martedì 22 ago
  • Se bevi e guidi muori o forse no

    I pubblicitari sono scatenati di questi tempi. Dopo Valentina e Marco (e Adduma e daiQuiri) arriva l’impresa funebre Trinca con i suoi manifesti (via Gery Palazzotto) che toccano l’ambito della pubblicità sociale (invitano alla guida sicura).

    «SE BEVI E GUIDI MUORI O FORSE NO. Tu puoi scegliere...noi ti aspettiamo il più tardi possibile»
    (foto di Giacomo Cacciatore)

    Il messaggio: «SE BEVI E GUIDI MUORI O FORSE NO. Tu puoi scegliere… noi ti aspettiamo il più tardi possibile».

    L’agenzia ha pure un profilo su facebook.

    Palermo
  • 78 commenti a “Se bevi e guidi muori o forse no”

    1. Agenzia funebre TRINCA ????
      Ma è incredibile !!

      “Trinca, trinca, trinca,
      buttalo giù con una spinta
      poi vedrai che bella festa
      la medicina del mondo in rovina
      stai tranquillo è questa qua.

      Galbusera beve solo barbera
      fa lo slalom fra i lampioni
      a schivarli tutti quanti son buoni
      lui invece li butta giù.

      Sua cugina beve solo benzina
      e poi parte come un razzo
      ora a Monza sta girando da un pezzo
      chi sa quando si fermerà.

      ………………………….
      ………………………….
      …………………………..
      finale:

      Se il nonnino beve un buon grignolino
      sente il suono delle campane (din don)
      e poi sogna le sbronze serene
      che verranno nell’aldilà.

      La cantavano “I GUFI”. Anni 60.
      ………….:)
      “Io vado in banca, stipendio fisso,
      così mi piazzo e non se ne parla più “

    2. molto bella complimenti

    3. invece la pubblicità bu… …rro ke cosa sarebbe????

    4. Questa è semplicemente geniale.

    5. Una delle pubblicità più belle sul bere e guidare:
      http://www.youtube.com/watch?v=VDAKV_QI19o

    6. questo non è essere pubblicitari.

      questa non è creatività.

      questo è volere far finta di fare una professione.

      mi piacerebbe sapere qual è l’agenzia.

      inorridisco.

    7. come coglie i dettagli manuelo nessuno
      sono i dettagli a mappare il mondo

    8. rimanendo in tema automobilistico, non capirò mai come funziona il bonus malus etereo.
      se uno non fa “infrazioni” da un po’ dovrebbe salire di classe…o no? almeno così mi era stato raccontato 🙂
      misteri della fede e dell’attesa…

    9. cioè tipo maccio capatonda

      poteva salvare il mondo
      poteva risolvere il problema della povertà
      poteva scoprire la cura per l’aids……………………………………………………………………
      ……………………
      ma anche no

    10. Visti oggi pomeriggio passando da via Libertà vicino le scale che scendono da via Marchese Ugo…stavo per scrivere due righe con foto da inviare a rosalio!!..mi avete rubato l’idea!

    11. pubblicità ….attassata…

    12. Come pubblicità consiglio anche questa:http://www.youtube.com/watch?v=pOoSRe-Olj0

    13. Troppo Forte , quest’agenzia ha molte idee , bravi molto carina la pubblicità ……

    14. c’è tutta palermo sommersa di manifesti se bevi e guidi muori o forse no impresa funebre nunzio trinca , eppure devo dire che mi ha fatto riflettere , ma poi vedi che gran pubblicità questa impresa non conosce crisi , bravi e geniali ma cmq il piu tardi possibile ..

    15. ….io, per un si e per un no, sto toccando il toccabile….

