui.

    9. Speriamo che sia veramente L’ULTIMO Padrino perchè non se ne può più di fiction sulla mafia!

    10. Rosalio, vieni a dirci che non sta a te commendare?

      Quando, però, si tratta di sputtanare la Sicilia e i Siciliani con post e commenti fatti ad hoc, sei sempre in prima fila!

    11. Almeno esiste un personaggio letterario come Montalbano, ben rappresentato dalla fiction televisiava, in cui siciliano e sinonimo di legalità e rispetto della legge.

    12. Basta con film su mafiosi e padrini, ecc. sono inutili mistificazioni. Questi degni esponenti della sottocultura meriterebbero di essere fucilati e non elevati a protagonisti principali della prima serata. Basta ci avete rotto i ….

    13. E domani mattina a scuola mi toccherà spiegare per l’ennesima volta ai miei giovani studenti che si, la mafia la possiamo sconfiggere e convocare i genitori di chi (come già successo per il capo dei capi) prendendo a timpulate un compagno dirà “sugnu come a Provenzano” e farmi cadere le braccia quando il genitore dirà”professorè ma un film è…”vediamo quando la finiamo!Mi sto sentendo come Don Chisciotte…;-(

    14. Ducexius pensa ciò che preferisci. Già che ci siamo, ti stai allontanando dall’argomento del post.

    15. QUESTO ORMAI E’ DIVENTATO PURO SPUTTANAMENTO CONTINUATO AI DANNI DELLA SICILIA!

      MA CI FATE CASO CHE TUTTE LE VOLTE CHE TRASMISSIONI, FILM, TELEGIORNALI, ECC., QUANDO PARLANO DELLA SICILIA, USANO QUASI SEMPRE TERMINI ED IMMAGINI CRUENTE, COMMENTI MUSICALI CHE SE NON SONO AL MARRANZANO, SONO DA REQUIEM DI MOZART, ZONE URBANE ALLUCINANTI CON CASE SCALCINATE E DIROCCATE, VECCHI SDENTATI CON LE COPPOLE STORTE, PAESAGGI DI TIPO LUNARE, LUPARE E FICHIDINDIA IN ABBONDANZA, ECC. ECC.

      PROVATE, INVECE A VEDERE COME CI PRESENTANO LA “CIVILISSIMA” PADANIA…

      E IL BELLO E’ CHE DA NOI C’E’ GENTE CHE SI COMPIACE DI QUESTO TRATTAMENTO DISCRIMINATORIO.

    16. Ducexius ti prego di usare correttamente il maiuscolo.

    17. E GIA’, TU TI PREOCCUPI DEL MAIUSCOLO

    18. Il prossimo te lo rimuovo.

    19. Sempre la solita solfa!Mettetevi nella capoccia che non sono le fiction che danneggiano la Sicilia…a farlo sono le assunzioni (reali) al Bds e la reazione schifata di Unicredit, è il video (reale) del boss che chiede il pizzo al concessionario d’auto e il (reale) naufragare delle amministrazioni comunali , è il presidente (reale) della Regione in attesa di giudizio in un processo per mafia. E’la Sicilia reale, vera, che danneggia la Sicilia, non quella ricostruita in tv!

    20. Stanton,

      non è la solita solfa, ma il fatto che la Sicilia e il Sud ne hanno le palle piene di voi padani, dei vostri raggiri perpretrati a nostro danno sin dall’unità d’italia.
      Vi siete arricchiti con i nostri soldi e con il nostro oro, voi che prima del 1860 non conoscevate ne il pane ne la pasta.
      Ci avete depredato tutti i nostri averi per ripianare i vostri debiti e per diventare “civili”, voi che per storia antica avete quella dei barbari e noi quella dei greci.

      Parli di quelle quattro assunzioni al Bds e dimentichi tutto il lerciume speculativo e il latrocinio che tranquillamente viene operato dalle vostre banche che sono come i sepolcri imbiancati, linde fuori e putrefatte dentro.
      Dobbiamo ringraziare voi se ci siamo ridotti ormai a questi tristi espedienti pur di raccattare qua e la qualche posto di lavoro!
      Ci negate ogni possibilità di sviluppo e in più avete l’arroganza di volerci sfottere!
      La mafia e i boss convengono solo a voi!
      Dove sono andati e dove continuano ad andare le centinaia di miliardi di soldi mafiosi?
      Siete voi che avete trattato con la camorra per smaltire tutta la merda tossica delle industrie del nord in Campania!
      E adesso che si profila una strage dovuta a quei veleni, volete mischiare le carte e far credere che la colpa sarà della spazzatura campana.
      Sin quando sarete le nostre sanguisughe, continueranno ad esistere da noi e a prosperare le organizzazioni criminali!
      Avete sempre distrutto la nostra agricoltura per salvaguardare le vostre industrie con accordi commerciali capestro che hanno ridotto i nostri contadini nella più nera miseria, costringendoli ad emigrare in massa.
      Più di quindici milioni i siciliani emigrati nel mondo dall’unità d’italia ad oggi!
      Avete fagocitato tutte nostre banche per papparvi i nostri risparmi e ancora avete il coraggio di parlare!!

