domenica 22 ott
  • Un trattore dall’Emilia all’Alto Belice Corleonese

    I comuni di Campagnola, Correggio, Fabrico, Novellara, Rio Saliceto e San Martino in Rio insieme ad associazioni della zona di Reggio Emilia e alla Camera del Lavoro hanno donato un trattore alla Cooperativa “Pio La Torre Libera Terra” che gestisce terreni confiscati a Cosa nostra nell’Alto Belice Corleonese.

    La cerimonia di consegna ufficiale si svolgerà stamattina alle 11:00 presso l’agriturismo Portella della Ginestra di Piana degli Albanesi. Saranno presenti alcuni sindaci dei comuni emiliani, il prefetto Giancarlo Trevisone, il questore Giuseppe Caruso, il colonnello Teo Luzi del comando provinciale dei Carabinieri, il generale Francesco Carofiglio della Guardia di Finanza, rappresentanti dell’associazione Libera e del Consorzio Sviluppo e Legalità.

    Palermo
  • Un commento a “Un trattore dall’Emilia all’Alto Belice Corleonese”

    1. Questa notizia -per il fatto di interessare due regioni con cui ho legami di sangue- mi riempie, nell’ordine, di gioia, orgoglio, speranza e tenerezza.
      Notizie del genere dovrebbero avere una risonanza nazionale e non solo locale.

    Lascia un commento (policy dei commenti)