    16. anche io sto facendo il gesto scaramantico , e vero c’è tutta palermo bombardata di questa pubblicità , mi sono incuriosito perchè cera una folla di persone alla fermata dell’autobus che ne parlavano e mi sono avvicinato c’è chi rideva e chi si toccava anche io mi sono toccato Bravi per la pubblicità che hanno fatto ,

    17. Carina ??? La morte, la carrozzella e poi quel messaggio ” Noi ti aspettiamo il più tardi possibile “. Immagino una voce che sembra venire dall’oltretomba ed una scritta in rosso su sfondo nero, “Agenzia Trinca”, come se fosse il titolo, grondante di sangue, di un film di Dario Argerto. E’ orribile, è un incubo. Ci credo che poi uno s’ubriaca…

    18. Molto ironica questa trovata , con la scusa del messagio sociale si fanno la pubblicità , geniale questa comparsa pubblicitaria , ma poi cè tutta la citta sommersa di questi manifesti umorosi ,

    19. CONCORDO CON MANUELO

    20. Forte complimenti all’ideatore del manifesto ,

    21. io abito in viale strasburgo ed è sommersa di questi manifesti . non capisco a che titolo una ditta di funerali fa queste cose , ma vogliono che la gente muore ? cioè ci tirano i piedi , come fanno a fare queste cose ma poi a chi gli viene in mente di far ciò è inammissibbile è assurdo e surreale .

    22. si, vogliono che la gente muoia, altrimenti fallirebbero. Questa pubblicità è geniale.

    23. io non vedo nulla di surreale e di assurdo o inammissibile .
      Ma state dicendo sul serio ragà , si la pubblicità e pesantuccia ma io non penso proprio che quella ditta di pompe funebri spera che la gente muoia per quel manifesto , lo vedi non capite la pubblicità , quella pubblicita che io concordo con le parole di totò è troppo seria , x essere esposta si vede che si può fare, ma non mi venite a dire che quelli fallirebbero se non facessero quella pubblicità oppure vogliono che la gente muore , ma stiamo skerzando , Dovevate preoccuparvi se vi scrivevano i servizi che fanno , i prezzi , ecc ecc , anzi questa pubblicità ripeto pesantuccia ma tollerabile . . ANGELUS PA

    24. Salve,con tutte le pubblicità sciocche che spesso leggo nei manifesti credo che questa sia una delle poche che si possa salvare…è pesantuccia, ma sensibilizza noi giovani…poi credete che tirano i piedi?…ma scherzate?….vi dico solo che l ideatore è mio marito non è affatto come pensate..perchè per essere pubblicata e approvata direi che è davvero una pubblicità sociale molto toccante…quindi ragà leggete e rifletteteci su perchè non c’è bisogno di nessun gesto scaramantico anzi ….bacioniiii

    25. @Fabiola. “Pubblicità toccante”, questa si che è geniale…

    26. Non è una pubblicità sociale, è pubblicità commerciale smaccatamente mascherata da pubblicità sociale. Poi neanche tanto mascherata perché il logo trinca è ben visibile.
      Quest’annuncio non solo funziona ma molti putiari finto fescion style dovrebbero capire che i soliti qualità, convenienza, cortesia, vasto assortimento, sciòruum e clientela oramai appartengono al banale mondo della comunicazione provincialotta che porta solo a riempire, con il nulla, spazi vuoti.
      Molti putiari dovrebbero capire che la pubblicità è un investimento, non una spesa. Ma forse non capiscono la differenza.

    27. Totò: i qualità, cortesia, vasto scioruum etc. etc. riflettono non solo il fatto che i putiari non sanno che la pubblicità è un investimento, ma anche che non sanno investire per innovare, specializzarsi in qualcosa che li metterebbe in condizione di competere.
      Cartelli tipici da panificio:
      *Si accettano ordinazioni di rosticceria mignon
      *Specialità pizza al taglio

    28. @trinca e fabiola. A parte il testamento biologico: non voglio alcun accanimento terapeutico; (sottolineo :punto e virgola , perche non viene più usato) vorrei essere seppellita SOTTOTERRA! Grazie!

