Verissimo, il livello di inquinamento e traffico in questa città è diventato insopportabile.
Quindi ben venga un provvedimento severo al punto da sembrare carcerario, come la Ztl, se serve a risolvere il problema. Ma serve davvero per i nostri polmoni?
Su questo aspetto in città girano opinioni diverse…

Abbiamo tutti capito che un’area di 700 ettari (zona A + B), controllata da soli 8 varchi video controllati, è una pagliacciata.
A maggior ragione se i varchi sono tutti in zona A, come nel nostro caso, per cui la zona B sarà come una grande giungla, con buona pace dei vigili urbani.
Eppure di Ztl si parla dal 2000, se non prima: come hanno fatto in otto anni a concepirne una così catastrofica?
Ho fatto alcune ricerche e qualcosa non torna.
Mi scuso per la lunghezza, ma l’argomento è complesso e merita attenzione.

LA STORIA
Per poter avere un quadro chiaro dobbiamo fare un passo indietro, al 2002, quando apparvero minacciosi cartelli in via Roma, con su scritto Ztl, e alcune strane telecamere.
Era la prima timida bozza di Ztl, le strutture (co-finanziate con fondi comunitari) costavano
310 mila euro, per metà finanziati dal Ministero dell’Ambiente.
Quindi con appena 150 mila euro il Comune acquistava i seguenti servizi:

  • allestimento di 4 canalizzazioni per il traffico in corrispondenza delle piste d’accesso alla Ztl e predisposizione delle utenze elettriche e trasmissione dati verso il Posto Centrale;
  • acquisto, installazione, collaudo apparati elettronici/software del Sistema di controllo Ztl;
  • costi per allacciamenti elettrici e telefonici; canone telefonico (ISDN/ADSL) per il 1° anno;
  • campagna di informazione.

La gestione del sistema era affidata ad una squadra composta da vigili urbani e tecnici del Comune, avvalendosi di software e database già in possesso del Comune (la prova è in questo documento del Comune, nota 6 in fondo alla pagina). Il sistema dei modelli di simulazione, il database ed altri software collegati, quali il G.I.S., sono già in dotazione al Gruppo Mobilità della Ripartizione Urbanistica.
Quanto al rilascio pass, era affidato all’ufficio traffico e alle 8 circoscrizioni.

Per controllare le informazioni fin qui riportate seguite il link.

I SUPER POTERI
Insomma, c’era tutto e a ottimo prezzo: allora perchè non hanno attivato la Ztl per 5 anni?
Misteri comunali….
Ma la soluzione arriva nel 2002, quando, con ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n°3255, il sindaco Cammarata diventa commissario straordinario per l’emergenza traffico; con questa carica può attuare le misure necessarie, saltando alcuni passaggi burocratici che normalmente rendono lento il percorso. Può per esempio appaltare velocemente infrastrutture come parcheggi, tram, anelli ferroviari, oppure, con ordinanze sindacali, stabile misure temporanee per l’emergenza inquinamento, come targhe alterne, chiusura temporanea al traffico (tipo le domeniche o i giovedì).

L’INTOPPO
Ma, com’è giusto che sia, valgono comunque alcune norme inderogabili anche per un commissario straordinario, come quella che obbliga le città con più di 30 mila abitanti a dotarsi di Piano Urbano del Traffico (PUT), approvato dal consiglio comunale. Il PUT va aggiornato ogni due anni ed è uno strumento necessario per istituire le Ztl. In mancanza di PUT, la richiesta di tariffe è ammessa solo in via temporanea e sperimentale e va corredata da una relazione con motivazioni e obiettivi del provvedimento.

La città di Palermo non ha il PUT e quindi non può istituire in maniera “permanente” la Ztl.

Potrei fermarmi qui, infatti questo basterebbe a tagliare la testa al toro e fermare questa Ztl, ma visto che ci siamo, andiamo avanti.
Altro presupposto fondamentale per la creazione di Ztl è il potenziamento del trasporto pubblico per garantire una valida alternativa alle auto private.
Noi invece abbiamo la Ztl, non avendo ancora tram, metro’, più autobus, car-sharing o bike sharing, per garantire gli spostamenti nella Ztl.
Tutto ciò priva ulteriormente di legittimità il provvedimento.
Tra parentesi queste cose il comune le sa per certo, e lo conferma il piano strategico della mobilità approvato dalla giunta comunale che elenca le cose da fare per istituire la Ztl.

Per conferma delle norme vi invito a seguire il link.

IL FANTOMATICO ITER
Normalmente i ricavi delle Ztl vengono restituiti ai cittadini sotto forma di investimenti in infrastrutture e servizi per la mobilità.
Nel nostro caso, purtroppo, in buona parte andranno ad una ditta privata per il solo servizio di gestione dei pass. È infatti la TD Group S.p.A. di Migliarino Pisano (PI) che si è garantita una sostanziosa parte di quei soldi , vincendo il 22 dicembre 2006 l’appalto per la gestione dei pass.

Detto ciò, vorrei sapere:

  • Chi ha deciso di esternalizzare il servizio di gestione pass?
  • Chi ha stabilito la congruità del servizio da appaltare?
  • Quali atti supportano tale decisione, delibere di consiglio? Di giunta? Ordinanze? Note? Post it?
  • Chi si è accertato che tra i 7000 dipendenti del comune e società del comune come la Sispi, non ci fossero professionalità e competenze adeguate?
  • Come mai si decide di appaltare un servizio nel 2006, ma la delibera di giunta che stabilisce di appaltarlo è di agosto 2007? (In pratica la giunta decide di fare un cosa già fatta un anno prima. Surreale)
  • Come si appalta un servizio di gestione permessi per una Ztl di cui non esistono tariffe e confini, che ancora quindi è una bozza.

A dirla tutta, la cosa più grave è che si appalta un servizio sapendo che in assenza di PUT, per legge, la Ztl dovrà essere TEMPORANEA.
Anche se, a guardar bene, si capisce che la Ztl che ha in mente il Comune, di temporaneo non ha nulla.
Non vorrei infierire sul commovente tentativo di questi giorni, da parte del primo cittadino, di esser vittima di un “qui pro quo”. Preferiremmo sentir dire che ha cambiato idea, anche perché in caso contrario dovremmo chiederci dov’era mentre avveniva tutto ciò.
Ma carta canta, il bando è chiaro e si affida il servizio di gestione pass, per la durata di 5 ANNI!
Alla faccia della temporaneità…

IL BANDO
Per conferma, leggiamo alcuni punti del mitico bando del comune di Palermo pubblicato il 30 ottobre 2006.
Oggetto gara:
“Affidamento del servizio di gestione telematica del rilascio autorizzazioni per gli accessi alle Zone a Traffico Limitato, della Città di Palermo, e per le aree di sosta soggette a tariffazione (zone blu), compresa la stampa e la distribuzione dei relativi contrassegni e gestione del database dei soggetti e/o veicoli autorizzati”.

- Importo presunto dell’appalto per una durata di CINQUE ANNI di € 22.000.000,00 + IVA

Tra i requisiti richiesti alla ditta c’è questo:
L’importo dei servizi identici o similari a quelli oggetto della gara cui si partecipa realizzato nel triennio antecedente all’anno in corso dovrà essere, a pena di esclusione, almeno pari ad € 2.000.000,00.

(Qui se volete trovate per esteso Bando ed Esito).

ANOMALIE DEL BANDO
Per un bando a evidenza comunitaria (sopra i 200.000 euro) la legge regionale n. 7 del 2002 prevede la pubblicazione su: GUCE, GURS e mezzi stampa.
Il bando è stato pubblicato correttamente (anche se sulla GURS io ho trovato solo l’avviso)
Il problema è che in data 09/11/06 vengono apportate al bando sostanziali modifiche (diminuivano le certificazioni richieste alle ditte) il bando per legge si sarebbe dovuto ritirare e ripubblicare con le modifiche. Invece nulla.

Nel bando non c’è alcun riferimento al sistema di telecamere o centraline? A fronte di quella abnorme cifra, alla TD Group non è nemmeno richiesto di fornire telecamere, centraline, allestimento della centrale operativa, software, cablaggio, segnaletica insomma: NULLA!!!
Ciò è davvero strano, dal momento che per controllare l’immensa Ztl servono 40 varchi e noi ne abbiamo solo 8, tutti in zona A, e per giunta tecnologicamente arretrati (ma nulla di strano, visto che risalgono al 2002).

Altro aspetto che apprendiamo dal bando è che, per fortuna, ci rivolgiamo a ditte di “provata esperienza” che abbiano realizzato nei 3 anni precedenti alla gara almeno 2.000.000 di euro per servizi identici o simili a quelli dell’appalto (la legge sui bandi parla di servizi identici) noi carinamente abbiamo aggiunto simili.
Sarebbe lecito pensare che la TD Group, avendo vinto, risulti esperta in tema di gestione di servizi connessi a pass per Ztl o strisce blu.

L’AZIENDA LEADER
In un raptus di curiosità ho fatto un giro nel loro sito www.tdgroup.it, molto ricco, ma con nessun riferimento a precedenti realizzazioni di Ztl o simili.
Certo, c’è la realizzazione di una telecamera termica (Sirio) che misura la temperatura corporea (ideale per il rischio SARS) e per monitorare i movimenti notturni degli animali nei parchi, peccato che filmare scoiattoli senza targa e persone o polli febbricitanti, nulla abbia a che vedere con pass e Ztl. Cercando ancora, trovo un “tablet” per segnare gli schemi del basket, un programma di navigazione per turisti, un programma per gestire studi legali e uno per parrucchieri .
Non trovando ancora nulla su servizi legati alle Ztl, chiedo informazioni ad un loro dirigente. Mi vengono indicati come lavori di Ztl simili da loro effettuati nei comuni di Piombino e Peccioli.
Eccellente, ma bizzarro, infatti contattando i comuni di Piombino e Peccioli scopro un dettaglio: NON HANNO ZTL.
Per Piombino la TD Group si occupa di assistenza ai computer del comune e ha realizzato insieme alla Verticaltech di Firenze un sistema, di video sorveglianza semplice, agli incroci senza alcun sistema di database o rilevamento (più simile a un videocitofono).
Tali lavori sono stati, per giunta, realizzati in regime di sub appalto in realtà vinto da Telecom.
A Peccioli invece la TD Group ha realizzato la rete wireless e fornisce servizi di hosting e posta elettronica.
Controllo allora altre società, da loro indicate come clienti, cercando uno straccio di servizio identico o simile, ma trovo solo forniture di pc, hardware, servizi di assistenza, sistemistica e data entry per Asl e banche .
Mi ostino, e finalmente scopro che i nomi forniti dalla TD Group al Comune per esperienze identiche o simili, si riferiscono ad alcuni enti tra cui Ancitel, Enit, Arpat, Sinelec e l’Arsenale di La Spezia.
Ahimé, avendoli contattati, posso dirvi che non si riscontrano attività identiche o simili, (sempre che per simili non s’intenda anche saper accendere un PC)
Di contro hanno un bel negozio on line di informatica dove possiamo ordinare dalla stampante HD, al mobile da giardino o, perché no, una marmellata o un pecorino toscano. Magari ci fanno lo sconto! www.tdshop.it.

Hanno anche un’enigmatica TD International, americana con sede a Hudson in Ohio: peccato che all’indirizzo da loro indicato c’è la società Pasco Inc.
Di certo si conoscono, infatti nel sito della Pasco, la TD Group è indicata come partner, e il presidente della Pasco lo troviamo tra gli azionisti della TD Group S.p.A.
Intanto da visura camerale, della TD International, non risultano né utili né attività .
Tolte queste curiose anomalie, la TD Group gode di ottima fama e salute: vince appalti che è una bellezza e, col nostro aiuto, vedrà anche tempi migliori.
Resta il fatto che nel bando si richiedevano precise esperienze in lavori identici o simili che qui non sembrano esserci: il rischio che corriamo è quello di pagare 22 milioni di euro e fare la fine delle cavie.
Forse, conveniva andare sul loro shop on line, cercare tra i software (consiglio di cercare bene, perché tra i tanti software di Adobe, Microsoft e altri noti marchi, della TD Group ne troverete solo uno) il simpatico “FLY”, un programma di gestione che si adatta alle necessità dei clienti più esigenti: vostro per soli 1.700 euro.
Certo è curioso che sul loro shop on line non vendano tutti i software da loro creati, saranno modesti, o timidi!!
Guardare per credere: FLY.

IL CONFRONTO
Che questo benedetto rilascio pass e database delle auto ci stia costando un po’ troppo??
Per capirlo non resta che dare un occhiata in giro e scoprire quanto hanno pagato le altre città per creare le Ztl. Per Ztl, intendo: il sistema di video-sorveglianza, con annessi e connessi, i software per gestire il rilascio pass, l’allestimento della centrale operativa e la formazione del personale comunale.
Dei pass si occupano direttamente i comuni o società di loro proprietà.
Ho scelto città di varia grandezza per poter fare paragoni in tutte le direzioni.

MILANO
43 varchi d’accesso con un sistema a infrarossi.
centrale operativa con sei tecnici, per vigilare sul cervellone a cui è stato «insegnato» a fare tutto da solo. L’infrastruttura, ovvero telecamere e software, è costata circa 8 milioni di euro.
Avviare e gestire il sistema 6 milioni nel 2008.
Costo totale 14.000.000 euro.

TORINO
19 varchi di accesso alla Ztl centrale, di cui 8 monitorati da telecamere
5 dispositivi a scomparsa (pilomat)
importo investimento per il controllo elettronico: € 1,500.000
Sistema centrale 1.734.000,00
Costo totale 3.234.000 euro.

ALTAMURA (Bari)
8 varchi in ingresso alla Ztl dotati di strumentazione in grado di riconoscere i veicoli, confrontare l’identificativo rilevato con la lista dei veicoli autorizzati all’accesso e segnalare al centro l’identificativo ed i dati di passaggio dei veicoli privi di autorizzazione.
3 varchi con pilomat (sistema di chiusura con dissuasori automatici a scomparsa oleodinamici)
Costo totale 548.805 euro.

BERGAMO
Il sistema prevede in totale 32 varchi controllati da telecamere a infrarossi con software di gestione, formazione del personale, software per la gestione dei pass e creazione di centrale operativa, con relativi costi di progettazione, cablaggio, e istallazione segnaletica, il tutto con sistema chiavi in mano.
Costo totale previsto dal bando 1.300.000 euro.
N.b.: nel bando al punto 4 paragrafo F si precisa che la ditta deve dimostrare di aver eseguito negli ultimi 48 mesi lavori certificati di Ztl per un totale di 30 varchi, di cui una con almeno 10 varchi (per evitare aziende poco competenti…).

FIRENZE
22 varchi, sistema progettato, realizzato e istallato dalla società Autostrade s.p.a. basato sulla tecnologia del telepass (quindi utilizzabile anche in autostrada).
La gestione dei permessi è stata affidata alla società del comune “Firenze parcheggi”
Costo totale 1.600.000 euro.

PISA (città della TD Group)
5 varchi video controllati.
Software, componenti, formazione del personale, creazione database liste bianche centrale operativa, segnaletica e il ripristino delle vie e dei servizi danneggiati durante i lavori
Costo totale 310.000 euro.

Anche nel bando del comune di Pisa tra le condizioni di partecipazione al punto 3b si legge: “Aver realizzato con esito positivo (sistemi attualmente in esercizio con regime sanzionatorio) forniture similari a quelle oggetto dell’appalto nei tre anni antecedenti la pubblicazione del presente bando”.

ROMA
33 varchi video sorvegliati. Tecnologia per monitoraggio integrato, sistema varchi, Ztl.
Il sistema controlla anche controllo corsie preferenziali, priorità semaforica TPL, video sorveglianza per la sicurezza dei cittadini , controllo automatico passaggio rosso, sistemi monitoraggio tempi percorrenza”
Costo totale 10.538.000 euro.

PALERMO
8 varchi di tecnologia arretrata, software, cablaggio e centraline del 2002
Costo 310 mila euro (co-finanziati al 50%)
Gestione servizio rilascio pass per Ztl e strisce blu, database auto munite di pass, stampa pass e servizi correlati.
Costo (presunto) 22.000.000 di euro.
Costo totale 22.310.000 euro (resta da capire quanto ci costerà allargare e ammodernare la vecchia rete).

Mi sa che abbiamo vinto noi!

MORALE
PAGHIAMO PIÙ DEGLI ALTRI ACQUISTANDO UN DECIMO DEI SERVIZI.
Dal confronto infatti è evidente quanto siano spropositati i 22.000.000 di euro alla TD Group per un servizio, che poteva fare il comune con i suoi appena 7.000 dipendenti.
Non mancano di certo le competenze, basta guardare i lavori del gruppo Energia e Mobilità Sostenibile del comune di Palermo.
Ma abbiamo voluto volare alto!! Adesso teniamoci questi maghi della tecnologia che, per ritirare un pass, ci chiedono di fare ore di fila davanti ad autoscuole, centri di telefonia, e officine meccaniche.
(on line era troppo complesso o non bastavano i soldi??)
Intanto manca poco alla seconda data di partenza.
Mi raccomando, prendete posto a sedere, perché assisterete ad una tragedia in tre atti:
Lo scarica barile olimpionico.
Le scuse esilaranti
Lo scientifico insabbiamento delle responsabilità.

Il conto, quello è certo, lo paghiamo noi.

Good night and good luck!

In: Ospiti | 347 commenti

347 commenti a “Dossier Ztl: le parole che non ci hanno detto”

  1. ‘Ngiorno Stefà.
    VERGOGNATI!
    Ora ti sei messa a fare anche i post dettagliati della serie “non avranno scampo”?
    VERGOGNATI!
    Pensare solo per un momento, che nella nostra “cristallina” amministrazione ci possa essere del “marcio”.
    Semplice ed ingenuo errore fù!
    Consigliati male furono mischini!
    E all’ultimo ci fù pure errore di battitura, volevano scrivere 2.200 e scappò 22.000.000, che fà non si può sbagliare?
    SEI MALA PINSANTE.
    :-D
    Intanto……io mi scarico il tuo post e lo porto in ufficio dove, commetterò l’orribile reato (alla faccia di Brunetta)di fotocopiarlo e distribuirlo.

  2. Ma una brava, anzi bravissima, a mio modesto parere, come te, non può fare un pò di tirocinio a qualcuno della magistratura per appurare chessò… se nell’organigramma della TD c’è qualche nesso con qualche amico degli amici degli amici??? O magari semplicemente di verificare se nel bando sia tutto a posto??? Non dico di passare al setaccio i conti dei familiari degli assessori che hanno reso possibile un simile….come dire…pasticcio? A tale proposito penso anche ai dossi di via Libertà e alla pista ciclabile di via Crispi!!! Brava Stefania!!!

  3. Stefania sindaco subito!
    Anche io diffonderò il tuo post…

  4. Bestiale!!!
    Peggio, di quanto pensassi!

  5. oh yea….

  6. complimenti davvero, splendido lavoro! documenta quanto avvertito “sulla pelle” da (quasi) tutti e lamentato negli innumerevoli commenti del precedente post sulle ZTL.

  7. Brava Stefania.
    Serve ancora altro per mobilitarci e chiedere le dimissioni degli artefici di tanta approssimazione nell’azione ammonistrativa? (..e dico approssimazione e non voglio pensare ad altro.. ma c’è da pensare…) ¡¡ELEZIONI SUBITO!!

  8. Stefania Santa subito!

  9. Grande Stefania..ma sopratutto ti sei dimenticata di dire una cosa..pagando 30 euro ad automibile l’inquinamento svanisce???
    Cioè io non ero al corrente che se pago per andare in centro la mia auto non inquinera’ più, tutto cio’ è grandioso!!!
    Perchè non estendere questa cosa a tutta l’umanità e a tutte le cose che inquinano???
    Ogni fabbrica paga 30 euro e PUF l’inquinamento SPARISCE!!!
    Io direi di chiudere le università scientifiche, come mai un ente comunale ha trovato la soluzione e loro no???

  10. Sul mio portale potete leggere un interessante articolo scritto da Alessandra Verzera in merito all’indagine della Petyx

  11. Stefania, questo è giornalismo! Non hai certo bisogno dei miei complimenti ma te li faccio lo stesso. Peccato se queste notizie restano nel chiuso di questo blog, dovrebbero passare sui giornali locali. A ogni buon conto io lo diffondo tra i miei colleghi.

  12. Ragaaa ma allora lo deve pagare sto pass o aspetto il referendum che lo boccierà definitivamente???
    Sabato 24 ho un matrimonio alla chiesa Martorana…non abbiamo veicoli predisposti per la Zona…qualcuno mi aiuta a capire come ca….spita devo arrivarciiii????
    Con l’AUTOBUSSSSSSSSSSSSSSSSS??????????????????????????
    uffissimaaa

  13. davvero complimenti. Sei fantastica e bravissima. Voglio te come Sindaco di questa città! Fatti non parole…

    PS Aspettiamoci ora il post della fantomatica Jolanda che difenderà a spada tratta QUESTE Ztl…

  14. Rivoglio indietro i miei 15 euro!!!!

  15. A me, leggere questi articoli, come quello della Petyx in questo caso, mi fa male. Mi fa male perchè tanto, gattopardescamente, tutto cambia perchè tutto resti come prima. Sappiamo tutti come vanno “queste cose” e sappiamo tutti che tanto non possiamo fare nulla se non subire. Siamo tutti bravi a lamentarci ma, io personalmente, non vedo iniziative da parte del cittadino atte a rivoluzionare sistemi poco cristallini.
    Non ci resta che piangere e subire miei cari e vi prego e vi invito a smentirmi, non con parole ma con fatti.
    Comunque, bell’articolo di Stefania, un pugno allo stomaco a pancia piena (che fa + male).

  16. Allucinante…
    Confidando nello zelo professionale con cui avrai condotto questa “inchiesta” (chè di ciò si tratta, visto la completezza e analiticità delle informazioni), penso sia sensato chiederti, da parte di tutti noi cittadini, di darle maggiore visibilità e risonanza.
    Che ne pensi di un “servizietto” a Striscia?…..
    Non si può andare avanti così….

  17. Leggo su Repubblica di PA che lunedì 19 maggio alle 10.30 dal Teatro Massimo, Sonia Alfano promuove un corteo contro le Ztl “alla palermitana”. Partecipiamo numerosi e passiamo parola!!!

  18. D’accordo, la ZTL così com’è non va bene e ci sono parecchie irregolarita. Ma secondo voi la soluzione qual’è: tornare alla completa anarchia per permettere a tutti di fare i propri comodi infischiandosene di inquinamento e traffico caotico oppure ripensare una ZTL più seria che preveda un piano traffico adeguato, il potenziamento dei mezzi pubblici e la creazione di parecchie aree di sosta con interscambio tra mezzi privati e pubblici?

  19. ecco gia quello della sig.ra Alfano mi pare una buona iniziativa, ma basterà?

  20. bene!
    a questo punto perchè non si pubblica un articolo sul giornale?
    perchè non denunciamo tutto quanto?

    e poi, così non credo proprio che si risolva il problema inquinamento, anche perchè, figuriamoci, dopo che le famiglie, i singoli, tutti, hanno sborsato soldi per ottenere il pass, figuriamoci se mai più prenderanno un autobus!!!!!
    saremo tutti autorizzati e pacificati nel prendere le nostre belle auto!
    e poi, dico, la pista ciclabile, invece dov’è fatta?????
    è stata fatta nella zona esclusa dalle ztl, quindi in via crispi….dove si riverseà tutto il traffico automobilistico, quindi poveri ciclisti, moriranno intossicati!
    dico!!!!! ca…..o! ma non è ovvio fare le piste ciclabili lì dove ci sono meno macchine!!!!!!
    ciao e comunque GRAZIE!

    DELUSA…! E SENZA SPERANZE!

  21. …e che dire della fantomatica retromarcia del nostro (?) sindaco, con la dichiarazione che il pass una volta fatto vale per sempre…
    leggete un po la TD group il casino che gli ha montato…
    http://palermo.repubblica.it/dettaglio/Ecopass-tutti-contro-Cammarata/1459520

  22. Salve,quando ho avuto il pass in mano,una delle prime ad acquistarlo,mi sono sbellecata dalle risate per l’italiano maccheronico del retro.Ma ironia della sorte l’ho perso dopo 3 giorn,mi premuro di chiamare al nr verde per capire come posso avere il duplicato,risposta:denuncia e riacquisto.Siamo impazziti?Altre 15 euro?La tentazione di fuggire da questa città è tanta!

