mercoledì 18 ott
  • 83 commenti a “Perdonatemi”

    1. Farai lo stesso commento quando giovedì vedrai Floris??

    2. …sei un eroe! Come hai fatto a guardalo!! Ma più che altro a sentirlo!!!…arrizzano le carni!

    3. State facendo troppo chiasso dimenticandovi il fatto più importante che a soli 5 mesi dal sisma 94 famiglie hanno già una casa.Il resto è la solita demagogia catto-comunista

    4. Sei un grande. Io ne ho guardati due spezzoni da 10 secondi l’uno in cui Papi esaltava le caratteristiche delle casette (mi pare), e in cui una imparziale voce fuori campo diceva che la crisi da noi si è sentita meno che altrove perchè gli ammortizzatori sociali del governo sono stati ok..(col PIL a -5% queste cose si possono dire solo perchè gli italiani non sanno la matematica)

      Sono stato a Cuba un po’ di anni fa. Anche lì l’informazione consiste nel dire quanto è bravo Fidel, quanto è stato alta la produzione agricola dell’anno e, ovviamente, quanto sono cattivoni e in mala fede tutti quelli che ce l’hanno con Cuba, che ovviamente complottano contro il Lider Maximo.

    5. Avremmo avuto lo stesso trattamento in Sicilia ?
      Penso che Bossi lo avrebbe strizzato dai cog…..a Berlusconi
      Al massimo avremmo ottenuto ospitalità nei centri immigrati elemosinando un tetto, un sacco o un cartone dove dormire.

    6. Ah la soddisfazione, ieri, di cambiare canale proprio mentre Porta a Porta cominciava…

    7. @Michele P
      Floris non fa annullare le trasmissioni di informazione politica degli altri canali. La trasmissione di Vespa, per come è stata congegnata, con l’obbligo di eliminare qualunque altra trasmissione e qualunque voce contraria, destava “sospetti” di mera propaganda politica unidirezionale.

      @ Nello.
      Nessuno vuole sminuire la bella notizia che i lavori per la ricostruzione in Abruzzo stanno andando avanti in modo veloce (speriamo che continuino così). La critica è a Vespa e a come viene gestita l’informazione dalla Rai in questo periodo.

    8. Ero tentato di cancellare in maniera definitiva Raiuno dal mio televisore.

    9. ego te absolvo 🙂

    10. Grande!!!
      Nonostante nel mio ufficio i berlusconiani fetano (non è un eufemismo), ho affisso il tuo disegno in bacheca.
      Un saluto dalla capitale

    11. Daniele gradirei un linguaggio più consono. Grazie.

    12. Certo che se si arriva ad obbligare tutte le altre trasmissioni a “slittare”, per concentrare gli ascolti soltanto su “Porta a Porta”, la situazione dei sondaggi “veri” deve essere drammatica: il nostro nanetto deve essere in caduta libera.

      Bene ha fatto RaiTre a mandare in onda il film “La Caduta – Gli ultimi giorni di Hitler”.

    13. Mr Wrong a Cuba dopo quello che hai scritto potresti scomparire o finire in una cella per il resto dei tuoi giorni come tanti dissidenti. In Italia no. È il bello della democrazia.

    14. @Tony: che ci vuoi fare…tutti parlano di regime senza aver mai provato cosa voglia dire cosa voglia dire stare in un regime! Il problema è che aprendo un libro di storia, facendo un giro su google o semplicemtne chiedendo alla nonna ci si potrebbe afare ‘na cultura ed evitare di dire castronerie (per dirla in maniera simpatica)!
      In ogni caso è abbastanza vergognoso quello che è successo! Per me lo potevano purre mandare in onda Floris…mentre Berlusca parlava della ricostruzione e degli attacchi personali dall’altro lato ci sarebbero stati i soliti “catto-comunisti” (dio quanto mi fa ridere st’espressione…) che urlavano per la libertà di stampa, parlavano delle “signorine” del papi e di Nomei al lido”…finchè parlano di questo sono abbastanza inoffensivi!
      Nei sondaggi il PdL scendo a favore di chi? Di nessuno dato che ne PD manco hannoun leader definitivo!!

