lunedì 21 ago
  • “9 maggio 1978, niente fu più come prima”

    Oggi e domani alle 21:15 andrà in scena al Nuovo Montevergini (piazza Montevergini), nell’ambito di Anteprima (vera), 9 maggio 1978, niente fu più come prima, nel trentennale degli omicidi di Aldo Moro e di Peppino Impastato.

    Il protagonista del progetto è Paolo Briguglia con i Sun. La regia è di Alfio Scuderi.

    Ingresso 7 euro. I biglietti si possono acquistare online o presso il botteghino del teatro oggi e domani dalle 16:00.

    “Anteprima (vera)”

    Palermo
  • 2 commenti a ““9 maggio 1978, niente fu più come prima””

    1. Scusate il disturbo ma, sapete com’è…Cinisi è a soli 20 minuti da Palermo e forse, dico forse, sarebbe stato il caso di smuoversi giusto un attimino il culo e andare LI’ a ricordare Peppino Impastato…LI’ dove ha vissuto e dove è stato ammazzato…e NON nella ovattata cornice di uno spazio polivalente isolato dalla vita reale.
      A mio avviso, l’operazione del Montevergini è proprio brutta e garantisce solo una condivisione formale della commemorazione senza rischiare,però, di contaminarsi con l’esterno.
      Ovviamente non ho visto lo spettacolo (ero a Cinisi…a seguire i forum) e quindi non lo giudico…ma anche questo “filo rosso” tra Peppino e Moro mi suona un po’ male: forse Scuderi non sa che si tentò di fare passare l’omicidio di Peppino come un maldestro tentativo di attentato dinamitardo così da potere associare l’operato di Peppino con i fatti che,in quei mesi, insanguinavano l’Italia.
      Insomma, un’occasione persa…almeno per tacere…

    2. E’ positivo che almeno si faccia qualcosa per non dimenticare. Peppino Impastato continuerà a vivere nelle nostre coscienze.

    Lascia un commento (policy dei commenti)