  23. Grande grande grande Stefania,
    le persone come te dovrebbero moltiplicarsi :-) . Non sapevo nulla dei dettagli che tu hai così meticolosamente elencato nel tuo post: dico solo VERGOGNA VERGOGNA e VERGOGNA alla nostra “grandiosa” (solo per numero di dipendenti intendiamoci :-) )Tutto ciò è più vergognoso che rubare il gelato ad un bambino.
    Per motivi lavorativi torno a casa intorno alle 22 e non riesco a seguire STRISCIA (quindi non so se già l’hai fatto): hai proposto un bel servizio completo e dettagliato come il tuo post a Striscia? I nostri giornali locali, le nostre radio, le nostre tv secondo te ne hanno parlato abbastanza? Si soffermano con la giusta “cattoveria” giornalistica?
    Si deve mettere ASSOLUTAMENTE questa gente davanti le loro responsabilità e farlo sapere a tutti i palermitani e a tutta l’Italia (ci vorrebbe il fazzoletto di Striscia): non è possibile che spendiamo 12 milioni in più della CAPITALE e 8 in più di Milano per la Z.T.L., E’ ASSURDOOOOOOOO!!!! Questo mi ha scioccato più di tutte le altre mille implicazione negative che riguardno la Z.T.L.
    Ma come si fa?, Ma chi vigilia? Ma ci siamo rincoglioniti?
    Ti prego a nome di tutta Palermo di fare di tutto per dare visibilità a questo scandalo della Z.T.L. che già puzza di flop clamoroso. Grande Grande Grande e Brava Stefania!

  24. “VERGOGNA VERGOGNA e VERGOGNA alla nostra grandiosa” è rivolto naturlamente alla nostra Amministrazione!

  25. Mitica Petyx!
    Diciamo così, avevamo intuito che c’era qualcosa di strano nel “sistema” Pass ZTL.
    Ora che abbiamo le prove che si tratta di “affaire”, non ci resta che CHIEDERE LE DIMISSIONI dell’assessore e del sindaco!!!

  26. ummm..e se chiedi in giro non lo ha votato nessuno …il tuo post sta già facendo il giro …
    Ottimo lavoro non fermarti mai..

    cmq visto che non potrebbe applicare la ztl i giudici di pace sarannno contenti..preparatevi..

    Concittadini mi raccomando sempre cosi stiamo a guardare mai in piazza…. che tristezza…

    Ps. io ne ho pagato 30 .. inoltre vedo che ha capito come incentivare il turismo ..non solo non e’ in grado di offrire nulla ma ora li fa pagare anche piu’ degli altri.. ancora ..okkio se vi viene a trovare qualcuno e magari arriva con la nave..se la targa non e’ giusta pari /dispari..indovinate..

    E in tutto questo, le città che hanno già adottato le ZTL quali riscontri hanno avuto in termini di inquinamento??..indovinate..

  27. Stefania, fai in modo che a Striscia si possa parlare della “Ztl alla palermitana”.
    Ripeto, io ti voto come Sindaco di Palermo.

  28. L’importante che siamo la città più cool d’Italia!!!!

  29. QUESTO è GIORNALISMO.
    GRAZIE.

  30. Alla puntuale e circostanziata inchiesta vorrei aggiungere alcuni domande sul bando e sul capitolato della gara:
    Come mai per una fornitura da 22 milioni di euro (una delle più onerose degli ultimi anni!) il Comune di Palermo ha indetto una procedura aperta da aggiudicare al prezzo più basso e non altri tipi di gara come l’appalto concorso in cui si valutano anche le qualità dell’offerente e del progetto presentato per la fornitura del servizio?
    Come mai per una gara di tale rilevanza è stato predisposto uno scarno capitolato composto soltanto da 11 pagine?
    Perché tra i requisiti di partecipazione alla gara (a pena di esclusione) erano richieste la “certificazione ambientale (ISO14000 – EMAS)” e la certificazione “Gold Certified Partner di Microsoft in relazione a: Advanced Infrastructure Solutions, Networking Infrastructure Solutions, Security Solutions” che non hanno nessuna attinenza per le forniture di servizi telematici della tipologia di quelli richiesti dalla gara?
    Come mai ad una gara di così elevato importo hanno partecipato soltanto due concorrenti?
    Infine vorrei segnalare che la TD Group si è aggiudicata la gara perché la seconda offerta presentata dall’ATI SETESI – SERMETRA è stata esclusa.
    Facendo una ricerca nella banca dati del SINCERT (www.sincert.it), che è il Sistema Nazionale per l’Accreditamento degli Organismi di Certificazione e Ispezione, risulta che la TD Group è in possesso della certificazione ISO14000 mentre le aziende SETESI e SERMETRA no.
    E’ possibile che i requisiti di partecipazione imposti dal Comune di Palermo abbiano IMPEDITO la partecipazione alla gara di altri soggetti maggiormente qualificati per l’esecuzione del servizio di gestione dei PASS ZTL?

  31. Davvero complimenti a Stefania Petix. Questo è veramente giornalismo d’inchiesta, che ancora qualcuno sa fare in Italia. Spero anche io che questa inchiesta possa approdare come minimo su Striscia la notizia. Sicuramente dovrebbe interessarsene la magistratura, perché anche a voler concedere il beneficio del dubbio al nostro Sindaco, come minimo ha dimostrato totale incompetenza e incapacità di seguire qualunque dettato legislativo su come impostare un bando di gara.
    Sul fatto di chiedergli le dimissioni e andare a nuove elezioni, non ho molte speranze che i palermitani possano votare per qualcuno dell’altro schieramento. Non si sa come mai ma, al momento delle elezioni, tutte le indignazioni vengono dimenticate, e il centro-destra vince alla grande qui a Palermo. Evidentemente abbiamo la memoria troppo corta.

  32. good night and good luck anche a te stefania… (che colta citazione ;-))
    In una democrazia normale, (ma ne esistono?!)dopo un tale QUI PRO QUO il sindaco dovrebbe scusarsi con i cittadini, mettere mani in tasca e risarcire le casse comunali, dimettersi e magari trasferirsi il più lontano possibile.
    Sono troppo severo??? vabbè lo facciamo assumere dalla TDGROUP… mal comune mezzo gaudio.
    tutto il bene del mondo Stefania

  33. Ottimo lavoro!
    qualche nome quà e là ed il GIP è servito!
    Avanti così!

  34. Mi auguro che quanto riportato vada a finire su una bella testata giornalistica o direttamente su striscia!
    Dobbiamo fare in modo che tali notizia non rimangono confinate qui per una elite. Tutti devono poter acquisire tali informazioni!!!

  35. Man mano che arrivano altre notizie la situazione si fa sempre più inquietante. Se non c’è materia per la magistratura qui, dove allora?
    E in tutto questo i nostri giornali locali, assolutamente INDIPENDENTI, cosa fanno?

  36. Ricordo sempre i poveri cittadini che non in possesso di una Euro 3-4 NON possono più entrare nella Ztl A più cool d’Italia.
    Però chi abita a pochi metri di distanza da uno che risiede nella Ztl A ed ha una Euro 0, essendo considerato quest’ultimo “residente”, può accedere.
    I centimetri quindi fanno la differenza…
    Equità sociale, no? Io volo con la mia auto per entrare nelle zone limitrofe, abitando in prossimità.
    Grazie Sig. Sindaco.

  37. Palermo: la città più “in” “cool” d’Italia!

    A prescindere dall’eventuale risultato elettorale, dopo una simile dimostrazione di cattiva amministrazione (eufemismo), il sindaco dovrebbe comunque dimettersi!

  38. MI aspetto quantomeno che il sindaco si esprima, parli, renda ragione, si giustifichi, spieghi…non può tacereeee su un simile scandalo…Convochi un’assemblea e rassegni onestamente le dimissioni!!!

  39. E’ doveroso accertare eventuali responsabilità penali da parte di questi “amministratori” e denunciarli tutti. Siamo di fronte a veri e propri atti delinquenziali. Pagare un disservizio più di tutte le altre città italiane è gravissimo. Lunedì ci sarà il corteo promosso dalla lista grillo.Non dobbiamo mancare!

  40. Buongiorno…vedo che le nostre email a striscia siano servite a qualcosa….
    Perchè non suggerite alla nostra cara Jolanda di leggere attentamente questo post?
    Sei ancora convinta che le ZTL alla palermitana vanno bene?
    Io spero che Stefania non si fermi qui e porti avanti e soprattutto in televisione questa brutta causa…
    Grazie Stefania

  41. Arrizzano le carni! Bravissima Stefania, subito sindaco di Palermo. O di Altamura, tanto abbiamo lo stesso numero di varchi.

  42. Ma come, una volta tanto che arriva un provvedimento che mi consente – pagando, s’intende – di inquinare con la mia auto senza che poi mi assalgano i sensi di colpa, tu che fai, me lo demolisci con una pagina da giornalismo d’inchiesta? E se il Tar boccia le Ztl? E se il referendum popolare dirà di no a questo provvedimento? E se si scoprirà che le illeggitimità sono più numerose dei soldi fino a ora intascati dalla Td Group? Invece di contribuire a sollevare tutti questi dubbi, non potevi fare finta di niente? E adesso? Se il provvedimento decade chi mi ridà i 30 euro (ho due pass) che ho speso? Per una volta che potevo guidare a testa alta, guardando i pedoni con aria di sfida (“si, sto inquinando, ho una Euro 0 ma sono residente, quindi posso farlo, soddisfatti? Sto tutto il giorno a fare su e giù per via Libertà, e allora?”), tu mi tiri fuori le magagne del Comune? ma proprio non si può vivere in pace a Palermo.

  43. FORZA STEFANIAAAAA!!!!!!! :-):-)

  44. Luigi sono d’accordo con te.. A PETIX CHE FAI? ci fai sapere la verità e rischi di bloccare tutto?
    non c’è piu’mondo…pero’ visto che ho già pagato pur avendo una euro 4 e visto che la ZTL E’ ILLEGALE oggi pomeriggio prendo la mia auto nuova 27km a litro e mi faccio 1000km circa via Liberta’ Quttro canti via Roma e dinuovo e ancora e ancora e ancora qui siete ma quando vi dimettete!!

  45. Ho già affittato un elicottero per diffondere dall’alto, su tutta la Città, volantini con su stampato questo post!

  46. iNVECE DI ANDARE A MANIFESTARE CONTRO LA ZTL…
    IO ANDREI SOTTO PALAZZO DELLE AQUILE A CHIEDERE LE DIMISSIONI DI QUELL’INCOMPETENTE.
    VERGOGNA. STA MALTRATTANDO LA NOSTRA CITTà. VIA

  47. Sono curioso di capire come mai, l’unica sostenitrice su questo blog delle “Ztl alla palermitana” (alias Jolanda) non esprima ancora la sua positiva chiave di lettura a questa documentata e analitica vicenda.
    Basta andare in un vecchio post, per leggere anche le palesi offese indirizzate a noi possessori di “vecchi catorci” non residenti nelle ztl A e che vogliamo inquinare a tutti i costi non utilizzando i mezzi pubblici a disposizione (non apprezziamo neanche camminare a piedi, tipo da Bonagia al centro, né contemplare i turisti, i monumenti, gli extra comunitari, ma vogliamo solo inquinare e queste ztl sono perfette).
    Sarà rimasta anche lei, senza parole???

  48. @Giff, me lo sta chiedendo da un pò di ore anche io…
    Evidentemente non ha elementi validi per poter ribattere…
    Quando le notizie sembrano campate in aria siamo tutti bravi a parlare!!
    Via questi incompetenti da Palermo!!!!!
    Vogliamo il servizio su Striscia la Notizie e su tutti i telegiornali!!!!Subito!!!!!

  49. Giu le mani da Jolanda… nel senso che la chiusura al traffico in un area un pò più ristretta e con autobus funzionanti è cosa ineludibile.
    Però è chiaro che questa storia va oltre la ztl. Questa è una storia di pessima amministrazione.. neanche nel senso di illiceità, ma proprio nel senso di INCAPACITà

  50. 1) Scusate, ma me lo trovate qualcuno che ha (ri)votato il sindaco uscente consentendogli di tornare a Palazzo delle Aquile? Che gli devo spiegare un paio di cosette…

    2) Ora che Berlusconi sta togliendo l’ICI chissa quante altre operazioni per fare cassa in stile ZTL dovremo aspettarci…

  51. Purtroppo io l’ho votato…e ti posso assicurare che me ne son pentita all’ennesima potenza!!!!che schifo…
    Per quanto riguarda quella faccia di C… di Berlusconi son pienamente daccordo con te….
    Piangeremo e tanto…

  52. volevo timidamente aggiungere che da una settimana in piena ztl “b” dove io abito ci sono 3 4 furgoni sgarrupati del 1979 che fanno avanti ed indietro per il rifacimento di una facciata di un palazzo, e dei pass nemmeno l’ombra! tanto chi li controlla!!! basta che paghiamo noi per loro……giusto stefania?
    questa è l italia del ridicolo : si fanno le leggi e poi ……chi controlla (vedi bossi-fini)

  53. Scordatevi di trovare domani, sulla stampa locale, riferimenti a questa come alle altre inchieste della Petyx: i grandi giornalisti palermitani non la riconoscono degna di menzione!

  54. Giovanni P. Sicuramente una soluzione si deve trovare..la cosa che potrebbe migliorare la situazione inquinamento e traffico potrebbe essere la completa chiusura del centro storico ma solo del centro,certo che se i 22.000.000 fossero stati usati per creare parcheggi,per potenziare i mezzi e avesse creato quindi le condizioni per poter effettivamente chiudere il centro forse sarebbe cambiata qualcosa,forse a casa sarei riuscito a tenere la fnestra aperta anche di giorno…Ma sicuramente avrebbe voluto dire che mi trovavo in un’altra città!!
    Vorrei aggiungere che se oggi la situazione traffico non è pegiore di quella che è,lo dobbiamo a tutti coloro che anzicchè usare l’auto usano le due ruote,e L’amministrazione cosa fa? si prepara a bastonare anche loro,come se non bastasse che ogni giorno li mette a rischio di vita facendoli circolare su strade fatiscenti con asfalto cosi liscio che ti ci specchi!!
    Ritengo che il primo pensiero/obbligo del “PRIMO CITTADINO” dovrebbe essere la sicurezza dei suoi concittadini,il che significa,che mio figlio quando esce da casa deve poter camminare su una strada sana e ben fatta,invece tutti conosciamo bene la qualità dei lavori che sino ad ora sono stati fatti,da quando c’è questa amministrazione nulla e cambiato anche su questo fronte anzi.. come hai detto tu Incapacità assoluta!!.Ora se non fossero come sembrano si dovrebbero dimettere in massa!!
    E i prossimi mandati dovrebbero avere una riconferma semestrale” che hai fatto in sei mesi?? niente o quello che hai fatto lo hai fatto male?ok! non sei in grado di svolgere questo compito,a casa.
    E visto che come hai detto tu questa e mala amministrazione confermo che devono dimettersi!!

  55. La rabbia è tanta, ma la delusione e la consapevolezza che tutto questo schifo si risolverà in un grande NULLA sono maggiori. Pubblicare la notizia sui giornali servirà a poco, tanto i giornali sono tutti comunisti. Forse, e mi secca ammetterlo, trasmettere un servizio a Striscia potrebbe essere più utile. Ma utile a cosa? Ho la CERTEZZA che cammarata (il minuscolo è voluto) non darà mai le dimissioni.

  56. Vedi nomad uno dei punti è prorpio questo rabbia delusione,consapevolezza non risolvono e non servono se non usate.Scendere in piazza,bloccare tutto,il popolo siamo noi loro sono i nostri dipendenti,NOI UNITI SIAMO E POSSIAMO,ma aimè il palermitano non a realmente alcuna voglia di far cambiare le cose,preferisce litigare per fare il pass.
    Ditemi,dal dopo guerra ad oggi in cosa gli italiani sono stati uniti?
    Se tutto ciò fosse accaduto in Francia Altro che barca a villa Igea caro I cittadino…
    Ora ho capito perchè il municipio si trova piazza della VERGOGNA!!

  57. un grazie a stefania e i più sentiti complimenti per tutto quello che fa…
    …mi chiedo se prima o poi al peggio si porrà fine…

  58. @”i giornali sono tutti comunisti”
    Qualcuno me la spiega? Cammarata è diventato comunista? Nomad conosci il significato della parola comunista? Hai letto qualche libro o guardi solo Striscia la notizia?

  59. Concittadini, consoliamoci e rallegiamoci!!!! La ztl di Milano è maggiore di quella palermitana di pochi metri quadrati….Oops,che sbadato! I meneghini usufruiscono però di 3 linee metropolitane

    CAMMARATA DIMETTITI

  60. @ Giuseppe Lo Bocchiaro: ovviamente ero tristemente ed amaramente sarcastico. Intendo dire che se anche la notizia venisse pubblicata su Repubblica e Corriere (e tutti gli altri giornali ad esclusione del Giornale di Sicilia) non avrebbe praticamente alcun peso, visto che i giornali hanno FAMA di essere comunisti (cosa non vera) e visto che la maggior parte degli elettori di cammarata non compra giornali. Per la cronaca non guardo TV (quindi nemmeno Striscia).

  61. Dossier ricco e dettagliato, letto fino all’ultimo respiro.
    Che dire da far accapponare la pelle!!!
    Brava Petyx continua così

  62. eh eh…una volta che qualcuno prova a mettere un pò d’ordine e vi vieta di fare quello che vi pare con la vostra auto voi palermitani diventate pazzi, voi che nel caos,disordine e sporcizia vi ci trovate alla grande avete grandi problemi se si cerca di “civilizzarvi” un pò..

  63. cara stefania, TD Group è azienda che fattura 70 milioni di euro all’anno e dà lavoro a 550 addetti. non certo vendendo olio toscano. TD Group ha vinto regolarmenete una gara d’appalto europea vincendola come migliore offerta al ribasso. Le cifre sparate di 22 milioni di euro per la nostra attività sono inesatte. l’accordo contrattuale prevede una somma presunta di circa 15 milioni di euro spalmati su 5 anni!! (cfr anche articolo di oggi di repubblica palermo). Si tratta in realtà di 3 milioni di euro presunti. Sul progetto di palermo tra addetti della TD in sede centrale e perosnale dislocato su Palermo, call center, helpdesk, lavorano quasi cento persone. Se non avessimo vinto noi, la gara se la sarebbe aggiudicata un’altra azienda privata forse a costi maggiori. Sempre come riportato da repubblica, il capitolato di appalto prevedeva, ci obbligava ad aprire tre distributori di pass per ogni circoscrizione. Quindi, in totale se ne dovevano aprire 24. Noi sin dall’inizio ne abbiamo messi 34. Nel mese di marzo erano praticamente deserti. Oggi i distributori di pass sono 51. Sai cosa fanno i ns distributori? Sai cosa fanno a Milano? Milano e palermo sono paragonabili? I nostri distributori procedono all’identificazione e registrazione dei documenti, di tutti i documenti dell’automezzo (compreso bollino blu) e del proprietario, per creare un data base che non c’era. Non c’era perchè è la prima volta che si procede alla ztl con telecamere mentre milano è città già rodata da anni. Il paragone con Milano è dunque improprio. Come vedi dunque ci muoviamo e continueremo a muoverci nel rispetto del dettato contrattuale nonostante sibille sibilanti. Trovami una sola città in tutta Italia in cui i cittadini da Milano in giù non abbiamo vivamente protestato per le telecamere della ztl o che abbiamo appaludito a decisioni sicuramente impopolari da parte delle amministrazioni. Nessuno è contento di dover fare le code, nessuno è contento di lasciare l’auto al parcheggio scambiatore, nessuno è contento di salire sul bus, nessuno è contento di dover pagare per circolare e per parcheggiare. I pass emessi dai nostri ditributori sono in diminuzione, le cose si stanno avviando alla normalità. Siamo sempre venuti incontro ai cittadini palermitani ed all’amministrazione con più distributori, il doppio di quelli previsti. Noi rispettiamo i patti contrattuali e tu quindi rispetta per favore chi lavora in TD Group, ripsetta i ns 25 anni di attività, rispetta i nostri 500 addetti e non spargere discredito su noi e sui ns distributori.

  64. Caro Carlo, non credo che Stefania abbia gettato discredito sulla TD Group e non è certamente questa società il problema delle ZTL di Palermo.
    Mi sembra evidente che il messaggio è rivolto alla amministrazione comunale di Palermo che ha gestito un po’ troppo allegramente la questione.
    Una domanda: Milano non è certamente Palermo ( nè Bergamo, nè Altamura etc.) ma che c’entra la TD Group con le ZTL di Milano? Perchè questo paragone?

  65. cara Sabrina,complimenti per la tua indagine…mi manca il tempo per documentarmi,e m’hai dato la conferma di alcuni miei sospetti e riflessioni!!!
    Torno da un breve viaggio londinese.
    Bene,appena arrivata ,ho fatto una spaziale carta magnetica ricaricabile(costo 24-28 pound,ora non ricordo)che m’ha permesso (semplicemente poggiandola su sensori situati in autobus e Tube) di spostarmi da un capo all’altro della città in 30 minuti!!!
    Sai cosa dico ai nostri amministratori? : offritemi a Palermo questi servizi e possibilità e io il Pass ve lo pago cantando!! Ma siccome sappiamo e conosciamo la nostra città…allora sti 15 euro mi sembrano solo una forma gentile di quell’”obolo” a cui molti nostri commercianti sono abituati già da tempo per svolgere,quantomeno in serenità ,il loro lavoro.
    Ciao e speriamo che qualcosa si smuova!

  66. @ Carlo
    Nessuno vuole criticare i lavoratori della TD Group.
    Ma le domande da fare all’Amministrazione Comunale rimangono tutte:
    Perché spendere 15 milioni di euro per un’attività di data entry? Forse perché il costo è sostenuto dai cittadini che richiedono il PASS e non dai fondi comunali?
    Le strutture del Comune con i suoi 7000 dipendenti non erano in grado di popolare e gestire un data base e stampare i PASS?
    In tempi in cui tutti parlano di e-government o amministrazione digitale non era possibile pensare e creare un sistema di gestione più evoluto?

  67. Stefania se tu non ci fossi , seremmo costretti ad inventarti….questo tipo di giornalismo dovrebbe andare avanti,ma non c’è modo di far risaltare questo tuo Report in una testata che gli dia il giusto risalto????….Sei bravissima,continua così….

  68. il problema principale segnalato da Stefania non è l’appalto alla Td group ma le ztl alla palermitana.
    La comparazione con Milano c’entra poco con la società…

  69. Data entry? Mi spighi una cosa, carlo: tutti i dati che vengono acquisiti sono o no già presenti nelle banche dati dell’Anagrafe Comunale (il soggeto), ACI (l’auto), e la Motorizzazione civile (bollino Blu). Se è così si trattava di collegarli tra loro, data warehouse.

  70. quoto Filippo che in 4 pennellate ci riporta alla realta’.
    Ma poi,questo post in quanti l’hanno scritto,ed a quale fine?
    Nunn’e’ farina ru to saccu…

  71. a questo punto restano aperti una serie di argomenti:
    .rivedere l’idea
    .rivedere il progetto
    .rivedere i criteri di affidamento
    .rivedere la congruita’ della spesa
    .valutare i risultati
    .informare la cittadinanza

  72. credo che il commento di Carlo meriti una replica
    da chi ha acceso il fuoco.

  73. Virus
    “…il messaggio è rivolto alla amministrazione comunale di Palermo che ha gestito un po’ troppo allegramente la questione…”
    detta cosi’ e’ qualunquismo.
    Se hai scoperto qualcosa che non va,scrivilo in forma circostanziata,in modo che si possa verificare.

  74. Il problema è che, come sempre, una volta tornato tutto al normalità, il palermitano si scorderà dell’inganno in cui è caduto e ritornerà a votare Cammarata & Co….ci sarà qualche assunzione in più, o qualche bella festa che assicurerà tarallucci e vino!

  75. @Carlo
    Stefania Petix è una giornalista. Cerca e divulga informazioni. Può aver cercato male, può aver divulgato peggio. Io non credo. Ma se per lei è così, abbia almeno la bontà di:
    1) Leggere attentamente quanto da lei scritto: è un post contro la politica “dissennata” dell’amministrazione comunale di Palermo, che in barba ad ogni norma, pubblica (obbligo del PTU) e privata (condizioni del bando di gara), ha istituito le Ztl. Non è certo un attacco irriguardoso e vile contro la vostra società!
    2)”Arringare” nel merito, a difesa della vostra posizione. Non mi sembra l’abbia fatto nel migliore dei modi…Per quanto vi riguarda, infatti, dall’inchiesta della Petix emerge “semplicemente” che, per il concreto settore di operatività della Td Group, voi non avevate sicuramente i requisiti per ottenere l’appalto per QUESTO servizio. Di certo non si getta alcun discredito sulle attività che DI FATTO avete sempre svolto, sul modo in cui le svolgete, sui lavoratori vostri dipendenti!
    3) Evitare chiose così risentite e quasi minacciose…Questo (il blog) è un “luogo” libero, questo è un Paese libero. Dovete esiste, per fortuna, ancora il diritto di critica!…

    @Filippo
    Noi palermitani (VERI) siamo sempre a tua disposizione per farti ripassare la storia e la lingua italiana. Così magari anche tu potrai usare la parola “civiltà” conoscendone il significato!…

  76. questa grancassa contro ztl e sindaco,vi appare ben
    orchestrata,ma non e’ cosi’.
    Ormai ci sono tutti i razionali per procedere ad una
    revisione e se si riscontreranno irregolarita’ salteranno fuori,
    pero’ in caso contrario,tornerete qui a chiedere scusa,
    o,ancora una volta,abbiamo babbiato?