    15. scusate per i 100 errori di battitura ma sto scrivendo al buioperchè mi secca accendere la luce…minchiune chi malo tempo 😀

    16. Io non ho mai capito perché per fare Porta a porta si debba creare un “cordone di sicurezza” per Vespa e non possa andare in concorrenza con altri programmi. Misteri.

    17. @Michele P.
      La trasmissione (proclama) di ieri sera è l’ennesima conferma di quello che ho anche scritto sul tuo blog.
      Il premier è in totale delirio da onnipotenza!
      Il definirsi migliore anche di De Gasperi ne è la conferma.
      Su quello che è stato fatto in Abruzzo, nulla da dire anzi, tanto di cappello.
      Dopo i primi 40 minuti di trasmissione dedicati all’Abruzzo è stato un auto proclama.
      Addirittura lui avrebbe preferito andare a vedere il MILAN, ma è stato costretto ad accettare l’invito alla diretta.
      MA PER CORTESIA….

    18. silvio attacca sempre Repubblica, minacciandola che perderà lettori; la cosa che mi fa ridere è che la presidenza del consiglio sponsorizza le sue campagne informative anche su Repubblica!
      Notate in questi attimi come compaia il logo “presidenza del consiglio dei ministri” nella home page di Repubblica, per la campagna sulla lettura 😀

    19. Porta a porta?bleah, le odio queste trasmissioni di parte, preferisco quelle imparziali ed equilibrate, che ne sò…tipo annozero.

    20. @Toni Siino:
      Il cordone di sicurezza per “Porta a Porta” si spiega con la necessità di vendere fumo senza che qualcuno smentisca.

      Che ci stiano vendendo fumo è dimostrato da alcune riflessioni “documentate”:

      1) le “casette di legno” (che a ben guardare altro non sono che delle eleganti baracche di legno ad 1 piano) al posto dei container non sono una novità, perché sono state già utilizzate dopo il sisma dell’Umbria del 1997 (dodici anni fa).

      2) anche la presunta “rapidità” con il quale sono state sostituite le tende è opinabile: dopo il terremoto del Friuli (maggio 1976, 33 anni fa!) le prime sistemazioni provvisorie (in container) furono attuate a settembre 1976 (dopo 4 mesi) e completate entro dicembre. Nel caso attuale sono già passati 5 mesi e dieci giorni.

    21. erata-corrige:
      Completate per tutti gli aventi diritto entro dicembre.

    22. La puntata di Porta a Porta di ieri è stata un flop in termini di ascolti. Come si legge su Corriere.it “ha avuto un ascolto del 13,47%, per un totale di 3.219.000 spettatori. Di solito il programma di Vespa ha un ascolto del 18,30% per le prime serate e del 17,50% per le seconde (dati ufficio stampa Rai 2008-2009)”.

    23. E la serata è stata “vinta” da canale 5 con il 22.61% di share (5.750.000 spettatori).
      La caduta, appunto.

    24. un nuovo premier ci vuole e abbiamo una vasta possibilità di scelta: Franceschini, Di Pietro, Grillo,Santoro,D’Alema, Casini, Fini ….. ma no uno, tutti contemporaneamente!!!!! Ecco il nuovo che avanza…..

    25. mi pare che qui giri un po’ di ingratitudine,a quello che leggo.
      Le “casette in legno” sono il frutto di una tecnologia collaudata(sopratutto in California,dove praticamente
      si applica questa metodologia,salvo a fare apparire
      la casa come una casa in muratura,grazie alle attente rifiniture),che consente il massimo della sicurezza in zona sismica.Li’ e’ una pratica assai diffusa e si
      fanno cosi’ anche edifici a piu’ piani.
      Con lo sciame sismico che c’e’ a L’Aquila,voi cosa avreste fatto?

    26. Voglio Ballarò !
      Che Vespa si vergogni, gli verrà un altro neo sul naso.
      Giuseppe,sei perdonato, ma non ci riprovare, sai !?!
      Berlusca ha fatto solo il suo dovere, altrimenti che ci sta a fare, la starlet ?

    27. @ Tony Siino: il paragone con Cuba è, ovviamente, provocatorio.

      Rimane il fatto che la compressione della libertà di informazione (a prescindere dal colore del governo), che in questi tempi è piuttosto evidente in Italia, implica una riduzione della democrazia.

