mercoledì 22 nov
  • “Palermo apre le porte” 2009, primo weekend

    “Palermo apre le porte. La scuola adotta la città”

    Riparte oggi Palermo apre le porte. La scuola adotta la città, la manifestazione che coinvolge docenti e alunni di tutte le scuole cittadine che si trasformano in ciceroni per raccontare a turisti e visitatori in italiano, ma anche in inglese e francese, storie e leggende di chiese, statue e quartieri, dislocati lungo vari percorsi che attraversano la città. L’attuale è il quindicesimo anno e il filo conduttore scelto è Palermo: una città da amare.

    Le mete di questo weekend sono legate a tre temi: i luoghi della nobiltà con visite a Villa Trabia (via Salinas, 3), Villa Ranchibile (piazza Don Bosco), Villa Pantelleria (vicolo Pantelleria, 10), Palazzo Mirto (via Merlo), Palazzo Galletti (piazza Marina, 46), il Castello della Zisa (piazza Zisa) e la Casina di Caccia Reale (via Boccadifalco); il luoghi della cultura con visite al Museo d’Arte e Archeologia “I.Mormino” (via Libertà, 52), all’Osservatorio Astronomico e Museo della Specola (piazza del Parlamento, 1), a Palazzo Ziino (via Dante, 53), al Museo Geologico G.G. Gemmellaro (corso Tukory, 131), al Museo dell’Istituto Parlatore (piazza Montevergini, 8) e al Complesso monumentale dello Steri (piazza Marina, 61); i luoghi del verde con visite ai giardini della Zisa (piazza Zisa) e ai giardini di Villa Trabia (via Salinas, 3).

    Domenica mattina si svolgerà la passeggiata tematica Periodo Fenicio. Punto di raduno: I.T.S.G. Parlatore (piazza Montevergini, 8).

    Palermo
  • 2 commenti a ““Palermo apre le porte” 2009, primo weekend”

    1. Ogni anno sempre meno siti e luoghi visitabili non eccezionalmente ma in qualsiasi giorno della settimana.

    2. Sono una studentessa inglese e voglio scrivere una tesina sul questo progetto ‘palermo apre le porte’. Il piu opinioni che posso ricevere il meglio. se qualcuno ha il tempo di rispondere a qualche domande sarei molto grata. qual’era lo scopo del progetto quando iniziato 15 anni fa? é riuscito, come? come sta continuando oggi a riuscire? qual’é la significanza/effetto di questo progetto sulle scuole coinvolto (specialmenti i bambini), la cittá di palermo e la sicilia in generale??
      qualsiasi opinioni/commenti sarebbe molto utile
      grazie =)

    Lascia un commento (policy dei commenti)