    29. Alla faccia di questa pubblicità ,stasera mi sono fatta un doppio aperitivo…alcolico……salute!!!!!!!!!!!!

    30. analizzo: se bevi e guidi muori, o forse no (e fino a qui va bene, è vero). Tu puoi scegliere (cosa? se morire o vivere? se bere o guidare? a quanti Kmh andati a schiantare?) Noi ti aspettiamo il più tardi possibile (quindi schiantati finché non muori). A me personalmente questa pubblicità non piace affatto, la trovo sbagliata, di cattivo gusto e soprattutto senza senso (vuole dire ai giovani di non bere o vuole dire ai genitori dei giovani se vostro figlio si schianta venite da noi.) Totò preferisco spazi vuoti riempiti con il nulla che spazi vuoti riempiti con campagne fintamente supercreative. Cmq ne stiamo parlando, la repubblica di oggi ne ha parlato sul sito, quindi è una campagna che ha fatto parlare di sè. Invito però l’agenzia adduma a postare queste campagne anche in siti in cui si parla espressamente di pubblicità (adsoftheworld.com o ibeliveinadv.com) come già hanno fatto con un’altra loro campagna sulle barche(…) Magari avere un parere da gente del settore non sarebbe male, anche se la pubblicità si fa per il consumatore e non per i pubblicitari sapere cosa ne pensano i “colleghi” fa sempre piacere (o forse dispiacere?).

    31. errata corrige!! mi scuso con i ragazzi di adduma, credevo che la campagna fosse loro. Resta cmq inalterato il pensiero sulla creatività.

    32. peccato che sia uno spot realizzato dall’Assessorato regionale alla sanità, salute e politiche sociali della Valle d’Aosta e non farina del suo sacco come dice…

    33. Come ha giustamente fatto notare “appropriazione indebita” la campagna è figa ma peccato che la foto sia stata rubata alla campagna sociale per la guida sicura della val d’aosta…

      http://images.google.com/images?client=safari&rls=it-it&q=se%20bevi%20e%20guidi%20muori%20val%20d%27aosta&oe=UTF-8&um=1&ie=UTF-8&sa=N&hl=it&tab=wi

      Peccato davvero. Nella nostra bella Sicilia c’è una pochezza intellettuale e creativa di fondo che mi fa rabbrividire più del cartellone stesso.

    34. non mi sembra un vero plagio…
      usa il “se bevi e guidi muori” solo per introdurre il resto dello slogan,che puo’ piacere o meno ma che io trovo molto simpatico

    35. Forse non mi sono spiegato.

      Se non è plagio questo:

      http://paoblog.files.wordpress.com/2009/04/010409_seguidiebevi_b.jpg

      La campagna puzzava già alla vista di quel logo “Trinca” schiaffato in modo rude su una foto curatissima con un lettering perfetto e un’idea ottima. Si vede a miglia che è un blando “copiaeincolla”. È bastato andare su google e trovare l’originale.

      Ragazzi cominciate tutti a fare i creativi.
      basta andare su google images e cambiare il logo.
      C’è materiale per i prossimi 30 anni.

      Good Luck. 😉

    36. Grazie alla segnalazione di ‘sfincione’ ho capito qualcosa di più. Nella foto del post si vede poco. Dunque, il ragazzo che vediamo in carrozzella in effetti sta al cimitero e sta piangendo sulla tomba della fidanzata, morta, si presume, nello stesso incidente che l’ha costretto all’immobilità. O forse in un altro ma sempre provocato da qualcuno che guidava in stato di ebrezza. L’autore dell’articolo ( edizione locale de “La Repubblica ) parla di “umorismo nero”. Ah, ecco (???)….ma non è umorismo nero, semmai è surrealismo. Qualcosa del genere che va anche oltre il mondo apocalittico di Ciprì e Maresco. Come in quello le donne sono scomparse ma gli uomini, gli umanoidi, non si muovono e non parlano più, piangono soltanto. Palermo, terra desolata, adesso è un cimitero.

