Archivio del 4 agosto 2009

Diego Cammarata

Il sindaco di Palermo Diego Cammarata ha trascorso ieri la mattinata nella sede dell’Amia in via Nenni dove è stata predisposta per lui una stanza ed è stata resa disponibile una segretaria. Cammarata ha incontrato i componenti del consiglio di amministrazione, con i quali ha discusso di bilancio e di piano industriale, e il presidente Gaetano Lo Cicero, con cui si è informato delle priorità dell’azienda.

L’Amia ha diramato una nota in cui si legge: «Cammarata ha chiesto informazioni dettagliate sulla raccolta dei rifiuti in città e, in particolare, sull’andamento del servizio in quelle zone dove, nei giorni scorsi, si erano registrate situazioni di sofferenza. Il sindaco si è occupato personalmente della questione dei mezzi e del piano per l’immediato ripristino delle condizioni che consentano il superamento delle difficoltà che finora ne hanno impedito il pieno ed ottimale utilizzo».

Cammarata, che oggi incontrerà i dirigenti dell’Amia, ha dichiarato: «Ho detto che il salvataggio di Amia è una mia priorità. Per questo motivo da oggi ho trasferito tutta la mia attività nella società e continuerò a lavorare qui occupandomi non solo di Amia ma anche di tutte le attività dell’Amministrazione comunale, svolgendo qui le riunioni e gli incontri. È un modo per dare un segnale di fiducia a questa società e ai suoi dipendenti in cui credo».

In: Palermo | 32 commenti

Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco di Palermo Vito, ha testimoniato ieri a Caltanissetta per oltre tre ore. Il verbale è stato secretato.

Ciancimino, irritato da alcune dichiarazioni del procuratore generale di Caltanissetta Giuseppe Barcellona, aveva detto che si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere.

In: Palermo | Commenti

La mia posizione è scomoda, ho lavorato a Milano e con l’estero quanto basta per cambiare abitudini e punto di vista. Sono tornato per necessità familiari. Professionalmente una perdita, umanamente un pareggio, filosoficamente un guadagno. Il tempo e le occasioni per riflettere Palermo lo offre, sì. Partiamo dal fatto che il tempo è come lo spazio interno di una bottiglia che riempiamo con delle biglie colorate dai nostri sogni, più ne riusciamo ad infilare dentro meno tempo rimane. A Milano il problema del tempo non è avvertibile perché la bottiglia è piena dei sogni altrui mescolati con i propri. A me sembrava di sentire, in ogni momento della giornata e in ogni luogo, una vibrazione che imponeva il ritmo collettivo come un enorme tamburo invisibile percosso da un demiurgo: voga – voga – voga – voga. Continua »

In: Ospiti | 18 commenti

Stasera alle 21:30 all’Ikebana (lungomare C. Colombo) si svolgerà Letture a mare, happening con Maria Cubito e Stefania Blandeburgo che leggono testi di Maria Cubito (già pubblicati su questo blog) accompagnate dalla chitarra di Manlio Noto.

Dalle 23:00 dj set di Mario Caminita (Radio Time).

Ingresso libero.

Ikebana

In: Palermo | 15 commenti

Stasera andrà in scena a Villa Filippina (piazza San Francesco di Paola) al Palarte Festival Le mille bolle blu di Salvatore Rizzo. Interprete Filippo Luna.

Lo spettacolo è una riflessione sull’oggi a partire dal passato e su come, per quanto l’omosessualità sia argomento ampiamente frequentato da giornali, tv, politica, rimane spesso solo un argomento, senza realmente indurre a capire quali siano i dolori a cui si sottopongono coloro i quali, come i protagonisti del monologo Emanuele e Nardino, sono costretti a negarsi tutti i giorni della loro vita insieme.

I biglietti costano da 9,27 euro a 17,51 euro e si possono acquistare online.

“Palarte Festival”

In: Palermo | Commenti