      Mettiamola così: certamente in Italia c’è più democrazia che a Cuba (e vorrei vedere..), ma ce n’è meno di quella che potrebbe esserci 🙂

    28. Dato l’enorme impegno assunto,nel momento della presentazione dei risultati,non c’e’,secondo me,nulla di male a far scivolare di 2 giorni una trasmissione
      condotta con tecniche ormai note,per mostrare agli Italiani che,volendo,si possono raggiungere notevoli e brillanti risultati pur contenendo i costi.
      Se non ho capito male si sono spesi 5 mil di euro per 95 edifici.Se si fa il confronto con altre situazioni
      precedenti,si scopre che le case che dovevano andare ai terremotati se le sono fatte altre persone…Almeno cosi’ si dice.
      E’ apprezzabile infine che il premier non abbia usato il termine “farabutti” nei confronti degli internauti…

    29. Io ieri ho visto porta a porta, tutto.
      Non perchè sia affascinato dal premier, ma perchè se vuoi parlare di qualcosa, devi conoscerla, quindi se vuoi commentare la serata, è il minimo averla guardata.
      Due elementi facili facili
      1. si è parlato pochissimo di case e molto del nano, è stato palese l’intento di dare a berlusconi la possibilità di difendersi senza contraddittorio alle accuse di questi mesi. L’abruzzo è stata solo una scusa
      2. Di cui sopra, ecco il motivo per cui lo stesso servizio non poteva farlo ballarò.
      Hanno detto che spostavano ballarò per fare uno speciale sull’abruzzo. in realtà di speciale c’è stato ben poco, se non berlusconi che sciovinava i suoi dati

    30. Perdonate se sbaglio, ma mi sembra che manchi un argomento a questo dialogo:
      le case per cui si é smosso tutto non le ha fatte il governo, quelle saranno pronte solo a dicembre (forse). Le famose casette di Onna che il premier e il suo staff tentano di far passare come “promessa mantenuta” sono state pagate dalla Croce Rossa e costruite dalla provincia di Trento.
      E Lorenzo Dellai, a capo della suddetta provincia, non è stato nemmeno invitato dal Porta a Porta, o meglio, l’hanno invitato in qualità di pubblico!
      Ditemi se questa non è distorsione della realtà, per me lo è, e mi fa pensare che ci sono troppi farabutti in politica, stampa e televisione (ma questa l’ho già sentita dire)

    31. Ballaro’ e’ stato spostato per dare la possibilita’
      anche
      a gente come Giovanni Floris di seguire Porta a Porta

    32. caro Vicio
      per me hai una visione un po’ ristretta di certi meccanismi.Se fin dal primo momento S.B.non avesse disdetto il viaggio in Russia e se non si fosse mostrato disponibile a seguire,corordinare e disporre in modo diretto gli eventi,se non avesse cooptato tutte le risorse disponibili,se non avesse portato il G8 dalla Maddalena a l’Aquila in tempi tanto ristretti
      e strappato a vari statisti europei l’impegno a fare qualcosa per l’Aquila,etc.etc.etc.
      oggi avrei voluto vedere di cosa stessimo parlando.
      Ci sono cose che si possono fare in tre mesi e cose che
      (e mi riferisco ai restauri di importanti monumenti)
      richiedono tempi ben piu’ lunghi.
      Tutta la strategia degli interventi in Abruzzo e’ stata esposta con chiarezza e mi sorprende che ci sia
      ancora qualcuno che non vuole proprio sentirne di recepire gli interventi che hanno del miracoloso.

    33. dai, ma non mi vorrete mica dire che vi siete “assuppati” anche per 1 solo minuto le favolette dell’acchiappaescort di Arcore

    34. @Tony Siino:a proposito di democrazia,la differenza fra l’Italia e Cuba è paragonabile alla somma di mele e pere,
      poichè Cuba è un paese del socialismo reale caratterizzato dal controllo della stampa e conseguente controllo del consenso,un regime insomma,e l’Italia che dovrebbe essere una repubblica parlamentare è attualmente precipitata nel consesso dei paesi caratterizzati da una stampa parzialmente libera(fonte Freedom House) quindi una democrazia autoritaria

    35. Cuba non l’ho tirata in ballo io per primo e mi fa piacere notare che anche tu noti la differenza tra regime e democrazia (per me non autoritaria).