  77. un analisi lucida, attenta ai dati, alla storia della ztl palermitana, alle fonti informative.
    Credo che il problema non sia la TD group, loro hanno solo partecipato ad un bando publico, avevano i requisiti imposti dal bando e lo hanno vinto. Punto.
    Gli si possono attribuire problematiche nella gestione del servizio di accettazione doumenti e rilascio pass indubbiamente. E nei criteri di selezione dei punti di rilascio (persino interni di officine con tanto di inquinanti sparati in faccia ai richiedenti il pass).
    Ma tutto sommato i servizi sono stati resi.
    I soliti palermitani che pensano sempre all’ultimo momento di fare le cose…..e che incasinano la vita quotidiana.
    Ma quello che piu’ mi ha colpito nell’analisi della petyx e’ il lavoro certosino svolto per capire le fasi amministrative che hanno portato dal 2002 alla ztl e pass del 2008.
    E’ INCREDIBILE !!!
    In 6 anni c’era il tempo per costruire una ZTL tecnicamente e amministrativamente perfetta, condividere l’iniziativa con i portatori di interessi locali (commercio, sindacati, ass. consumatori, ambientalisti, ecc.) e arrivare ad avere una ztl perfettamente condivisa, magari con affiancamento di qualche servizio pubblico tipo dai parcheggi di interscambio Basile e Giotto-Francia al centro con navette ogni 10 minuti e con un leggero potenziamento del servizio di trasporto pubblico.
    E invece in 6 anni e’stata creata una ZTL che ha fatto registrare ricorsi al TAR, indignazione a 360° e una gestione discutibile del servizio rilascio pass. Si vive nell’era di internet, e-government e non si è prevista nemmeno la possibiità di inviare la scansione dei documenti via mail per tutti noi che smanettiamo in internet quotidianamente.
    Non si sono previsti dei tempi standard per il rilascio dei pass e accettazione dei documenti per i punti nel territorio, tempi che una volta non rispettati fanno scattare penali per la società che si è aggiudicata il bando.
    6 anni di tempo per assistere a quello al quale stiamo tristemente assitendo in queste settimane.
    Perchè ?

  78. @ Carlo.
    Scusa “gioia”, io mi posso permettere di usare un Nik perchè commento “sommaramiamente”,”generalisticamente”, “soggetivamente”.
    TU, mi sembra, sei intervenuto volendo difendere la TD group; bene…….., …….hem….e tu sei?
    Cioe, tipo….nome e cognome, carica nella societa ecc, hai presente?
    Se ci fai la cortesia di presentarti, POI ti scrivo un paio di cosette, magari chissà…ti risponde pure Stefania.
    Resto in attesa perchè non si dica che sei il solito cretino che passa scrive minc*iate e sparisce.
    ….aspetto……ciao “gioia”

  79. a mio avviso tutti i dati che sono necessari per rilasciare il pass sono già presenti nelle banche dati pubbliche: Anagrafe Comunale, ACI e Motorizzazione civile. Vorrei capire perché è stata creata una ennesima banca dati quando è da almeno 5 anni che si procede nel senso opposto, integrazione delle informazione provenienti da banche dati eterogenee.

  80. @ perchè
    Non condivido la conclusione della prima parte del tuo commento.
    Ripropongo alcune domande fatte questa mattina:
    Perchè alla gara hanno partecipato solo due concorrenti e la seconda è stata esclusa?
    Perchè fra i tanti criteri di ammissione possibili sono stati adottati la certificazione ambientale ISO 14000 e la certificazione Gold Certified Partner di Microsoft?
    Quante sono le aziende di informatica in Italia che hanno entrambe le certificazioni?
    Perchè per una gara da 22 milioni di euro non hanno partecipato le principali aziende italiane del settore?

  81. Mitica Stefania, hai detto a chiare lette che l’istituzione delle ZTL sono l’ennesimo “affaire” per i politici locali, tutti avevamo intuito che le Ztl erano l’ennesima trovata per rimpinguare le casse del Comune e le tasche degli amministratori. GRAZIE Stefania per esistere

  82. Capisco la necessità di fare giornalismo e “far sapere” ma non capisco la necessità di gettare discredito su una azienda che è nel mondo del lavoro da più di 25 anni e offre lavoro a tanti giovani neolaureati e non che altrimenti non avrebbero molte altre chances.
    Td Group non vende pecorino e marmellate, ma si occupa di informatica a 360 gradi (la conosco in quanto vivo a pisa, e sono orgogliosamente siciliana).

  83. ….Applaudo ,assieme alla maggior parte di voi, allo splendido esempio di giornalismo portatoci dalla bravissima Petix…Pero’ come al solito dinanzi all’ignoranza piu’ acuta e alla totale disinformazione di molti di noi anche una seria indagine conoscitiva riguardo un serio argomento come le ZTL si trasforma in occasione per ribadire come a Palemro cio’ che interessa e’ solamente la bocciatura delle ZTL non tanto per le anomalie e irregolarita’ segnalate dalla Petix, ma perche’ non si puo’ e non si vuole vivere rinunciando al privilegio di andare dove cazzo ci pare con la nostra bella macchinetta.Fino ad ora cosi’ e’ stato fino al 2007 Palermo e’ stata l’ unica citta’ d’ITalia a consentire a tutti di andare in macchina dappertutto, sotto la cattedrale, nelle viuzze piu’ strette e impervie del centro, dove i gas di scarico l i rimango, creando un effetto camera a gas.Ha permesso e ancora permette di sfregiare alcune delle sue splendide piazze come piazza San Domenico e Piazza Bologni con auto disordinatamente posteggiate fin sotto le statue degli uomini illustri del passato che hanno reso grande in passato questa citta’..e che adesso circondati da qtutte queste scatolette di lmiera si sentiranno piccoli piccoli.Ma di questo pero’ nessuno si e’ mai occupato, manco tu cara Stefania Petix.Manco tu ti sei mai occupata delle varie isole pedonali istituite ma continuamente violate dalle auto di noi onesti e civili palermitani, che adesso in virtu’ di questa civilta’ e onesta’ reclamiamo a gran voce i nostri diritti, dimenticandoci come al solito dei nostri doveri.Stefania anche questa e’ un’anomalia rispetto a quanto succede ( o no succede) a Roma o a Milano, anche questo non e’ normale, che venga pedonalizzata una parte di una piazza storica e che le piante e i cordoli debbano essere spostati e divelti per transitare di forza ugualmente con le auto.Stefania se e’ per questo e’ una anomalia anche il fatto che la tanto annunciata area pedonale Ruggero Settimo -Maqueda, prima data per in vigore sette giorni su sette, poi solo nei week -end , non sia ancora partita a distanza di due settimane, quasi ci si fosse dimenticati di questo ulteriore balzello previsto dalle ZTL, senza che nessuno si curi di reclamarle.. .Stefania non e’ neppure normale a dirla tutta il fatto che in questa citta’ si debba essere sempre e solo ostaggio delle decisioni dei commercianti , come se esistessero solo loro.Non pensi??.Quanti danni facciamo con le auto quotidianamente, all’ambiente ma in primis a noi stessi.Le auto tra le altre cose hanno reso brutta e invivibile una citta’, la nostra, che un tempo era splendida.Eppure nessuno mi pare si sia mai messo a contare e denunciare i danni arrecati dalle auto,mentre adesso siamo naturlamente tutti pronti a fare le vittime e lamentarci, la prima volta che forse qualcuno ha avuto il coraggio di arrecare un danno alle auto e ai suoi sempre piu’ convinti e patetici possesori.Patetici, convinti ed ignoranti, soprattutto coloro che non hanno ancora capito neppure come funzioni realmente questa ZTL.Eppure la contestano, la contestano senza conoscerla, senza essersi mai realmente premurati di capire il senso di questo provvedimento e il regolamento. Cio’ che istintivamente si fa’ e’ e deve essere bocciare sempre tutto, questo mi sa’ che e’ una delle cose che fa parte dell’indole di noi palermitani e siciliani in genere. Dimostra di non averne capito un cazzo chi ad esempio continua a dire che la “ZTL e’ una farsa perche’ basta pagare affinche’ l’auto inquinante come per magia non inquini piu’”..Falso, ..non c’e'niente di piu’ falso e fuorviante che credere a questo.Eppure quasi tutti ci credono , perche’ a qualcuno fa’ comodo farlo credere.Magari fosse stato davvero cosi’, magari pagando si potrebbe tutti circolare come prima, oggi tra le altre cose non staremmo a parlare di tutto cio’, oggi nessuno protesterebbe o scenderebbe in piazza minacciando esposti alla magistratura.Se fosse davvero bastato pagare per circolare il palermitano come al solito , ” con le corna calate” avrebbe pagato, pagato anche piu’ di 30 euro , pur di continuare a circolare fin dentro i negozi.Il problema delle ZTL, per cui protestiamo, e’ casomai l’opposto, che manco pagando si riuscira’in certi a mantenere il diritto di farlo.Mi sembra assurdo dirlo dopo tre mesi, ma qui c’e’ gente che non ha ancora capito , o fa’ finta di non capire, che se non ha almeno una Euro 3 non potra’ circolare nella ZTL A e se non possiede almeno una euro 1 non potra’ circolare neppure nella Ztl B e cio’ neppure a pagamento.Che dire di piu’…diffondiamo pure l’articolo della Petix, mi sembra giusto farlo visto l’apprezzabile ricerca condotta dalla giornalista.Pero’ una volta tanto diffondiamo anche i pareri della gente, tutti i pareri, non solo quelli contrari alla Ztl, ma anche quelli che come una voce stonata fuori dal coro , sono a favore di quella che ritengono una conquista irrinunciabile per questa citta’, qualcosa da cui partire per andare avanti…non certamente qualcosa da cui tornare indietro nel tempo.Diffondete anche la risposta della Td Group…per correttezza, ne e’ stata messa i dubbio la professionalita’ e la serieta’, sono state fatte pagare a loro le egligenze e le solite inefficienze dei nostri amministratori, le improvvisazioni del nostro sindaco e del nostro assessore Ceraulo , che una ne pensano e cento ne fanno, dimenticandosi cio’ che prima avevano detto e sottoscritto in un regolare contratto, frutto di una regolare gara d’appalto, vinto da una regolare societa’ chiamata TD Group, con cui vuoi o non vuoi faremmo tutti meglio ad impare a convivere collaborando, invece che entrando in conflitto anche quando non ci sono ragioni valide per farlo.

  84. Cara Petyx,

    mi sento personalmente offeso dalle parole che lei ha usato nei confronti dell’azienda, TD Group, per cui lavoro da anni. La TD Group ha permesso a me, come a centinaia di colleghi, di poter avere una considerevole crescita professionale, investendo sulla mia persona in dispendiosi corsi di formazione e poi affiancandomi a system engineer di elevato livello che hanno contribuito ad arricchire le mie competenze. Lei sta offendendo il mio operato come quello di centinaia di colleghi. Ma forse lei questo non lo sa, perchè è troppo facile screditare a testa bassa chiunque le capita a tiro, senza sapere per davvero di chi o cosa si sta parlando, delle persone (VERE) che stanno dietro il nome di un’azienda e ne fanno il suo successo con sudore e lavoro! Ma venga a trovarci.

  85. @Rino: dove vivi? Se vivi a Palermo ed hai vissuto il teatrino delle ZTL saprai certamente che:
    1. Per ottenere il pass ci vuole lo stato di famiglia in bollo;
    2. Non c’è più bisogno del bollo;
    3. Non c’è più bisogno dello stato di famiglia;
    4. Non c’è il tempo necessario per rilasciare il pass a tutte le 400.000 autovetture;
    5. L’avvio delle ZTL è rinviato al giorno 8 giugno;
    6. Il sindaco dichiara che i pass non dovranno più essere rinnovati ogni anno.
    7. Qualcuno lo smentisce.
    8. L’asse Ruggero Settimo-Maqueda non si sa più se sarà chiuso al traffico;
    etc. etc. etc.

    Lasciando stare quello che ha scritto la Petyx, non ti sembra sufficiente per definire che tutto ciò è stato gestito molto allegramente?
    Salutami il sindaco.

  86. salute a tutti,
    sono un dipendente della TD Group Spa e ne sono fiero, la cosa che mi stupisce di più è l’attacco che Stefania fa alla mia Società, un attacco senza ritegno e per proprie supposizioni che non hanno riscontro nella realtà.
    Prima di parlare mi sembrerebbe correto conoscere la Società di cui scrive, visitarla e se possibile avere uno scambio di opinioni con chi la governa e con chi in essa lavora da tantissimi anni con grande professionalità e correttezza.
    Inoltre tra le righe, come ha rilevato un partecipante al blog, ha accusato TD Group di essere amica degli amici dando del mafioso anche a chi lavora per essa e questo mi offende.
    Per farle capire cosa è veramente TD Group, vorrei parlarle delle sue esperienze, i suoi prodotti, le sue certificazioni, le persone che tutti i giorni ci lavorano e la sentono propria, ma è difficile se la persona che ti ascolta non l’ha mai visitata e trascorso un pò di tempo con chi ci lavora.
    Quindi faccio un caloroso invito a Stefania affinchè venga a visitarci nella nostra sede di pisa, per poterle togliere tutti i dubbi che ha espresso e poter poi, da giornalista corretta, riscrivere qui cosa siamo veramente.
    senza rancore e a disposizione
    attendo sue notrizie
    g

  87. Sono una delle 550 persone che lavora per TD Group, un’azienda seria che lavora nel mercato ICT da più di 25 anni e credo fermamente che screditare e diffamare l’azienda non porterà a niente, abbiamo agito secondo le regole imposte dal Comune di Palermo. L’azienda è fatta di persone prima di tutto e noi siamo tutti dei grandi lavoratori che crediamo in ciò che facciamo e non è corretto insultare il mio lavoro e quello dei miei colleghi.

  88. Cara Stefania hai fatto centro!
    Dagli ultimi commenti noto che a qualcuno comincia a bruciare!
    Vedremo presto chi dovrà chiedere scusa.

  89. ma in sostanza la TDGroup aveva o no realizzato già sistemi per il controllo di ZTL di dimensioni comparabili con quello della città di Palermo? Io questo non l’ho ancora capito.

  90. Gira e rigira la colpa ricadrà sul dito che indica la luna… (Travaglio docet)

  91. éeccato che Schifani è presidente del Senatom vasinnò cui megghio d’iddu èuteri ina bella interrogazione parlamentare!!!!!!!!!!

  92. Grande Stefania…..ottimo lavoro anke io farò girare la tua inchiesta!!!!

  93. @ virus
    vivo a Palermo,ma con cio’ non e’ che mi senta obbligato a “seguire” i dettagli di “tutto quanto”. succede a Palermo.
    La vicenda ztl,per quello che ho potuto vedere,e’ stata accelerata perche’ il sindaco e’ stato indagato nel 2007 per i livelli d’inquinamento dell’aria del Centro storico.
    Ho potuto assistere a commenti di tutti i generi,e
    per la maggior parte,”contro” le ztl.Non ho mai creduto che le proteste partano dal non volere (o potere)pagare i 15 euro(che siano annue o una tantum)
    quanto dal fatto che dietro c’e’ qualcuno che tenta di manipolare l’opinione pubblica a fini politici.
    E da certi commenti letti qui,ci riesce pure,ma poi perde lo stesso le elezioni.
    In quanto al Post,non credo che sia frutto della Petyx,
    perche’ e’ la tipica indagine di Marketing che si fa nelle aziende quando si preparano a partecipare ad un appalto ed in quelle perdenti quando si preparano a contestare
    l’aggiudicazione di un Appalto,e richiede tempo
    ed una specifica professionalita’ che un giornalista “generalista” non puo’ avere.
    Ma la Petyx,avendo fatto suo il Post,deve rispondere
    alle osservazioni,che via via emergono.
    In quanto alla Amministrazione,se appena appena lavori
    in una azienda privata,ovvio che ti turi il naso,
    perche’ l’attuazione di un progetto innovativo
    richiede capacita’ di analisi che normalmente non
    si trova nell’Azienda Pubblica,e nascono revisioni,riaggiustamenti,ritardi e motivi di lamentela.
    Proprio come e’ capitato a Palermo.
    Poi c’e’ l’aspetto congruita’ dei prezzi e regolarita’ dell’appalto,su cui non posso dire nulla,perche’ nulla so di questo progetto.
    Non si tratta di confrontare il costo delle mele di pari calibro tra Palermo ed altre Citta’,ma di soluzioni che possono essere difformi nelle loro varie componenti.

  94. @ Carlo ( che apprendo da altri appartenere a TD group).
    @ I DIPENDENTI DI TD group.
    Scusate ma perchè vi scaldate tanto?
    Ma quando mai qualcuno ha offeso la vostra azienda?
    Sarete (non lo so) anche un’azienda seria, non lo metto in dubbio, il punto è che da quello che scrive Stefania, non eravate QUELLA azienda che aveva i requisiti per fare la ZTL a Palermo ( lo vedremo).
    Avete delle profesionalità avanzate? buon per voi, ma a noi cittadini CHE CE NE FREGA?
    Il punto per noi è che voi state guadagnando ( per carita lecitamente, dal vostro punto di vista) 4 dove altri guadagnano 1, ottenete il massimo col minimo sforzo ( avete trovato quel poco che c’è già pronto).
    E in ultimo signori, qui si contesta l’amministrazione locale anche e perchè il vostro lavoro avrei potuto farlo io, sissignori IO, spendendo meno del meno del meno.
    A Palermo ci sono dipendenti che SONO COSTRETTI a girarsi i pollici, che hanno delle PROFESSIONALITA’ ( molto spesso acquisite a proprie spese) che vi farebbero arrossire, persone al contempo cittadini che avrebbero potuto fare il vostro lavoro ( riguardo a QUESTO nn mi sembra granchè)anche meglio e a COSTO ZERO.
    Per favore non mi sembra il caso che interveniate in questa vicenda che NON VI RIGUARDA, se non per le vie UFFICIALI, per eventuali contestazioni.
    IN ULTIMO, chiedo a Carlo, premettendo che la mia è solo una vera domanda senza nessun voler lanciare strani sospetti, CHIEDO:
    E’ VERO O NO CHE PARENTI DEL SINDACO O DI ALTRO AMMINISTRATORE PANORMITA FANNO PARTE O HANNO AFFARI CON TD group o sue affiliate?
    ATTENDO PAZIENTEMENTE RISPOSTA.

  95. Gentile Carlo, non e’ mia intenzione screditare il lavoro dei dipendenti della TD group, non vedo come da dipendente tu possa sentirti citato in questione. Se poi screditare e’ ricordare le code, gli errori, le inutili richieste di documenti in piu’, il pass prima valido sino ad una data e poi valido un anno, allora fammi dire che screditare e’ dire cose prive di verita’ e non ricordare la realta’ dei fatti. Sono ben lieta che a distanza di 3 mesi le cose vadano a regime, ma ti ricordo che il lavoro andava fatto da contratto in 60 giorni. Se i contratti hanno ancora un valore, questo non può diventare un dettaglio. La colpa comunque non e’ vostra. La colpa e’ di chi non ha scritto a chiare lettere gli standard del servizio richiesto. Quanti distributori erano necessari per risparmiare una via crucis ai cittadini, che il pass in questine non doveva essere di carta velina ma di cartoncino, stabilire i tempi per il rilascio pass, specificando che il cittadino non doveva tornare mille volte. Carlo, i capitolati queste cose le specificano, come mai in questo non ci sono? Detto ciò siete una ditta in ottima salute e questo l’ho gia’ scritto, sarete anche adorabili, ma non avete ancora detto che esperienza identica o.. Simile avete. Il mio sconcerto non riguarda voi, si ho le mie perplessita’, ma non ne ho ancora parlato. Ho citato fatti, non opinioni. Anzi devo dirti, visto che ne parli, che non trovo da nessuna parte 550 dipendenti. Ne trovo 90 e cocci, mi dici come arrivate a 550? Stagisti non pagati per 3 mesi?come il lavoro che avete spiegato a me quando ho risposto ad un annuncio. Altra cosa il bando parla di 22 milioni. Voi fate un ribasso del 29% arriviamo a circa 16 milioni. Ma se non sbaglio sono 16 + IVA. Qundi ritorniamo a circa 20, e se non sbalio il comune non scarica IVA! Carlo, non sono ne dipendenti ne distributori l’oggetto del post.
    E’ Vero che tutte le citta’ si lamentano delle ZTL, ma almeno le loro sono legittime, programmate come prevede la legge e soprattutto per la salute dei cittadini.
    Perdonami Carlo, ma chiedere a chi ci amministra di rispettare la legge, credo sia ancora un nostro diritto. Se poi il vostro appalto e’ più o meno regolare, spero siano altri a stabilirlo, non certo tu ed io.

    Un saluto a te Carlo (credo Venturini capo ufficio stampa)
    io mi firmo, quindi credo sia corretto fare lo stesso quando si e’ capo ufficio stampa.

  96. CHIEDIAMO L’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE (io lo farò).

  97. Ai dipendenti va la mia stima, ma le cose da me citate sono nel loro sito. Non vi ho descritto come salumieri, e non e’ colpa mia se nel tdshop si vendono anche olio , pecorino e marmellate. Siete indubbiamente una societa’ florida e competente. Ma non ho ancora sentito citare le identiche esperienze, quanto al vostro invito a visitarvi, chi vi dice non lo abbia gia’ fatto! Credetemi ammiro la vostra difesa all’ azienda ma vi rivolgo lo stesso invito: venite a vedere cosa avviene qua. Voi siete a pisa? chi di voi che mi scrive e’ a Palermo?

    Quanto a chi mi scrive che sembra l’indagine di marketing di una societa’, dico grazie per il complimento perché mi e’ costato notti di lavoro.

  98. @Rino: se non ti senti obbligato a “seguire” i dettagli di “tutto quanto” succede a Palermo, allora prima di intervenire su un argomento aggiornati.

  99. ..E parte la ola per Stefania….
    OOOOOOHHHEEEEE””!!!!

  100. Stefania, sei semplicemente MITICA.
    E poi, vogliamo paragonare i servizi pubblici di Palermo con altre città del Nord? Non si possono paragonare perché a Palermo non c’è tram, né metrò nella Ztl A. E la metro che c’è perdonatemi ma è solo un trenino anni 70 che gira intorno ad alcune zone periferiche di Palermo.

    Carlo, scrive che “a marzo i distributori erano praticamente deserti”. E’ un’affermazione molto controproducente. A parte che non era stato ben pubblicizzato questo meccanismo di Ztl e soprattutto richiamo un post già pubblicato su Rosalio, dove prendendo una semplice calcolatrice, emerge quanto segue:

    Non ci voleva un “esperto di mobilità” per prevedere quello che sarebbe successo ed attrezzarsi di conseguenza. Bastano due calcoli da “buon padre di famiglia”:
    Pass previsti: 400.000;
    n.agenzie abilitate al rilascio: 36(operative dal 3 marzo);
    n.giorni lavorativi in media: 44;
    n.ore lavorative medie al giorno: 8;
    Si deduce facilmente che se tutti gli aventi diritto avessero deciso di dotarsi del pass prima del 5 maggio, ciascuna agenzia avrebbe dovuto rilasciare n.252 pass al giorno, pari a n.31,5 pass l’ora; cioè avrebbe dovuto rilasciare ogni tagliando in meno di due minuti.
    Ovviamente, a patto di mantenere un ritmo costante e di non avere alcun intoppo di alcun genere.
    Tutto questo lo si sapeva da prima, ma si è preferito trattare i palermitani da sudditi anziché da cittadini.

    FATTI, NON PAROLE O OPINIONI.

  101. C’è in giro gente convinta che i palermitani hanno l’anello al naso. Non tutti.

  102. KE SKIFO KE SKIFO KE SKIFO,,,
    ma qui nessuno c aiuta?????
    penso ke nn uscremo MAI dalla merda e manco dai pezzi di m…..

  103. ….SONO PASSATE 2 ORE………
    ATTENDO ANCORA DA CARLO DELLE RISPOSTE.
    grazie

  104. probabilmente fuori dall’orario di lavoro non interessa a nessuno dei dipendenti della TD group difendere l’azienda che li ha formati, che ha arricchito le loro competenze investendo su di loro, permettendogli una considerevole crescita professionale (prendendo in prestito le parole di tal Antonio di qualche commento più su). Chissà.. forse lunedì riprenderanno a cuore l’immagine della loro azienda.

    Bravissima Stefania! Ottimo lavoro!

  105. ciao stefania, complimenti vivissimi.
    Confidiamo in te affinché tu possa fotografare questa realtà su Striscia la notizia. La vicenda merita anche un giusto approfondimento televisivo. E magari chissà, ti potrai confrontare anche con il capo ufficio stampa della tdgroup per chiarire che i palermitani non l’hanno con la loro società ma con il sistema delle “ztl alla palermitana”.
    Ho vissuto anch’io a Roma ma non sono come quelle di Palermo. A parte che il pass arriva anche comodamente a casa…
    Spero che ci sia anche tu alla manifestazione di lunedì alle 10.30 a Palermo contro le Ztl, magari anche con il bassotto http://nalya.wordpress.com/2008/05/16/manifestazione-contro-provvedimento-ztl-del-comune-di-palermo/

    Ricordandoci tutti che è incostituzionale creare diseguaglianze sociali e quindi precludere – dato che NON esistono mezzi alternativi – la zona centrale e più cool della città a chi non ha la possibilità di acquistare un’automobile Euro 3-4. Ho atteso un 101 superaffollato alle 7.30 alla Stazione centrale per 24 minuti!!!