      Ma il tempo è galantuomo e la storia si piglia le sue rivincite.

    21. Euno gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

    22. Voi padani???? 😀
      Caro Euno mi permetto di annoverarmi tra i quindici milioni di siciliani emigrati che non riescono a tornare (e forse neanche vogliono farlo)perchè in Sicilia succedono cose come “quelle quattro assunzioni al Bds” e molte altre ancora. Possibile che questa Unità D’Italia ancora non siate riusciti a digerirla??

    23. bastaaaaaa non ne possiamo più di queste stupidaggini in televisione, a questo punto se non sanno fare di meglio facciano un grande fratello al mese!!!!

    24. Stanton,

      non ti annoverare tra i poveri disgraziati siciliani che sono stati costretti ad emigrare per guadagnarsi da vivere, a causa di uno stato patrigno che ha pensato solo ad ingrassare il nord!

      Annoverati , semmai, tra i Gani di Magonza…

    25. Euno, mi pare che Stanton ti abbia posato con leggiadria. Alla fine conta il cervello, padano o siculo che sia.

    26. Perchè ora non fanno una bella fiction su Callisto Tanzi? oppure su Licio Gelli?

    27. E perchè no una su Roberto Calvi che gestiva i soldi della mafia così facciamo contenti tutti?
      Se siamo costretti, ancora nel 2008, a parlare di mafia è grazie ai sicilianisti che, invece di assumersi le proprie responsabilità, credono ancora ad improbabili complotti “pluto-giudaico-massonici” orditi contro di loro: poveri fessi!

    28. Dovrebbero farne una quando hai tempi di mani pulite alcuni imprenditori di milano con l’assenso dei politi del tempo si sono mangiati mezza italia.

    29. Dei poteri pluto-massonici ne ha parlato ultimamente anche De Magistris e la Forleo, mica i sicilianisti.

      Chiedetevi un po’ chi li ha zittiti…

    30. Gli imprenditori di Milano coinvolti in Mani Pulite si chiamavano anche Ligresti, Rendo, Costanzo, Graci, ecc. e i politici Craxi (PSI), Vizzini (PSDI), Mannino (DC), ecc. tutti nomi siciliani …

    31. Ah, quindi i politici corrotti di mani pulite erano tutti siciliani…

    32. No erano tutti siciliani, ma eravamo ben piazzati 😉

    33. sono d’accordo con stanton, nn è la fiction che ci mette in cattiva luce ( forse un po): e’ la cronaca, sono i nostri politici la corruzione, l’ignoranza. Leggo del commento del professore, chissà se in altre regioni prendono a modello prvenzano quando litigano con un compagno di classe. credo prorpio di no…

    34. Intervengo solo perchè mi sembra doveroso sottolineare che quello che scrive tale Euno non è poi tanto dissimile dai pensieri di Calderoli e i suoi: cambia solo l’angolo di visuale ma il razzismo è identico.
      E’ una questione di cervello, come giustamente scriveva R. Puglisi (che saluto).
      Il Leone

    35. Io sostengo che la mafia siciliana(insieme a tutte le altre mafie del mondo) sia un problema del mondo intero, poichè reca danni all’umanità e alla sua immagine. Ma questo, oimè, solo in pochi sono in grado di capirlo. Forse tutto il mondo dovrebbe firmare la petizione.

    36. Io sono un bolognese,nato e vissuto a bologna di padre siciliano,con amici siciliani…Io amo la sicilia come la mia regione,e devo dire che non tutti vedono i siciliani sotto una cattiva luce,eliminare gli steriotipi,e l’ombra di Cosa Nostra sulla faccia dell’isola e dell’Italia all’estero non e semplice!La Mafia ha segnato una gran parte della storia italiana nel bene e nel male,la storia non si cancella…Credo tuttavia,che Cosa Nostra non sia stata debellata,forse e dico forse indebolita,ma le parole di B.P. parlano chiaro…una Cosa Nostra Invisibile,e quando mi chiedono all’estero se la Mafia esiste,beh ripondo che spesso non si vede ma vive al nostro fianco!Rispetto i Siciliani,e la loro splendida terra,ma a volte ho notato che spesso si disprezza la Mafia,ma spesso quando fa comodo la si stima…Amici Palermitani mi dicono:qui a Bologna gli Extracomunitari fanno quello che vogliono perche i bolognesi glelo lasciano fare,ma a Palermo non e cosi…
      Rispettano,fanno quello che devono fare senza esagerare.
      Non sono razzista nemmeno odio i marocchini,tunisini ecc.ma a Palermo hanno piu paura,a Bologna si sentono piu sicuri!questo e’ l’effetto che fa il Siciliano,l’effetto dell’ombra della Mafia…ditemi se non e vero!Noi Bolognesi non siamo dei pezzi di fango io ho sangue siciliano nelle vene,forse piu tolleranti ma spesso piu ingenui.
      Detto questo non favorisco Cosa Nostra,ma esistono persone alle quali un po “Mafia”non farebbe male,prepotenti,stupratori di donne e bambini,e tutti quelli che non hanno rispetto per niente e per nessuno,e questo anche un Siciliano,un Palermitano lo sa…W la Sicilia!

    Lascia un commento (policy dei commenti)