    36. ascle
      comunque non so dove speri di arrivare mettendo in risalto la statura fisica del premier.
      C’era un vecchio detto siciliano che mi piace ricordare:
      “…chiddu e’ llongu a mmatula…”
      In ogni caso sei uno che ha cattivo gusto e pochi argomenti,se ricorri a questi mezzucci.

    37. informatevi bene su Messina,citta’ nella quale
      a quasi cento anni dal sisma del 1908 esistevano ancora i baraccati.

    38. e’ solo ridicolo parlare di Cuba a confronto dell’Italia
      Castro ,come riconosciuto da molti e’ un dittatore feroce e molta gente e’ dovuta andare in esilio,altro che scrivere su Rosalio….
      I cubani se la passano male,molto male.

    39. piuttosto,
      com’e’ che in questi blog non si e’ mai letto un commento del tipo:
      “io sono stato in Abruzzo,io sono stato a spalare le macerie dell’Aquila,io sono corso a dare una mano,
      io sono disponibile a fare qualcosa,qualunque cosa…”?

    40. Caro Giuseppe, l’assoluzione te la posso dare anch’io 😉 , però la prossima volta fai come me: esci da casa e vai al cinema. Magari a vedere Videocracy – Basta Apparire.

    41. E come diceva il grande Sperandeo…tutt’apposto……..

    42. @mery:
      cara mery, io per l’abruzzo non ho fatto nulla fisicamente, ho solo contribuito economicamente con un’offerta infinitesimale rispetto alla quantità di denaro necessario, ma certamente non vado a prendermi meriti non miei.
      Tutto il meccanismo messo in moto dal governo per aiutare i terremotati è stato doveroso e non intendo criticarlo, la mia critica è rivolta solo all’episodio delle “case di Onna” che non sono state costruite con un piano del governo (ripeto, il governo sta costruendo altre case che vedranno la luce forse a dicembre, parole di Bertolaso).
      Mi infastidisce che il nostro governo si prenda il merito di qualcosa che non ha fatto e utilizzi la tv di servizio per proclamare di aver mantenuto una promessa che in realtà non ha saputo mantenere.
      E mi intristisce vedere che noi italiani pensiamo ancora che «è vero, l’ha detto la tv», perché è questo l’atteggiamento che ha portato berlusconi al punto in cui si trova oggi, non ciò che ha fatto. (naturalmente è solo la mia opinione)

    43. PS: riguardo allo slittamento di Ballarò, evidentemente la gente come Floris ha preferito non vedere Porta a Porta data la bassissima percentuale di ascolti, e in ogni caso Ballarò aveva un inviato in Abruzzo da giorni e avrebbe potuto fare un gran bel servizio sulle case, anche di più dei 40 minuti dedicati all’argomento da Vespa. Sicuramente un programma che non avesse avuto in studio berlusconi avrebbe potuto parlare delle cose per come stanno, non per come si vogliono far apparire, e magari avrebbe potuto anche dire che le case le ha costruite la provincia di trento, non il governo.
      Evidentemente si è preferito evitare che questo accadesse, con un grave danno ai cittadini che devono spulciare la rete per ottenere le notizie. (mia opinione)

    44. M*****a, 42 commenti!!! Pazzesco!

      Se posso dire la mia, non ho mai visto una puntata per intero della tremenda trasmissione di Vespa. Nè adesso, nell’era della caduta del berlusconismo (essì, che vi piaccia o no), nè all’epoca in cui il premier Dalema si faceva intervistare mentre cucinava… che modo allucinante di spacciare la propaganda per giornalismo!

    45. E sia chiaro: lascio questo commento solo per entrare negli “hotpost” di Rosalio! 😀

    46. e allora Lo Bocchiaro ti aiuto a diventare hot anche con questo mio commento!
      p.s. La cancellazione di Matrix e di Ballarò è solo una prova generale di quello che ci attenderà sotto elezioni. Ne vedremo delle belle, anzi non ne vedremo…