    Ah, e poiché repetita iuvant, riporto quanto presentato come ricorso al Tar da Bispensiero, trovate l’intero testo del ricorso su (http://www.bispensiero.it)

    Leggete questa parte, è oserei definire… esilarante…

    III)VIOLAZIONE E FALSA APPLICAZIONE DEL DM 60/2002 ; DELLA DIR COM 1999/30/CE ; VIOLAIZONE DELL’ART.97 COST., ECCESSO DI POTERE PER DIFETTO DEI RPESUPPOSTI, CARENZA DI MOTIVAZIONE ILLOGICITà ED INCONGRUENZA
    1.. l’Ordinanza sindacale appare poi del tutto arbitraria ed illegittima in quanto non viene in nessun modo adeguata e riferita a quanto previsto nel DM 60/2002 , per quanto concerne il rilevamento dei valori limite e l’individuazione territoriale delle zone di superamento della soglia limite fissato in 50 microgrammi/m3 di PM10 ( polveri sottili come definite dall’art.2 del DM60/2002) , mentre il numero massimo di eventi di superamento in un anno è di 35
    Infatti analizzando il sito ufficiale dell’AMIA si riscontra quanto segue :
    Rispetto alle medie giornaliere il superamento della soglia consentita del 50% avviene nella stazione di rilevamento posta a Di Blasio
    Senonchè tale stazione è inverosimilmente fuori dalla ZTL
    Rispetto alla media bioraria il superamento della soglia consentita del 50% avviene in numerosissimi punti cittadini ed in particolare Indipendenza, Giulio Cesare, Catelnuovo, Unità d’Italia, Belgio Di Blasi e Cep
    Senonchè sia Di Blasio, che le zone a ovest di P.Indipendenza e Giulio Cesare sono fuori dalle ZTL
    A ciò si aggiunga che mentre il superamento della soglia di rischio è consentita solo fino a 35 volte , a Palermo in numerose zione della città tale superamento nel 2007 è avvenuto 114/1419 (giornaliera e oraria) a Di Blasi, 69/932 volte a Indipendenza ( parzialmente fuori dalla ZTL) , 79/1166 volte a Giulio Cesare (parzialmente fuori dalle ZTL) ; 45/626 volte a Torrelunga ( fuori dalla ZTL) , 35/546 volte al CEP , (fuori dalle ZTL) etc ( si vedano schede allegate)
    In altre parole la perimetrazione delle ZTL non coincide con i rilevamenti effettuati e con le zone di maggiore superamento
    Per questo aspetto rileva l’illogicità del provvedimento, la sua inutilità rispetto alle necessità di prevenire e ridurre l’inquinamento ambientale, il difetto di motivazione delle scelte operate .

  106. carissimi ragazzi, ho pubblicato la seconda parte del dossier della petyx

    buon weekend ;-)

  107. Flavio qui c’è già da ieri per intero.

  108. Scusatemi ma non capisco. Stiamo dando addosso ad una ditta che ha semplicemente risposto ad una gara e messo su un sistema richiesto dal comune. Se non c’erano loro ci sarebbe stato qualcun altro. Piuttosto concentriamo le nostre energie verso gli amministratori che ci vogliono far pagare questo pizzo. Non credete?

  109. Ma infatti nessuno se la sta prendendo con la ditta. Qua si sono solo chieste le dimissioni di cammarata (il minuscolo è voluto), il nostro commissario straordinario per l’emergenza traffico. Perchè a Palermo, si sa, c’è un problema gravissimo, che ci mette i padri contro i figli, famigghia contro famigghia, eh si, e questo problema iè… il traffico! Non è da ora che c’è il problema, è una “emergenza” che dura dagli anni ’90 (se non da prima), ed è dagli anni ’90 (se non da prima) che sento parlare di parcheggi, di metropolitana, di autobus… Poi grazie che la gente emigra.

  110. che testine di cobalto!

  111. Brava Stefania, come sempre!!
    Non pagherò manco un centesimo a cammarata (la minuscola è voluta) per questo pizzo, che servirà solo ad alimentare le casse comunali ormai all’asciutto.
    Si vuole davvero combattere l’inquinamento?Bene, niente più auto in centro, e niente più veti da parte dei commercianti.
    FATE ATTENZIONE AD UNA COSA PARTICOLARE: Bus dell’Amat immatricolati almeno da 10 anni hanno sul parabrezza il tagliando pass A+B.Andatelo a verificare al capolinea di Piazza De Gasperi (sono i vecchi Bradamenarini).
    Se in centro zona A non possono circolare veicoli euro 0 1 2, come fa quel bus ad avere il pass per la zona A, visto che avrà almeno 10 anni di immatricolazione?
    Mistero della fede….

  112. Non dubito che la TD sia un’azienda seria ma quasi tutti i palermitani si sono ormai accorti delle code allucinanti esistenti davanti agli sportelli di rilascio. Da chi è organizzata questa attività? Se si è creata questa situazione di chi è la colpa? Non pensate che la ditta che si è offerta per gestire il servizio aveva il DOVERE di organizzarlo in modo da evitare che i cittadini soffrissero (senza nessuna colpa da parte loro) simili pene? Peraltro non si è verificato niente di imprevedibile, i pass da rilasciare erano già calcolabilissimi e così il fatto che i ponti festivi hanno rallentato il servizio proprio quando più serviva.
    Stupisce poi il fatto che i cittadini debbano documentare circostanze quali la classe ecologica e la residenza del proprietario che con un semplice collegamento telematico (peraltro già esistente negli sportelli unici dell’automobilista) la ditta avrebbe potuto ricavarsi da sè.

  113. antony ha posto una domanda interessante…. l’AMAT dovrebbe distribuire i bus sulle varie linee a seconda della loro classe ecologica… una ghiotta occasione per azzerare il servizio “sapete, al capolinea non era disponibile l’autobus euro 3 e quindi abbiamo dovuto saltare la corsa”. Mi auguro però che l’ordinanza preveda deroghe per i servizi pubblici, altrimenti le conseguenze sarebbero imprevedibili…

  114. @gspad
    :-)))) infatti sarebbe davvero una comica distribuire i bus secondo la loro classe geologica.Vero che i nuovi bus li hanno distribuiti nelle linee centrali, ma altrettanto vero che sempre nelle linee centrali ci sono bus molto datati….L’ennesima riprova che questa non è una lotta all’inquinamento ma una “pigghiata pì fissa”

  115. @sittina
    Ricordandoci tutti che è incostituzionale creare diseguaglianze sociali e quindi precludere – dato che NON esistono mezzi alternativi – la zona centrale e più cool della città a chi non ha la possibilità di acquistare un’automobile Euro 3-4. Ho atteso un 101 superaffollato alle 7.30 alla Stazione centrale per 24 minuti!!!

    —————————————————–
    I mezzi alternativi ci sono e come, sei libera di entrare in centro in moto con marmitta catalitica,in autobus o bicicletta. Se hai atteso il 101 per 24 minuti la colpa non è del comune ma dei tuoi concittadini degni abitanti della jungla che usano le corsie preferenziali per circolare,rallentando di molto i bus. Confermo quanto ho detto prima, se vi toccano la macchina voi palermitani diventate pazzi, siete abituati a fare quello che volete con l’auto e se uno cerca di disciplinarvi diventate pazzi.

  116. Quoto filippo: I mezzi alternativi ci sono e come, sei libera di entrare in centro in moto con marmitta catalitica,in autobus o bicicletta. Se hai atteso il 101 per 24 minuti la colpa non è del comune ma dei tuoi concittadini degni abitanti della jungla che usano le corsie preferenziali per circolare,rallentando di molto i bus. Confermo quanto ho detto prima, se vi toccano la macchina voi palermitani diventate pazzi, siete abituati a fare quello che volete con l’auto e se uno cerca di disciplinarvi diventate pazzi.

    :)

  117. Oscar 2008 per originalità creativa, fantasia letteraria e padronanza di argomenti, a……..
    JOLANDAAA!!!!
    :D:D:D

  118. @ filippo e jolanda
    Visto che le ztl non vi cambiano la vita perchè già VOI, UNICI ESEMPI DI CIVILTA’, USATE MEZZI PUBBLICI E MOTORINI CATALITICI, lasciateci “lamentate” in pace e andare ad esprimere il vostro consenso da un’altra parte…

  119. Se ci fossero veramente dei servizi pubblici efficienti (puntuali/frequenti) non ci sarebbe bisogno delle ztl… Ci avete pensato?

  120. Il palermitano non diventa pazzo quando gli toccano la macchina ma quando gli toccano il portafogli con la ridicola pretesa di presenrvargli la salute pur consentendo di circolare a mezzi molto datati (vedi auto euro 0-1-2 di residenti in ztl A che potranno circolare per i prossimi 18 mesi)

  121. E’ stato detto già moltissime volte, ma evidentemente repetita juvant, che non si contestano le ztl – io adoro passeggiare a piedi o in bici in via libertà o comune in città quando ci sono poche auto – ma il MORO in cui l’amministrazione “tenta” di applicarle con l’intenzione (cito filippo)di “civilizzarci”. E’ chiaro?!?

  122. è il MODO

  123. Pieruzza ha scritto: 1 “Visto che le ztl non vi cambiano la vita perchè già VOI, UNICI ESEMPI DI CIVILTA’, USATE MEZZI PUBBLICI E MOTORINI CATALITICI, lasciateci “lamentate” in pace e andare ad esprimere il vostro consenso da un’altra parte…”

    Io sono libero di scrivere dove voglio,la libertà di espressione non la dovete difendere solo quando c’è di mezzo Berlusconi.

    ——————————————————-

    Pieruzza ha scritto: 2 : “Se ci fossero veramente dei servizi pubblici efficienti (puntuali/frequenti) non ci sarebbe bisogno delle ztl… Ci avete pensato?”

    Se continuate ad occupare la corsia preferenziale gli autobus non saranno mai puntuali.

    ——————————————————–

    Pieruzza ha scritto: 3 “Il palermitano non diventa pazzo quando gli toccano la macchina ma quando gli toccano il portafogli con la ridicola pretesa di presenrvargli la salute pur consentendo di circolare a mezzi molto datati (vedi auto euro 0-1-2 di residenti in ztl A che potranno circolare per i prossimi 18 mesi)”

    Se il comune vi chiede 15 euro una tantum per entrare in centro vi sentite toccato il portafogli, quando il posteggiatore si presenta col fischietto in bocca che vuole i soldi giù le braghe e pagate col sorriso. Fatti il conto di quanto spendi in un anno per i posteggiatori abusivi e poi dimmi chi è che ti impone il pizzo, se il comune o i posteggiatori.

  124. Carissime Jolanda e Filippo,
    grazie per la vostra replica e passione che sprizzate smodata nei confronti di questa Ztl. Quasi quasi vi suggerirei di inoltrare il vostro curriculum in qualità di PR… D’altronde i PR devono saper colorare in modo accattivante anche le vicende più contorte. Però i bravi PR non dovrebbero mai cadere sul retorico, oltre a documentarsi preventivamente con esperti del settore, altrimenti si rischia un effetto boomerang…

    Comunque sul fatto che sia incostituzionale, non lo dico io, ma un pool di avvocati che ha presentato, mettendo nero su bianco, il ricorso al TAR.

    Vi riporto un piccolo stralcio:

    b)L’imposizione della proprietà di una vettura , appartenente necessariamente ad una classe determinata dal sindaco ( senza neanche spiegare la propria scelta), per potere accedere alla propria abitazione e svolgere liberamente le proprie attività lavorative e personali , rappresenta un’ ingiustificabile limitazione alla stessa libertà personale ed al libero esercizio del diritto di proprietà privata

    c) la circostanza che in determinate aree, per transitare ed accedere alla propria abitazione , i residenti stessi debbano pagare un pass o addirittura acquisire un nuovo mezzo di trasporto, mentre in aree limitrofe altrettanto o più inquinate , non deve essere chiesta alcuna autorizzazione onerosa, e senza alcun vincolo rispetto all’uso del mezzo, rappresenta evidente violazione dell’art.3, del principio di uguaglianza e di parità di trattamento, un’ingiusta ed ingiustificata discriminazione tra cittadini che si trovano nelle medesime condizioni
    d)la circostanza che , senza risolvere in nessun modo il problema ambientale, in quanto il transito, sia pure a pagamento è consentito, i residenti devono pagare non solo il pedaggio, ma una volta entrati, anche la sosta oraria , determina una discriminazione con i residenti di limitrofe parti del territorio, ed implica un pagamento, arbitrariamente imposto di somme, cui non corrisponde alcuna erogazione di servizi pubblici sostitutivi

    Art. 3 della Costituzione Italiana, quindi. Siccome Palermo, anche se in effetti non sembra ultimamente, fa parte dell’Italia, dei professionisti nel settore con comprovata e documentabile esperienza nella difesa dei diritti dei cittadini, hanno palesato tale violazione.

    Siccome penso che voi non siate dei Legali, vi invito a fornire eventuale risposta da professionisti del settore e non da eventuali PR.

    Poiché l’Italia è un Paese democratico, è opportuno prenderne atto che il 99% dei cittadini di Palermo è contrario a questo provvedimento.

    PS Dovresti inoltre sapere che l’Amat ha notevoli difficoltà con il parco vetture, sono guaste, inquinano tanto, e l’età media degli autobus è davvero alta. Ancora circolano quelli istituiti per Italia ’90, nella migliore delle ipotesi. Ergo, l’assenza di un numero adeguato di vetture implica notevoli ritardi, quindi è colpa degli automobilisti?
    Non ho parole!

  125. Rosalio, perchè non lo lasci in stikly questo post?

  126. Suggerimento per tutti.
    Ricordo anch’io che lunedì alle 10.30 a Piazza Verdi a Palermo ci sarà un corteo contro le Ztl. Partecipiamo in massa e passiamo parola.
    Poiché è sottovalutato il potere del Web, dato che sugli organi di stampa tradizionali ancora non c’è molto spazio dedicato, oltre all’invito al corteo, inoltriamo con un semplice copia incolla a tutti i nostri amici, lo splendido articolo di Stefania Petyx.
    Passiamo parola. Dobbiamo essere virali.

  127. @ virus
    Mi scrivi
    “prima di intervenire su un argomento aggiornati.”
    .
    perche’ ,tu segui tutte le attivita’ di dettaglio di Regione,Provincia,Comune e Municipalizzate?
    .
    Quando ti ho invitato ad essere piu’ preciso,hai scritto:
    .
    “1. Per ottenere il pass ci vuole lo stato di famiglia in bollo;
    2. Non c’è più bisogno del bollo;
    3. Non c’è più bisogno dello stato di famiglia;
    4. Non c’è il tempo necessario per rilasciare il pass a tutte le 400.000 autovetture;
    5. L’avvio delle ZTL è rinviato al giorno 8 giugno;
    6. Il sindaco dichiara che i pass non dovranno più essere rinnovati ogni anno.
    7. Qualcuno lo smentisce.
    8. L’asse Ruggero Settimo-Maqueda non si sa più se sarà chiuso al traffico;
    etc. etc. etc. ”
    .
    NON VEDO MOTIVI PER FARE NAUFRAGARE IL PROGETTO ZTL
    NON VEDO ILLEGALITA’
    NON VEDO MOTIVI PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DEL SINDACO
    .
    cosa che chiede un certo signore col nick Nomad:
    “Qua si sono solo chieste le dimissioni di cammarata (il minuscolo è voluto)…”
    .
    MA CHI MI RAPPRESENTA NOMAD PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DI CAMMARATA?
    .
    Un mio familiare ha procurato 2 pass in 2 tempi.
    la I volta e’ andato 2 volte (per richiedere e poi per ritirare).Per il II pass 3 volte(1 x chiedere e 2 per ritirare).
    Non abbiamo dato addosso al gestore del servizio,perche’
    ci rendiamo conto che possono insorgere difficolta’.
    Per altro,se il Comune ha spostato la data di avvio,
    mi pare sia proprio per agevolare la cittadinanza.
    .
    Con queste restrizioni di accesso,il traffico al centro e’diventato piu’ scorrevole.Ci sono stato,
    in auto euro 4,in auto euro 3 in autobus ed a piedi.
    Ho pure una euro 1 e l’ho fermata.
    Comunque al centro ci vado solo quando non ne posso fare a meno.
    .
    Dopo tutta la grancassa sulle piste ciclabili,dove sono
    queste biciclette in giro a Palermo?
    Vai a vedere che si sono spesi milioni di euro perche’
    una decina di ciclisti lo ha chiesto in rete?
    .
    Di contro c’e’ un mare di motori e motorini che scorazzano sulle corsie preferenziali,lasciano scie pestilenziali ed ostacolano la marcia dei mezzi dell’Amat.
    Andateci al Centro, e poi mi dite se non e’ vero.
    .
    @ signora Petyx
    questo post e’ riuscito a scatenare un putiferio.
    Io avrei seguito questo Indice:
    1.rilevazione dei dati di inquinamento ambientale in centro storico, a Palermo, da Traffico di mezzi a motore,”prima” dell’intervento.
    .
    2.necessita’ di istituire aree di percorrenza ZTL
    .
    3.scelta dei perimetri di scorrimento, in relazione ,anche,alla capacita’ di
    scorrimento dei relativi assi viari
    .
    4.I varchi attrezzati .Il varco tipo.
    .
    5.la scelta del tipo di Gara e la preparazione del capitolato
    .
    6.L’espletamento della Gara e l’aggiudicazione
    .
    7.Il ruolo del Gestore ed il ruolo del Comune
    .
    8.la misurazione della qualita’ dell’aria “dopo”il
    provvedimento.
    .
    Se si riesamina la vicenda attraverso questa visione ,
    ben vengano tutte le osservazioni meritevoli di emergere
    ma tali osservazioni
    essendo rivolte punto x punto,
    difficilmente potranno portare alle conclusioni
    tanto semplicistiche quanto esagerate che ho visto rilasciare da alcuni lettori.

  128. @filippo e sua sorella gemella Jolanda
    vogliamo parlare dei mezzi alternativi? Bene andiamo con ordine:
    – moto con marmitta catalitica: ho provato a convincere mia nonna di 79 anni che è come andare in bicicletta, ma ahimè lei non si fida perchè l’ultima volta che ha portato la bici poteva ancora camminare. quindi questa incivile preferisce andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia
    – autobus: sempre quella stolta di mia nonna ha provato l’altra volta a prendere l’autobus, ma, siccome dopo 25 minuti in piedi alla fermata e altri 30 in piedi per inerzia grazie al blocco fisico dell’affollamento sul mezzo, le vene varicose si fanno sentire, questa incivile preferisce andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia
    – bicicletta: lasciando stare le tematiche già enunciate sopra per la moto, sempre quell’incivile di mia nonna ha preso l’altro giorno la sua graziella e ha scoperto che non ci sono piste ciclabili e quelle che ci sono fanno ridere i polli. Così, dopo aver rischiato 4 volte di essere investita e altre 4 di sfondare un’edicola posta esattamente in mezzo alla corsia gialla per le bici, anche stavolta ha preferito andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia

  129. certo riguardo alle ciclabili anche mia nonna si è accorta che almeno nell’ultimo anno qualcuno si è posto il problema.. un po’ di speranza anche per lei

  130. …infatti fare la pista ciclabile in una zona che non è Ztl come la “commerciale” via lincoln è davvero strategico!!!!

    …infatti, analizzando i dati delle centraline Amia, così come fatto dal ricorso al Tar emerge quanto segue (riporto nuovamente poiché qualcuno non ha prestato la dovuta attenzione)

    l’Ordinanza sindacale appare poi del tutto arbitraria ed illegittima in quanto non viene in nessun modo adeguata e riferita a quanto previsto nel DM 60/2002 , per quanto concerne il rilevamento dei valori limite e l’individuazione territoriale delle zone di superamento della soglia limite fissato in 50 microgrammi/m3 di PM10 ( polveri sottili come definite dall’art.2 del DM60/2002) , mentre il numero massimo di eventi di superamento in un anno è di 35
    Infatti analizzando il sito ufficiale dell’AMIA si riscontra quanto segue :
    Rispetto alle medie giornaliere il superamento della soglia consentita del 50% avviene nella stazione di rilevamento posta a Di Blasio
    Senonchè tale stazione è inverosimilmente fuori dalla ZTL
    Rispetto alla media bioraria il superamento della soglia consentita del 50% avviene in numerosissimi punti cittadini ed in particolare Indipendenza, Giulio Cesare, Catelnuovo, Unità d’Italia, Belgio Di Blasi e Cep
    Senonchè sia Di Blasio, che le zone a ovest di P.Indipendenza e Giulio Cesare sono fuori dalle ZTL
    A ciò si aggiunga che mentre il superamento della soglia di rischio è consentita solo fino a 35 volte , a Palermo in numerose zione della città tale superamento nel 2007 è avvenuto 114/1419 (giornaliera e oraria) a Di Blasi, 69/932 volte a Indipendenza ( parzialmente fuori dalla ZTL) , 79/1166 volte a Giulio Cesare (parzialmente fuori dalle ZTL) ; 45/626 volte a Torrelunga ( fuori dalla ZTL) , 35/546 volte al CEP , (fuori dalle ZTL) etc ( si vedano schede allegate)
    In altre parole la perimetrazione delle ZTL non coincide con i rilevamenti effettuati e con le zone di maggiore superamento
    Per questo aspetto rileva l’illogicità del provvedimento, la sua inutilità rispetto alle necessità di prevenire e ridurre l’inquinamento ambientale, il difetto di motivazione delle scelte operate .

  131. @ sittina
    “il 99% dei cittadini di Palermo è contrario a questo provvedimento.”
    ??????????????????????????
    mi racconti come l’hai determinato?
    .
    Io credo che prima o poi i cittadini chiederanno anche la chiusura totale del centro storico.
    perche’ LA SALUTE E’ PRIMA DI TUTTO.

  132. @myname is tanino

    my name is Tanino ha scritto il 17 Maggio 2008 alle 12:02

    @filippo e sua sorella gemella Jolanda
    vogliamo parlare dei mezzi alternativi? Bene andiamo con ordine:
    - moto con marmitta catalitica: ho provato a convincere mia nonna di 79 anni che è come andare in bicicletta, ma ahimè lei non si fida perchè l’ultima volta che ha portato la bici poteva ancora camminare. quindi questa incivile preferisce andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia
    - autobus: sempre quella stolta di mia nonna ha provato l’altra volta a prendere l’autobus, ma, siccome dopo 25 minuti in piedi alla fermata e altri 30 in piedi per inerzia grazie al blocco fisico dell’affollamento sul mezzo, le vene varicose si fanno sentire, questa incivile preferisce andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia
    - bicicletta: lasciando stare le tematiche già enunciate sopra per la moto, sempre quell’incivile di mia nonna ha preso l’altro giorno la sua graziella e ha scoperto che non ci sono piste ciclabili e quelle che ci sono fanno ridere i polli. Così, dopo aver rischiato 4 volte di essere investita e altre 4 di sfondare un’edicola posta esattamente in mezzo alla corsia gialla per le bici, anche stavolta ha preferito andare alla posta in macchina accompagnata da me. che retrograda selvaggia

    —————————————————–

    Tua nonna se abita in ztl A o B può andare tranquillamente alla posta in auto anche se tu hai una euro 0. Se tua nonna abita fuori dalle ztl A o B mi spieghi perchè devi andare per forza in un ufficio postale in centro???

    Per quanto riguarda le piste ciclabili si vede lontano un miglio che parli per partito preso. Sono sicure, non sono assolutamente delineate dalle strisce gialle come dici tu ma sono sopraelevate rispetto la strada, quindi non ci può essere contatto con le automobili. Forse ti riferivi a qualche vecchia pista ciclabile, no di certo a quelle nuove appena realizzate.

  133. @ rino
    mi racconti come hai determinato te il contrario?
    dai post e dalle opinioni empiriche tra i cittadini, se non è il 99% sarà il 98%.
    Davvero dobbiamo continuare a prenderci in giro?
    Adesso vogliamo quindi dire che i palermitani sono favorevoli alla ztl…
    Chiederei a Rosalio di verificare che non ci siano persone che utilizzino differenti alias ma con lo stesso ip.
    grazie.

  134. …come sei nervoso e iracondo filippo…
    e anche predittivo sul fatto che dal 6 giugno si cambia registro…
    Di sicuro, come previsione, alla prox tornata elettorale, cambierò voto…

  135. @ Filippo, ma anche @ Rino:
    Per quanto riguarda le piste ciclabili che hanno appena costruito (ma non ancora completato, comunque) ricordo quanto già detto più volte da sittina e altri: queste meravigliose piste ciclabili sono state costruite, con grande lungimiranza (?!), in zone periferiche o comunque al di fuori delle due ZTL. Chi vuole andare in bici in centro, favorendo così la mobilità sostenibile, deve sempre e comunque sorbirsi i gas di scarico delle macchine dentro il proprio naso, perché costretto a pedalare nelle corsie delle automobili.