    37. @Alessandro. Va bene. Come dire : investire nella pubblicità è giusto però se si può risparmiare qualcosina….

    38. Peccato! Mi dispiace per la magra figura Comunque il discorso dei putiari palermitani per me rimane.

    39. scusate ma dove l’avete visto che il ragazzo piange sulla tomba della fidanzata? Se l’è inventato il signor trinca per farla passare come sua, ma in realtà potrebbe essere il padre la madre la zia la sorella o il cane.
      cmq quella della regione val d’aosta ha un senso ti dice se bevi e guidi muori o resti menomato. Cmq finisci male, quindi non bere.
      che c’azzecca il sig trinca?? sarà pure bravo ad azzizzarti il funerale, ma la pubblicità facciamola fare a chi lo fa per mestiere.
      @manuelo: questo non è risparmiare qualcosina, questo è copiare/rubare spudoratamente una campagna che la regione val d’aosta avrà pagato (fotografo, postproduzione, etc..)e il signor trinca no…

    40. @ sfincione “Rubare” che parole ! E’ una citazione di una campagna pubblicitaria a quanto pare famosa. Orribile anch’essa ( e l’immagine ricorda da vicino una sequenza di un film americano con Tom Cruise ). Un pò di solidarietà alla fine anche per questo giovane Sig.Trinca. Cosa vuoi, è un mestiere difficile. A Roma, per dire, ancor più che a Palermo. Er cassamortaro, er becchino…..
      “……………..
      Così un ber giorno, da parè un dispetto,
      co tanto de cravatta e de gessato,
      er vecchio, co in zur bavero un lupetto,

      piagneva in zu la sarma der becchino,
      che invece de incassà, finì ‘ncassato,
      pe via c’aribbartò cor furgoncino. “

    41. Ma che figura di m****!
      A questo punto vorrei sapere se l’ha davvero fatta un’agenzia pubblicitaria!

    42. Peccato che dietro il “Valentina ti amo” c’è un povero ragazzo che non ha nessuna intenzione di farsi avanti perchè non sarebbe difficile per un buon avvocato chiedere i danni sia a Marco che all’agenzia adduma.

    43. Facendo cosi fanno parlare di loro ecco il loro gioco , però cè da dire che pur se a stampato una foto di un altro si fanno pubblicità a vicenda sia l’agenzia trinca che la regione aosta , non credete ?
      Ho visto le foto dell’impresario di pompe funebri ma e giovanissimo , anche se mi sono toccato cè da ammirarlo dai cerca di guadagnarsi la pagnotta , noi a torino viviamo queste cose ogni giorno guardate il giubileo di torino e come l’agenzia trinca , fanno pubblicità delle pompe funebri assurde , anche la giubileo a messo una foto di un altra regione , cosi facendo si parla di loro a livello nazionale nord sud ecc ecc ciauuuu

    44. @numeroprimo

      Ne sai di giurisprudenza! 😀
      Non confondiamo le cose fatte con criterio con la “monnezza”, please.

    45. Ragazzi,ma che siete polemici,i manifesti pubblicitari ormai sono attaccati eh basta polemizzare,il sig.trinca…la foto e questo e quello oddio…ma non avete altro da fare?il mondo è bello perchè è vario,per noi è stata un ottima idea poi a buon intenditore poche parole

    46. parlane bene parlane male basta che sene parli , almeno questi qua fanno parlare di loro tramite pubblicita , pensate quelli che sostano negli ospedali quelli fosse cosa di ucciderli e denunciarli .

    47. Come funziona???? Nunzio trinca… e noi na cugghiemu???

    48. complimenti all ideatore di questa publicita… ancora complimenti una publicita sensibile e toccante……trinca ai lanciato uno spot abbastanza significativo x noi giovani spero che in tanti apprendano la tua iniziativa!!!! trinca sei un genio

    49. Continuo a non capire dove sta la genialità di Trinca.
      Ha preso una campagna pubblicitaria della Valle d’Aosta (adesso rischia una denuncia) gli ha appiccicato sopra un adesivo con il suo numero di telefono ed è andato in giro a dire che è l’inventore di un messaggio pubblicitario innovativo!