    47. Ignorata completamente e ne sono fiera!

    48. Quello che non mi è chiaro è: la puntata era dedicata alla consegna delle case…o no? L’argomento è stato trattato per 15 minuti, 10 dei quali utilizzati per mostrare il presidente ingegnere, il presidente arredatore d’interni, il presidente giardiniere. Poi si è parlato della crisi voluta da Fini (che in realtà pare non esistere), delle prossime elezioni, di Bossi che canta per il suo popolo e di tutte le statistiche del governo. Quindi il tema della puntata non era l’Abruzzo (quello serviva soltanto a convogliare spettatori e lacrime, in effetti mancava soltanto il plastico…e non mi riferisco a Berlusconi) ma l’opera monumentale attuata dal nostro Presidente del Consiglio su tutti i fronti. Chiamatela come volete ma a me è sembrata pura propaganda fatta in un momento di crisi. Se propaganda vi sembra un termine troppo mussoliniano chiamatela pure PUBBLICITA’OCCULTA.

    49. Redazione vergognati , meglio vedere Cucuzza la mattina che il menestrello Vespa la sera … Arrivedereci

    50. Io l’ho visto solo alla fine,quando ha detto che anche lui si chiede come fa la gente a vivere con 1000 euro al mese, ma avrebbe provveduto anche a questo;a parte il fatto che molta gente(i pensionati, i lavoratori dei call center i lavoratori socialmente utili ecc.) vivono anche con 600 o 700 euro, vorrei proprio capire come potrebbe fare questo miracolo: o dimezzare i prezzi o raddoppiare le entrate.Credo che fra poco tempo comunque, il premier dirà che lui è meglio della madonna di Lourdes e di padre Pio messi insieme.

    51. andiamo x ordine.
      Vicio,
      lungi da me volere togliere meriti alla Provincia di Trento.Si sono impegnati
      (a proposito,ma non si erano impegnate quasi tutte le Province d’Italia a contribuire ognuna con un suo specifico progettino da realizzare in Abruzzo?)
      e sono stati i primi a realizzare.
      Ma,caro Vicio,non so come tu vedi l’organizzazione
      della pubblica amministrazione in Italia.
      Io la vedo come una piramide verticale dove in testa
      c’e’ la P.A.Centrale ed alla base ,nell’ordine,Regione,Province ed in ultimo i Comuni.Ognuno di questi puo’ disporre di un bilancio autonomo e non chiede a nessuno,pero’ quando una regione,o provincia,o comune,si trova in difficolta’ chiede i soldi a qualcuno che gli sta sopra sicche’
      rapidamente si giunge a bussare allo stato,e quindi al Governo del momento,che puo’ anche dirti NO.

    52. Ora se si guarda ai terremoti del passato ed ai criteri di intervento dei Governi che si sono succeduti,ovvio che al Cavaliere viene spontaneo dire “sono il meglio di tutti”.Non a caso ho prima citato le baracche di Messina che sono durate x cento anni nell’indifferenza di decine e decine di Governi.

    53. non potete per un verso snobbare Porta a Porta e poi rilasciare commenti.
      Ad esempio
      non e’ vero che non c’e’ stato alcun contradditorio.
      Il Sansonetti,Direttore di una nuova testata, ha posto 4 domande proprio sbattute in faccia al Cavaliere e ritornate come boomerang,perche’ si sa il Cavaliere
      non si scompone mai e risponde x le rime.
      Per chi non lo sa Sansonetti una volta militava nel PCI
      ed e’ un bravo e valido giornalista maturato
      (ed ammorbiditosi) via via nel tempo.

    54. in quanto a come si fa a vivere con 1000 euro al mese,
      vorrei ricordarvi che negli anni 50 non esistiva alcun
      tipo di welfare e c’era gente che viveva sulle promesse di pagamento che poi spesso venivano soddisfatte in natura,
      per esempio,
      i contadini onoravano i propri debiti al tempo della
      mietitura o della vendemmia e raramente vedevano la moneta sonante.
      Ma sopravvivevano.

    55. Stanton
      Il Premier vanta l’esperienza di avere realizzato Milano 2 e Milano 3 e quindi e’ stata una vera grande fortuna per i terremotati d’Abruzzo trovarsi di fronte una risorsa tanto preziosa.