    Sempre @ Filippo
    Tu scrivi: Fatti il conto di quanto spendi in un anno per i posteggiatori abusivi e poi dimmi chi è che ti impone il pizzo, se il comune o i posteggiatori.

    Ebbene, chi ti impone il pizzo è sempre il Comune o forse lo Stato perché, a parte qualche sporadico caso ben strombazzato dal Giornale di Sicilia, nessun Vigile o nessun poliziotto si sogna di multare o arrestare i vari posteggiatori abusivi, lasciando così il cittadino solo contro questa specie di mafia. Se non paghi il posteggiatore abusivo hai la matematica certezza di trovare la macchina danneggiata, o magari di essere pure malmenato.

  136. Ricordo a tutti che la Luna si trova nel Cielo!
    E non sulla punta del Dito…

  137. Stefania, a quando un’analoga inchiesta che ci spieghi come fu che l’acqua a Palermo divenne privata…appaltata ad una ditta di Torino che qua manco mette piede..ci fa aumentare i costi e ci fa chiudere l’AMAP (avviata a soppressione entro il 2021, nel frattempo continuano a fare il solito lavoro alle condizioni vessatorie stabilite dall’impresa di Torino). Non è che c’è un disegno di svendere tutto ciò che è pubblico in Sicilia ad una cordata di imprese padane, facendo pagare a loro anziché agli enti locali le nostre sudate imposte. E poi n’âm’a chiànciri pur’a Bossi…
    A che servono tutte queste privatizzazioni con tutti i dipendenti pubblici che abbiamo in Sicilia?

  138. Riporto un sondaggio web promosso da Balarm.it non avrà pretese scientifiche poiché fatto via web, ma non penso che ci sia necessità di chiamare l’Abacus o la Doxa per stabilire che la stragrande maggioranza dei palermitani sono contrari alla Ztl…

    Anche Palermo ha adesso le sue ZTL (Zone a traffco limitato). Secondo voi sono una buona ricetta contro il traffico o l’ennesima tassa?

    Finalmente un’iniziativa concreta che risolverà in parte i problemi del traffico e dello smog 4,97%
    E’ solo l’ennesima tassa per le casse dell’Ammistrazione comunale 93,04%
    Non so, sono confuso 1,99%
    Totale Voti: 503

    Ma dopo aver pubblicato questo post, ho come l’impressione che ci sarà un’inversione di tendenza da parte di chi non aveva ancora trovato questo sondaggio…;-)
    Perché dire che più di nove palermitani su dieci sono contrari alla Ztl, fa male, male da morire… (canta tzn ferro)

  139. Che casino sta indagine.
    Vogliamo fare un pò di ordine?
    Palermo è una citta che scoppia di traffico. Le auto circolano sin dentro i monumenti e i palermitani sono abituati a non aver alcuna restrizione nell’uso dell’auto.
    TUTTO QUESTO NON PUò CONTINUARE. SIAMO TUTTI DACCORDO?

  140. è incredibile come taluni soggetti cerchino di spostare il focus dell’articolo su “ZTL sì o no” mentre è “costi e criteri rispetto al resto d’Italia”.

  141. LA TD GROUP è un’azienda che ha partecipato e vinto un bando di gara. Deve essere l’amministrazione comunale a controllarne il lavoro, non noi.
    Noi dobbiamo valutare il lavoro di Cammarata & Co.
    SIAMO TUTTI DACCORDO?

  142. @Giovanni P. ha scritto il 17 Maggio 2008 alle 14:15
    Palermo è una citta che scoppia di traffico. Le auto circolano sin dentro i monumenti e i palermitani sono abituati a non aver alcuna restrizione nell’uso dell’auto.
    TUTTO QUESTO NON PUò CONTINUARE. SIAMO TUTTI DACCORDO?

    ———————————————–
    Sei un grande giovanni la penso come te. Il 6 giugno tutti quelli che si appellano al cavillo, al servizio pubblico insoddisfacente, al sondaggio su internet, etc etc sarebbe bellissimo vederli in faccia mentre prendono l’autobus per la prima volta nella loro vita, oppure mentre si fanno 600 metri a piedi (quale maratona!!!) per raggiungere l’ufficio…non vedo l’ora!!!

  143. Nel valutare il lavoro di Cammarata & Co, io mi chiedo:
    Perchè il Comune PA spende più di altri per avere meno?
    Perchè Cammarata lascia che i bus dell’AMAT vadano alla malora?
    Perchè non si partiva con una ztl più piccola e poi, non appena rodata, si estendeva gradualmente?
    Perchè non si capisce che Palermo ha un problema urbanistico che vuole soluzioni (il centro storico è utilizzato per l’attraversamento nord-sud. Questo è improprio. Bisognerebbe realizzare opere viarie appropriate!)????

  144. Innanzitutto complimenti alla Petix.
    Devo ammettere che se siamo arrivati all’attuazione delle ZTL i veri colpevoli siamo noi.

    Ci lamentiamo, borbottiamo, urliamo se possibile ma in definitiva eccoci a fare la fila per fare il pass.

    Cosa saranno mai 15€? Questo è quello che dentro le persone pensano veramente, a mio avviso. Se ci riflettiamo bene i veri colpevoli siamo proprio noi!

    Già, la colpa è nostra se a Palermo esistono i posteggiatori abusivi, se non solo in centro ci sono le strisce blu per il parcheggio, se i mezzi pubblici sono sporchi, mai puntuali e pieni zeppi di gente nelle ore di punta.

    Ed adesso anche il PASS che finalmente ci permetterà di poter inquinare pagando!

    Cara Petx mi piacerebbe che le sua parole non rimangano tali, io dal canto mio non farò il PASS e quando ne avrò la possibilità abbandonerò questa città per sempre fuggendo dalla stupidità di chi sta facendo il gioco del primo cittadino!!!

  145. pepè ho citato il sondaggio perché il sig. Filippo ha scritto alla mia dicitura che il 99% dei palermitani è contrario a questa ztl…
    @ sittina
    “il 99% dei cittadini di Palermo è contrario a questo provvedimento.”
    ??????????????????????????
    mi racconti come l’hai determinato?
    .

    Da qui ho citato un sondaggio che accredita la mia percezione.

    Sono pienamente d’accordo pepè sul fatto che l’argomento è “costi e criteri rispetto al resto d’Italia”.

    Ancora con sta storia dei monumenti e le ztl. Non vedo l’ora il 6 giugno di passeggiare nelle aree che già cmq non erano critiche (leggetevi i risultati storici delle centraline dell’Amia presentati al ricorso al tar)anziche passare tipo da via Blasi dove c’è il più alto tasso di inquinamento in città ma NON fa parte della ztl.

    E poi lo sapevate che anche le polveri sottili sono munite di pass??
    Quindi io che dovrò fare un giro allucinante per raggiungere il mio luogo di lavoro, ho fatto un discorso serio, ispirandomi e argomentando i commenti di qualcuno/a, alle polveri sottili della mia Euro 2. Ho datto: mi raccomando voi non avete il pass per entrare nell’atmosfera della Ztl A. E loro, hanno rigorosamente ubbidito!!! Mi hanno detto che resteranno sospese nell’aria, senza minimamente attraversare via roma, altrimenti la telecamerina gli prenderà la multa.
    Perché le polveri sottili in base a dei premi Nobel sull’ecologia urbana, restano perpendicolari al tubo di scappamento che li emette, quindi i gas di scarico di viale Regione, sostano soltanto lì, si condensano e poi diventano pioggia acida. Mentre i monumenti del centro storico, sbiancheranno tutti, meglio di un candeggio con Ace.
    Non vedo l’ora del 6 giugno, Palermo rinascerà! I monumenti parleranno.

    (Prima che qualche intelligente di turno mi risponda che Palermo ha tanti mezzi pubblici, l’allettante alternativa sarebbe quella di prendere tre autobus per raggiungere la sede di lavoro e mio figlio a due anni non ha ancora lo scooter per andare all’asilo…)

  146. @sittina
    Come vedi, dagli ultimi post di tal Filippo, unico rappresentante qui, mi sembra, di quel 7%, che si affretta a lodare anche chi ha un pensiero non esattamente coincidente con il suo(…), sembra che, oltre ad aver VOLUTAMENTE male interpretato il vero oggetto del post della Petix, continua a non rispondere nel merito degli appunti che gli solleviamo, alternando qualunquistici e demagogici appelli alla tutela della salute ambientale ad invettive contro l’inciviltà e la cultura illegale del palermitano medio (salvo, poi, ignorare quella di chi ci amministra…)..
    Non credo ci sia dunque spazio per discutere realmente…
    Noi parliamo e noi ci ascoltiamo…’un fari abbili!! ;-)

  147. @sittina non mi rivolgevo a te ma a chi glissa sugli interrogativi sollevati da Stefania Petyx giustificandosi con la causa di forza maggiore (qualcosa bisognava pur farla) mentre sembra che già nel 2002 era stata acquisita la tecnologia per controllare gli accessi, si trattava di mettere in piedi la banca dati e organizzare la logistica di distribuzione, a Milano si registra il numero di targa e la durata del permesso richiesto ed esso viene rilasciato istantaneamente. Come mai? Perché TUTTI i dati necessari sono già disponibili nelle banche dati del Comune (anagrafe), dalla Motorizzazione Civile (carta di circolazione, bollino blu) e dal PRA (targa). Vorrei sapere per quale ragione a Palermo si procede con un data entry per creare una nuova banca dati quando la via più semplice e meno costosa è quella creare un archivio commerciale (vendita pass) basato sulle banche dati esistenti menzionate prima.

  148. dimenticavo… nulla in contrario alla ZTL se consegue a un piano trasporti e se (come a Milano) l’accesso è consentito a tutti previo pagamento di una tassa proporzionale al tasso d’inquinamento (Euro 0, 1 etc).

  149. @ filippo, questo intervento che riporto di seguito non credo che sia sto fatto da “un palermitano incazzato perchè gli hano toccato la macchina”…
    “Il provvedimento sulle Ztl a Palermo è un pannicello caldo. Il comune sa realmente da cosa é determinato l’inquinamento in città? Ha mai elaborato O analizzato i dati sui flussi d’entrata dei mezzi? Se non si hanno i dati sui cui formulare progetti, tutto diventa un po’ velleitario”. Lo sostiene il direttore generale dell’Aci in Sicilia, Ciro Menna, intervenuto a un convengo sulla mobilità organizzato a Palermo dall’Isida, dall’Aci e dall’Università di Palermo.Secondo Menna “l’obiettivo di una amministrazione non può essere solo quello di rendere impossibile la circolazione ai cittadini”.

  150. fonte Ansa

  151. @Rino: spero che tu oltre a saper fare i copia e incolla, sappia anche leggere. Io non posso conoscere tutto ciò che avviene a casa mia, nel mio condominio, nel mio quartiere, nel mio comune, nella mia provincia, nella mia regione, nella mia nazione, nel mio continente, nel mio pianeta, nel mio universo. E per “mio” intendo dove vivo.
    Però prima di intervenire su un blog cerco almeno di informarmi.
    Se tu avessi letto il post della Petyx, ti saresti accorto che l’argomento non è ZTL si ZTL no, ma le procedure utilizzate dal comune di Palermo per instaurare le ZTL.
    Quindi o non hai letto bene o sei cammarata.
    Salutami Filippo.

  152. se palermo avviasse un serio piano per l’e-government molti cittadini di palermo non avrebbero più motivo di spostarsi in auto. Servizi, certificati, pagamenti sosta zone blu via sms, pensioni (così i nipoti non devono + accompagnare le nonne alle poste con l’auto)… Insomma nel 2008, 9/10 di europa gestisce tutto in internet (anche il lavoro) e noi che ci spostiamo ancora in auto per ore al giorno (con la benzina allo stesso prezzo al litro del nero d’avola sfuso) x cose che altre città fanno da anni in internet! Questa è la consapevolezza che mi sconvolge!

  153. Ciao Stefania,
    come al solito riesci a farmi anche ridere su tragedie che non riesco ad accettare.
    Lunedì abbiamo indetto una Conferenza Stampa alle 9.00 per informare i cittadini di tutto quello che anche tu hai scovato e che è contenuto sia nel ricorso al TAR promosso da Bispensiero, sia nella Mozione che le consigliere Spallitta e Monastra hanno presentato. Lunedì mattina, infatti, attraverso la manifestazione vogliamo sensibilizzare la Conferenza dei Capigruppo affinchè metta di urgenza all’ordine del giorno la mozione che in pratica denuncia anche le cose che tu ci hai comunicato come meglio non si poteva fare.
    Ti aspetto alla Conferenza di cui allego il comunicato

    http://www.bispensiero.it/bisletter/comunicatomanifestazioneZTL.htm

    Un grande abbraccio,
    Massimo

  154. Non posso non notare due fatti:
    1. Carlo, il principale difensore di TD Group in questa discussione, ha citato piu’ volte, ieri, un articolo di Repubblica Palermo;
    2. Repubblica Palermo, invece, oggi non cita questa discussione che pure ha coinvolto un numero di palermitani almeno pari alle poche migliaia di copie che vende in città.
    Se le due comunità di lettori coincidessero, quali conclusioni ne trarrebbero?

  155. Forse era meglio boicottare le ztl in massa.
    Palermitani alla rivolta!

  156. Vorrei evidenziare che il nostro Comune quest’anno, credo per la prima volta nella storia, non è riuscito a trovare i soldi per i buoni libro nelle scuole, ha difficoltà nel far riparare i mezzi dell’AMIA causa scarsità di fondi però ha ritenuto indispensabile appaltare per milioni di euro la gestione delle ZTL.Io non me la prenderei tanto con il sindaco, piuttosto con chi lo ha eletto….ora abbiamo quello che evidentemente ci meritiamo!!! Spero che di tutto questo si tenga memoria per le prossime elezioni!!

  157. 1. questo post inizia insinuando un dubbio:
    “…ben venga un provvedimento severo al punto da sembrare carcerario, come la Ztl, se serve a risolvere il problema. Ma serve davvero per i nostri polmoni?”
    . —————————————
    Solo “alla fine”del post si fa un confronto
    (alla Petyx) dei COSTI.
    .
    Una valutazione e confronto dei costi,intanto parte da un’analisi di volumi,(varchi,bacino d’utenza,etc)
    che non vedo riportati.
    .
    Poi vanno indicate le date di AGGIUDICAZIONE e avvio del servizio,che non vedo riportate.Non e’ che stiamo facendo confronto di costi in epoche diverse?
    .
    Poi va indicato se la soluzione si basa sull’utilizzo
    di “risorse interne” al Comune(uomini,macchine,software
    banche dati,etc,che non sono indicati)
    o se si basa sull’affidamento “all’esterno”.
    .
    In tal caso e’
    inutile criticare se si riparte dal Data Entry,o se
    si utilizzano le banche Dati Anagrafe,Motorizzazione Civile e Pra,perche’ di solito la Ditta aggiudicataria tende a replicare il Servizio da un Comune all’altro,
    con il Sw che ha sviluppato,
    e quindi e’ affar suo la scelta tecnica e l’offerta
    commerciale.Se fuori mercato,perde.
    Si vede che questi della TD
    ritengono,per la loro capacita’ di offerta e per le proprie risorse,piu’ conveniente la
    scelta del Data Entry.
    .
    Dico,signora Ingegnere Petyx,non ci siamo spinti un po’ troppo ?

  158. @internet!
    devi solo avere pazienza.
    I grandi comuni italiani si dotarono dei Centri
    Elettronici,negli anni 60.
    A Palermo la cosa si rese possibile negli anni 90.
    Ci sono ben 30 anni di differenza!30 anni!
    .
    Far muovere i dati e non le persone,se ne e’ parlato.
    Decentrare gli Uffici Pubblici,se ne e’ parlato
    Semplificare le procedure,se ne e’ parlato.

  159. Il provvedimento ztl ha superato con successo anche l’esame del sabato pomeriggio, anche oggi c’era molto traffico in meno del solito; soprattutto dopo le 18:00 nella parte finale di via maqueda e la svolta a destra per corso tukory che prima era una jungla.
    Un gran successo.

  160. @ sittina
    i dati che porti non mi convincono per niente.
    Se fossero veritieri,palermo dovrebbe avere una % di auto ad euro 0 tale che
    tutte le commissionarie di auto dovrebbero gia’ essere
    fallite da tempo.
    Certo,il problema e’ aperto per certe classi sociali.

  161. @ filippo
    e stamattina alle 9 al Politeama tutto girava a meraviglia.

  162. sarebbe interessante sapere chi sono i proprietari della td group?
    e chiedere al Sig.Sindaco se anche questa buffonata rientra nell ambito della ideologia cool,cosa faranno se i livelli di inquinamento resteranno ivariati,elimineranno la ztl?e se la gente si incazza e non paga più? e se qualcuno che ha già studiato le carte suggerirà al popolo di fare migliaia di ricorsi per incostituzionalità dell intervento il comune che fà?

  163. Spero che il Comune non demorda, magari è giusto che modifichi in alcuni punti le ztl, ma tornare indietro…MAI!!!

  164. beddamatri…

  165. @ abidal
    beddamatri…

  166. @ Jolanda
    se la gente guardasse la cappa di grigio sporco che gravita su Palermo,sopratutto d’estate,in assenza di vento e pioggia,correrebbe a vivere in campagna.
    Se ci sei dentro,non la vedi.
    Prova ad andare al mare,ed allontanarti 3 o 4 Km da riva
    e poi mi dici cosa vedi.

  167. Purtroppo, non si fa’ politica per il bene della comunita’ e questo lo sanno pure i muri.
    Grande Petix

  168. @rino: e allora? la cappa di grigio come la chiami tu, ovvero lo smog lo avverto anche vivendo in Città, lo avverto soprattutto quando torno a casa dopo una giornata e annusando i miei capelli mi sembra di esser stata in una miniera di carbone!
    Sono a favore della chiusura dell’asse Politeama-Massimo, e credo che le ztl siano un buon inizio.
    Camminare fa bene, ma senza auto è ancora meglio.
    ciao ciao

    :)

  169. tutto ok.
    solo che non capisco il tuo “allora?”
    stiamo sostenendo la stessa tesi.
    SI ZTL
    Ciao

  170. @filippo
    ti dispiacerebbe prendere in considerazione l’esempio di persone che vivono in provincia e devono raggiungere il centro storico ogni giorno per lavoro? visto che spesso hai ribadito che si dovrebbe limitare “u passiu” solo all’indispensabile…
    @essi
    sono nella tua stessa condizione e concordo pienamente con te!!

  171. anch’io ho vespa storica ma accedo, alcuni vigili hanno detto ke basta aver fatto la revisione, multe non ne fanno ai mezzi storici.

  172. @ filippo
    di certo la diminuzione del traffico in centro in questo periodo c’è sempre stata a prescindere dalle ztl ed è dovuta più al fatto che arriva l’estate e il tempo libero, soprattutto il sabato, si passa a mondello piuttosto che in centro.
    Vedremo a dicembre se la ztl sarà un gran successo.

  173. infatti sarebbe ora di istituire le ZTL nell’area di Mondello.Non si capisce perche’ a causa di gente scriteriata uno non puo’godersi in santa pace la vista del golfo,magari seduto a gustare un sorbetto,senza essere gasificato da persone che lascia vuoti i parcheggi di via Tolomea per avvelenare la gente in piazza.

  174. Siamo “in manu stultorum”, anche se la variante che attualizza il testo risulta più efficace “in manu strunzorum”. “Mala tempora currunt”

  175. @rino: ci siamo comprati la sella, un giorno forse ci compreremo il cavallo. Non sono contrario alla ZTL se il costo d’accesso è scoraccigante e se al contempo il municipio offre un buon servizio di trasporto pubblico, evidentemente non è così in entrambi i casi, per cui “vorrei ma non posso” il costo di accesso ZTL è basso ma il servizio pubblico di trasporto inadeguato. Patetico. In queste condizioni ZTL non elimina inquinamento, prima o poi (se non intervengono cause esterne) tutti si doteranno di pass, sarà passata l’estate e vedrai di quanto sarà diminuto il traffico e l’inquinamento. Esso diminuisce solo se l’accesso è vietato a tutte le auto. E comunque resta il gravissimo problema delle zone realmente inquinate, che sono periferiche (Di Balsi, Belgio etc). Ma andando al punto, mi sembra che la Petyx i confronti li abbia fatti eccome, se non li ha fatti lei li faccio io, corregimi se sbaglio. La ZTL di Milano (43 varchi) è stata attivata nello stesso periodo della nostra (6 varchi). Anche a Milano hanno avuto qualche problemino all’italiana, da noi problemoni. La ZTL milanese è estesa come la nostra, la città ha 1,4 Milioni di abitanti e l’area metropolitana 7,4 Milioni di abitanti (Palermo 700mila abitanti, area metropolitana circa 900mila abitanti). Tuttavia il costo della ZTL di Milano rispetto a quella di Palermo è inferiore del 35% in assoluto (14Mil contro 22 Mil), e relativamente al solo servizio database e rilascio pass il costo milanse è inferiore del 70% (Milano 6 Mil, Palermo oltre 21 Mil). Le date di aggiudicazione non possono essere così rilevanti per determinare la differenza di costi perché stiamo parlando di un arco temporale di circa 7 anni, prima di allora le tecnologie di riconoscimento caratteri via telecamera e di riscontro dei dati rilevati con quelli esistenti nelle banche dati erano fuori dalla portata di un municipio per via dei costi tecnologici. In 7 anni non ci sono stati grandi stravolgimenti dei prezzi, dai dati del servizio Petyx vedo uno scostamento del 70% per la componente base dati e servizio distribuzione pass. Notare che a Milano ci sono 800 distributori di pass, a Palermo 34, anche a Milano la ZTL non è gradita (sopratutto dai pendolari) ed è di problematica gestione, io sto ragionando solo sui costi per come risultato evidenti dalla stampa e comunque il servizio è incomparabilmente migliore del nostro. Che sia inutile criticare il fatto che si riparta dal data entry lo dici tu, evidentemente incompetente. Io dico che si stipulano degli accordi per l’accesso alle banche dati, assumendosene la responsabilità del trattamento, e i dati sono subito disponibili, non si spiega altrimenti come mai a Milano con 6 Milioni di Euro hanno 800 punti di distribuzione e un sistema che rilascia il pass in un minuto. Se al municipio di Palermo non hanno specificato che sistema volevano è anche ammissibile che la TDG abbia deciso di seguire la via del data entry, secondo me primitiva rispetto a quella telematica. Capisco che in questo modo sono responsabili solo per i propri dati e non per quelli delle banche dati collegate, ma ciò è un maggiore o minore costo per la collettività? A Milano ATM ha gestito ecopass, a Palermo non c’erano le competenze per farlo?
    http://www.unionemilano.it/Ecopass.htm

  176. Molto utile consultare la mappa della ztl in … relazione (si fa per dire) con le rilevazioni delle centraline.
    http://www.caracausi.eu/francesco/mappa-di-palermo-con-centraline-e-ztl.pdf
    http://www.caracausi.eu/francesco/pm10
    ciao

  177. quando vuoi ci sediamo a tavolino e facciamo la revisione di tutto il progetto,con metodo e con dati certi,ed anche il confronto con soluzioni temporalmente e tecnicamente diverse.
    Pero’ voglio a Tavolino anche la TD ed i Responsabili di Progetto del Comune.
    Intanto mettici sul tavolino anche 100.000 euro
    per il mio incomodo.
    .
    Sulla scelta Data Entry,sarebbe il caso che qualcuno
    di TD la motivasse convenientemente.
    .
    Se ti rileggi il mio scritto,io non ho detto che la via Data Entry e’ la migliore,ho voluto dire che
    e’ stata ritenuta piu’ favorevole (da TD) per supportare l’offerta TD sulla base del Know How della stessa TD.
    Se io possiedo una bici e devo fare un certo percorso,
    vero e’ che potrei comprarmi un motorino,ma posso
    provarci con la mia bici.
    Adesso ti e’ chiaro?

  178. Finalmente discorsi. Costruttivi! Pepe’ per favore puoi chiedere a Rosario la mia mail e contattarmi? Ho studiato le certificazioi e qualcosa non mi e’ chiara. Quanto a rino, sarebbe molto utile ragionare su one fare una ztl più efficace, detto tra noi io sarei per chiusure al traffico molti più’ drastiche, car sharing e bici elettriche, non mi travisate i mie pensieri cortesemente, non ho detto scorazziamo inquinando felici. H detto tutt’altro. Ho detto che così non andiamo da nessuna parte, e’ un provvedimento pieno di falle, si rischia l’effetto ricorsi a pioggia. Credo che su questo possiamo esser d’accordo, se vuoi discutiamo senza insulti senza pregiudizi e magari scrivendo che ruolo e competenza abbiamo. Io ho messo nome cognome e faccia. Non sono ingegnere, ho solo studiato. Non e’ attaccando me che si risolve il problema, semmai se da incompetente ho dato informazioni errate, ditemelo che correggo, se mancano dati utili, idem. Non e’ un processo alle ztl con difesa e accusa. Vogliamo tutti una soluzione all’inquinamento. Ma che sia Efficace, legittima e congrua. Tutto qua!