      E Fabiola sostiene che ORMAI sono attaccati.

      Dimentico che questo è il paese del “io faccio le cose, tanto poi mi si condona tutto”.

      Fabì, fatte ‘na casa abusiva a Mondello! Dopo che l’hai costruita e arrivano i vigili gliè dici: “ma che siete polemici, la casa ormai è costruita! Non avete altro da fare?”

      p.s. qui si confonde il bello e brutto, il parlar bene o il parlar male, il mi piace o il “non mi piace” che sono concetti giustissimi e su cui si può discutere per anni, con il concetto di roba presa da altri e spacciata per propria. Punto.

      La solita Italietta.

    50. Questo si chiama gossip , concordo con antonio , ragazzi ma fatevi gli affari vostri scusate , io conosco i trinca , se leggete le dichiarazioni stanno provvedendo alla rimozione dei manifesti , non fate piu storie o abbili .

      A Palermo di manifesti ne sono stati affissi 200 «ma ho già chiamato l’ufficio affissioni del Comune di Palermo che sta già provvedendo alla loro rimozione con priorità urgente», afferma Trinca Francesco , spiegando di non sapere dell’origine degli stessi. Le immagini Trinca dice di averle trovate «senza il logo e il marchio di appartenenza» su un blog di un amico: «ho chiesto se potevo utilizzarle e lui ha detto di sì e mi ha rimandato l’email con il File ».

      «Chiedo scusa a tutti – conclude – non ho voluto approfittarmi di nessuno. Ho semplicemente fatto una cosa istintiva. La foto è veramente reale».

      Ora Piantatela ! !

    51. La foto l’ha trovata con il logo. Se osservi attentamente la parte inferiore vedrai le “clonate” fatte al photoshop.

      Questa storia è veramente triste, ma lo è ancor di più chi non capisce l’immensa figura barbina non del signor Trinca (almeno fin quando non si prova la sua malafede) ma chi ha provveduto alla produzione dei manifesti, sia essa un’agenzia pubblicitaria, che, come sono propenso a credere, un tipografo.

      Qui si parla di RUBARE il lavoro fatto da altri.

    52. La foto l’ha trovata con il logo. Se osservi attentamente la parte inferiore vedrai le “clonate” fatte al photoshop.

      Questa storia è veramente triste, ma lo è ancor di più chi non capisce l’immensa figura barbina non del signor Trinca (almeno fin quando non si prova la sua malafede) ma chi ha provveduto alla produzione dei manifesti, sia essa un’agenzia pubblicitaria, che, come sono propenso a credere, un tipografo.

      Qui si parla di RUBARE il lavoro fatto da altri.

    53. Come dici Gneo? Ho copiato il tuo commento?
      No!,ho solo preso spunto, non si vede?!

    54. Almeno qualcuno capisce!

    55. Secondo me non è una bambinata , perchè io penso che dica il vero , non puo essere cosi scemo da cambiare i loghi della regione valle d’aosta e mettere i suoi , lavorando con il commercio penso che le sappiano queste cose , Ma Cmq questa trovata ha avuto un bel successo , tutta internet pullula di questa vicenda . .
      Anche se negativa sene parlato molto !!! e trinca trinca buttalo giu con un aspinta e vedraiii

    56. E’ vero che foto e slogan sono copiati (problema legale) ed è anche vero che il copia/incolla del logo Trinca stona da morire (problema estetico).

      Dobbiamo però riconoscere che la genialità sta nel claim finale: “Tu puoi scegliere. Noi comunque ti aspettiamo il più tardi possibile”.
      Alla fine, anche se sostituiamo la foto e slogan iniziali con altri simili, quello che sciocca (funzionando, in senso comunicativo) è che un’agenzia funebre mandi un invito esplicito ad un incontro che dovrà farsi, ma il più tardi possibile.