    56. Avviso ai non allineati con il regime:
      state attenti a quel che dite, Feltri ha un dossier su ognuno di noi!

    57. mery, se pensi che sansonetti sia un giornalista che fa domande “scomode” a Silvio solo perchè era uno del PCI forse non hai mai visto VERI giornalisti all’opera.
      Ti linko questo sito web, dacci un’occhiata, poi ne riparliamo: http://antefatto.ilcannocchiale.it/
      Magari scoprirai che Zamberletti nel 1980, terremoto dell’Irpinia, in un tempo inferiore a quello sbandierato da Silvio ha dato case a più terremotati.
      Oppure aspetta il 23 settembre e te lo vai a comprare in edicola.

    58. scusa Leone,che mi proponi?La lettura di Travaglio?
      No grazie.
      Io posso avere dato l’impressione di prendere le difese del Premier,ma ho solo cercato di correggere affermazioni a mio avviso senza capo ne’ coda.
      A leggere certi commenti resta il dubbio se dietro c’e’ l’immaturita’ del ragazzino o la smaliziata furbizia del galoppino di partito.
      Ci sono tantissimi argomenti su cui si puo’ attaccare il governo e chicchessia,ma bisogna saperli cercare e presentare gli argomenti.
      Tornando al Premier mi pare che tutti i giorni viene sottoposto ad uno stress immane da gossip di vario tipo
      e quindi viene distolto da problematiche d’interesse generale.Inoltre queste continue accuse di tendere verso un regime,fanno ridere.
      Ma se non riusciamo nemmeno a fare lavorare i 3000
      dipendenti che sono pagati per togliere i rifiuti e ci hanno fatto passare un’estate in una citta’ ormai avviata al massimo degrado!
      Sporcizia,disordine,cattivi servizi,code
      questi sono alcuni veri problemi,altro che andare a ficcare il naso nei fatti privati del Premier.

    59. stalker
      mi sembri esperta di insalata russa

    60. @mery
      “Tornando al Premier mi pare che tutti i giorni viene sottoposto ad uno stress immane da gossip di vario tipo e quindi viene distolto da problematiche d’interesse generale”
      mery, a me non sembra che dalle problematiche di carattere generale ci si distolga da solo, se la pratica lo stressi o meno lo sa solo lui, certo c’ha ‘na certa età!
      http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/foto-berlusconi/9.html
      ma si sa, questi “farabutti” giornalisti
      http://espresso.repubblica.it/dettaglio/silvio-e-patrizia-tutte-le-intercettazioni/2104809

    61. se c’è una cosa che mi fa schifo è l’insalata russa, non amo cibi troppo pasticciati, mi piace il cibo genuino e semplice!
      ti saluto

    62. Io non vedo l’ ora di assupparmi quella fantastica trasmissione a senso unico e spudoratamente di parte che si intitola ANNOZERO.
      Mi divertono quelle vignette , quelle battute da cabaret , quella giovane opinionista figlia di papà che parla da proletaria. Insomma un concentrato di TV-verità, un esempio di giornalismo fatto di cronaca e soprattutto un programma per quei 4 gatti che vogliono sentirsi dire le solite cose sull’ anticristo.

    63. @mary ma chi si dovrebbe occupare del degrado della nostra città se non il sindaco espressione diretta dell’unto di cui sopra?

    64. x la precisione Sansonetti è stato direttore di liberazione quotidiano di rifondazione poi silurato ,ma non mi pare che sansonetti abbia fatto domande scomode anche perchè lui non vuole giornalisti che fanno domande scomodequindi mary mi sembri alquanto ingenua oppure non so……..

    65. per una volta ho visto il mio piccolissimo contributo andare a buon fine,e che sia stato il nano”mi piace”hihihi!!!fa l’ho stesso, ma una cosa non ho visto nella puntata c’erano i cuscini sotto la sedia del berlusca???

    66. @mery:
      La piramide amministrativa va benissimo, ma non comprendo cosa c’entra il discorso sui bilanci e sul trovarsi in difficoltà con l’argomento di cui stiamo trattando, c’è poco da girare intorno al problema: i soldi li ha usciti la Croce Rossa Italiana come frutto di una raccolta fondi, la progettazione e il lavoro li ha curati la provincia autonoma di Trento utilizzando anche volontari della protezione civile. Il governo non ha contribuito economicamente, non ha contribuito in fase di progetto, non ha contribuito con il lavoro ne con l’urbanizzazione (gestita dalla provincia dell’Aquila). Il presidente del consiglio dei ministri è arrivato solo a cose fatte per prendersi il merito davanti alle telecamere e per fare ciò che ha sempre saputo fare: propaganda.