  179. rino la mia tariffa è 160 Euro/ora :-) per me era chiarissimo anche prima. Il privato scegli ciò che è per lui conveniente, gli amministratori pubblici scelgono ciò che è conveniente per la collettività, di conseguenza redigono delle specifiche conformi a ciò e secondo le regole stabilite, per esempio prima l’analisi dei bisogni e il pianto traffico poi la ZTL. In questo post la discussione non verte su TD ma sull’amministrazione municipale. Incondivisibile l’esempio bici/motorino, si tratta di un’azione territoriale con risorse pubbliche, le prove fattele a casa tua, quando ci presenti la soluzione per tutti noi deve avere il miglior costo/benefici.

  180. Stefania, chiedi a Rosalio la mia email, ora devo scappare ma nei limiti del mio scarso tempo libero ti darò una mano, se posso.

  181. Scusate ho letto con molto interesse l’articolo della Petix e molti (non tutti) i commenti, ma non ho visto un passaggio che mi sembra rilevante, vengo al punto.

    Mi risulta e se sbaglio x favore correggetemi, che la TD Group SPA, ha affidato il servizio di rilascio Pass e tutto quello che consegue, ad attività commerciali esistenti nella nostra città come per esempio: il centro vodafon di via marchese di villabianca o il centro revisioni di fronte al porto e via dicendo.
    Mi risulta che in queste attività commerciali non vi sia alcuna figura dell’azienda della TD Group SPA, ma il personale addetto a svolgere il ruolo di immettere i dati nel DB e via dicendo, sono figure riconducibili alle attività commerciali e non alla TD Group.

    Infine, mi risulta che il compenso per queste attività commerciali è di 1 euro a Pass che dovrebbe dare immagino la TD Group SPA.

    La mia domanda è:”ma non doveva essere il personale della TD Group SPA ad assolvere questo compito?”

    Se i fatti non stanno come ho descritto sopra chiedo venia e pregherei di spiegare come stanno, sono semplicemente un cittadino incazzato con l’ammistrazione comunale e con i cittadini di questa città.

  182. Gentilissimi,
    sono una ragazza Palermitana di 25 anni, studentessa alla Facoltà di Giurisprudenza e con un PICCOLO,GRANDE PROBLEMA!!!
    >
    > SONO RESIDENTE IN VIA P.GEREMIA (UNA TRAVERSA DI VIA NOCE) E STUDIO IN VIA MAQUEDA!
    > ORA LA MIA SITUAZIONE FAMILIARE ED ECONOMICA NON è DELLE MIGLIORI TANTO CHE NON POTENDOMI PERMETTERE UNA MACCHINA COME SI DEVE, HO DOVUTO VENDERE LA MIA PER PRENDERMI UNA 500 DEL 1968!
    > PERCHE QUESTA SCELTA?PERCHE CAPISCI BENE CHE ESSENDO PRECARIA E NON POTENDOMI PERMETTERE UNA MACCHINA “MODERNA” HO LA MIA BELLA E VECCHIA 500 CHE MI COSTA 100€ L’ANNO…CONTRO I 450€ OGNI 6 MESI DI ASSICURAZIONE CHE MI COSTA UNA MACCHINA NUOVA!
    >
    > ORA MI RITROVO PUR VOLENDO PAGARE IL PASS PER LE ZONE ZTL A NON POTERLO PAGARE PERCHE NON POSSO CIRCOLARE CON LA MIA MACCHINA!!!
    >
    > COME FACCIO A LAVORARE IN VIA UGO LA MALFA,FINIRE DI LAVORARE ALLE 13 E ANDARE A STUDIARE A LAZIONE PER LE 14?
    >
    > NON POSSO PIU FARLO…QUINDI DOVREI SCEGLIERE: O STUDIARE O LAVORARE PER AIUTARE LA MIA FAMIGLIA?

    stefania ti ho già mandato email e siamo in contatto e di questo ne sono felicissima…ti prego aiutami!

  183. Gentile signora Petyx
    le rispondo,per augurarle intanto una buona domenica.
    L’ho chiamata Ingegnere,perche’ le attivita’ di
    Cost Evaluation su progetti complessi normalmente vengono fatte da tale categoria.
    Io non ho nulla contro il suo post,solamente mi sarei limitato a porre delle precise interrogazioni,ed avrei lasciato a chi e’ parte in causa di fornire le risposte.
    Tutti hanno il diritto di ricevere risposte ai propri
    quesiti,ma anche hanno il dovere di capire che in una
    situazione di elevato tasso di inquinamento del centro storico,non si puo’ pretendere di venire pure dalla provincia con le auto euro 0,ad elevare gli indici.
    In quanto ai commenti esagitati oppure offensivi
    se ne capisce subito la provenienza.
    Ancora,buona domenica.

  184. Lunedi 19 alle 10 c’è questa manifestazione con Sonia Alfano!!Ci sarà anche la petix???spero di si!se posso ci saro di certo…
    Una cosa perkè noi cittadini nn ci facciamo forza e iniziamo racogliere firme per tutto questo schifo?nn è pagando che si riduce l’inquinamento!!!!anche i bimbi lo capiscono sto fatto!!!
    Referendum referendum!!!!!

  185. Sono schifiato, anche se sono di destra, questa cosa mi sembra na grande stronzata. PErché non controllano i bus quelli vecchi del periodo 15-18 anzicché rompere i co**ioni. E dove troviamo i soldi per cambiare la macchina? c’è li dà lui?

  186. @ sabrina

    cara sabrina, anch’io ho un problema molto simile al tuo e conosco tante altre persone che hanno il nostro medesimo problema. Qualcuno e qualcuna tramite Rosalio, rispondendo a questo problema già sollevato da molti altri, ci ha insultato, ci ha offeso. Perché la colpa è nostra. La colpa è che noi invadiamo le corsie degli autobus (per questo a Palermo non funzionano i mezzi pubblici e non c’è alcuna metropolitana o tram nella Ztl A), la colpa è nostra che non sappiamo apprezzare il fatto di camminare a piedi. La colpa è nostra che non ci sacrifichiamo abbastanza e siamo così limitati da non capire che queste “ztl alla palermitana” sono il rimedio migliore. La colpa è solo nostra se non l’avessi capito.
    Palermo non ha un piano urbano traffico, condizione e requisito necessario per avviare un progetto di ztl permanente, ma la colpa è sempre nostra perché non ci sappiamo adattare. Poi, con presunzione e arroganza si attacca una seria e professionale giornalista che denuncia il fatto ma la colpa diventa sua, perché lei non è ingegnere ma ha sollevato un problema con infinite sfaccettature che COLPISCE SOPRATTUTTO I CETI PIU’ DEBOLI.
    Ma la colpa è sempre nostra.
    La colpa è tua che non hai un’amica che ti presta lo scooter di ultima generazione, come fanno le persone che sono riuscite ad adattarsi a questo provvedimento che libera i polmoni dalla polveri sottili (sì, ho letto anche questo).
    La colpa è tua che non ti riesci ad adattare, la colpa è mia.
    Certo, fa scomodo e forse anche timore, sentire una giornalista Mediaset di una delle trasmissioni televisive più importanti, che contesta alcuni aspetti contradditori di queste Ztl. La colpa quindi alla fine è sua.
    La colpa è di chi dice che la stragrande maggioranza dei palermitani contesta questo provvedimento, perché invece è l’esatto contrario. Sono soltanto alcuni miserabili con dei “catorci” che pensano solo a inquinare.
    La colpa è mia e tua, che siamo incivili e posteggiamo in tripla fila, che invadiamo le corsie degli autobus, che andiamo in centro per fare shopping, che abbiamo un parente anziano da accompagnare dal medico che ha lo studio in centro e con la sua pensione minima gli dobbiamo suggerire di prendersi un taxi (“che costa meno di un pieno di benzina”, ho letto anche questo ma ancora attendo di conoscere la cooperativa taxi).
    La colpa è come al solito dei meno abbienti (perché Palermo, oltre a essere la più cool d’Italia è anche la più ricca d’Italia come reddito, quindi i cittadini possono permettersi Euro 4 di ultima generazione).
    Parla, come ho già fatto io, con le polveri sottili della tua automobile, e raccomandagli che quando passano da viale regione, da piazza giulio cesare, da via di blasi, restino sospese nell’aria e all’esterno del perimetro delle Ztl. Premi Nobel sull’ecologia urbana hanno dimostrato con i loro attenti e documentati studi che il pass condiziona anche le polveri sottili emesse, pertanto l’inquinamento si risolve. Le particelle della mia Euro 2 mi hanno garantito che non oltrepasseranno il perimetro, perché figlie di un piccolo catorcio. Mentre le particelle emesse dagli splendidi automezzi anni ’90 dell’Amat che attraversano il centro, munite di pass, quelle non inquinano, anzi sono salubri e vengono utilizzate per rendere più cool i monumenti.
    Ma la colpa è solo nostra, che a stento riusciamo a vivere ma non vogliamo fare due tre chilometri a piedi al giorno o attendere tre-quattro ore complessive per muoverci con gli straordinari mezzi alternativi.
    Per questo domani io sarò al corteo alle 10.30 a piazza Verdi contro le ztl. Per dire che la colpa è mia!

  187. ciao stefania, sei una grande!!!Adesso non rimane che trasmettere il tutto su Striscia con l’aiuto degli amici ficarra e picone…..magari con una capatina alla sede della TD Group per vedere se c’e’ qualche faccia conoscente (sai parenti o amici degli amici).
    Continua cosi…occhio vivo e vigile!!!

  188. cara sittina, ci sarò anch’io perche non posso piu andare avanti cosi…cerdimi e credetemi..tramite stefania (che ringrazio di cuore per quello che sta facendo anche x me visto che ci sentiamo via email) sto cercando di farvi capire che pure i mezzi pubblici non vanno!!!!

  189. @ essi
    tu non ti secchi se ti dico la verità, (spero..)
    se ognuno di noi proponesse il suo problema, staremmo qui 3 anni a parlare (io per esempio ho: vespino pk del 1983 e auto euro 1)
    la macchina la userò come fioriera!
    la vespa per farci il caffè.
    non credere mi piaccia, io adoro la mia vespa, mi metterei a piangere al pensiero, ma che devo fare??
    se c’è emergenza salute lo accetto e basta!
    tu mi dirai che io posso permettermi di comprare l’auto nuova: e hai ragione, quindi rispetto assolutamente il tuo problema e capisco che è ben più grande del mio.
    ma ciò che dobbiamo provare a fare TUTTI INSIEME non è sputare sulla ztl perchè ci crea un disagio,ma pretendere:
    - alternative VALIDE per spostarci
    - piano urbano del traffico (PUT) (per evitare che il primo cretino che la mattina si sveglia con progetto folle possa realizzarlo..)
    - costi razionali
    - precedure corrette e trasparenti

    io credo che questa ZTL non vedrà la luce del sole il 9 giugno, ma non me la sento di festeggiare perchè è un insuccesso. ci serviva, ma non così.
    quindi alla tua domanda sulla vespa del 62 rispondo così:se avessimo alternative al trasporto tu avresti torto marcio, e dovresti vergognarti..
    al momento non me la sento di darti torto, ma non ho soluzione.
    ;)

  190. @ gase 2004

    il capitolato prevedeva che la TD Group per il rilascio pass si appoggiasse ad “attività radicate nel territorio” non specificando le tipologie attività, quindi anche un centro vodafone è ammesso.
    Va detto che,da capitolato, dovevano essere 3 per circoscrizione, con un tot di 24.
    oggi ce ne sono 50/51 perchè 24 non bastavano.
    ma la richiesta del comune era sottodimensionata (24).
    il compenso a pass non è un euro.
    e non c’è personale TD group dai distributori (gli hanno fatto un corso)non hanno fornito ne pc ne stampante e hanno richiesto l’apertura di un conto corrente presso una nuova banca..(la banca l’hanno indicata loro)

  191. Invece, cara Stefania, molte persone festeggerebbero per il fallimento delle ZTL. Molti dei commentatori del post, per esempio.

  192. Cara Stefania… ma io non capisco com’è che tutto questo tuo lavoro assolutamente encomiabile, brillante sempio di giornalismo, venga “relegato” in un blog come questo che per quanto fatto bene non ha l’eco che può avere per esempio… STRISCIA LA NOTIZIA. Cioè…far sapere all’Italia chi ci amministra e come forse servirebbe al suddetto amministratore a darsi una bella regolata. No?

    Complimenti e .. contianua così!

  193. E che dire del brillante giornalismo locale! Nè il Giornale di Sicilia (ma non mi stupisce) nè Repubblica edizione di Palermo (e questo mi preoccupa maggiormente) hanno riportato uno straccio di notizia relativa all’inchiesta della Petix e al conseguente sdegno dei palermitani via internet.
    C’è in atto una vera censura? Se anche un giornale d’opposizione a Cammarata non dà questa notizia c’è qualcosa che non va. Veltrusconi impedisce qualunque tipologia di opposizione, anche localmente?

  194. Splendido. Roba da assunzione a Report.
    Ottimo lavoro. Brava.

  195. Ancora complimenti, e speriamo che la stampa locale dia il giusto risalto all’inchiesta della Petix.

  196. … e che il sindaco Cammarata possa fornire tutti i chiarimenti.

  197. In effetti deve fare riflettere che neppure Repubblica abbia riportato anche solo un trafiletto su questa bella inchiesta di Stefania Petix.
    La libertà di stampa in Italia esiste ancora? O non si può più fare opposizione nè a Berlusconi nè al nostro sindaco Cammarata?

  198. io proporrei di inoltrare l’articolo della Petyx alle redazioni del Giornale di Sicilia e Repubblica di palermo (lettere@gds.it e palermo@repubblica.it) magari non l’hanno visto…;-)

  199. [...] siano i cittadini a sobbarcarsi le spese. E così seguendo le orme di altre città imponi un costo, tra i più salati d’Italia, a chi magari per lavoro, ogni mattina prende la sua cara automobile per entrare nel centro della [...]

  200. @ Petix
    Quindi dalla tua risposta immagino che il super qualificato personale della TD Group SPA non fa altro che guardare l’inserimento nel DB che verrà interfacciato con il software di gestione della verifica con telecamere dei suddetti dati.
    Wow una fatica enorme fare ciò, non della TD ma dei punti vendita che secondo me non sapevano a cosa andavo incontro.

    Attendo il 23 maggio che si pronunci il TAR.

  201. Buon giorno,per prima cosa desidero rignraziare chi ha attacato i Palermitani,è chiaro che QUESTI due vivono la dove l’amministrazione funziona.
    ai lavoratori della TD..dove la TD e’ stata denigrata cosi come dite?
    Non credete che una città che vanta un numero esagerato di sioccupati/precari abbia “la pretesa” che i posti che si creano non vengano dati a non residenti?
    ZTL risolve il problema dell’inquinamento? vorrei vedere i dati delle altre città.
    Perchè nelle altre città la ZTL non vale il sabato e la domenica e a Palermo si?
    Come è possibile concepire un piano che vede il ritorno del tram,signori non c’è lo spazio!! Metropolitana il nome è quello!
    A chi si lamenta della marea di motorini,da tempo mi auguro che un giorno tutti coloro che usano le due ruote scendano in auto e vediamo se si paralizza tutto visto l’ingombro il risultato è scontato!
    Vero si infilano sempre e comunque,ma se si dovessero mettere in coda con gli automobilisti” che di certo non gli rendono la vita facile” avremmo file chilometriche!
    ZTL se tutti fanno il pass in base a cosa dovrebbe diminuire l’inquinamento?? meglio e sicuramente piu’ efficace visto che di salute si parla,chiudere il centro,ma i parcheggi dove stanno?” le targhe alterne sono pù efficaci”,certo se poi multi il turista che arriva con la nave e si ritrova gia’ li…”
    Un pensiero và a tutti i vigili che stanno per strada e respirano questo schifo.
    Caro Ciro che questa sia una dittatura?
    Palermo vista da lontano e non serve aspettare l’estate è una cappa con uno strato di smog da invidia.Ribadisco che l’unica soluzione puo’ essere l’assoluto divieto di transito!! ma qui entrano in gioco i commercianti.
    Qualcuno ha detto che si deve guardare l’operato complessivo dell’amministrazione,mi sembra chiaro che se oggi si è arrivati a questo e proprio perchè stanchi di ciò che non è mai stato fatto e perchè ciò che si vuole fare e ciò che si fa,viene fatto direi piuttosto male.certo non tutto ma quasi.
    ” PREGHERI COLORO CHE VIVONO ALTROVE DI FARSI QUELLI LORO,PALERMO E’UNA CITTA’ CHE PUOI CAPIRE SOLO SE CI VIVI”
    Tornando all’amministrazione cosa e’ stato fatto contro tutti i camion con scarico ad altezza uomo?” ci sono camion in giro che fanno paura solo a guardarli”, gli autobus come sopra ne piu’ne meno.
    Ci sarebbe un’altra cosa che non riesco a mandare giù,come e’ possibile che a Palermo non esiste una strada sana,in pezzo di asfalto che non sia liscio,o che non lo diventi dopo un mese,come e’ possibile che oggi si asfalta e domani si scava? permessi per effettuare lavori in autostrada alle 08:00 del mattino “ridicolo” e questo ed altro accade da sempre..gentilmente non mi venite a dire che devo guardare nel complesso.
    UN saluto alla mitica Stefania Petyx
    ” NOI VOGLIAMO SOLO CORRETTEZZA,VERITA’ E CHE VENGANO FATTI GLI INTERESSI DEI CITTADINI”

  202. Ciao Stefania,innanzitutto complimenti per l’inchiesta e per la tua capacità di rendere fluido un simile argomento anche ai non addetti ai lavori (purtroppo io bene o male lo sono, visto il mandato sindacale esercito).
    Mi permetto di sottolinearti, che pur essendo stato un convinto sostenitore del primo mandato e della prima giunta cammarata considero quasi FALLIMENTARE l’operato dell’attuale giunta (sono il Sindacalista che ha denunciato i lavoratori di Palermo Ambiente pagati per contare i tombini…..e daquel giorno mi chiedocosa è cambiato!) e l’attuale vicenda ZTL ne è la più chiara e lampante dimostrazione.
    Ricordo come fosse ieri quando al tavolo sindacale a Villa Niscemi,all’Ingegnere Lorenzo CERAULO (il Sindaco ormai ci degna ben poco della sua illustre presenza ai tavoli di concertazione),che allora ricopriva l’incarico di consulente, che ci presentò la ztl, chiesi se aveva consapevolezza del fatto che con 3000 (TREMILA!!!!!!) lavoratori precari da stabilizzare il comune stava esternalizzando (per 22 milioni di euro), un servizio per la gestione dei pass che sarebbe potuto essere di diretta pertinenza dei lavoratori comunali e che poteva velocizzare il percorso di stabilizzazione degli LSUdandone peraltro la giusta spiegazione!
    E lui , ricordo come fosse ieri, rispose laconicamente” ORMAI è così, abbiamo fatto un regolare bando e la TD GROUP sel’è aggiudicato!!!!!”
    Peccato!Noi in fondo però non avevamo alcun potere per poter fare recedere la Giunta da questo intendimento, e anche in quella circostanza il Consiglio Comunale si dimostrò ancora una volta troppo poco attento …….. e credo che parecchi degli errori da te evidenziati siano ad oggi purtroppo non chiari agli occhi di chi dovrebbe in consiglio (è qualla la giusta sede…) porre freno alla vena “ARTISTICA” di qualche amministratore locale!
    Comunque sia, Grazie ancora per il tuo lavoro!

  203. Ringrazio Rosalio per aver cancellato il mio commento in cui in un solo rigo si dava una risposta al commento offensivo di “rino” nei miei riguardi, mentre lo stesso commento di “rino”, inclusa l’offesa nei miei confronti, è ancora là perfettamente leggibile e in maiuscolo per giunta…
    Chiaro esempio di come il concetto di “libertà di parola” sia quantomeno opinabile.
    Saluti.

  204. Considerato che la TD group deve occuparsi solo del rilascio dei pass e che il grosso del lavoro sia quello di data entry, è persino accetabile che si prenda 6/7 euro a pass.
    Ma è altrettanto vero che questo vale per il primo anno.
    Una volta costituito il Database non vi è più bisogno di ricaricare tutti i dati, il prossimo anno, bensì solo di aggiungere o modificare le eventuali variazioni.
    Non si spiega quindi il costo ripetuto annualmente di tale procedura e per questo forse Cammarata (ma magari è stato travisato, nelle sue affermazioni…) ha provato a vendersi la carta de “un pass è per sempre”. Come un diamante, in pratica, ma più utile e meno costoso.
    Diciamo che per i costi di manutenzione ed integrazione del DB i costi negli anni successivi potrebbero attestarsi su cifre pari ad un terzo o un quarto di quelle del primo anno (e questo se non incrociano i dati della motorizzazione e dell’anagrafe, altrimenti pure meno).

  205. Nomad qui ci sono delle regole. Liberissimo di rispondere se non violi la policy.

  206. Ok, letta la policy. Ma il mio commento (TUTTO) è stato cancellato mentre quello che mi offende è ancora tutto là. La legge non è uguale per tutti?

  207. Quando penso che le cose nella mia città vadano male, per fortuna c’è qualcuno pronto a ricordarmi che vanno peggio!!! Grazie e complimenti

  208. Nomad non mi sembra che ci siano commenti che ti offendono. Ad ogni modo un utente di vecchia data come te dovrebbe sapere che stiamo disturbando i lettori, quindi è opportuno passare all’e-mail (se ne avrai la pazienza, s’intende).

  209. Woodcock… pensaci tuuuu!!!!!

  210. seguendo il ragionamento di isaia panduri si perviene a un costo di 5,6 Mil di Euro, di cui 2,8 per lo startup e 2,8 per la manutenzione su 4 anni. Altri 400Mila euro per frattaglie hardware ce li vogliamo mettere? siamo a 6 Mil di Euro, come a Milano (che ha un numero sicuramente superiore di pass). mmaah, sicuramente ho sbagliato i conti :-)

  211. oggi mi trovavo a piazza de gasperi, e avendo visto passare diversi mezzi dell’amat con la targa (AL) come la mia panda che e una euro 2 con il pass (B),ho notato che questi mezzi avevano il pass (A+B)come mai questa disparita’,io ritengo che questi autobus inquinano piu’ della mia panda. MISTERO…….. SALUTI PER TUTTI

  212. Complimenti a Stafania Petyx per il bellissimo articolo, ma soprattutto complimenti perchè è estremamente comprensibile anche per chi, come me, delle ZTL non ha capito nulla e vi giuro che l’ho letto con impegno. Tra le tante cose che non ho capito e spero che qualcuno possa aiutarmi, c’è questa: una donna al terzo mese di gravidanza che abita e lavora fuori Palermo (beata lei!!!) deve entrare all’interno delle ZTL per fare una visita di controllo dal suo medico di fiducia, in una delle cliniche sparse all’interno della città, (quindi arriva in città, entra in una delle ZTL, fa la visita e se ne va) ma ha un euro 1, che deve fare? esiste un pass giornaliero per i “non palermitani”? (intendo oltre a quella meraviglia di pass temporanei per i residenti fuori provincia, turisti inclusi… un ottimo metodo per incrementare il turismo!!!). Grazie a tutti e grazie a Stafania

  213. non saprei risponderti, ma magari i call center lo sanno..
    chiamali, e se non lo sanno proviamo qui a capire come va

  214. In ogni caso se hai un’euro1 non puoi entrare in centro, dove possono circolare soltanto le auto almeno euro3 dotate di pass. Non credo che nella delibera comunale vi siano eccezioni per le donne in attesa di prole, mi spiace.

  215. Semplicissomo Luisa, fai il pass per la ztl B e vai da un medico che ha lo studio all’interno della Ztl B.

  216. mercoledì il TAR dovrebbe pronunciarsi sulle ZTL , ma il tar non va mai contro il comune! chi scommette 100 euro che daranno ragione ai furbeti del pass?

  217. Buongiorno, Nicola son daccordo con te….in tutte le città d’Italia i cittadini hanno fatto il ricorso al TAR ma nessuno l’ha vinto…
    Pensi che noi saremo più fortunati di loro?

  218. …ma nelle altre città d’Italia esisteva il PUT, obbligo preventivo per istituire le ztl… a buon intenditore…

  219. però a me adesso mi hanno fatto sorgere un dubbio… ieri un collega mi ha detto che il Put a palermo c’è e se si va sul sito del piano urbanonistico territoriale e si cerca Palermo qualcosa in merito si trova…Sarà vero? ora cerco qualcosa…

  220. Io ho cercato ma ho soltanto trovato il piano territoriale…. e il PUT dov’è?chissà….

  221. Si ma lì si discute del piano traffico estivo a mondello,non del Put della città di PAlermo…

  222. Quando la rete supplisce al deficit di informazione della carta stampata
    http://current.com/items/88964111_ci_che_i_quotidiani_locali_non_dicono

  223. Una centralina del dipartimento Controllo ambientale dell’Amia di Palermo ha rilevato, ieri, una concentrazione media di polveri sottili superiore alla soglia di 50 microgrammi per metro cubo in via Belgio (51 microgrammi).
    Ora che fanno creano la 3 ZTL?