      E’ talmente perfetta questa intuizione che le cose sono due: o quello che l’ha realizzata ha un talento innato per il copywriting, o è stato un caso fortuito che non si ripeterà mai più.

    57. http://www.youtube.com/user/impresariofunebre

      eugenio guarda un po tu questo qua come la pensa io mi sono messo a ridere come un pazzo oltre che mi sono toccato ! hihihihih

    58. dimenticavo e sempre il trinca in questione .

    59. che vuoi dire come talento innato per il copywriting ? o un caso forfuito che non si ripetera? tanto per capire anche io perchè di talento non ci vedo niente perche3 si parla di morte

    60. Dicevo del talento perché secondo me conclude bene uno slogan già perfetto inizialmente.

    61. Visto che conclude bene uno slogan già perfetto suggerisco ai creativi di questo blog di utilizzare gli incipit delle campagne degli altri per farvi i fatti vostri. A quanto pare è un’ azione non condannabile.

      Alcuni esempi:

      Dove c’è Barilla c’è casa e dove c’è casa c’è Legno Market.
      Galbani vuol dire fiducia e fiducia vuol dire Panificio Graziano.
      Lavazza, più lo mandi giù e più ti tira su, come gli ascensori Lo Serro.
      Toglietemi tutto ma non il mio Breil, ma se proprio dovessi toglierlo lo cambierei da Matranga Gioielli!

      L’importante, RICORDATE, è che concluda bene uno slogan già perfetto.
      Poi se finite davanti al giudice che ve ne frega. A quanto pare l’importante è fare parlare di se. :O

      Concordo con Gneo.
      approccio R-I-D-I-C-O-L-O! 🙁

    62. L’assessorato alla sanità potrebbe non procedere contro il palermitano che ha copiato la pubblicità
      Scritto da douze

      Venerdì 10 Luglio 2009 11:30
      «Stiamo valutando la buona fede dell’errore, che ci è stata ribadita anche tramite una lettera raccomandata». Albert Lanièce, assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali, commenta così la vicenda che ha visto Francesco Trinca, figlio dell’imprenditore funebre di Palermo, Nunzio Trinca, utilizzare l’immagine della campagna antialcool dell’assessorato, cui il spot è visibile in coda su tutti i video di 12vda.it, per la pubblicità della propria azienda: «siamo sempre molto sensibili al tema delle stragi del sabato sera – racconta Francesco Trinca – e qualche mese fa, nei ritagli di tempo dal lavoro, stavo cercando su Internet delle immagini sul tema. Su un blog ho trovato la foto di questa persona su una sedia a rotelle, al cimitero, che era perfetta. Non c’era nessun simbolo che poteva farmi pensare ad una campagna di prevenzione ed ho chiesto, via e-mail, al titolare del blog se potevo usarla. Qualche giorno dopo lui mi ha risposto affermativamente ed io ho pensato di utilizzare la foto così com’era aggiungendo i nostri recapiti e la frase “tu puoi scegliere, noi ti aspettiamo il più tardi possibile”, che abbiamo utilizzato anche in altre occasioni».
      La particolare campagna pubblicitaria dell’impresa funebre ha stuzzicato i giornalisti della sede palermitana del quotidiano “la Repubblica” che hanno pubblicato un articolo sia sull’edizione cartacea sia su quella on line dando così visibilità nazionale alla vicenda ed in pochi giorni la notizia è arrivata ad Aosta, dove il capo del servizio dipendenze patologiche, salute mentale e promozione della salute, Gabriella Furfaro, ha verificato l’accaduto: «nella foto che è servita per la realizzazione della pubblicità – aggiunge Trinca – non c’era nulla che la collegasse con la Regione Valle d’Aosta. Quando mi è stato spiegato che era stata realizzata per una campagna sociale contro l’abuso di alcolici, ho subito telefonato in Municipio per bloccare la nostra campagna pubblicitaria togliendo i manifesti già pubblicato ed annullando le successive affissioni: ero in obitorio, dove stavo lavorando, ma resomi conto dell’accaduto, ho voluto subito fare qualcosa per correggere l’errore».