    67. @mery:

      “negli anni 50 non esistiva alcun tipo di welfare”

      Dove hai studiato la storia? Su “Una Storia Italiana”?

      Purtroppo (per te), la maggior parte delle cose che hai scritto non sono vere o sono opinioni spacciate per fatti.

    68. @mery: ‘Il Premier vanta l’esperienza di avere realizzato Milano 2 e Milano 3 e quindi e’ stata una vera grande fortuna per i terremotati d’Abruzzo trovarsi di fronte una risorsa tanto preziosa.’
      Ma mi prendi in giro? 😀
      Questa è davvero divertentissima! 😀

    69. Angelo
      solo per citarne un paio,negli anni 50 mi risulta che non c’era assistenza sanitaria degna di tal nome per tutti,e non c’erano le pensioni sociali e le indennita’ di accompagnamento.La gente senza lavoro,sopratutto le donne,erano casalinghe a carico di qualche familiare,
      e c’erano veramente tanti casi di gente indigente e disperata,cui mancava tutto.

    70. vicio
      non capisco la tua visione dei compiti di un governo.
      L’intervento di Trento e’ solo un tassello del mosaico,e nessuno gli toglie il merito,che e’ notevole.
      Merito che pero’ anche in questo blog qualcuno ha messo in dubbio cercando di sminuire la validita’ della soluzione tecnica adottata,la qualita’ della abitazione.
      Secondo me
      il Governo si e’ impegnato su un programma molto piu’ vasto e ce lo ha presentato in televisione,per cui alle scadenze avremo modo di tornare sull’argomento,
      anche se fin da ora non escludo che ci saranno le contestazioni e pure la moltiplicazione dei terremotati
      Quindi,occhio ai CONTROLLI

    71. a me questo sembra un paese dove ognuno fa quello che gli pare e scrive quello che gli piace.Quindi non concordo con certi accostamenti con certi regimi di ieri e di oggi.Piuttosto non posso fare a meno che questa specie di anarchia diffusa alla fine penalizza la qualita’ di vita dei cittadini (che non sono tutti eguali e non sono certamente uno stinco di santo).
      Per fortuna adesso e’ piovuto e la citta’ si e’ data una lavata,ma non dimentico quella che e’ stata l’estate palermitana appena trascorsa ed ampiamente documentata su tutti i mezzi d’informazione.
      Ora il fatto e’ che la qualita’ di vita dipende non solo dal tenere pulita la citta’,ma nel fornire servizi decenti,che sono tanti,in campi svariatissimi.
      In questo scenario mettersi a fare opposizione con le escort mi sembra fuori dal mondo.E poi,messo in crisi questo Premier,chi dovrebbe sostituirlo,oggi?

    72. @mery:
      secondo il tuo ragionamento, se un istituto di ricerca italiano scopre una miracolosa cura contro il cancro, e lo fa con i soldi del Telethon, il governo potrebbe dire «questo è opera nostra» perché quell’istituto è solo un tassello dell’intera struttura sanitaria.

      parafrasando la saggezza popolare penso che non ci sia peggior cieco di chi non vuol vedere.
      Non capisco perché girare intorno al discorso: il merito (notevole, come tu stessa confermi) alla provincia di Trento ed alla CRI gli si è tolto completamente.
      Si è assistito allo show-monologo del presidente del consiglio progettista, architetto, operaio e arredatore d’interni, non si è data la parola al presidente della provincia di Trento (che insieme ai responsabili della CRI ed agli uomini della protezione civile avrebbe dovuto essere l’unico protagonista della serata) e si è cercato di far passare la cosa come una grande opera del governo che ha saputo mantenere le promesse fatte… facile mantenerle quando il lavoro lo fanno gli altri.
      Per tutto il resto avremo tempo (come dici giustamente) per verificare l’evoluzione delle cose, resta il fatto che quest’episodio segna un ennesimo traguardo nell’opera di ricerca della popolarità del premier, che sembra l’unica cosa che si impegni realmente a fare.

    73. …tutti pazzi per Mery

    74. che strana coincidenza,Valentina.Stamattina anche il mio oroscopo,Scorpione,diceva qualcosa di simile.Grazie
      di cuore.