  224. dal sito repubblica palermmo.it
    “Nel bando di gara al quale ha risposto la Td Group si dà per scontato il rinnovo annuale dei permessi: nel capitolato si legge che la ditta aggiudicatrice guadagnerà circa 22 milioni di euro in cinque anni. Una cifra calcolata moltiplicando il numero dei pass che l´amministrazione conta di rilasciare, circa 400 mila, per l´importo a base d´asta di ogni singolo permesso, cioè 11 euro.”

    Ieri le iene a Palermo hanno parlato delle 80 case famiglia 850 bambini senza sovvenzioni i tutotri non percepiscono lo stipedio da febraio 2007. Il sindaco interpellato comunica che entro un mese o più risolvera’. Si è affidato da una banca…

    ” e già bisogna guardare nel complesso “

  225. Aspetta Stanco.
    Io ho letto l’articolo secondo cui la TD guadagnerebbe un margine per pass.
    Ribadisco che sarebbe un errore tirare dentro la discussione la TD che in realtà ha partecipato e vinto un bando di gara. Niente di più. Niente di meno.
    Prendetevela con chi, incapace, ha scritto un bando sbagliato. ci ha ripensato e adesso trascinerà il Comune in contenzioso.
    L’unica verità è che il Comune, sotto l’attuale gestione, è andato finanziariamente fuori controllo.
    adesso Cammarata & Co. provano a fare cassa in ogni modo. Domani il comune fallisce?

  226. Triste è pensare che accettiamo di essere governati da incapaci.
    Intanto, in tutto questo, il nostro sindaco si è degnato di dare spiegazioni?

  227. Giovanni P.
    Mai,ne prima ne ora, e puoi leggere i miei interventi,ho avuto a ridire sulla TD.
    il mio intervento era per far riflettere sull’amministrazione,sulle priorità emodalità. Rispondevo a chi elogiava detta amministrazione ed esortava a guardarel’operato della stessa nel complesso.
    Ribadisco che la TD grop non è ne attacata ne denigrata o altro.”pensavo fosse chiaro”

  228. scusate la grammatica ma vado di fretta!!

  229. 400mila*11€/pass = 4,4 Mil di Euro. E negli altri anni che fanno? Registrano 400mila schede utente all’anno oppure una volta costituita la banca dati (e sorvolo su questo argomento) incassano il pagamento per il rinnovo dei pass, registrano l’avvenuto pagamento e consegnano il bollino attestante il rinnovo?

  230. A me continua a meravigliare il fatto che ad una gara da 22 milioni di euro hanno partecipato solo due concorrenti (ed il secondo è stato escluso).
    Non sarà che nel capitolato c’era qualcosa di anomalo sulle certificazioni richieste a pena di esclusione?

  231. La TD Group non ha vinto una gara ma piuttosto una corsa solitaria. Ai concorrenti è stata richiesta una certificazione che le principali aziende del settore (IBM, Accenture, HP, Almaviva, Engineering) non hanno (vedi banca dati del SINCERT).
    Perchè questa limitazione?

  232. Cmq vorrei sapere da Stefania se ha intenzione di far andare in onda il servizio su Striscia la Notizia…
    Ieri sera il servizio mandato alle Iene su Palermo ha mostrato una delle realtà sconcertanti della nostra città, ma la cosa più sconcertante è stata la freddezza e la faccia tosta del nostro sindaco nel dare risposte…
    La cosa che ha fatto capire (o che almeno io ho capito) è che va tutto bene e da noi i problemi si risolvono in maniera facile….
    Poveri noi….

  233. Scusate, ma io ho letto una cosa sconvolgente riguardo l’inquinamento e riguardo la taratura delle centraline,…e cioe’ le centraline segnalano il PM10, ma una macchina catalizza anche con il famoso filtro antiparticolato, trasforma una molecola di PM10 in un MILIONE di PM 01,…e quindi

  234. Scusate, ma io ho letto una cosa sconvolgente riguardo l’inquinamento e riguardo la taratura delle centraline,…e cioe’ le centraline segnalano il PM10, ma una macchina catalizza anche con il famoso filtro antiparticolato, trasforma una molecola di PM10 in un MILIONE di PM 01,…e quindi lo stesso ,..ma le centraline il PM 01 non lo misurano affatto….conclusione…? Se questo e’ vero siamo davanti ad un imbroglio sia delle case automobilistiche sia dei comuni e delle società private che vincono appalti vari nei centri storici….SARA’ VERO’ C’E’ QUALCUNOI CHE NE CAPISCE DI INQUINAMENTO?

  235. ho trovato questo link il particolato + piccolo guardate dove va’ a finire!!

    http://www.comune.rovereto.tn.it/UploadDocs/1409_InquinamentoAtmosferico.pdf

  236. Ciao a tutti e complimenti a Rosalio per questo “vero” blog. Ho sentito parlare qualche amico di un fantomatico progetto “Sintesi” per la mobilità in Sicilia.
    Ne sapete nulla ?

    Ciao !

  237. gax, la faccenda delle nanoparticelle è storia abbastanza nota ma non abbastanza indagata e lascio a te le supposizioni riguardo agli scarsi investimenti in questo settore della ricerca. In Italia ci lavorano da anni Montanari & Gatti, che poi sono i ricercatori che tra i primi nel mondo ha trovato una correlazione tra determinate patologie e le particelle nanometriche che si sviluppano a causa delle temperature di combustione elevate (+ elevate + piccole) http://it.wikipedia.org/wiki/Nanopatologia

  238. Salute a tutti!
    Tempo fa mi è passato tra le mani un fascicolo da protocollare per il mio dirigente riportante il titolo ” Progetto Sintesi”. Per ovvi motivi non vi posso dire nulla tranne che si tratta di una azienda locale.
    In merito al TAR si hanno notizie di precedenti sentenze in merito alle ztl ?
    Le statistiche cosa dicono ?

    A presto.

    Rosario.

  239. Si si.. ma non cambiamo discorso.
    Ritenete normale che questa amministrazione continui a fare finta di niente? Perchè non da risposte (definitive) sulla storia Ztl?
    Io credo che stiano entrando nel pallone e anche la TD Group se ne è accorta, tanto che chiede continuamente che il comune esprima la sua posizione con chiarezza!

  240. Progetto Sintesi. Che sia un x-file?
    Oppure Sistema integrato dei servizi per l’impiego?

  241. @Giovanni sfugge, a chi non ha seguito la vicenda, che il provvedimento ZTL non è stato discusso in consiglio, è un provvedimento voluto, deciso e portato avanti dal sindaco Cammarata…. incredibile ma vero!!!!
    Ora sai con chi prendertela…. e ora forse, un velo ancora piu’ inquietante si stende sul provvedimento

  242. Leggo su Repubblica di Palermo di oggi:

    “Il Presidente della TD Group… mi dispiace che ci siano state code agli sportelli, ma è normale se consideriamo che da marzo a metà aprile in pochissimi sono venuti a chiedere il permesso. Il bando chiedeva solo 24 postazioni, noi ne abbiamo aperte subito 34 e poi le abbiamo fatte crescere fino a 51. L´anno prossimo possiamo proporre al Comune diversi rimedi anti-code, dal rinnovo online alla spedizione a casa dei tagliandi».

    ***

    In pochissimi sono venuti a chiedere il tagliando??? Seppur possa essere veritiera questa versione dei fatti, a parte la scarsa pubblicità nel mese di marzo e aprile, ripropongo il semplice calcolo più volte pubblicato su questo blog:

    “Bastano due calcoli da “buon padre di famiglia”:
    Pass previsti: 400.000;
    n.agenzie abilitate al rilascio: 36(operative dal 3 marzo);
    n.giorni lavorativi in media: 44;
    n.ore lavorative medie al giorno: 8;
    Si deduce facilmente che se tutti gli aventi diritto avessero deciso di dotarsi del pass prima del 5 maggio, ciascuna agenzia avrebbe dovuto rilasciare n.252 pass al giorno, pari a n.31,5 pass l’ora; cioè avrebbe dovuto rilasciare ogni tagliando in meno di due minuti.
    Ovviamente, a patto di mantenere un ritmo costante e di non avere alcun intoppo di alcun genere.
    Tutto questo lo si sapeva da prima, ma si è preferito trattare i palermitani da sudditi anziché da cittadini.”

  243. ma infatti “non tutti gli aventi diritto”hanno la necessita’ di dotarsene, prima dell’avvio.
    Penso all’esercito di pensionati,
    per i quali quello che non riesci a fare oggi lo puoi sempre fare domani,
    ed all’esercito di persone che non hanno ne’ tempo,ne’ voglia,ne’ necessita’ di recarsi al centro.
    Non tiriamo facili somme.

  244. daniel, una pianificazione ha bisogno di dati oggettivi. Non si “pensa” sui numeri ma si analizzano, a livelli professionali. Quantificando l’esercito dei pensionati o di altri che magari hanno voglia di farsi fare più multe in un giorno… se considero che in base a dati Istat (demo.istat.it) i residenti over 65 a Palermo sono 110.277 e che il 20% medio è in possesso di automobile si tratta di ca. 22.000 persone, mettendo per assurdo che siano 40.000 persone in totale a cui il pass non serve, il totale previsionale poteva essere di 360.000 mila. Molte persone, si sono rifiutate di fare il pass per via delle estenuanti code e disservizi e già cmq si è arrivati a 200.000 mila…

    Chi gestisce un servizio non può non tener conto dei numeri nel fare analisi previsionali…

    Ti dico solo che a Milano esistono 800 punti di distribuzione…

  245. e’ che qui si spazia da un argomento all’altro.
    C’e’ chi ha messo in dubbio l’idea ztl
    (come ieri l’idea targhe alterne,o l’idea chiusura totale).
    Una volta decise queste ztl,posso anche capire che non c’e’ stata attenzione a certe cose,che hanno creato
    disinformazione e certi disagi (evitabili),ma mi pare che per questo motivo si va al rinvio della decorrenza,(unica via di fuga per il comune).
    Pero’ leggo di iniziative che chiedono di far fallire il progetto Ztl.
    Ed allora che facciamo?
    Il gioco dell’oca?

  246. Ciao Daniel , non credo si debba parlare di gioco dell’oca – ovviamente il tuo era sarcasmo -
    Secondo me, molta gente è contraria a QUESTE ztl mentre è favorevole – penso – a delle ztl ragionate e proporzionate, sia in termini di costi che di limitazioni, a quello che questa nostra bellissima città ( dal satellite, di notte e senza politici ) può offrire. Scusate la battuta precedente. Per me Palermo è veramente una bellissima città infatti nonostante tutto sono ancora quì a quasi 40 anni cercando tutti i santi giorni un buon motivo per non andare via. Salute e pace per tutti quanti voi.

  247. a stefania: sei brava e tenace! già a striscia hai dato prova di essere una donna forte e coraggiosa, i miei complimenti.

  248. @ sittina: io l’ho fatto a meta aprile in 15 min! 15 minuti! Controprova? Vai a vedere il giorno di scadenza delle bollette la coda alla posta! il palermitano è pigro! non è questione di sudditi, re, vicere…… Quella e solo polemica sterile ed infantile.
    Ps: come fini col 99,99% dei palermitani contrari alla ztl? avevano tutti da fare??
    @ giovanni p: il comune HA ESPRESSO la sua posizione: ZTL! punto!
    @ rino: non sei solo.

  249. @ Danilo
    io vedo queste possibilita’:
    1.tornare a zero (e cosi’ abbiamo scherzato)
    2.tornare alle targhe alterne
    3.attuare queste (e/o altre ztl)
    4.Chiudere la zona A e renderla isola pedonale
    Mi pare che stiamo vivendo la fase 3 .
    Certo se c’e’ gente che sta alla finestra,sperando che il Comune faccia marcia indietro,negli ultimi giorni
    ci sara’ nuovamente ressa per i pass.
    Ma io credo che chi aveva veramente bisogno del pass
    lo ha gia’ fatto.
    Per certi altri discorsi,mi pare che in Consiglio Comunale ci sia anche un’opposizione che dovrebbe garantire la correttezza.

  250. @daniel
    fare le ZTL come da punto 3 ma farle bene e non così, no? anche copiando (non è vergogna) dalle altre città.
    sittina ha ragione. Non c’è stato un approccio professionale. Mi chiedo se esistano simulazioni sull’attesa diminuzione di traffico e inquinamento o solo su quanto si sarebbe dovuto incassare.
    Che ci sia stato pressapochismo sulle procedure di rilascio è sotto gli occhi di tutti ed è testimoniato dallo stesso disappunto di Ceraulo e dalla necessità di proroga concessa non certo per buonismo.
    Vogliamo riassumere cosa non va e perchè la gente è imbufalita?
    1 – ordinanza probabilmente illegittima (come da ricorso al TAR di cui si attende l’esito);
    2 – appalto alla TD Group con alcune ombre (“anomalie” le definisce Stefania Petix) sulla regolarità dello stesso (mi sembra come da ricorso alla corte di Conti);
    3 – un sistema di rilascio dei pass che ha sottoposto la popolazione a trafile umilianti;
    4 – un costo sproporzionatamente caro alla luce dei servizi resi e di quanto avviene nelle altre città;
    5 – dubbie possibilità di efficacia al fine di ridurre l’inquinamento (vedi peraltro cosa accaduto a Milano);
    6 – altrettante dubbie possibilità di ridurre efficacemente il traffico (se chi non può permettersi di cambiare l’auto a benzina decidesse di trasformarla a GPL, avremmo praticamente tutti anche nella ZTL-A);
    7 – (last but not least) nessun servizio alternativo alle permanenti esigenze di mobilità (e forse è il punto più fondamentale).
    Ce n’è abbastanza? Ti sembrano “dettagli” da migliorare come qualcuno ha avuto l’ardire di definirli?
    Il guaio è che se non dovessero funzionare le ZTL, le targhe alterne – che tu riporti come alternativa – magari andranno in somma al provvedimento sulle ZTL. E dopo aver fatto pagare per circolare non so come si dovrà raccontarlo alla popolazione. Se vi è in pendenza un ricorso al TAR è nella logica delle cose che la gente aspetti. Non pensi si sarebbe dovuto prevedere anche questo?

  251. Ed eccoci li ..siamo alle solite.. il palermitano è sempre lo stesso,è pigro,vuole portare l’auto sin dentro i negozi,non vuole fare le code, non vuole le ZTL.. tutto è stato fatto bene tutto è chiaro il pass lo potevi fare ad aprile,vale per 5 anni ma forse solo per uno anzi forse è per sempre,per leggge non è applicabile la ztl ma non non conta,il put è una ricetta,il palermitano prima deve pagare e poi vedere se era giusto o no,l’amministrazione ha fatto tutto alla luce del sole,non vi sono alternative alle ztl, non e vero che dimezzando o quasi il numero di auto in centro bloccandole con le targhe alterne l’inquinamento diminuisce perchè il palermitano che puo’ circolare per recuperare accellera di più,” cito:c’è chi ha messo in dubbio l’idea ztl e ha proposto chiusura totale o ritorno alle T.A.” ma dai,l’idea delle ztl e’ la piu’ brillante che si potesse concepire” ANCORA ATTENDO CHE QUALCUNO MI DIMOSTRI CHE QUESTA SOLUZIONE (RISOLVA)IN REALTA’ MIGLIORI LO STATO DI SALUTE DELLE CITTA’ VOGLIO VEDERE I DATI” a già sono palermitano i dati prelevati in campagna fra dieci anni..PM10 PM0.1 vuoi vedere che …no no.. a già vi immaginate,mi aspettavo che nelle zone ZTL rientrassero le centraline che hanno registrato le maggiori zone critiche..
    Penso che questo sara’ il mio ultimo intervento e vado a casa sicuro del fatto che le ZTL sono la soluzione,che il costo non è sproporzionato e che tutti questi denari non avrebbero potuto essere destinati a problemi più importanti e che richiedono una soluzione in tempi brevi.
    Che ci volete fare sono PALERMITANO sino a quando non mi fanno diventare un TALEBBANO.

  252. Il dossier ZTL con il suo dibattito è approdato sulla home page NEWS di Current.it la web TV che va in onda sul Canale 130 di SKY.

  253. Ammesso e non concesso che il TARS la desse vinta ai ricorrenti, il comune dovrebbe restituire i soldi dei pass già prodotti e non potrebbe nemmeno costringere la TD a restituirli, visto che il torto sarebbe del comune. E, nel caso, dovrebbe pagare la TD pure per il servizio di sportello-restituzione.
    Questo aprirebbe le porte ad una class action risarcitoria, che metterebbe in ginocchio le già vuote casse del Comune…
    Quindi il massimo che potrebbe ragionevolmente fare il TARS sarebbe sospendere l’entrata in vigore delle ZTL e costringere il comune a dotarsi in tempi strettissimi del famoso PUT. Ma ormai indietro non si torna, per forza di cose…

  254. ZTL SICURAMENTE UNA PRIORITA’
    ” DA LA REPUBBLICA PALERMO.IT “CRONACA”
    Sos rifiuti, chiude Bellolampo
    L’Amia non ha l’autorizzazione da Roma.” NE SOLDI”
    Signori, ecco cosa intendevo prima,forse era meglio chiudere il centro o targhe alterne e risolvere altri problemi.
    Vediamo ora chi mi dice che non e’ così, che raccolgo tutta la netturbe che trovo e gli faccio un bel regalo!!

  255. @ Manuel Fantoni
    I Palermitani fanno le code alla posta???
    Perchè quando è possibile fare biglietti aerei on line , contratti di assicurazione on line , etc… a Palermo si fa una gara per un sistema di rilascio dei pass che obbliga i cittadini a fare code infinite in uffici diversi?
    Perchè nessuno dei difensori della ZTL alla Palermitana risponde alle critiche puntuali sui diversi aspetti di questo provvedimento dell’Amministrazione Comunale?
    Mi sembra che l’unica difesa sia contestare chi fa emergere la cattiva gestione di questa vicenda.

  256. @isaia pandurri
    quindi diamo per scontato che il TAR si pronuncerà non in base al diritto e alla fondatezza del ricorso, ma sulla base dell’opportunità politica e alle possibili conseguenze…
    molto edificante: da repubblica delle banane. voglio pensare che comunque vada deliberi in base alla legge.
    @Manuel Fantoni
    capisco: abbiamo abituato i Palermitani alle code alla Posta (magari per ritirare raccomandate di cui il servizio privato lascia solo l’avviso per non perdere il tempo della firma) o all’esattoria per le cartelle pazze di cui non hanno colpa, ma perchè si stanno lamentando giusto adesso per qualche ora di coda per i pass?

  257. La discarica di Bellolampo chiude, con il pizzo delle Ztl non si sa come va a finire, le casa famiglia stanno fallendo.. etc…
    Il comune in tutto questo dice di non aver soldi..come pensa di risolvere i problemi?
    Una soluzione l’avrei: togliere le auto blu, diminuire i mangia soldi che ci governano, ridurre al minimo (come d’altronde quelli nostri) gli stipendi, spendere con senso logico i soldi per la città, magari diminuendo anche la spesa per organizzare il festino di Santa Rosalia(nulla contro la Santa)…
    Pensate che facendo così qualche soldo si potrebbe recuperare?

  258. aggiungerei l’eliminazione dei politici di quartiere (presidente, consiglieri e tirapiedi vari)i consulenti comunali pagati a sangue di papa e assolutamente inutili e per ora, una migliore gestione delle risorse finanziarie con un occhio di riguardo agli indigenti e all’infanzia…

  259. Siamo alla frutta. E’ arrivato il momento di prenderci ciò che è nostro ? Troppi sprechi e pochi controlli. Proprio oggi ho letto sul Corriere che i dirigenti pubblici si autovalutano da soli con tanto di premio in denaro come fanno alla regione siciliana. Vi rendete conto ? Oltre al danno la beffa!!!!

  260. Certo loro si aumentano gli stipendi e fessi continuano a lavorare per pagare le tasse imposte perchè loro si MANGIANO i nostri soldi….
    E’ normale, dopo che il nostro amato sindaco ha aumentato del 75% la tassa della spazzatura, leggere sui giornali che c’è EMERGENZA RIFIUTI e che hanno chiuso la discarica?
    Sicuramente questo tipo di amministrazione vincerà con il 100% dei consensi le prossime elezioni…..

  261. Grazie, Pepe’ sulla risposta , ecco la conferma di quello che avevo visto scritto, e’ sconvolgente che il Comune e Comuni ci mangiano sopra, sarebbe meglio chiudere definitivamente il centro alla viabilità, come hanno fatto in molte città.

  262. avanti al prossimo difensore…

    a Milano il pass è gratis per Euro 3 e 4,Bologna è gratuito,nella Capitale arriva comodamente a casa…

    a Palermo
    Continuate voi che io sono STANCO!!

  263. Stanco se sei stanco non scrivere….evidentemente la risposta a quello che hai scritto la sai già…

  264. Senza offese ovviamente…..

  265. Oggi su Repubblica di Palermo hanno pubblicato una lettera che richiama l’attenta analisi sul metodo aritmetico di distribuzione del pass pubblicata su Rosalio.it

    Con le Ztl, anche la matematica, è diventata un’opinione!

  266. Perchè,vedi punti di domanda,che possano far pensare che attendo risposte?

    Trattasi di intervento che mira a far riflettere.
    E scusa la presunzione a dare qualche informazione in piu’.

    Senza offese ovviamente…

  267. Sicuramente non ho visto nessun punto di domanda…per “risposta” intendevo la continuazione del tuo discorso…
    E poi se neanche si può scherzare…..

  268. Se ci si pizzica anche tra noi siamo finiti !

  269. @ Salvo Accardi, tranquillo da parte mia non c’è nessuna intenzione di pizzicare nessuno….
    Questo è uno dei pochi blog dove si può dialogare tranquillamente…perchè rovinare l’armonia…?
    @Stanco, cmq se in qualche modo ti sei sentito offeso ti chiedo scusa…non volevo…

  270. @Alessandra,offeso assolutamente…zittito,un pochino su una battuta ironica.
    Quando le conversazioni non sono fatte guardandosi negli occhi capita di essere fraintesi…altrimenti non credo che quella sarebbe stata la continuazione a quanto avevo scritto,e ti saresti adirata,per la differenza di trattamento palesata dalla nostra amministrazione rispetto a quanto fatto dalle stesse delle altre Città per uno stesso provvedimento.
    E’ presente un’altro post del 1/05/08 ZTL Dati oggettivi,ci stanno interventi e numeri che fanno riflettere.

  271. Spero che il litigio non prosegua, almeno qui…

  272. Ritengo che un lavoro di tale precisione e dettaglio debba essere posto all’attenzione della magistraturaper le indagini del casao
    Brava Stefania

  273. cara stefania petix bravissima però fallo sapere a tutta italia quello che hai scritto organizziamo una colletta e facciamo dei manifesti giganti dove finalmente si dice la verità (che fa tanto male lo sò)a questi marpioni (animale simile al sarchiapone che si trova nel regno delle due sicilie)ancora brava mi lancio in un abbraccio totò

  274. Ma secondo voi questa situazione potrebbe rientrare in un contesto penale ? Insomma, il nostro …..il sindaco di Palermo ha commesso eventuali ed ipotetici reati per caso ? Nulla di sottointeso o altro da fraintendere, non vorrei violare regole, leggi o altro. Tanto per sapere in che situazione ci troviamo.

  275. @ Rosalio, forse ho trovato un link interessante relativo al progetto di cui si parlava quì ieri (Sintesi). C’è solo il logo che riporta il simbolo del marchio registrato (R) . Si possono postare i link ? Nel dubbio chiedo.

    Ciao a tutti.

    Ignazio.

  276. LEGGO E RILEGGO DA CIRCA QUARANTA ANNI GLI ARTICOLI 3 E 53 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E OGNI TANTO MI CHIEDO:
    “FORSE SONO IO CHE NON HO MAI CAPITO NIENTE ?”.
    LEGGO E RILEGGO LE MIE PROPOSTE “LINEE GUIDA PER UNA CORRETTA DEMOCRAZIA” , MAI PUBBLICATE, E MI CHIEDO LA STESSA COSA.
    SONO COMUNQUE CONTENTO DI SCOPRIRE CHE ANCORA OGGI ESISTE TANTA BRAVA GENTE CHE CREDE NELLA COLLETTIVITA’ ED IN QUEL GRANDE VALORE CHIAMATO “UMANITA’”.

  277. Ciao Ignazio, si può. Ti chiedo la cortesia di fare questo tipo di domande per e-mail se ti dovesse sorgere qualche altro dubbio. Grazie.

