giovedì 23 nov
  • 7 commenti a “Si presenta “Abbi cura di te” da Feltrinelli”

    1. Baci Dany, sei grande!! Un grande abbraccio.

    2. un grosso in bocca al lupo. mi spiace nn poter partecipare. 🙁

    3. Io ci sono andata, a intervistarla. E in serata ho letto metà del suo nuovo libro e metà di Bukowski e babbaluci. Dani, grande donna, oltre che grande scrittrice. Smack!

    4. in bocca al lupo alla bravissima gambino. se non stavo mille chilometri più in su venivo di sicuro

    5. Gran bel libro, Daniela! Peccato, le presentazioni sono sempre (quasi sempre) occasioni mancate. Quindici o forse venti persone distratte e poche copie vendute. Un libro e un’autrice che meritano ribalte più generose.

    6. Credo che quello che vi è di sbagliato sia proprio la poca pubblicita’ che la feltrinelli riesce a fare a questi eventi … ricordo che quando venne Luca Bianchini vi erano solo una decina di persone interessate …. peccato!

    7. Fatte salve rarissime e pilotatissime eccezioni le presentazioni sono di uno squallore imbarazzante: parecchie le concause. Ma primeggia incontrastato il menefreghismo delle librerie “arrivate”. Quelle piccole poi hanno l’alibi della disorganizzazione per mancanza di fondi, eccetera. Le presentazioni cone quelle del libro della Gambino servono a far sentire ingiustamnte l’aurice una persona aliena, isolata, abbandonata: e questi sentimenti di grande e insopportabile frustrazione sono la prova del nove di come in città come la nostra certe cose non procedono automaticamnte: anzi, automaticamente vanno male, anzi peggio. Non è da meno la metropoli per eccellenza, Milano. Ho assistito a presentazoni ancoa più avvilenti di quella di cui ci stiamo occupando. Proposta: basta con presentazioni. Se ne occupino gli editori e i librai: gli autori si chiamino fuori.

    Lascia un commento (policy dei commenti)