    75. Vicio
      potremmo continuare all’infinito.Intanto in Italia di ricerca se ne fa poca,e’ male pagata e quel poco che si fa da scarsi risultati.E’ una vecchia polemica.Ci sono ricercatori a vita che non hanno mai prodotto un bel niente,ma continuano a ricevere lo stipendio con i soldi dei contribuenti.Pero’ tutti mettono nei loro programmi preelettorali al primo posto la ricerca e l’innovazione tecnologica,parole che alla messa in pratica lasciano il tempo che trovano.
      Comunque il tuo intervento e’ sicuramente servito a fare emergere il merito della CRI e della Provincia di Trento.Dal Governo non possiamo che aspettarci di piu’,
      molto di piu’.
      Non capisco cosa vuoi dire con la frase”facile mantenere le promesse quando il lavoro lo fanno gli altri”
      Vorresti forse vedere i nostri ministri in Abruzzo
      armeggiare con piccone e badile?

    76. Non ci fa…ci è proprio…
      Non capisce.
      Meri, cara ragazza, non ci è andato il Presidente della Provincia di Trento, in compagnia di assessori e consiglieri provinciali, ad armeggiare con picconi e badili…

    77. Gaetano figlia ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    78. Ho seguito Porta a Porta con Berlusconi per farmi un’opinione personale di ciò che ha detto.Essendo militante e dirigente locale di un partito di centrosinistra, mi son beccato un farabutto, dopo il cogli.ne di due anni fa. Questo è il rispetto delle opposizioni del nostro Presidente del Consiglio.
      Sulle case di Onna, costruite dalla Provincia di Trento con i contributi della Croce Rossa, cosa c’è da aggiungere ? Berlusconi ricorda molto un certo personaggio del Ventennio, con le debite proporzioni storiche, ma che si vanti di aver superato De Gasperi, nella qualità del suo governo, mi pare un paragone risibile. La Storia è sotto gli occhi di tutti, basta documentarsi e non è questa la sede opportuna.
      Una cosa, da democratico convinto, mi preme ribadire, Berlusconi è stato scelto dalla maggioranza degli italiani e ha dunque diritto di governare con la sua coalizione. Vedremo a consuntivo come lo avrà fatto.
      Lo stesso dicasi per Cammarata, eletto Sindaco dai palermitani e dunque tenetevelo fino a scadenza mandato.
      Sono le regole elementari della democrazia che occorre rispettare, come bisogna rispettare chi la pensa diversamente,che solo per questo viene tacciato di essere farabutto e cogli.ne.

    79. IO nn ho seguito, ho letto a posteriori quel ke ha detto, questo signore è offensivo e totalitarista, megalomane sicuramente.
      Vorrei ricordare solo che gli italiani, anche aiutati dai nuovi mezzi mediatici hanno donato una fiumara di denaro di cui ancora non si conosce l’esatta entità.
      Da quel che mi raccontano ciò non è stato rilevato, hanno o meglio … sono riusciti in qualche modo a far emergere la raccolta di porta a porta e la parte della crocerossa.
      E tutti gli sms mandati? ( milioni) ke facevano capo ad un unico contocorrente della protezione civile?
      Non sarebbe stato male sentire dalla bocca del presidente un sentito ringraziamento a tutti gli italiani, anzichè parlare in modo che sembra che i soldi li abbia messi di tasca lui.
      ***********************************
      PS. a Borgo Valsugana da qualche giorno non si riesce a dormire, strani rumori si sentono dal cimitero, qualcuno si rigira nella tomba.

    80. ERRATA CORRIGE: Scusate, a Roma non si riesce a dormire.

    81. non credo che l’aggettivo “farabutti” si riferiva a tutta la stampa,la TV,e la Politica
      ma
      a certa stampa,certa TV e certa Politica.
      Quindi non mi pare il caso che chi sta a SX debba ritenersi necessariamente offeso.
      In quanto alle case di Onna,non sarebbe il caso di spiegare da chi prende i soldi la CRI ,la Regione
      e la Provincia di Trento?

    82. scusate
      ma i Vigili del Fuoco,la gente della Protezione Civile,
      le Tendopoli e le mense per i terremotati,gli affitti degli alberghi sulla costa,e quant’altro,su quale conto incidono?

    Lascia un commento (policy dei commenti)