  278. @Massimo Scarafia: se leggi bene l’articolo 3 della costituzione recita che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali di fronte alla legge senza distinzione etc. etc.. Parla di cittadini, non di automobili. Le auto non sono tutte uguali per la legge, non devono osservare la costituzione.
    Art. 53 “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.”
    Quindi se sei povero fattela a piedi!

    P.S. Leggasi il tutto con mesta ironia!

  279. Brava Stefania!!!
    a proposito dei pass per le zone ZTL …. con i nostri soldi il nostro comune ha ricolmato il deficit…
    e, che dire delle molte agenzie “alternative” che hanno preteso la tangente dai cittadini, assillati dalla scadenza (5/5/2008) ed esausti per le code davanti agli uffici addetti al rilascio dei pass.

    Costo totale del mio pass €…25,00

  280. certo è un peccato che i post più “commentati” (come questo di estremo interesse perchè tratta di qualcosa che ha un risvolto pratico sul nostro quotidiano oltre che di come è gestita la cosa pubblica) seguano le stesse sorti degli altri uscendo dalla home page al pari di altre comunicazioni – magari interessanti – ma spesso senza commenti…Vero è che, giusto nella fattispecie di questo post – essendo atteso per domani il pronunciamento del TAR – certamente si avrà nuova carne al fuoco, magari in termini di un nuovo post…

  281. Ciao. Il sito è centraletraffico . it . e’ ancora in costruzione. ho chiamato la ditta di Palermo a cui fa capo e mi hanno detto stamane che il progetto riguarda solo la mobilità dei trasporti pubblici locali ( autobus ? tram ?). Ancora tutto è in fase di sviluppo e stanno cercando sponsor per costare poco alle amministrazioni. Boh ! Speriamo che non sia una delle solite incompiute.

  282. Ho appena fatto il pass. Tempo totale 5 minuti peraltro, nell’attesa del trenino per Orleans. Non mi sembra così terribile.

  283. ma novità sulla sentenza del TAR?

  284. interessante, ma incompleto nella sua parte più rilevante… LA GARA!
    In quanti hanno partecipato?
    L’entità delle altre offerte?
    altrimenti nessun confronto di congruità è possibile se nel bando si parla di manutenzione…o palermo e come bolzano?

  285. ALlora, il TAR si è pronunciato? O è slittato ancora? Era la notizia più attesa oggi e nessuno ne parla? Qualcuno ha novità in merito???

  286. PALERMO – La conferenza dei capigruppo ha accolto la richiesta unanime del centrosinistra e ha ammesso all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, in programma lunedì, la mozione per la revoca della Ztl predisposta dalle due consigliere del gruppo ‘Un’Altra Storia’, Nadia Spallitta e Antonella Monastra e sostenuta dalla società civile e da varie associazioni come Bispensiero. “Ci auguriamo – dicono Spallitta e Monastra – che il Consiglio dimostri senso di responsabilità e disponga la revoca di un provvedimento inutile e dannoso. Inoltre, siamo soddisfatte perchè è stata anche accolta la nostra richiesta di discutere del progetto di stabilizzazione dei Lsu di Palermo, alla luce di uno studio predisposto dagli stessi Lsu”.

    WOW!WOW!WOW!WOW!WOW!

  287. Dimenticavo……

    La fonte è “La Sicilia” di Catania.

    Scusate !

  288. volevo dire inoltre che e’ abbastanza chiaro che non si vuole salvaguardare la salute della gente ma solo gettare fumo negli occhi e fare cassa!!se si vuole fare sul serio una lotta all’inquinamento ci vogliono veri rimedi e non stronzate solite! perche’ non togliere coraggiosamente le auto?perche’ non si dice apertamente che tutti i motocicli e ciclomotori vari inquinano piu’ delle auto?perche’non si fanno le piste ciclabili? perche’ non si fanno i parcheggi di zona?se proprio vogliamo continuare ad usare le auto a benzina o diesel o altro ,controlliamo il numero di emissioni e fissiamo un tetto massimo,tutte quelle auto a prescindere da euro 0 o euro 70 ,che superano tale limite di emissioni saranno bandite dalla circolazione in tutta la citta’!!! questa e’ civilta’,coraggio,vera lotta all’inquinamento,e salvaguardia del denaro che la gente spende per i propri mezzi di trasporto!!!!avete pensato che molte auto euro 0-1-2 hanno meno emissioni di tante auto euro 3 o 4 facciamo veramente una lotta perche’ i nostri soldi siano spesi,e spesi veramente bene!!!! ciao a tutti e coraggio diamoci da FARE……..ranieri

  289. Ieri il TAR ha rinviato la sua decisione al 24 Giugno prossimo, il motivo è l’inserimento di un’altro organismo di rappresentanza contro la ZTL nel ricorso presentato appunto al TAR. Siamo al paradosso!

  290. No.Siamo nella norma.

  291. ancora tutt’oggi vedo tantissimi pecoroni che fanno la fila per il pass. e il comune con un parco auto da rottamare li continua a far circolare.

  292. ciao a tutti complimenti per il blog è molto utile.
    vorrei sapere una cosa ma se tutto sto discorso dei pass ztl verrà annullato chi ha già fatto il pass avra’ un rimborso per i soldi spesi oppure no? perchè se non sarà cosi’ penso che assisteremo ad una rivolta pubblica, il primo io penso che mi andro a piantare sotto il comune a fare un casino.
    è proprio vero queste cose succedono solo da noi.
    mi vergongo quasi di essere palermitano.

  293. Dobbiamo mandarli a casa questi amministratori viviamo in una città che potrebbe essere considerata la classica città europea da itinerario turistico obbligatorio ed invece………………sono stato a Barcellona che a mio avviso ha tante caratteristiche simili a Palermo e tutto funziona alla perfezione i soldi stanziati in occasione delle Olimpiadi del 1992 sono stati spesi in maniera oculata apportando infiniti miglioramenti alla città….perchè noi non ci riusciamo?
    Brava Stefania forse un pò tutti dovremmo prendere spunto da te e denunciare tutto quello che non funziona

  294. Vivendo attualmente fuori Palermo all’inizio non mi sono interessato alla vicenda, ma poi, tornando a casa saltuariamente, ho iniziato a dare un’occhiata al perimetro della ZTL e cosa scopro?????
    Scopro, per mia fortuna, che le strade perimetrali esterne sono percorribili da tutti…. quindi posso liberamente andare da via montepellegrino o via sampolo in via crispi…… E INVECE NO!!!!!!!! Piazza Giachery (dove c’è la metrò di fronte l’Ucciardone) rientra in pieno nella zona A. quindi, per passare da una strada perimetrale ad un’altra (addirittura via montepellegrino è fuori dalla ZTL) devo per forza entrare, per circa 150/200 mt in zona A.
    Vorrebbero pure farmi pagare il Pass?????

    Per non parlare poi delle aberrazioni circa il transito degli autobus e delle auto delle forze dell’ordine….
    secondo l’ordinanza (anche per quanto visto sul sito dedicato) le forze dell’ordine, che purtroppo non possiedono solo auto di ultima generazione ma spesso devono utilizzare auto vecchie, dovrebbero pagare il pass per ogni auto in servizio o addirittura non utilizzare le auto più vecchie nella ZTL. Magarì così i vari ministeri iniziano a rinnovare il parco auto della polizia, dei carabinieri e della finanza…. tanto lo stato ha i soldi da spendere inutilmente per colpa di cammarata…… e che dire degli autobus? da ciò che si legge sul sito sembra che anche l’AMAT (e quindi una municipalizzata che vive sui soldi pubblici, i nostri) dovrebbe pagare una società privata per transitare nelle zone interessate….. morale della favola….. il comune paga, con soldi pubblici, una società privata per far transitare veicoli comunali, e quindi pubblici, in aree pubbliche (le strade) che appartengono allo stesso comune.

    Mi chiedo: ancora nessuno ha interessato la Procura della Corte dei Conti per il danno erariale che il Sindaco sta arrecando? Nessun rappresentante delle forze dell’ordine l’ha denunciato per interruzione di pubblico servizio?

    E poi: non si stava eliminando la mafia??????????????

  295. Grande articolo, che conferma tutto quello che sappiamo o sospettiamo.
    Ma che MINxxxA fa la cosiddetta “opposizione”?
    Se ne va in quell’obbrobrio (per come l’hanno ridotto) di Mondello a farisi i bagni???

  296. Grande Stefania!

    Io che lavoro fuori Palermo e sono ancora residente lì (ancora per poco) son certo che avrò dei problemi enormi per arrivare a casa…
    Chi lavora non può permettersi di cambiare auto con estrema facilità…

  297. Bene, anzi male!
    Che cosa dobbiamo fare quando ormai quasi tutti abbiamo il pass? Si mormora che saranno restituiti i soldi con biglietti Amat: mi……risate!
    A proposito, su Repubblica di oggi, oltre alle tante schifezze, ho letto dell’aumento del biglietto dell’autobus con la relativa diminuzione del suo tempo di validità da 120 a 90 minuti.
    Mi ricordo ancora quando l’amministrazione comunale aumentò il biglietto a 100 lire. Io ero ragazzino ma il casino che è successo, lo sciopero di studenti e lavoratori mi è rimasto impresso.
    Oggi che facciamo? Ingoiamo il rospo. A forza di ingoiare stiamo diventando obesi e malati.

    Grazie Stefania

  298. E’ assurdo non solo il danno ma anche la beffa…Aumentare il costo del biglietto Amat e diminuire la durata….
    Ma il signor (sempre se si può definire tale) sindaco dove vuole arrivare?
    Vuole la rivoluzione?
    Mi sa che continuando così sarà di certo accontentato…ma non credo che ne sarà felice!!!Non si sta rendendo conto che lui e il suo governo sono solo un gran FALLIMENTO!!!!!!!!VERGOGNA!!VERGONA!!

  299. per Stefania

    Grazie di esistere!

  300. Brava Stefania, grazie di quello che fai e, per dirla come il nostro (vostro) Sindaco, dopo la bravata che ho letto oggi di aumentare i biglietti AMAT e tutto il resto che ogni giorno con dedizione si inventa insieme alla Sua grandiosa Giunta io direi:
    PALERMO…E’ SEMPRE LA CITTA’ PIU’ “COOL” (attenzione alla pronuncia !!):)

  301. Neppure a Milano il prezzo della corsa è di 1.10 €!!
    Non è assurdo triplicare i costi degli asili comunali ?
    Non è assurdo chiedere 3€ per l’ingresso alla piscina comunale che offre un servizio peggiore di Birkenau o Dakau ?
    Non è assurdo chiedere ulteriori aggravi economici per tutti i servizi cimiteriali ?
    Non è assurdo continuare a vivere in questa città???
    Io sono disposto ad accettare tali aumenti ma in cambio pretendo i servizi!!! SERVIZI che funzionano!!!

  302. Un paio di anni fa l’Amministrazione Cammarata aveva già provato ad aumentare il prezzo del biglietto del bus (1,05) riducendo contemporaneamente la durata di validità (addirittura 75 minuti, se ricordo bene). La cosa durò poche settimane, data la protesta dei cittadini e dell’opposizione. Vediamo quanto durerà questa volta.
    Il problema è che sembra che il Comune sia obbligato ad aumentare il prezzo del biglietto, a causa di una norma regionale che fissa il prezzo minimo a 1,10 euro. Perché ridurre la durata però?

  303. vi siete mai chiesti come mai la ztl è così grande?

  304. Aiuto, aiuto

  305. Poichè, a mio avviso, il primo obiettivo delle ZTL è incassare il più possibile, si può immaginare che più sono estese e più persone sono interessate dal provvedimento (acquisto pass+multe). Al di la delle giustificazioni che magari ci sono dietro (inquinamento in tutta quell’area, etc). Poi non so, illuminaci.

  306. RISPOSTA POLITICA: più è grande meno si inquina.
    RISPOSTA DA FAVOLA: serve per mangiare meglio nipotina mia.
    RISPOSTO DA PSICOLOGO: A volte la grandezza giustifica un’insicurezza di dimensioni” per esempio: guidare una moto di grossa cilindrata, comprare una villa grande.
    RISPOSTA DA ASTRONAUTA: è un piccolo Pass per l’uomo ma un grande Pass per l’umanità!

  307. RISPOSTA SINTETICA : SI
    RISPOSTA ARTICOLATA : Certamente, semplicemente per fare cassa il più possibile visto che “si vocifera” che il dissesto economico comunale è da un pò che è in atto.

  308. @ Stefania
    Ti sei chiesta come è possibile che non sia ancora intervenuta la magistratura visto che “in giro” “si dice” ( ditte non pagate da mesi ed alcune da anni, servizi sospesi ecc) che il dissesto è in atto ma non viene dichiarato?

  309. Dobbiamo dirlo a chiare lettere, noi palermitani siamo degli ingrati!Ma come il ns “amato sindaco” nn dorme la notte pe rinventarsi qualcosa per fare cassa e noi ci lamentiamo?? Abbiamo pagato il 75% in piu di tarsu ed abbiamo tutte le strade linde e odorose,altroche citta’ sporca con cassonetti sempre pieni e discriche all aria aperta! Vuole farci pagare la ztl perche’ si vuol prendere cura della ns salute e cosi avremo in città aria piu’ pura che sullo stelvio. Vuole aumentare il biglietto dell autobus perche cosi i mezzi tutti nuovi e poco inquinanti ci porteranno in giro per la citta’con puntualita’ svizzera, altro che attese di ore!!
    Quasi quasi dobbiamo dirgli grazie ahahahahah

  310. letto il titolo di Repubblica Pa. di oggi?
    Sento puzza di bracciali ai polsi
    …lo dicevo io…..

  311. [...] anche normale non avere delle ZTL e dei legami con la TDGroup non proprio chiari e non stupirsi. Fortunatamente i pass richiesti sono meno di quelli [...]

  312. [...] al lavoro in maniera seria, piuttosto che con provvedimenti assolutamente discutibili o illegali come le ZTL o il raddoppio dell’addizionale IRPEF e l’aumento delle tariffe di acqua, piscina, asili, [...]

  313. Dal giornale la repubblica.. mi viene troppo da ” ridere” (telecame in tilt scattate 17000 foto)e ora? si dovranno magari pagare gli straordinari a vigili che dovranno spulciare una per una queste foto per eliminare quelle delle auto provviste di pass?
    ztl risolve il problema dell’inquinamento?
    quando verranno prese le rilevazioni delle centraline “sperando che non vengano divulgati idati di quelle poste in campagna” e l’inquinamento sarà magari peggiorato, visto che tutti siamo stati costretti a pagare il pass e quindi tutti entriamo in centro,quale provvedimento si inventerà l’amministrazione? e come giustificherà il fallimento della ztl e lo spreco enorme di denaro?

  314. E’ semplicemente VERGOGNOSO tutte quante le istituzioni non fanno altro che creare nuovi modi per far pagare sempre soldi alla gente….Per quanto mi riguarda so soltante che arrivo a fine mese sempre senza più soldi e mai che mi possa permettere un divertimento . Tutto si paga e tutto aumenta. MA QUANDO FINIRA’.

  315. Grazie Sindaco “Camerata”, ora si che mi sento veramente cool.

    Grazie Stefania, grande come sempre, mi associo anch’io al voto per te.

  316. [...] di ZTL (Zone a Traffico Limitato) tra i più cari d’Italia. Se non mi credete, leggete questo approfondito confronto. Io andrò avanti con un solo paragone che dice già tutto: Milano ha speso 14 milioni di euro (con [...]

  317. Finalmente qualcosa si muove, oggi 24 Giugno 2008 il TAR ha dato ragione ai cittadini onesti e dimostrato quanto era illegittimo il provvedimento ZTL del comune di Palermo. Questa e’ la prima di una (spero) lunga lista di vittorie che dovremmo prenderci contro i soprusi di chi ci dovrebbe agevolare e invece approfitta del potere.
    Forza Palermo.

  318. Voglio proprio vedere come ci rimborsano! mi sa che i soldi se li sono già magnati!

    Palermo la città più IN COOL d’Italia

  319. e adesso in assenza di ztl come le mantengono le……..strisce blu in tutta la città?
    vedo nubi all’orizzonte.
    confesso che se ricevessi una multa in questi giorni sulle strisce blu, farei ricorso (e lo vincerei)
    secondo me non hanno ancora percepito l’entita’ del danno.
    ma si sa la gattina frettolosa..

  320. sarò malo pensante e cervellotica (capace che ha ragione mio marito) ma non avete mai pensato al nesso strisce/ztl
    sono legate a doppio filo, dove non c’è la seconda va dimezzata la prima!
    mica poco.

    io mi chiedevo come mai sta ztl pure in viale strasburgo, poi riflettendo..
    ma adesso dopo il TAR come lo tengono lo scecco in piedi?

    sicuramente troveranno una legittima soluzione.. dopotutto sono esperti!

    scusate scappo che devo andare a ridere!!

  321. e basta con ‘sta storia. basta, s’è capito da che parte stava la ragione. adesso insistere chiedendo il risarcimento per quelsiasi cosa è da spacconi. a questo punto non so cos’è piu fastidioso, l’incapacità degli mministratori o il vostro atteggiamento da spacconi con buffonate annesse in perfetto stile da adepti del codacons

  322. Blu uu
    le mille strisce blù
    Bluu uu
    le senti vacillar.
    ( ha haha ahha ha).
    .
    Penso che un sogno così …. non ritorni mai più ..
    mi dipingevo d’intero … le strade di BLU.
    POI.. d’improvviso il divieto è a un tratto sparito …
    e cominciavo a cantare …Cogl1one infinitoooOOOOOOO.
    PA GA Re, OH OH
    VIE TA RE, OH OH OH OOO
    mai più … le strisce mie blù, e il Tar .. m’ha fatto cucù.
    :D

  323. Forza Diego, ti sono vicino moralmente!!!
    Ti difendo io da tutti questi mascalzoni irriconoscenti che ti attaccano senza pietà, mentre il tuo solo pensiero è di salvaguardare la salute di tutti, anche la loro.

  324. P.S.
    Vedrai,ti verrà un’altra brillante idea per far quadrare i bilanci :-) :-) :-)
    Prova con un ECOPASS per accedere alla favorita.
    La salvaguardia del verde pubblico deve essere garantita dall’amministrazione locale ;-)

    Pensa per un attimo a quanta gente attraversa il parco per ragiungere mondello, inquinando e riversando una quntità inverosimile di co. UN bel ecopass, sarebbe la soluzione!!!!

    Spero che non ci sia la solita “malapensante” che dirà che è l’ennesima iniziativa per fare “cassa”.
    Ragazzi, volete capirlo ?! è per la nostra salute!!!!

  325. ha ragione quel ragazzo..siamo i tipici adepti del codacons (va a capire che è)
    siamo talmente rognosi, da volere le cose fatte legalmente.
    Provo vorgogna per me stessa.
    e anche tu Goku, con la tua canzuncella, brutto adepto, smettila.
    goditi i provvedimenti creativi del comune e sorridi.

  326. Cammarata ieri ha dichiarato queste testuali parole:”…saranno individuati i responsabili di questi atti amministrativi fatti con molta disattenzione”.
    Ma così dicendo, offende l’intelligenza delle persone…..

  327. Mi chiedo quali altri atti amministrativi sono stati fatti con disattenzione.

    P.s.: mitico Goku!

  328. …e firmati con la testa girata dall’altra parte!

  329. Stè, io sono un comico, sto passando gli anni piu belli della mia vita, tranquilla sto godendo; solo solo che fino a ieri credevo che i padri della comicità erano Buster Keaton, Stanlio & Ollio, Charlie Chaplin, Antonio De Curtis, ecc; credevo che la comicità si fondasse sulla torta in faccia, la sedia tolta e il culo per terra …………..
    MA QUANNU MAI ……. sto vivendo nuovi comici, ascolto battute esilaranti, vedo gag a colpi di smentite e di Tar.
    In tutto questo … potrò dire … IO C’ERO.
    :(

  330. grandi verità, Goku mio, mi chiedo che stia facendo il sindacato cabarettisti italiani, questa è concorrenza sleale, e non si scherza con il pane di tanti onesti artisti.i vertici del sindacato dovrebbero dimettersi!

    i tutto questo i cabarettisti rischiano di dire
    IO NON CI SONO PIu’…

  331. oggi leggendo repubblica mi sono chiesta, ma davanti a tanto dal comune quale battutone tireranno fuori domani !!!
    leggete e meditate

  332. cara Stefania, ieri leggendo repubblica mi sono chiesta:
    com’è che
    “«Fare chiarezza sull´appalto che ha dato in gestione la vendita dei pass alla Td Group ” ecc.ecc…
    spunta dopo quasi due mesi dal tuo post?
    Credo che in altri paesi(credo) all’indomani di una simile pubblicazione sarebbero saltati sulle (dalle) sedie un bel pò di personaggi.

  333. una cosa vorrei chiedere a Stefania Petyx. Nei giorni di caos Ztl, gente che si alzava alle 5 per mettersi in coda o gente che perdeva una giornata di lavoro, (cose da 4° mondo che non hanno precedenti in nessun’altra parte!!!) ecco in quei giorni mi sarei aspettato da Te un servizio su Striscia e invece niente… Tanti servizi da Palermo ma nessuno ha mai toccato il tasto delle ztl. Come mai? c’erano ordini pseudo-politici che impedivano di parlarne?
    Grazie in anticipo per la risposta

  334. Forza Stefania, Stefania for President!!!!!!!!!!!!!!!!!

  335. Sconvolgente! Sembra un’inchiesta alla Report! Non ne sapevo nulla. Speriamo a questo punto che la magistratura o la corte dei conti chiami a risponderne qualcuno perchè la politica di certo farà sfumare tutto.
    p.s. ma sull’apcoa non si può trovare nulla? Avevano iniziato a svendere la città e noi tutti proprio con quella, dato che era riuscita perchè non provare di nuovo?…..

  336. Ottimo lavoro giornalistico.Di confronto degli atti locali, con quelli nazionali, di verifica, dei requisiti, per le società deputate.
    Che tu sia davvero una giornalista, Stefania?
    Il controllo delle fonti, e la verifica delle fonti, é strumento essenziale per essere un gionalista obiettivo, non dipendente da soli lanci di agenzia, o dalle sole comunicazioni degli organi presuntamente competenti.
    Da siciliana, sei diffidente, e da giornalista scettica, due qualità che si sommano, direi.
    Mi spiace che noi siciliani dobbiamo essere costretti a diffidaredelle nostre amministrazioni, cosache in altri comuni d’Italia, non succede. Mi spiace che ci sia questa anomalia fra governanti e governati, così di basso livello, e così tendente a pensare i propri cittadini come una massa di animali a cui si può chiedere di tutto senza dare nulla. Una massa presuntamente ignorante, e raggirabile, facilmente.
    Credo sia stato questo il maggior errore dell’attuale amministrazione.
    E cmq un avvertimento, mai riconfermare una stessa giunta, ad un secondo mandato. Sapendo di non poter essere rieletti, si esimono da qualunque forma di responsabilità.

  337. @G.luca

    comprendo il senso della tua domanda e ti spiego perchè non ho potuto fare il servizio su cui come avete capito ho lavorato parecchio.

    le ultime puntate di striscia non sono più in diretta e
    per finire il dossier c’è voluto tempo e infinite e difficili verifiche.

    a metà maggio quando ero pronta non ero più in tempo per mandarlo in onda.
    a striscia, correttamente, diamo il diritto di replica, cosa che non possiamo fare se non siamo in diretta. questo è un servizio che si presta alla replica, quindi non era il momento giusto.

    ma ho idea che a settembre sarà ancora “attuale”, quindi nulla è perduto.
    e poi non ti nego che Rosalio è stato un ottimo sostituto.

    grazie a tutti voi per l’affetto e l’attenzione con cui mi avete accolta.
    Stefania
    la rete è più forte di quanto crediamo….

  338. [...] Dossier Ztl: le parole che non ci hanno detto Dossier Ztl 2: un pasticciaccio brutto, brutto [...]

  339. [...] zone a traffico limitato permanenti (per maggiori informazioni date un’occhiata all’articolo di Stefania Petyx e alla sentenza del [...]

  340. …. come al solito ci danno il contentino….. anzicchè ripagarci dai giorni di permesso chiesti per il rilascio dei pass, dallo stress subito dalla ulteriore burocrazia da affrontare per riavere quanto indbitamente versato etc etc, il sindaco ha pensato di fare un bel regalo a ceraulo: gli ha tolto la seccatura della delega al traffico e gli ha lasciato tutte le altre!
    un amministratore che sbaglia dovrebbe sparire dalla vita pubblica (per non aggiungere che alle precedenti comunali il predetto ceraulo non aveva riscosso il beneplacido degli elettori …. ma il sindaco ha pensato bene di riconfermargli le precedenti deleghe, anzi forse gliele ha aumentate….
    come avere fiducia nei poltici??????
    chi sbaglia deve pagare ed anche risarcire altro che immunità!

  341. [...] milioni di euro (20, quando Milano ne ha spesi meno della metà) per un sistema di ZTL automatico che non ha funzionato (tant’è che han dovuto rimborsare tutta la città aggiungendo i costi del rimborso) e che si è [...]

Lascia un commento (policy dei commenti)

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.