    63. Riccardo, resto del mio parere, pur rispettando il tuo punto di vista e confermandoti che anch’io sono d’accordo che il furto debba essere punito sempre e comunque.
      Gli esempi che proponi sono però un furto di galline, mentre qui abbiamo a che fare con un professionista!
      La cosa mi ricorda l’arresto di quel bancario che mise da parte una fortuna raggranellando da centinaia di migliaia di conti correnti, ogni mese, pochi centesimi. Altro che semplice ladro: quell’uomo aveva creato un capitale dal nulla!!! In galera, ma con rispetto…

    64. EUGENIO TI VEDI TROPPI FILM D’AZIONE , SENTI A ME DISDICI CON LA SKY ..6 GRANDE RICCARDO LA PENSO COME TE !

    65. faccio il copywriter per mestiere quindi evito di commentare i commenti, non basterebbe un blog. Vi invito però a guardare questo spot che centra perfettamante l’indole siciliana.
      A parte i troppi “tch”, lo trovo giusto e divertente.
      http://www.youtube.com/watch?v=M_ZmGtvGZlA

    66. Ragazzi , avete fatto un gran casino x questi manifesti , e non vi siete accorti del numero di TElefono delle Pompe Funebri Trinca . hahahaha

      091/476517 Impresa Funebre TRINCA .

      091 e ci siamo
      47 MORTO
      65 LACRIME
      17 DISGRAZIA .

      haahahhahaha c’e’ da morire .,

    67. oddio aperol questi numeri sono adatti al tipo di lavoro oddio..hihihihi cmq il sig.trinca ha fatto bene a comportarsi da gra signore togliendo tutti i manifesti e scusandosi con la regine valle d aosta…complimenti…

    68. ragazzi ma davvero dite io conosco il signor trinca.. e mio fratello cmq a dire che e brutto o non brutto nn c’entra nnt questo c’èntra il messaggio che dice ai giovani di non bere non e giusto toglierli perchè cosi i ragazzi riflettano bene di non bere se no si sà la fine che possono fare cmq gijen non ti mettere a ridere guardando questo filmato http://www.youtube.com/user/impresariofunebre perchè primo o poi anche tu ci vai a finire il piu tardi possibile quindi non fate tutti i scemini perchè questa e stata un idea buona.. anche se levano i manifesti ricordate non bevete alla guida oltre al fatto dei numeri e stato un caso quando mio padre a comprato l’agenzia a messo il telefono fisso e i numeri gli sono stati assegnati quindi ringraziando a dio la nostra agenzia e 1 dei primi in sicilia nessuna offesa per le altre che sicuramente c’è ne saranno altre in sicilia anzi in tutta italia un bacio a tutti

    69. FRANCESCO 6 UN GRANDE CONTINUA COSI … 😉

    70. Grande TRincaaaaaaaaaaa

    71. LA PUBRICITA E GRAZIOSA NON VE LODICE NUSSUNO D”AMMAZARVI BRAVO CICCIO

    72. BIONDOLILLO scrivere tutto maiuscolo equivale a urlare su Internet.

    73. Ke Gran Casino ! !! ! ! huhuhuh

    74. IoGuidoTuBevi
      Origine: http://www.ioguidotubevi.it
      IoGuidoTubevi è il Social Network che cerca per te chi guida sobrio. Registrati e potrai essere protagonista contribuendo ad evitare le stragi di persone e di patenti che purtroppo periodicamente si verificano sulle strade italiane

    75. Bellissima idea, Grande, mi piace. anche se è stata copiata rimane comunque una grande idea. un bacione

    76. bellissimoooo , idea favolosa , anche se è stata copiata devo dire che l’effetto è più inquietante !! bravo nunzio trinca ..

    Lascia un commento (policy dei commenti)